Autore Topic: Actual Play: cos'è  (Letto 7492 volte)

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Actual Play: cos'è
« il: 2010-12-23 01:27:07 »
Oh, era un po' di tempo che non facevo un bel thread esplicativo rivolto alle folle oceaniche di GcG. Fare il moderatore porta via un sacco di tempo, per fortuna adesso non sono più da solo...

Comunque... oggi si parla di Actual Play.
In un primo tempo questo thread avrebbe dovuto intitolarsi "Actual Play: Threat or Menace?", oppure "Actual Play: il terrore corre sul web", giocando sul panico che prende un sacco di gente solo al pensiero di "doverne scrivere uno". Poi ho preferito un titolo più chiaro. Però è un fatto che questo terrore c'è, e sta incasinando il forum.

Per questo, farò (faremo) uno sforzo per non usare più "Actual Play", usando invece man mano i suoi sinonimi nelle varie situazioni (esempi concreti, cronache di gioco, gioco reale, etc.). E' un peccato, perchè si perde un unità linguistica che era anche un unità concettuale, e una vera e propria "bandiera filosofica" su cui è basato tutta la teoria forgita. Ma quando una cosa è chiaro che non funziona a livello di comunicazione, bisogna rassegnarsi a cambiarla.

"Actual Play" significa semplicemente "gioco reale". Contrapposto a "cose immaginate in assenza di esperienza reale", "cose inventate per chiacchiere da forum", "voli pindarici e discussioni sul sesso degli angeli", "teorie fumose mai testate in gioco", e così via.

NON significa "scrivi la cronaca di una partita di gioco". Certo, una simile cronaca (se parlasse proprio del gioco, di come si è svolto, e non del solo contenuto immaginario) sarebbe un esempio di actual play, ma solo un esempio. Così come "I promessi sposi" sono un esempio di uso della lingua italiana, ma non è che quando ti dicono "parla in Italiano" devi recitare tutti i Promessi Sposi.

Ecco, come metafora è perfetta: "Actual play" è come "parla in Italiano". Cioè è "parla di gioco reale, concreto".

E questo si esplica in maniere diverse a seconda del contesto:

* Se stai facendo una domanda, invece di scrivere "ma se riduci l'immedesimazione a livello di media, ottengo minore narrativismo?", che non ci capisce niente nessuno, parla in Italiano (parla di gioco concreto): spiega, concretamente, con esempi di gioco, cosa intendi (e in questo caso fare una cronaca completa della partita non solo è inutile, è pure controproducente: come fa il poveretto che ti deve rispondere a sapere dov'è la parte saliente di tutta quella massa di testo?)

* se dai una risposta, idem come sopra, dalla in termini pratici (recentemente in un thread ho detto, parlando di un gioco specifico "in gioco non mi è mai capitata una situazione come quella che descrivi". Nella risposta ho avuto il dubbio, che non sono stato a approfondire perchè irrilevante ai fini del discorso, che l'interlocutore fosse rimasto deluso perchè "non avevo fatto un esempio di actual play". Beh, dire cosa succede (o non succede) nella mia esperienza di gioco, cos'è se non actual play?

* Se parli di teoria,devi farlo rimanendo ancorato al gioco pratico. Questo significa che può essere basata sul gioco pratico, e dimostrata solo tramite actual play. Attenzione: non POSTANDO actual play (che quella è una prova da ridere) ma GIOCANDO TU IN PRIMA PERSONA. Gioca e sperimenta le tue teorie. Altri faranno lo stesso, e si vedrà se funzionano. Ma ciascuno dovrà vederlo in "Actual play": provando di persona. Nel gioco reale. (postare, o peggio, richiedere una cronaca di un actual play come "dimostrazione" di qualcosa è francamente ridicolo. Si fa su story-games perchè anche lì la cultura forgita si è persa, e lo usano così soprattutto i troll)

* Se racconti una tua giocata, non devi limitarti alla fiction, al contenuto immaginario, alla bella storia. Quello non dice niente, è completamente inutile. E' molto più utile (e interessante) se racconto L'ACTUAL PLAY, cioè "il gioco reale": cosa è successo al tavolo, chi erano i giocatori,  come ha funzionato il gioco etc.

Notare che "Actual Play" può voler dire tutte queste cose, a seconda che si applichi al chiedere, al rispondere, al dimostrare o al raccontare. Per questo è così diffuso ed efficace come termine.

Però usarlo in Italia genera confusione: tutti apparentemente credono che si riferisca sempre e solo al raccontare, e non solo un pezzo, ma TUTTA una partita. Che questo uso sia anche quello che serve per "dimostrare" (questo temo che sia perchè gran parte dei giocatori italiani sono ormai ex-giocatori. Almeno quelli che frequentano i forum. E quindi anche quando gli dici "dimostralo con l'actual play" gli viene in mente che si tratti di scrivere un post, non di giocare)

Quindi, come ho detto, faremo uno sforzo per usare rispettivamente "chiedi facendo esempi concreti","rispondi facendo esempi concreti", "basa la tua teoria sul gioco reale", "parla di teoria in termini concreti di gioco pratico", "quando racconti le tue partite non limitarti al contenuto immaginario". Che chiarisce meglio di che si tratta in ogni caso, ma che fa perdere il fatto che alla fine è sempre lo stesso concetto: "il gioco reale è meglio delle chiacchiere sul sesso degli angeli"

E fa perdere anche la portata "rivoluzionaria" del fatto di richiederlo, l'actual play, rispetto alle "discussioni sui gdr" che si facevano prima nei forum...

Chiudo quotando l'ultima versione (molto più succinta e chiara delle prima: è stata rifinita diverse volte nel corso degli anni) dell'introduzione di Ron Edwards al concetto nel regolamento del sottoforum "Actual Play" di The Forge (ricordo a chi non conosca la divisione dei sotto-forum su the forge che "Actual Play" è anche l'unico sotto-forum dove si possa parlare di teoria e di big model...)

Da "Welcome to the Actual Play forum - please read here first ": (le sottolineature le ho aggiunte io)

1. Posting here is about discourse. It can light and funny, deep and intense, or whatever, but whatever you write, the ideas and points may be subjected to scrutiny. People are to be treated with genuine courtesy; ideas are here for all-out dissection. Or more gently, for comparison and reflection.

Each thread must have a topic, and the replies should stay with it. Discussions can often spark new topics, and I ask that you pay attention to those times when you really want to talk about something besides the thread's topic. When that happens, please start a new thread. You can always include a link to the original thread for context. Threads can become twisted and humpbacked under accumulated topics, so it will greatly help me, and the site as a whole, if you self-regulate toward this end.

2. When you begin a thread, please include some account of or reference to any experience with role-playing. It can be from the distant past or a session you finished five minutes ago; it can be brief or long, detailed or sketchy; it can be about the game as a whole across ten years of play, or about five isolated minutes of play. It's helpful to name the game and to give a little social context.

The sole purpose for this requirement is for people to understand exactly what you mean. Long experience has shown me that without such content, discussions about role-playing swiftly nose-dive into multiple individual soliloquies.

3. Be quite familiar with the Site Discussion sticky, which concerns general etiquette and moderation here. As moderator, I am especially intolerant of what I perceive as intellectual, emotional, or social dishonesty.

4. "Theory," here, has a simple definition: making sense. It doesn't necessarily mean abstract, or complicated, or profound. You are welcome to introduce any concepts or ideas about role-playing for purposes of discussion. Over the years here, I've summarized some of my conclusions about role-playing in the Big Model (humorously named), which you can read about in the Articles section if you want. You're not expected to agree with any of it in order to post here, nor is this site supposed to be some kind of armed camp dedicated to its defense. That said, if you want to understand it better, or if anything in the articles seems wrong to you, then post about it here using the rules above, especially #2.


Da una vecchia versione del regolamento del sottoforum "first thoughts" (vecchia perchè quel sottoforum è stato chiuso, la gente lo usava per la teoria o per presentarsi e non per il suo scopo):

"Consider posting in Actual Play first. The Actual Play forum is probably the best entry point for you to post, but not about your game in design. Post instead about any experience you’ve had playing published games. Why? Because, although it may be hard to believe, but we really and truly do not know what you may mean by “balance,” “immersion,” “real role-playing,” “realism,” or any of a host of other terms. However, if you use the term while talking about a real instance of play, then we will indeed learn what you mean by it, and can honor that meaning in later posts of yours. The alternative is to see a tedious and usually contentious muddle of posts in your thread as people try to find out what you mean and you (thinking you are being attacked) defending it without clarifying.

Dice anche "Make sure you know what result you want from posting. Why are you posting? The First Thoughts forum is not an advertising board. It's not a place to take polls of what people like and hate. You’re beginning a discussion, so let us know exactly what you’d like to discuss. Saying “blah blah I think X blah” doesn’t start a discussion. Neither does “Do you think X or Y? tell me all your blah!” There are lots of other websites for that sort of thing.", che è utile ricordare visto che in questi giorni su parla di richiedere questo anche qui.

E mi adeguo alla regola chiarendo che in questo thread, voglio solo post sul COS'E' l'actual play: chiarimenti, aggiunte, obiezioni, ma solo sul COS'E'. Se non siete d'accordo sul fatto che serva o avete altre cose da dire al riguardo che non riguardino COS'E', aprite un altro thread.
« Ultima modifica: 2010-12-23 01:33:20 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Rafu

  • Membro
  • Raffaele Manzo - clicca le icone per e-mail o blog
    • Mostra profilo
    • Orgasmo Cerebrale
Actual Play: cos'è
« Risposta #1 il: 2010-12-23 01:44:53 »
Io suggerirei di pulire quel primo post da un 50%+ dei commenti sarcastici e dalle lunghe citazioni in inglese, tenendo solo il blocco centrale di spiegazione in italiano di che cos'è un actual play (che è lodevolmente chiaro e semplice) e di renderlo uno sticky.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Actual Play: cos'è
« Risposta #2 il: 2010-12-23 02:18:26 »
Nelle intenzioni, una versione semplificata e senza i commenti legati al contesto attuale (ma con link ad esempi) dovrebbe finire nel regolamento. (per adesso, come sticky in vanilla non c'è più posto. Ho già messo il link nella mia raccolta però)
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Michele Gelli

  • Amministratore
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
    • narrattiva
Actual Play: cos'è
« Risposta #3 il: 2010-12-23 10:12:54 »
Io arricchirei di esempi. Non solo miei e di Triex (notori grafomani) ma anche più piccoli e circostanziati.
--
Michele Gelli - Narrattiva
<< I'm the next Avatar. Deal with it. >> Korra (Legend of Korra)

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Actual Play: cos'è
« Risposta #4 il: 2010-12-24 10:47:12 »
Concordo con Michele.
Anche con Raffaele, a cui Moreno ha già risposto, però.
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Simone Micucci

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Simone -Spiegel- Micucci
    • Mostra profilo
Actual Play: cos'è
« Risposta #5 il: 2010-12-24 13:20:58 »
Bè, in questo thread l'utente -Spiegel- posta in modo semplice e diretto un breve actual play esempio concreto.

Citazione
ieri sera stavamo giocando quando mi è successo un caso particolare, sul quale chiedo spiegazioni.

Mayleen, la Trollbabe in questione, è entrata in un'oasi mistica, all'interno del mortale Deserto delle Anime Perse.

Qui ha avuto una scaramuccia col Guardiano dell'Oasi, non è riuscita a farsi accettare da lui e se ne è andata. Conflitto perso senza ritiri.

Nel scena successiva, mentre vagava nel deserto, evoca la tigre del guardiano fuori dell'oasi.
Ci riesce e decide di allacciarci una relazione (siamo ancora nella stessa scena).

Io ridò un'occhiata al manuale, che oltre a dire che al termine di un conflitto la TB allaccia relazione automaticamente con i PnG non importanti che erano presenti durante il conflitto (come la tigre; non era presente, ma era parte in causa, e mi sembrava ovvio fosse possibile) dice anche che è opportuno giocare un pò l'allacciarsi della relazione.

Il giocatore fa un pò di moine, io faccio la tigre un pò diffidente......e viene naturale chiamare il conflitto sull'ingraziarsi la tigre. O_o'
Conflitto che il giocatore perde, segnandosi la Relazione "Nemico" con la tigre.

È corretto? O è stato un errore?
Francamente non sono in grado di valutarlo, la giocata è stata abbastanza fluida e al giocatore non è dispiaciuto come sono andate le cose (almeno credo), ma ho la sensazione che avrebbe dovuto decidere lui fin da subito che relazione avere con la tigre, e poi avremmo dovuto giocarci come avveniva.

Non è valido come esempio di breve AP EC? Anche perché stanno per arrivarne altri...

[editato per sistemare il link - Moreno]
« Ultima modifica: 2011-02-09 12:39:50 da Moreno Roncucci »
Simone Micucci - GcG Global Fac - Fan Mail: 70 - Pacche sulla Spalla: 1. "Difficile avere nemici con Caldo+3"

Mauro

  • Membro
    • Mostra profilo
Actual Play: cos'è
« Risposta #6 il: 2010-12-24 13:51:23 »
Esempi Concreti di Esempi Concreti: qui c'è il mio e quello di mio fratello di Steal Away Jordan, partendo dai quali si è anche affrontata un po' la questione delle parti non chiare del manuale.

[sistemato il link - Moreno]
« Ultima modifica: 2011-02-09 12:42:06 da Moreno Roncucci »

Alessandro Piroddi (Hasimir)

  • Membro
  • Choosy Roleplayer
    • Mostra profilo
Re:Actual Play: cos'è
« Risposta #7 il: 2011-10-05 15:59:17 »
Scopiazzando da qui per spiegare al mio attuale gruppo cosa volevo che facessero, ho formulato tale definizione che spero possa tornare utile come riferimento futuro.

...

Un Actual Play è un testo (breve, lungo, brevissimo, dipende da te) in cui racconti una tua giocata.

Ma attenzione!

Non devi limitarti alla fiction, al contenuto immaginario, alla bella storia.
Quello non dice niente, è completamente inutile.

E' molto più utile (e interessante) se racconti L'ACTUAL PLAY, cioè "il gioco reale": cosa è successo al tavolo, chi erano i giocatori, come ha funzionato il gioco, cosa ti ha divertito, cosa no, etc.

TUTTO ciò che accade al tavolo in relazione al gioco è pertinente e rilevante SE tu come giocatore lo hai trovato degno di nota.

Fosse anche il fatto che un giocatore parla sempre, un giocatore non parla mai, un altro davvero non ti piace come gioca, un altro invece ha troppo culo ai dadi ... e ovviamente come il regolamento di gioco ti sembra incidere su tutto questo.

In realtà è sufficiente riportare un paio di esempi di quand'è che ti sei divertito di più, e quando di meno, e quando invece ti sei grattato la testa perplesso.
www.unPlayableGames.TK ...where game ideas come to die

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Re:Actual Play: cos'è
« Risposta #8 il: 2013-06-03 02:01:51 »
Rivedere questo thread mi ha ricordato che sta bene qui:

Dubbi sull'uso di Actual Play  http://www.gentechegioca.it/smf/index.php?topic=8524.0
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Tags: