Autore Topic: [Evolution Pulse] Elysium 17B52 – Creazione della partita e dei PG (parte 1)  (Letto 2183 volte)

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Ieri sera ho giocato la prima sessione della mia nuova campagna di Evolution Pulse che abbiamo deciso di iniziare col gruppo col quale precedentemente giocavo a Polaris, con l’aggiunta di un nuovo elemento, Daniele M. (da ora in poi, quando parlerò di Daniele, mi riferirò a lui e non a me; anche perché parlare di se stessi in terza persona fa un po’ brutto). :P Ho detto «giocato» perché considero la creazione della partita e dei PG una parte integrante del gioco, esattamente come quando più avanti si fanno le tentazioni e si tirano i dadi.

Vi segnalo anche una lavagna multimediale nella quale ho incollato i Post-it usati durante la creazione della partita e dei PG. Non ci sono solo quelli della definizione preliminare dei Problemi e quelli delle singole avventure dei PG, che comunque ho riportato in questo actual play.


Prima della sessione

Del gruppo di Polaris ho già parlato in abbondanza in precedenza, negli actual play della campagna di Polaris, appunto; di Daniele dirò semplicemente che anche lui era uno dei GM dei live di Vampiri: La Masquerade che ho giocato dal 2003 al 2010 circa. Ci siamo conosciuti lì e abbiamo anche giocato qualche bella sessione a Il Richiamo di Cthulhu (d100); lui è un vero appassionato di quel gioco.

Quanto alle mie esperienze pregresse col Fate, l’ho conosciuto nel 2010 mediante Lo Spirito del Secolo (pubblicato in italiano da Janus Design); tra il 2010 e il 2012 ho fatto da GM in due occasioni: la prima volta è durata un’avventura e mezza, la seconda è durata mezza avventura. Dal 2013 a oggi ho anche giocato tre archi narrativi di tre partite differenti in qualità di giocatore. Posso dire di conoscere abbastanza il sistema e, prima della partita, ho riletto le parti relative al ruolo del GM e alla creazione della partita e dei PG sia sul manuale di Fate Base sia sul manuale di Evolution Pulse.

Ho portato con me diverso materiale che sapevo non mi sarebbe servito: ho preso tutti i manuali di Fate che avevo in casa, anche quelli in inglese. L’idea era quelli di portarli con me per farli vedere ai miei compagni di gioco; magari qualcuno avrebbe potuto trovare qualcosa che destasse la sua curiosità. Ho dato anche una bella stampata a tutto il materiale che si scarica liberamente dal sito di Fate Italia e di Evolution Pulse: schede di creazione della partita, di creazione dei PG, le schede dei PG (divise per archètipo) e il foglio riassuntivo delle regole. Ho portato anche tutti i miei dadi Fate e dei segnalini (che alro non sono che fiche da poker), sebbene sapevo già in precedenza che la prima sessione sarebbe andata via tra la creazione della partita e quella dei PG. Volevo semplicemente fargli vedere quali sarebbero stati gli strumenti che avremmo usato durante il gioco vero e proprio.


Durante la sessione

Quando siamo tutti attorno a un tavolo, comincio a spiegare l’ambientazione col manuale alla mano, seguendo l’ordine dei paragrafi. Simone e Davide hanno letto la preview, Davide anche qualcosa dell’ambientazione, Daniele è completamente a secco, ma non è un problema, perché rispiego tutto daccapo. Praticamente le informazioni che do sono le stesse che sono presenti anche nella preview del gioco. Inoltre ho cercato di dire le stesse cose che ho sentito dire ad Alberto Tronchi (l’autore del gioco) durante le demo.

Ho messo le schede dei vari archètipi di PG al centro del tavolo, insieme alle schede per la creazione dei PG. Ho preso la scheda di creazione della partita, anche se alla fine non l’ho usata, perché ho scritto tutto sui Post-it. Ho spiegato che in teoria la creazione della partita avviene prima di quella dei PG, ma che è il manuale a dire di non formalizzarsi troppo e di fare avanti e indietro o di invertire o intrecciare i processi di creazione a seconda delle necessità.


Brainstorming sui PG

Ho risposto ad alcune domande dei giocatori sui personaggi e sull’ambientazione; le mie risposte sono state sempre qualcosa del genere: “Ragazzi, dipende tutto da che genere di ambientazione creeremo e definiremo in questa prima sessione”. Ho cominciato a chiedere se ci fossero idee per i personaggi e Daniele era abbastanza lanciato: gli sarebbe piaciuto fare un Hydrah che in passato era un medico e un ricercatore di genetica, che ora viene utilizzato da Olympus come una specie di robot-medico. Vorrebbe fare un PG alla ricerca del suo lato umano. Mi sembra un’idea perfetta per un Hydrah e glielo dico.

Poi parlano Davide e Simone. Diversamente da Daniele, hanno un’idea meno formata e precisa, ma entrambi sarebbero interessati a giocare un Proxy o un Obscura. Leggo il box con lo sfondo nero che c’è alla fine dei capitoli che spiegano i vari archètipi di personaggi, sperando di dare loro una mano a scegliere. La cosa va a buon fine: Davide decide di creare un Obscura e Simone un Proxy.

Ognuno prende la scheda corrispondente al proprio archètipo e una scheda di creazione del PG.


Creazione della partita

A questo punto, apro il manuale di Fate Base e quello di Evolution Pulse e spiego come procede la creazione della partita. Parliamo un po’, ci scambiamo idee. Manuale alla mano, gli leggo i tre esempi di campagne. Io, Simone e Davide siamo più interessati all’opzione “i Difensori”, mentre Daniele è attirato maggiormente da “i Viaggiatori” o “i Ricercatori”. Ne parliamo un po’ e decidiamo di stare su “i Difensori”, con la precisazione che questi sono solo consigli e non definizioni monolitiche, e inoltre non dicono nulla sui potenziali sviluppi futuri della campagna. Per cui i nostri PG saranno legati in qualche modo a un Server che sentono di dover difendere. Decidiamo che la scala sarà piccola – il Server e ciò che lo circonda – e che si svilupperà estendendosi dal piccolo al grande.


I grandi Problemi dell’ambientazione

Spiego cosa sono i Problemi (attuali e incombenti), faccio alcuni esempi e faccio presente che almeno uno di essi deve riguardare gli Hekath come minaccia. Dico anche che ne dovremo avere due, che possono essere attuali o incombenti a nostra scelta, anche se è meglio cercare di definirne uno attuale e uno incombente. Parliamo e ci scambiamo idee e, quando sembra che ne abbiamo una, la segno su un Post-it. Poi segno anche la seconda. Alla fine abbiamo questo:

Citazione
Problemi
  • Seme genetico puro dei LostH
  • Senso di paranoia, la gente sparisce, si teme la presenza di Hekath dormienti

Procediamo a trasformare i Problemi in Aspetti. Prendo degli altri Post-it e scrivo, mentre ragioniamo assieme e ci confrontiamo:

Citazione
Problema attuale

*Un senso di paranoia strisciante

La gente è paranoica, sparisce misteriosamente, e si mormora che ci siano degli Hekath dormienti infiltrati.

Citazione
Problema incombente

*Elysium 17B52: ottimo punto di raccolta

Il seme genetico dei LostH del Server è particolarmente e misteriosamente puro. Si è scoperto da poco e sta attirando attenzioni indesiderate e pericolose.

Spiegamoli un po’. Il primo significa che la gente qui non si fida degli altri. Molti LostH spariscono… chi li rapisce? perché? che fine fanno? Molti sussurrano che ci siano degli Hekath sotto mentite spoglie tra la popolazione che facciano da spie e da rapitori. Tutto questo è problematico per i PG perché… beh, si capisce. Può essere anche vantaggioso, perché i PG sono visti come dei luminari e delle àncore di salvezza. Casomai dovessero individuare un nemico non sarà difficile mobilitare il Server, che comunque sta sempre all’erta. È un Problema attuale perché perdura da tempo e non è sorto da poco.

Il secondo significa che, per qualche ragione, la popolazione del Serve ha un DNA purissimo e pochissimo contaminato dall’infestazione Hekath. Verso la fine della sessione salterà fuori che parliamo di un DNA puro con una percentuale media superiore al 90%. Questo può essere problematico perché il Server attira un sacco di attenzioni, sia degli Hekath sia degli altri Executor. Può essere vantaggioso perché i PG sono molto vicini a umani dal DNA puro e quindi è facile per essi condurre molte delle direttive delle IA. È un Problema incombente perché la purezza del DNA dei LostH del Server è stata scoperta da relativamente poco e solo ora si sta cercando di capire cosa fare.


PNG e luoghi

Chiedo ai giocatori di decidere assieme il nome del Server. Guardiamo alcuni esempi sul manuale e decidiamo di chiamarlo “Elysium 17B52”. Prendo un Post-it e segno il nome del Server, ma per ora lo lascio in bianco, perché immediatamente dopo chiedo ai giocatori se ci sono dei luoghi che vorrebbero vedere in gioco. Daniele è lanciatissimo e mi parla di questa “Grande Mela”, un laboratorio che è stato attrezzato da poco per studiare proprio la purezza del seme genetico dei LostH del Server. Prendo un Post-it, faccio ulteriori domande a Daniele ed ecco cosa ne esce:

Citazione
La Grande Mela

Luogo

*Superlaboratorio attrezzato e pieno di risorse

Laboratorio tecnico-specialistico per studi di chimica, biologia, genetica, farmaceutica, medicina ecc.

La Grande Mela si chiama così perché la sua pianta, vista dall’alto, ha vagamente la forma di una mela. Come sempre, stiamo attenti che gli Aspetti siano ambivalenti. La Grande Mela può essere vantaggiosa per mille motivi, ma può anche essere un luogo facilmente riconoscibile, attaccabile e parecchi LostH fanno sortite nel complesso per rubare e sgraffignare cose per sopravvivere.

A proposito di questa rivelazione, non ricordo chi chiede se ci possono essere bande di predoni LostH. Decidiamo di sì, prendo il classico Post-it e, dopo aver raccolto idee, scrivo:

Citazione
Gli Avvoltoi (predoni LostH)

PNG

*Avidi sciacalli dallo spirito mercenario

Motociclisti laidi in stile cattivi di Kenshiro. Il Guercio è il loro capo.

Possono essere problematici perché sono predoni violenti. Possono essere utili perché il loro spirito mercenario fa sì che si possa negoziare con loro e magari fare anche quadrato contro una minaccia comune.

Procediamo a fare un Post-it anche per il Guercio, il loro capo (il nome se l’è inventato Daniele):

Citazione
Il Guercio

PNG

*Ho un onore tutto mio

Capo degli Avvoltoi.

Ho un onore tutto mio è una frase usata da Daniele durante la descrizione di come se lo immaginava. È vantaggioso perché ha un codice morale sul quale fare leva, è problematico perché questo codice morale è personale e insondabile.

A questo punto, gli dico che abbiamo già parecchie idee buone, ma che prima di passare alla creazione dei PG vorrei che ce ne uscissimo con un Aspetto dedicato da scrivere sul Post-it del Server, che rimane lì da solo, tutto bello bianco e immacolato. Ne parliamo e salta fuori che ci piacerebbe che ci fosse qualcosa di pericoloso e misterioso nelle fondamenta del Server. Catacombe? No, tipo cunicoli dove si annidano esseri; insettoni? Potrebbe essere.

Alla fine il Post-it recita:

Citazione
Server Elysium 17B52

Luogo

*Costruito su un “termitaio” di chimere

Gli parlo un po’ di cosa sono le chimere e decidiamo che si tratta di una specie di via di mezzo tra termiti e aracnidi. Hanno una società elaborata sotto il Server, anzi, il server è costruito sopra alla loro “tana-termitaio”. Sono problematici perché… beh, facile capirlo. Sono vantaggiosi perché sono territoriali e accettano la presenza del Server e dei suoi abitanti LostH come un dato di fatto, ma se qualcuno volesse raggiungere il Server a piedi dovrebbe prima passare per le loro tane, e allora buona fortuna!
« Ultima modifica: 2014-12-03 00:34:08 da Daniele Di Rubbo »

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Creazione dei PG

Guardo l’orologio. Sono le 23:00 circa: è tardi! Non mi stupisco più di tanto. La prima volta con Lo Spirito del Secolo avevo cinque PG e per finirli furono necessarie due sessioni. Considerate che Lo Spirito del Secolo non aveva la creazione della partita, ma solo quella dei PG, ma comunque la creazione dei PG di Lo Spirito del Secolo era molto più lunga ed elaborata di quella di Fate Base. La seconda volta che giocai a Lo Spirito del Secolo, per finire due soli PG furono necessarie tre sessioni, perché avevamo poco tempo per giocare e ai giocatori proprio non entrava in testa la procedura di creazione delle storie e dei due Aspetti per storia (era una procedura che fomentava da morire il classico panico da foglio bianco). Nella penultima partita di Fate Base che ho giocato eravamo tre giocatori più il GM; solo il GM e io conoscevo le regole, eravamo in Hangout e sono state comunque necessarie due sessioni per finire la creazione della partita e dei PG. Nell’ultima partita di Fate giocata eravamo in tre, GM compreso; tutti conoscevamo le regole e il gioco, e lì in una sessione abbiamo creato partita e PG.

Insomma, qui sono davanti a tre giocatori che non sanno neanche dove Fate stia di casa. Non mi aspetto miracoli: sapevo benissimo che ci avremmo messo almeno tutta la sessione a fare i PG e non mi sarei stupito di sforare la sessione, come poi in effetti è avvenuto. Il fatto è che quando spiegavo alcune cose, comprensibilmente, a volte i giocatori mi guardavano un po’ spaesati. Soprattutto Daniele. Per essere il più chiaro possibile, rispiegavo alcuni concetti e, se necessario, leggevo loro alcuni passaggi del manuale. È stato necessario in particolare con gli Aspetti; gli ho anche spiegato il meccanismo delle invocazioni e delle tentazioni, se no non avrebbero mai capito a cosa sarebbero serviti gli Aspetti e perché dovessero essere ambivalenti.


Concetto base, Problema e Nome

Manuale alla mano, gli spiego in breve come si svolge la creazione dei PG e che cos’è il Concetto base di un PG. Faccio anche diversi esempi. Chiedo loro di uscirsene con delle idee, le ascoltiamo e ci confrontiamo. Daniele pensa a Medico ricercatore attento e riflessivo per il proprio Hydrah; Simone pensa a Pistolero istintivo dal cuore tenero per il proprio Proxy; Davide pensa a Cacciatore rancoroso nei confronti degli Hekath per il proprio Obscura. Ci preoccupiamo di capire come gli Aspetti possano essere sia usati a vantaggio sia per rendere problematiche le vite dei PG.

Una volta chiariteci le idee, passo alla spiegazione del Problema e anche qui faccio alcuni esempi. Daniele pensa a Voglio salvare i LostH e provo invidia per loro per il proprio Hydrah; Simone pensa a Molto protettivo nei confronti dei bambini per il proprio Proxy; Davide pensa a Braccato da due fuochi (Hyonos e Hekath) per il proprio Obscura. Anche qui ci prendiamo qualche istante per riflettere su come questi Aspetti possano essere sia usati per dare problemi ai PG sia invocati a loro vantaggio.

Poi li shocko un poco quando gli dico che bisogna scegliere il nome del PG. Spiego brevemente le linee guida sui nomi per i singoli archètipi. Daniele capisce al volo, pensa a varie alternative e alla fine fa cercare a Simone sullo smarthphone il cognome del medico che ha fatto il primo trapianto di cuore. Scopriamo che è un sudafricano di nome Barnard e lo scrive come nome per il proprio Hydrah. Anche Simone va diretto: ha un nome e cognome già in testa e ci appiccica una sigla, di quelle tipiche dei proxy, e ci troviamo davanti a Thorsten Wolf C59N. Davide proprio non riesce a decidersi su un nome e ci mette più tempo di tutti, ma alla fine ne sceglie uno che suona vagamente tedescofono: Heinrik Khokenaimer.


Le tre fasi

Ed eccoci alla parte più avvincente della creazione dei PG: quella che dà più spunti, ma anche quella che solitamente lascia più giocatori davanti alla proverbiale sindrome da foglio bianco. Anche qui spiego, manuale alla mano, cosa dovremo fare. Passiamo sùbito alla definizione delle avventure dei singoli PG. Simone va piuttosto diretto, anche Davide; Daniele invece parte con un’idea che non è davvero un’avventura, ma semmai qualcosa di figo che il suo PG ha fatto. Gli diamo un attimo una mano e alcune idee per trasformarla in qualcosa di avventuroso, ed ecco che cosa emerge:

Citazione
Avventura di Thorsten Wolf C59N

Ho sottratto un genepuro a MkGamma 27 “Il Recuperatore”.

*MkGamma 27 “Il Recuperatore”: il mio arcinemico

Citazione
Avventura di Heinrik Khokenaimer

Sono fuggito dalla prigione di massima sicurezza degli Hyonos presso il Server Jericho RY723X.

*Fuggito dalla prigione di massima sicurezza Jericho

Citazione
Avventura di Barnard

Sono andato in una missione per sperimentare il mio virus di trasmissione RNA per provare a purificare i LostH prigionieri in una Factory.

*Conosco le Factory e come funzionano

Per tutta la procedura abbiamo continuato a scambiarci pareri e ci siamo aiutati a mettere giù le avventure e gli Aspetti. Avevo consigliato ai giocatori di evitare di scrivere dei poemi, ma di stare su una frase o al massimo due. Come vedete, mi hanno preso sulla parola, anche se vi posso assicurare che quello che hanno scritto è solo una versione riassuntiva; al tavolo l’idea era più elaborata, in modo che tutti avessero ben presente cosa fosse successo in quell’avventura, senza con questo scadere in dettagli inutili. Come sempre, abbiamo cercato di stabilire come gli Aspetti potessero essere usati in maniera ambivalente.

Poi gli faccio trascrivere su dei Post-it le singole avventure e glieli faccio passare di mano in senso orario (anche se prima gli ho spiegato che seguire il senso orario o antiorario non era tassativo). Gli spiego come procede la seconda fase, con le storie che si incrociano. Qui discutiamo le singole partecipazioni dei PG nelle storie degli altri, lanciamo idee, ne discutiamo, ed ecco come si evolvono le singole avventure:

Citazione
Avventura di Thorsten Wolf C59N

Ho sottratto un genepuro a MkGamma 27 “Il Recuperatore”.

*MkGamma 27 “Il Recuperatore”: il mio arcinemico

Barnard

Durante lo scontro con l’Hekath MkGamma 27, il genepuro salvato da Thorsten è rimasto gravemente ferito e io gli ho salvato la vita curandolo.

*Informazioni segrete sui genepuri

Citazione
Avventura di Heinrik Khokenaimer

Sono fuggito dalla prigione di massima sicurezza degli Hyonos presso il Server Jericho RY723.

*Fuggito dalla prigione di massima sicurezza Jericho

Thorsten Wolf C59N

Ero in missione diplomatica al Server Jericho RY723 e ho coperto la fuga a Heinrik. Dopotutto all’epoca era solo un ragazzino.

*Diplomatico delle relazioni tra Server e IA

Qui faccio una breve nota. Mi accorgo solo ora che tutto sommato Thorsten, nel suo salvare Heinrik dagli Hyonos, ha seguìto il suo Problema. In questa fase non ha alcun impatto meccanico, ma è narrativamente molto carina come cosa.

Citazione
Avventura di Barnard

Sono andato in una missione per sperimentare il mio virus di trasmissione RNA per provare a purificare i LostH prigionieri in una Factory.

*Conosco le Factory e come funzionano

Heinrik Khokenaimer

Ho fatto da guida a Barnard nella Factory in cui si è introdotto per testare il suo virus, che in realtà era il mio Server di origine.

*Abile guida nelle infiltrazioni

Anche qui ci premuriamo che gli Aspetti siano interessanti e ambivalenti. Poi passiamo alla terza fase e incrociamo nuovamente le storie:

Citazione
Avventura di Thorsten Wolf C59N

Ho sottratto un genepuro a MkGamma 27 “Il Recuperatore”.

*MkGamma 27 “Il Recuperatore”: il mio arcinemico

Barnard

Durante lo scontro con l’Hekath MkGamma 27, il genepuro salvato da Thorsten è rimasto gravemente ferito e io gli ho salvato la vita curandolo.

*Informazioni segrete sui genepuri

Heinrik Khokenaimer

Il genepuro era in realtà mia sorella Kira. Lei era spaventata e voleva fuggire, ma io l’ho tranquillizzata e convinta a rimanere.

*Kira, mia sorella dal gene puro

Citazione
Avventura di Heinrik Khokenaimer

Sono fuggito dalla prigione di massima sicurezza degli Hyonos presso il Server Jericho RY723.

*Fuggito dalla prigione di massima sicurezza Jericho

Thorsten Wolf C59N

Ero in missione diplomatica al Server Jericho RY723 e ho coperto la fuga a Heinrik. Dopotutto all’epoca era solo un ragazzino.

*Diplomatico delle relazioni tra Server e IA

Barnard

Ho accolto Heinrik presso la mia casa-laboratorio e lui, per ricompensarmi, mi ha permesso di studiarlo.

*Dare/avere nei confronti di Heinrik

Citazione
Avventura di Barnard

Sono andato in una missione per sperimentare il mio virus di trasmissione RNA per provare a purificare i LostH prigionieri in una Factory.

*Conosco le Factory e come funzionano

Heinrik Khokenaimer

Ho fatto da guida a Barnard nella Factory in cui si è introdotto per testare il suo virus, che in realtà era il mio Server di origine.

*Abile guida nelle infiltrazioni

Thorsten Wolf C59N

Mentre Barnard inoculava il virus RNA, io creavo un diversivo.

*Esperto tattico

E anche qui ci siamo sempre confrontati, abbiamo scambiato idee, le abbiamo avvalorate, rielaborate e ci siamo assicurati che ci venissero in mente ragioni per usare gli Aspetti emersi sia come problemi che come vantaggi per i PG.


Ragionamenti conclusivi

Oramai eravamo oltre la mezzanotte e alcuni di noi erano stanchi. Già dal primo incrocio delle avventure avevamo deciso di terminare le tre fasi e poi di chiudere la sessione. Nella prossima sessione dovremo definire gli Approcci, i Talenti e rispondere alle Sette domande sulla realtà, che determinano in che modo ciascun PG vede il mondo.

Da parte mia, posso solo dire che all’inizio della sessione mi aspettavo che saremmo andati un po’ più veloci, ma già a metà sessione mi ero accorto che ci sarebbe servita anche la seconda sessione per terminare la creazione dei PG. D’altra parte, ho già spiegato precedentemente come mai metterci così tanto a fare i PG non è per niente strano con dei giocatori che non conoscono nulla del gioco. Anzi, ci sarebbe da stupirsi del contrario.

Da parte dei giocatori, ho visto che tutti erano molto positivamente stimolati dal processo di creazione della partita e poi dei PG. Tutti e tre hanno dichiaratamente detto che considerano queste procedure molto fighe. Analoghi sono stati i pareri nei confronti dell’ambientazione.

Insomma, da questa prima sessione sono uscite parecchie buone idee sulle quali costruire nelle prossime sessioni, per cui non posso che essere soddisfatto di come sia andata.