Autore Topic: [CnV] Il Ramo di Spiegel  (Letto 14632 volte)

[CnV] Il Ramo di Spiegel
« Risposta #30 il: 2010-12-11 22:28:34 »
Citazione
[cite]Autore: -Spiegel-[/cite]effettivamente considerare le comunità dei fedeli più piccole mi renderebbe molto più facile inserirli in grandi città con non fedeli, ad esempio..

Ammetto che la frase non mi è chiara, ma se intendi che immaginare in generale città piccole, per poi inserire dei non fedeli in città eccezionalmente più grosse ti è più facile, strafregatene, sei tu che crei la città, per me potrebbero anche esserci 80 non credenti in una città di 100, basta avere abbastanza pallottole XD
« Ultima modifica: 2010-12-11 22:30:49 da Talos 2.0 »

Tronk

  • Membro
  • Michele Ronchini
    • Mostra profilo
[CnV] Il Ramo di Spiegel
« Risposta #31 il: 2010-12-12 10:27:10 »
Nella mia visione c'è un gruppo di persone che vaga con una carovana, trova un posto in cui fermarsi e fonda la città. Adesso siamo almeno alla seconda generazione, quindi ci sono più persone, ma io una città da 1000 abitanti la considero già medio-grande. Questo anche basandomi su quello che si può trovare in una città tipica (pag. 12 del manuale, anche se naturalmente il nostro mondo può essere diverso): se una città tipica ha una sola scuola con una sola aula non mi aspetto più di 40 bambini, di età variabile. Facendo un conto di 2 bambini per famiglia e 7 componenti totali la città arriverebbe a 140 abitanti.
Oltre questo numero la città comincia ad avere bisogno di un dottore, di un altro emporio ecc. e diventa "grande". Questo è quello che mi immagino io.

Poi tieni conto che nel gioco il mio personaggio ha una scala di visione un bel po' sballata: Bridal Falls è definita come una comunità piccola (sempre rimanendo sul canon del manuale) e il suo paese lo era ancora di più.


Riguardo alle grandi città di non fedeli con all'interno una piccola comunità di fedeli (magari in un quartiere solo loro) devo dire che la cosa mi fa un po' storcere il naso. Quelle non sono le città dell'Est? Non ci siamo allontanati da quella corruzione per fondare una nostra società fondata sui valori morali del Re della Vita? Intendiamoci, in certi casi potrei anche accettare una massiccia presenza di non fedeli (esercito territoriale con famiglie al seguito accampato da tempo vicino ad un ramo), ma in generale non la vedo molto bene.

Simone Micucci

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Simone -Spiegel- Micucci
    • Mostra profilo
[CnV] Il Ramo di Spiegel
« Risposta #32 il: 2010-12-12 11:39:07 »
Ringrazio tutti dell'interesse.

Ringrazio anche Moreno che mi ha whisperato una serie di note storiche che mi sembra vadano a sostegno della visione di Tronk, che dopo aver letto il suo ragionamento approvo in pieno, anche perché immaginare città di quella portata (1000 una città media) come normale mi ha sempre creato qualche problema, solo che ho iniziato a rendermene conto solo di recente.

Frasi particolari che mi hanno fatto pensare:

Citazione
se una città tipica ha una sola scuola con una sola aula non mi aspetto più di 40 bambini, di età variabile. Facendo un conto di 2 bambini per famiglia e 7 componenti totali la città arriverebbe a 140 abitanti.
Oltre questo numero la città comincia ad avere bisogno di un dottore, di un altro emporio ecc. e diventa "grande". Questo è quello che mi immagino io.


Citazione
Cioè, in California (che era molto più civilizzata dell'Utah: qui siamo dopo l'epoca di Zorro, per dare un idea...) c'erano in tutto, nel 1848, 14.000 persone...

Quindi, io i rami li vedo molto più piccoli. Divisi più su base geografica che per popolazione (se per raggiungere 1000 fedeli un sovrintendente deve fare 1500 km in territorio ostile, forse si accontenta di 100...). Si andrà da rami piccolissimi di 50 persone (un ramo simile sarebbe sull'orlo del trasferirsi altrove, ma ce ne sarebbero) fino anche a mille, sì, ma come estremo superiore della scala.


Citazione
[p]per sono grandi quanto chi li crea sente bisogno che siano tali[/p][p]però non credo di andare a parlare con mille persone quindi valuti il GM :P[/p]


Quindi diciamo che consideriamo una città media tra le 100 e le 200 persone (estremi da medio grande a medio piccolo).
Lo so che non è più di tanto rilevante, ma tenete presente che io GM devo dare descrizioni credibili dell'ambiente, e una città di 200 persone considerata "sostanziosa" è diversa da una città con 1000 persone considerata "nella norma". ^_^

Di conseguenza vorrei rettificare il numero di abitanti di Eagle Point, dicendo che è un Ramo sostanzioso (circa 200 persone, seguendo il ragionamento di sopra).

----
Sui non fedeli e i fedeli:

Citazione
[cite]Autore: Talos 2.0[/cite]
Citazione
[cite]Autore: -Spiegel-[/cite][p]effettivamente considerare le comunità dei fedeli più piccole mi renderebbe molto più facile inserirli in grandi città con non fedeli, ad esempio..[/p]
[p]Ammetto che la frase non mi è chiara, ma se intendi che immaginare in generale città piccole, per poi inserire dei non fedeli in città eccezionalmente più grosse ti è più facile, strafregatene, sei tu che crei la città, per me potrebbero anche esserci 80 non credenti in una città di 100, basta avere abbastanza pallottole XD[/p]


Immagina una piccola comunità di fedeli dentro una comunità più grande di non-fedeli, come potrebbero essere i Rami vicino ad est. Bè, se le piccole comunità di fedeli sono di 500 abitanti...altro che piccola comunità, diventa un vero e proprio Ghetto della Vita dentro una metropoli.... XD
Almeno era il ragionamento che feci io, che mi impedì di fare città di quel tipo.

E non avevo capito che bastava abbassare il numero di persone. XD
Scherzi della testa.

-------------
PS: ringrazio Moreno per avermi dato una bastonata su una regola sbagliata in fatto di Relazioni.


Citazione
[cite]Autore: Moreno Roncucci[/cite]
Citazione
[cite]Autore: -Spiegel-[/cite][p]Regolistico: il 1d6 che hai con tua madre è di sangue. Se ci metti un altro d6 porta la relazione a 2d6.[/p]
[p]No, il d6 è il "default" per le relazioni di sangue a cui non hai assegnato dadi. Se ci metti 1d6, rimane 1d6. Per avere 2d6, devi spendere 2d6[/p][p]Questo per permettere di avere relazioni non fatte da soli d6 (potresti anche avere una relazione con un parente da 1d4, per esempio, o da 3d10)[/p]
Citazione
[cite][/cite]


Quindi, fratello Antonio, io cattivo sovrintendente ho interpretato male le scritture e ti ho condotto alla falsa dottrina, ma sei ancora in tempo per rimediare. ^_^
E questo vale per tutti per il futuro...non penserete mica che ci siano Rami senza vostri parenti, vero? ^_^
Simone Micucci - GcG Global Fac - Fan Mail: 70 - Pacche sulla Spalla: 1. "Difficile avere nemici con Caldo+3"

[CnV] Il Ramo di Spiegel
« Risposta #33 il: 2010-12-12 12:53:06 »
Visto che un pò di realtà storica è servita?

Comunque  a parte questo io continuo ancora a non comprendere quali erano i tuoi problemi nel creare una grossa (anche per quel periodo) città, con un ghetto di fedeli.
Immaginando di dover un giorno fare il GM e preparare la città voglio capire se a livello regolistico ci sarebbe qualche impedimento o è solamente un fatto estetico.


Citazione
[cite]Autore: -Spiegel-[/cite]Bè, se le piccole comunità di fedeli sono di 500 abitanti...altro che piccola comunità, diventa un vero e proprio Ghetto della Vita dentro una metropoli.... XD
Almeno era il ragionamento che feci io, che mi impedì di fare città di quel tipo.

Cosa effettivamente te lo impediva? Pensavi che i Cani sarebbero stati oltremodo osteggiati in Conflitti insormontabili?
Se non si capisce il tono sono realmente curioso nè, non spocchioso

[CnV] Il Ramo di Spiegel
« Risposta #34 il: 2010-12-12 12:53:58 »
Citazione
[cite]Autore: -Spiegel-[/cite]E questo vale per tutti per il futuro...non penserete mica che ci siano Rami senza vostri parenti, vero? ^_^

Io un pochino si eheh

Simone Micucci

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Simone -Spiegel- Micucci
    • Mostra profilo
[CnV] Il Ramo di Spiegel
« Risposta #35 il: 2010-12-12 13:08:48 »
Citazione
[cite]Autore: Talos 2.0[/cite]
Citazione
[cite]Autore: -Spiegel-[/cite][p]Bè, se le piccole comunità di fedeli sono di 500 abitanti...altro che piccola comunità, diventa un vero e proprio Ghetto della Vita dentro una metropoli.... XD
Almeno era il ragionamento che feci io, che mi impedì di fare città di quel tipo.[/p]
[p]Cosa effettivamente te lo impediva? Pensavi che i Cani sarebbero stati oltremodo osteggiati in Conflitti insormontabili?
Se non si capisce il tono sono realmente curioso nè, non spocchioso[/p]


Puro fattore estetico, nulla di più. Davvero.
A Cani nella Vigna sono particolarmente affezionato, perché è il simbolo stesso della mia presa di coscienza per la mia coerenza della fiction e il mio gusto estetico, che è tutt'ora in evoluzione (come normale che sia).


Citazione
[cite]Autore: Talos 2.0[/cite]
Citazione
[cite]Autore: -Spiegel-[/cite][p]E questo vale per tutti per il futuro...non penserete mica che ci siano Rami senza vostri parenti, vero? ^_^[/p]
[p]Io un pochino si eheh[/p]


Ah ah, folle!! XD
Credi davvero che non riesca a fregarti? =P

(vedrai nella seconda città...)
Simone Micucci - GcG Global Fac - Fan Mail: 70 - Pacche sulla Spalla: 1. "Difficile avere nemici con Caldo+3"

Tronk

  • Membro
  • Michele Ronchini
    • Mostra profilo
[CnV] Il Ramo di Spiegel
« Risposta #36 il: 2010-12-12 14:04:05 »
Citazione
[cite]Autore: -Spiegel-[/cite]E questo vale per tutti per il futuro...non penserete mica che ci siano Rami senza vostri parenti, vero? ^_^

Con me hai gioco facile: pensa che casino viene fuori se entrano in gioco i parenti della mia fidanzata... ;-)

Simone Micucci

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Simone -Spiegel- Micucci
    • Mostra profilo
[CnV] Il Ramo di Spiegel
« Risposta #37 il: 2010-12-12 14:14:13 »
infatti mi avete dato dei bei cani.
Spero arriveremo a fare 3 città (cioè a giocare 2 anni, all'incirca XD )
Simone Micucci - GcG Global Fac - Fan Mail: 70 - Pacche sulla Spalla: 1. "Difficile avere nemici con Caldo+3"

Antonio Caciolli

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Antonio Caciolli
    • Mostra profilo
[CnV] Il Ramo di Spiegel
« Risposta #38 il: 2010-12-13 07:24:59 »
capito il cambiamento oggi cambio la scheda

Simone Micucci

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Simone -Spiegel- Micucci
    • Mostra profilo
[CnV] Il Ramo di Spiegel
« Risposta #39 il: 2010-12-13 12:57:18 »
intendi sulle relazioni, vero?
Simone Micucci - GcG Global Fac - Fan Mail: 70 - Pacche sulla Spalla: 1. "Difficile avere nemici con Caldo+3"

Antonio Caciolli

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Antonio Caciolli
    • Mostra profilo
[CnV] Il Ramo di Spiegel
« Risposta #40 il: 2010-12-13 14:21:46 »
sì, sulle relazioni

Simone Micucci

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Simone -Spiegel- Micucci
    • Mostra profilo
[CnV] Il Ramo di Spiegel
« Risposta #41 il: 2010-12-28 00:38:17 »
noto che ci sono un pò di confusioni e vorrei parlarne un secondo, principalmente perché per qualcuno di voi questa è la prima giocata in assoluto a Cani e quindi qualche sottigliezza potrebbe sfuggirli.

Primo: un cane può celebrare funerali?
Si.
Pagina 35 del manuale italiano, sul paragrafo dei Doveri di un Cane.

Secondo: anche se così non fosse?
Sti cavoli.

Dogma: "Pensare a qual è la morale comune in gioco vi toglierà una immensa fetta di divertimento"

So che immagino ci siate abituati, ma, vi prego, vi scongiuro, cercate di non pensarci.

Ogni volta che mi chiedete che ne pensa la gente, come si fa di solito, cosa farebbe un fedele è come se mi stesse chiedendo, a me, al master, come dovreste comportarvi per non sembrare strani.
Ogni volta che lo fate rinunciate a una parte della vostra indipendenza per accordarvi con me, per svicolare dai conflitti, per non tirar fuori qualcosa di vostro.

Lo so che non lo fate di proposito, ma il risultato finale è quello.

C'è Phineas che non vuole che sia August a celebrare un funerale. A voi va bene o no?
Fregatevene di cosa c'è scritto su un pezzo di carta. Quel pezzo di carta non ha valore. Ho usato la scusa che Phineas non lo aprirebbe lì, in presenza del morto (anche perché è vero), ma sappiate che se doveste leggerlo non troverete la dentro alcuna risposta (non mi piace fare spoiler, ma così è).

Vi ricordo una risposta di Baker alla richiesta di un giocatore
G. -Chiedo consigli su come agire al Re della Vita.
B. -E lo ottieni! Cosa vorresti che ti dicesse?

E a mio avviso lo stesso appiattimento capita quando ci si accorda tra giocatori.

Io faccio così: chiudo gli occhi (anche mentalmente) e penso a cosa farebbe il mio personaggio. Dopodiché non mi accordo con gli altri giocatori. Non come giocatore. Agisco direttamente nella fiction, parlo direttamente nella fiction, e gli altri faranno altrettanto.
Se ci sono divergenze vere ci sarà un conflitto, se non ci sono l'accordo non ci sarà stato all'esterno (mmm, tu che dici? Che si fa? Faccio fare al mio PG questo o quello?), ma all'interno ("Fratello Hiram, io sono per ammazzare questi peccatori"; "Fratello Cadmus, ma che dici? Nessuno leverà una mano su queste pecorelle smarrite, o dovrà vedersela con me".....non sono stati i giocatori ad accordarsi, ma i PG. E questo va bene! Se non si accordano: conflitto.)

Ma se sono i giocatori ad accordarsi cosa succede? Succede che la fiction risulta scialba (nessuno parla, nessuno dice nulla, semplicemente il gioco viene interrotto per un pò, finché il Party non decide come aprire la porta della prossima stanza), o ancora i peggio, i conflitti vengono visti come uno strumento per risolvere disaccordi tra i giocatori, anziché tra i personaggi. E il gioco ne viene rovinato, perché tra i giocatori di conflitto non deve essercene. Ma può essercene tra personaggi.

L'unico modo per farlo sorgere tra personaggi senza prenarrare ("che facciamo? io vorrei ucciderli. Tu? No? MMM...che si fa? Conflitto? Si? Ma io non ho voglia di pestarti i piedi. Uff, va bene va. Facciamo il conflitto") è quello di giocarsi la scena, nell'ottica del proprio personaggio. Di farlo agire come vorresti, di farlo pensare come vorresti, di fargli dire quello che vorresti.

Ma per fare questo non puoi chiedere qual è la morale comune. Diventerebbe un continuo fermarsi a chiedere il permesso del master. Per poi trovarsi nella sgradevole sensazione di doverlo infrangere.

I cani hanno il permesso di celebrare i rituali?
Se il master dice "no" e il giocatore lo fa il giocatore avrà la sensazione di abusare del suo potere di Cane.

Il cavolo.

Vuoi celebrare un funerale? Celebralo.
Se ci sono conflitti in fiction verranno fuori, garantito.

Fidatevi.
Fidatevi di me.
Fidatevi degli altri giocatori.
Fidatevi del gioco.

Prima di continuare: avete domande? Volete approfondire la questione? Non mi stupirei se fosse necessario discuterne un pò, e sono disposto a spiegarmi meglio e risolvere eventuali dubbi. Usiamo questa pagina per parlarne.
Simone Micucci - GcG Global Fac - Fan Mail: 70 - Pacche sulla Spalla: 1. "Difficile avere nemici con Caldo+3"

Antonio Caciolli

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Antonio Caciolli
    • Mostra profilo
[CnV] Il Ramo di Spiegel
« Risposta #42 il: 2010-12-28 09:11:26 »
mi pare che Meme avesse messo dei pezzi di manuale sul suo play by forum che possono essere indicazioni su come è organizzata la struttura dei rami e della fede. almeno tutti abbiamo sotto mano quello che c'è sul manuale. serve soprattutto per avere un punto fermo per ognuno (e la cosa bella sarà che ognuno lo vedrà in modo diverso) senza dover chiedere a Spiegel nulla (che poi equivale a sbilanciarsi su quello che lui farebbe come GM) se le trovo le linko

byez

devo ammettere che quando ho letto delle lettere sono rimasto sbigottito... spiegel è impazzito ho pensato, poi mi sono detto no non può essere...

cmq secondo me, dopo aver letto il pbf, direi che i due messaggi di tronk e Talos 2.0 potrebbero tranquillamente essere riscritti in character (magari farciti di emozioni del pg) e basterebbe e avanzerebbe.

a mio vedere è lecitissimo che due cani senza esperienza vogliano leggere le due lettere per capire la posizione degli anziani (ovviamente per scoprirci che non c'è nessuna posizione chiara), ma da fiction ci sta tutta. ergo meno discorsi out of character e più discorsi in game!

le dite davanti a phineas queste cose o alle sue spalle ?


detto questo a mie piace questa nostra colorita accozzaglia e sono contento che ci siamo divisi perché i due fronti che adesso si prospettano sono molto interessanti e dobbiamo vedere come noi ci metteremo nel mezzo ...
« Ultima modifica: 2010-12-28 09:18:51 da Antonio »

Tronk

  • Membro
  • Michele Ronchini
    • Mostra profilo
[CnV] Il Ramo di Spiegel
« Risposta #43 il: 2010-12-28 10:59:24 »
premetto che ricordavo male il paragrafo sui doveri di un cane e rileggendolo ho (ri)scoperto che un cane può celebrare un rito. Per come la vedevo, il sostituirsi al sovrintendente è un'invasione di campo che oltretutto mi toglie il tempo da dedicare alla mia vera sovrintendenza: la congregazione. Poi però è chiaro che in questo caso, visto il casino in città, il funerale (faccenda di singoli) si riperquote su tutti e i cani dovrebbero intervenire.

Sul pestare i piedi. Hai ragione -Spiegel-, su tutta la linea. Questo atteggiamento (da parte mia) è dovuto al fatto che sono noob (nei giochi NW, in Cani, in GcG). Prendo atto del Dogma, ma penso la cosa più influente per me fosse il non pormi come un prevaricatore nei confronti degli altri giocatori. Perché questo atteggiamento? Semplice, perché ancora non vi conosco di persona. Se ci fossimo incontrati e parlati forse avrei meno problemi ad intervenire indipendentemente dal pensiero collettivo (party). Questa non vuole essere una mancanza di fiducia nei vostri confronti e se ho dato questa impressione chiedo umilmente scusa.

Adesso vado a dirne quattro a Phineas: se vuole celebrare lui dovrà passare sul mio massiccio corpo!
(però aspetto che anche Talos legga e risponda su questo argomento, per correttezza)
« Ultima modifica: 2010-12-28 11:00:52 da Tronk »

[CnV] Il Ramo di Spiegel
« Risposta #44 il: 2010-12-28 12:28:59 »
Simone ha perfettamente ragione, e mi impegnerò a non chiedergli più cosa di solito si dovrebbe fare (penso sempre di essermi perso qualche pezzo del manuale)
Rispondo solo a questo

Citazione
E a mio avviso lo stesso appiattimento capita quando ci si accorda tra giocatori.



Ho chiesto a Michele cosa ne pensava proprio perchè per me le due scelte erano equivalenti in quel momento, veramente, non ho problemi a far celebrare un funerale a Zion e nemmeno ad insistere perché sia August.
L'unico problema era creare appunto un precedente, ma non perché questo sia veramente contro la Fede, quanto piuttosto per una questione squisitamente tattica.
In un futuro eventuale conflitto Phineas avrebbe potuto, credo, usare quest'azione nostra per ottenere dadi e usarli contro di noi. Moreno mi sembra abbia fatto una cosa del genere sul vecchio PbF, con delle affermazioni e dei fatti, usati come specie di oggetti improvvisati se non ricordo male

Quindi adesso potremmo anche riscrivere in character, mi sta bene, come dice Michele sembrava brutto in fiction urlargli in faccia per poi scoprire che effettivamente era lui il nuovo Sovrintendente, ma con la spoilerata possiamo accelerare i tempi.
« Ultima modifica: 2010-12-28 12:29:18 da Talos 2.0 »

Tags: