Autore Topic: (The Pool) Vivere e Morire a Raam  (Letto 6803 volte)

Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #30 il: 2017-03-06 11:41:04 »
Penso che per l'appuntamento devo sicuramente attendere perché temo che sia importante sapere se è stato Fakhyr a rubare il medaglione a Rapuk direttamente o se c'è qualcun altro di mezzo (escludendo gli elfi dei Night Runners).

Invece vorrei occupare il tempo dell'attesa per saperne di più sull'arrivo del Grande Vecchio, non tanto per l'evento in sé ma per capire se quel che bolle in pentola potrebbe essere di mio interesse, quindi ne approfitto per fare il giro dei miei contatti alla ricerca di pettegolezzi (senza mai nominare la venuta di per sé, che anche se ormai non sarà più un segreto segretissimo, comunque me la tengo per me).
-- Giuseppe Merigo -- Archer -- Fathan dei Dur

Lavinia Barni

  • Membro
  • Vieni con me e ti farò vedere questo e altro...
    • Mostra profilo
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #31 il: 2017-03-06 11:52:57 »
(OOF Fakhyr è molto coraggioso, ma non è così il suo giocatore... Scelgo di parlare con la ragazza che lo assiste, non avevo capito che Illuk fosse un pezzo così grosso, spero di incontrarlo nuovamente quando avrò più dadi nel pool o migliori abilità, ora mi sembra sprecato)

Mi avvicino a Raji, carezzo il suo volto e chiedo alla ragazza che gli offre cure quando starà meglio.
Le chiedo anche se ha notizie in merito a cosa è accaduto e chi potrebbe darmi qualche spiegazione, le faccio capire che eravamo molto amici, quasi fratelli.

TartaRosso

  • Membro
  • Simone Lombardo
    • Mostra profilo
    • DragonIsland
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #32 il: 2017-03-07 10:55:23 »
@Fakhyr:
La ragazza con cui parli si chiama Utpar. E’ lì volontariamente, fa parte della stessa diramazione di Raji, la diramazione olistica. Vi conoscete di vista dai giorni in cui avevi per un po’ frequentato la scuola.
E’ piuttosto cordiale con te e anche loquace.
Risponde a tutte le tue domande e anzi ti da anche informazioni che non hai chiesto. Alcunesono anche considerabili informazioni che sarebbe meglio tenesse per se. Ma in questo caso meglio per te.
In particolare ti spiega che dopo che Raji era stato soccorso e la situazione si era calmata si è piazzata vicino alla stanza di Illuk. Gli olistici conoscono delle tecniche di ascolto passivo dei pensieri che sono snobbate da quelli delle altre diramazioni perché pensano non siano efficaci o che addirittura siano un’invenzione. Lei ti da delle spiegazioni sul perché solo gli olistici riescono ad usarle, parla di mettersi in meditazione con il mondo, sentirne le risonanze e altri discorsi del genere e che se sei troppo concentrato su te stesso non puoi usare queste tecniche.
Comunque in sostanza Illuk e gli altri gran maestri non si sono protetti da questo tipo di intrusione. E lei ha potuto ascoltare, anche se la tecnica funziona solo in maniera parziale.
Ha sentito riferimenti ad un’antica arma, al fatto che è stata dissepolta più di un anno fa e che poi era sparita. Che forse è quella che ha fatto fuori Abalach Re mentre cercava di usarla. Che manca un “inserto” e per questo non funziona bene.
E ha capito che Illuk e gli altri gran maestri la vogliono. Pensano che porterà loro abbastanza potere da far governare la città ai templari e quindi riportare l’ordine necessario affinché la scuola possa prosperare. Dice che in particolare si è riferito con preoccupazione alla possibile carestia che sta per giungere e che potrebbe portare disordini. Con quell’arma non ci sarebbero problemi. E che si devono sbrigare prima che arrivi il “Ragno Nero” (e anche lei non sa a chi o cosa si riferisca).

Poi, è piutosto chiaccherona, ti parla della piccola oasi da cui provengono lei e Raji e che è un’oasi satellite di Raam e che ora è molto preoccupata per la sorte dei loro cari nell’oasi.
E ti parla di mille altre cose, di come è preoccupata per Raji, del suo rapporto con lui e svariate altre cose.

Hai altre domande? Cosa fai?

@Fathan:
Le ore più calde si vanno facendo lievemente meno insopportabili. Le tue domande a giro danno i loro frutti. A quanto pare il grande vecchio vuole che si sappia che sta arrivando e vuole anche che si sappia il motivo per cui è qui (che poi sia il motivo vero chi lo sa). Ovviamente tutto circola come voci. Ma questo è il classico modo con cui opera il grande vecchio. Tu non lo hai mai visto in volto ma una volta sei stato al suo cospetto all’interno dell’enorme torre montata sul suo Mekillot. Lui stava dietro al suo trono nascosto da una tenda semitrasparente che lasciava intravedere molto vagamente le forme dietro.
Comunque a quanto pare viene in città per prendere qualcosa di importante. Sai già che questo creerà tensioni con la casata M’Ke.
Poi la tua indagine viene interrotta dall’arrivo di una notizia: Raksa (il mercante con cui parlavate all’inizio) è stato trovato morto poco fa. Qualcuno comincia a dire che c’è un serial killer di mercanti, qualcuno dice che è la casata M’Ke che sta eliminando con le cattive i concorrenti che non si vogliono associare con le buone.
Simone Lombardo

TartaRosso

  • Membro
  • Simone Lombardo
    • Mostra profilo
    • DragonIsland
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #33 il: 2017-03-07 11:05:49 »
P.S.
@fakhyr
Come hai trovato iledaglione?

@fathan
Cosa sai del grande vecchio? Che aspetto aveva la sua sagoma (anche se sivedeva poco anche della sagoma) quando lo hai visto?

Inviato dal mio XT1562 utilizzando Tapatalk

Simone Lombardo

Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #34 il: 2017-03-07 11:12:10 »
Ok, direi che vado a cercare il più rapidamente possibile informazioni sulla morte di Raksa e se riesco di prima mano... la prima cosa da scoprire è se è morto per l'intervento di qualcuno (per via mondana o magica) o se la sua morte è riconducibile al medaglione (ma secondo me potrebbe essere un membro dei Night Runners).

Per il Grande Vecchio, io so che ama mostrare la sua sagoma diversamente in base a chi ha davanti. Se ha necessità di sembrare fragile si mostra come un vecchio ricurvo e ingobbito, se deve sembrare potente si mostra come un grande gigante o anche una creatura ancora più possente. A me sia era mostrato come un uomo adulto in piena salute.
-- Giuseppe Merigo -- Archer -- Fathan dei Dur

Lavinia Barni

  • Membro
  • Vieni con me e ti farò vedere questo e altro...
    • Mostra profilo
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #35 il: 2017-03-07 19:55:48 »
Per fortuna la ragazza ha la lingua lunga, oltre alle ottime doti nascoste (mi riferisco alle capacità psioniche).
Le chiedo quando ci sarà lei nuovamente a prestare le cure a Raji voglio sapere di tutto il decorso e la ringrazio per le notizie che mi ha dato. La prego di non farne parola con altri, non è bene fidarsi di tutti, anche se sono certo che abbia i suoi modi per capire da chi guardarsi.

Poi scendo alla biblioteca, il guardiano è stremato dal caldo e mi dice di cercare da solo quello che mi interessa.
Nella biblioteca cerco notizie in merito ad una potente arma, disegni che possano richiamare il medaglione, cenni al Ragno Nero.

Sono sicuro di aver rubato un oggetto non solo prezioso ma anche potente, quando l'ho visto al collo di quel vecchietto indifeso, ha attirato la mia attenzione come un magnete e finché non ho tagliato il sottile cordino che lo teneva e l'ho fatto scivolare nella mia tasca non mi sono sentito soddisfatto.

Se verrà una carestia (già adesso non c'è abbondanza) non voglio essere quello che ha consegnato l'arma per sedare le rivolte, preferirei di gran lunga capeggiarne una.

Inviato dal mio LT30p utilizzando Tapatalk


TartaRosso

  • Membro
  • Simone Lombardo
    • Mostra profilo
    • DragonIsland
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #36 il: 2017-03-08 10:43:40 »
@Fakhyr:
Normalmente alla biblioteca possono accedere solo gli studenti ma tu in passato con il tuo dono di comprendere i desideri delle persone hai fatto più di un piacere al guardiano (loda ancora gli effetti benefici di quel succo di cactus T’kal che si trova solo a sud della regione di Tyr). Quindi ti fa passare senza problemi. E comunque nella biblioteca con accesso agli studenti non ci sono certo informazioni pericolose o introvabili. Certo, rimane sempre una biblioteca, una cosa assai rara e preziosa su Athas. Fra l’altro una delle poche biblioteche ufficiali di Raam. La scuola e i suoi allievi avevano una deroga da Abalach Re in persona per poter esercitare lettura e scrittura (ricordo che nelle città è vietato saper leggere e scrivere alla maggior parte della popolazione, con pene assai gravi per chi sgarra) e in teoria il divieto non  è mai decaduto anche se Abalach Re è morta.
Comunque nella biblioteca trovi un po’ di informazioni su antichi medaglioni. Quello che riesci a ricavare non è uno scenario chiaro. Sembra che il medaglione che hai con te assomigli ad alcuni medaglioni precedenti alla catastrofe. Qualche libro li descrive come dono degli dei scomparsi, qualche altro libro come armi create dagli uomini, altri ancora come gli strumenti per scatenare l’apocalisse finale su Athas (come se ora Athas se la passasse bene  ) .
Spesso incontri parole che non conosci. Infine trovi scritto che il medaglione è composto da due parti l’alloggio e l’attivatore. E guardando il tuo medaglione noti effettivamente che c’è una piccola scanalatura in cui potrebbe essere inserito qualcosa.
Inoltre da come è descritto nei vari poemi sembra che il medaglione completo possa essere gestito solo da individui prescelti o da grandi psionici (motli dei quali, in questi racconti, muiono dopo averlo usato).

Annche sul ragno nero trovi vari racconti. La prima citazione di questo personaggio che trovi è in un libro di almeno 250 anni fa (o almeno così deduci te, tenendo conto delle imprecisioni del calendario athasiano e del fatto che spesso i re stregoni hanno mandato avanti o indietro il calendario di qualche anno per qualche loro capriccio o per qualche ragione nota solo a loro). Viene descritto come un potente psionico con un’attitudine naturale all’arte della psionica. In qualche testo lo indicano come il frutto del rapporto immondo consumato fra il dragone e un ragno di cristallo. In qualche altro è descritto come un semplice umano. Al contrario di altri psionici è estremamente interessato al potere temporale. E’ detto il ragno perché tesse da secoli la sua tela per ottenere uno scopo ignoto ai più oi forse a tutti tranne lui (in vari testi e poemi trovi varie ipotesi bislacche su quale sia il suo obiettivo finale). E’ detto il nero perché agisce nell’obra e quasi mai allo scoperto.
Questa ricerca ti porta via qualche ora. Ormai le ore più calde sono passate. Non che il caldo sia passato ma almeno e nel novero della sopportabilità per gli esseri umani.

Hai altre domande? Cosa fai?


@Fathan:
Mentre ti dirigi verso la casa/negozio di Raksa capisci di essere seguito. Sei piuttosto bravo nell’arte dello sfuggire ma chi ti sta inseguendo, senza palesarsi, è un osso duro. Per un po’ continuate questo gioco del gatto colo topo senza che i tuoi inseguitori si palesino. Da un certo punto in poi capisci che non si stanno palesando più per il divertimento di continuare la caccia con una preda difficile che per altro.
Non ti ci vuole molto tempo per capire che si tratta dei Night Runners.

Alla fine, quando evidentemente hanno tratto abbastanza divertimento dall’inseguimento, si palesano in una strada poco affollata (che oltretutto si svuota subito degli altri pochi passanti alla vista di una piccola banda di Night Runners).
Quello che deve essere il loro capo ti approccia e con fare un po’ sbruffone un po’ giocoso ti spiega che stanno cercando Fakhyr e che tu secondo loro sai dov’è. Ti spiega, direttamente lui senza che tu faccia domande, che hanno ucciso loro Raksa perché si rifiutava di collaborare e sono dovuti ricorrere alla tortura e chi stava eseguendo il compito (vedi uno di loro che mostra il suo coltello insanguinato ha esagerato un po’).  Se avesse parlato spontaneamente non gli sarebbe successo nulla. E ti dice che nulla succederà a te se gli riveli dov’è Fakhyr senza fare resistenze.
Simone Lombardo

Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #37 il: 2017-03-08 11:02:01 »
Prima di rispondere, mentre parla, voglio sapere se dice la verità usando il mio potere, dato che è un'informazione che può essere molto utile.

Poi dico la verità, che è un po' un segreto di pulcinella: «Fakhyr è da un suo amico alla scuola/tempo psionico, non vi sarà facile raggiungerlo.»

«Quanto alle vostre minacce, potete anche risparmiarvi la fatica. Anche assunto che possiate toccarmi, se mi torcerete un solo capello i miei amici lassù non vi faranno uscire vivi da questo isolato. Gli elfi li rendono nervosi e ora vi siete esposti troppo di giorno.»

ps: sto assumendo che dopo aver scoperto che ero inseguito dai Night Runners sono andato in un posto dove posso contare sulla protezione anche fisica di qualcuno dei miei contatti e che ho modo di chiedere aiuto anche semplicemente non dicendo magari la parola chiave in un determinato momento o toccando un determinato oggetto a un determinato incrocio, se non è possibile rifacciamo...
-- Giuseppe Merigo -- Archer -- Fathan dei Dur

Lavinia Barni

  • Membro
  • Vieni con me e ti farò vedere questo e altro...
    • Mostra profilo
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #38 il: 2017-03-09 08:59:25 »
(OOF scusate, ieri vaccino alla bimbe e poi febbre alta, oggi non va meglio. Se mi dorme cerco di rispondere)

Inviato dal mio LT30p utilizzando Tapatalk


TartaRosso

  • Membro
  • Simone Lombardo
    • Mostra profilo
    • DragonIsland
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #39 il: 2017-03-09 10:43:37 »
(OOF Lavinia figurati! Occupati della bimba e posta quando sta bene e ti fa comodo.
Fino ad oggi sei stata sempre puntuale e so quanto possa essere difficile quando si accudisce una bimba piccola a casa.
Colgo l'occasione per dire che  probabilmente oggi posterò,  la sera OOF)

Inviato dal mio XT1562 utilizzando Tapatalk

Simone Lombardo

Lavinia Barni

  • Membro
  • Vieni con me e ti farò vedere questo e altro...
    • Mostra profilo
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #40 il: 2017-03-10 11:56:47 »
Ringrazio il guardiano e mi allontano dalla scuola con fare indifferente, ma spaventato.
Penso che il medaglione mi abbia chiamato e ora ho una grande responsabilità e inizio a pensare che sarà difficile ricavarci quello che avevo sperato, forse potrei venderlo e dimenticarmi di tutto, ma qualcosa mi dice che sarebbe la cosa peggiore che potrei fare.
Per tornare al mio rifugio passo dalle strade che iniziano a ripopolarsi maggiormente e cerco di non rimanere mai solo.
A casa mi viene la tentazione di guardare dentro il vecchio mattone sotto l'armadio più pesante per toccare il medaglione ma resisto e vado a dormire. L'ho nascosto dentro un mattone cavo che sembra pesante e posso aprire solo io, sotto c'è una buchetta e sembra quello il nascondiglio, spero di essere stato abbastanza intelligente.
Domattina avrò da raccontare un po' di dettagli in più a Fathan e vedremo cosa fare.

TartaRosso

  • Membro
  • Simone Lombardo
    • Mostra profilo
    • DragonIsland
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #41 il: 2017-03-11 16:05:34 »
(OOF scusate ma ho avuto due giorni super impegnativi a lavoro, non che lunedì sarà molto meglio, ma spero di riuscire a postare OOF)

Inviato dal mio XT1562 utilizzando Tapatalk

Simone Lombardo

TartaRosso

  • Membro
  • Simone Lombardo
    • Mostra profilo
    • DragonIsland
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #42 il: 2017-03-13 15:10:04 »
(OOF spero di riuscire a postare stasera. Comunque da domani torno a ritmi di lavoro normali e di conseguenza dovrei ricominciare con il post del mattino, che so aspettate sempre con trepidazione :-) OOF)

Inviato dal mio XT1562 utilizzando Tapatalk

Simone Lombardo

TartaRosso

  • Membro
  • Simone Lombardo
    • Mostra profilo
    • DragonIsland
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #43 il: 2017-03-13 18:18:57 »
@Fathan:
Non appena dici dove si trova Fakhyr, cosa che evidentemente per gli elfi non era così palese (anche se comunque in qualche maniera prima o poi è probabile l’avrebbero trovato). Il capo e la maggior parte degli altri (ne conti in tutto 15 che si sono palesati) scattano repentinamente via, supponi verso la scuola.
Quattro di loro però rimangono lì cogliendo un’indicazione o un cenno del loro capo chiaramente non evidente per i non appartenenti alla banda.
Mentre sta andando via senti dire al capo nella lingua degli elfi “Piercer estrai tutto quello che sa sulla cosa, con le buone o le cattive”. O almeno ti pare dica questo, conosci abbastanza bene anche la lingua elfica, come agente degli Tsalaxa hai dovuto più volte trattare con i loro mercanti (OOF Fathan come ha ritenuto l’esperienza di contrattare con mercanti elfi? Che idea ha più in generale degli elfi? OOF).

Pochi attimi dopo capisci che qualcuno sta provando a sondare la tua mente.

Cosa fai?

(OOF per me si va verso un conflitto per leggerti la mente, ma visto che la situazione è lievemente diversa da prima domando comunque cosa fa Fathan. In caso di conflitto per me va bene uno qualsiasi dei tuoi tratti a seconda della tattica che usi (penso a modi facili con cui usarne almeno 3 su 4, ma magari mi stupisci e sui agente di casa tsalaxa  ). OOF)

@Fakhyr:
(OOF scusa Lavinia ma interrompo la tua narrazione prima della fine di quello che hai descritto OOF)
Mentre esci dalla scuola hai la chiara sensazione di essere seguito. Ad un certo punto senza quasi nemmeno rendertene conto ti trovi circondato da almeno 10 night runners.
Quello che sembra essere il capo ti si rivolge con tono tranquillo ma chiaramente minaccioso. Ti dice di seguirli nella “loro” zona della città (è una zona piccola ma sta crescendo a discapito di alcune zone neutrali) senza fare resistenza e dice qualcosa sul fatto che sei fortunato perché il loro sciamano ha vaticinato che gli servi vivo.

Cosa fai?

(OOF se vuoi far fare qualcosa a Fakhyr prima che si palesino dimmelo pure e faccio riavvolgi)
Simone Lombardo

Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #44 il: 2017-03-13 20:30:59 »
Ora che sono decisamente di meno penso che almeno una o due persone in posizione di vantaggio possano creare un diversivo senza causare per questo una guerra con i Night Runners.

Alzo una mano in un determinato modo, ed è il gesto per creare un diversivo. Non narro ancora cosa succede per vedere come va.

Vorrei usare il tratto “Ampia rete di contatti a Raam” (+2) e 4 dadi dalla riserva per il conflitto (se non erro si può usare un tratto solo)

(OOF
Sugli elfi in generale non ho idee precise, alla fine la maggior parte della gente di Athas è un tagliagole per necessità, un leccapiedi per restare vivo e un poco di buono per educazione, e gli elfi non fanno differenza.

Se invece ci focalizziamo sui Night Runners, essendo i peggiori tra i peggiori, preferirebbe vederli tutti sotto cubiti di sabbia.
/OOF)
-- Giuseppe Merigo -- Archer -- Fathan dei Dur

Tags: