Autore Topic: Regole  (Letto 2014 volte)

Enrico

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Enrico Ghiorzi
    • Mostra profilo
Regole
« il: 2013-10-21 00:09:26 »
Questo spazio è dedicato a raccogliere commenti, impressioni e suggerimenti sulle regole e le meccaniche del gioco.

Se notate contraddizioni, falle o mancanze nel regolamento vi prego di segnalarmele, e questo è il posto ideale. Va benissimo anche per fare considerazioni generiche sulle meccaniche del gioco, o per chiedere ragione delle scelte che ho fatto riguardo alle regole.

Se il problema è invece che una regola è spiegata male nel manuale, preferirei me lo segnalaste su "(Ri)scrittura del manuale".

Enrico

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Enrico Ghiorzi
    • Mostra profilo
Re:Regole
« Risposta #1 il: 2013-10-23 01:51:45 »
Sto valutando se apportare questo cambiamento:

Attualmente, nei primi quattro turni di gioco vengono introdotti quattro personaggi e uno di questi viene scelto per essere il protagonista della storia. Quando il protagonista affronta un pericolo e fallisce, subisce delle penalità (si pesca una "carta pericolo" che contribuirà a determinare l'esito della partita) ma in ogni caso il personaggio non può morire.

Una possibile alternativa è questa. Nei primi quattro turni di gioco vengono introdotti quattro personaggi e uno di questi viene scelto per essere (momentaneamente) il protagonista della storia. Quando il protagonista affronta un pericolo e fallisce non si subiscono penalità, ma il personaggio muore e deve essere rimpiazzato con un altro tra i quattro iniziali. Se tutti e quattro muoiono, la partita è persa.

A occhio, direi che il cambiamento permetterebbe alcune piccole semplificazioni nel regolamento. In generale, dal punto di vista delle meccaniche non vedo grossi problemi.

Inoltre, mi sembra che ben si adatti allo spirito del gioco il fatto che alcuni personaggi muoiano (i giocatori sono incentivati dalle meccaniche a "tirare la corda" quando affrontano una prova, quindi è verosimile che in una partita si falliscano due-tre prove di tipo "pericolo").

Sono invece preoccupato dalle conseguenze sullo svolgimento della narrazione: cambiare personaggio tre-quattro volte renderà più difficile costruire una storia (vagamente) coerente? Riuscirà il nuovo personaggio ad inserirsi nella vicenda?

Infine, se tutti i quattro personaggi muoiono, è accettabile far terminare bruscamente la partita senza essere arrivati in fondo alla storia?

Enrico

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Enrico Ghiorzi
    • Mostra profilo
Re:Regole
« Risposta #2 il: 2013-10-24 00:56:38 »
(continuazione del post precedente...)

Ho la sensazione che cambiare quattro personaggi nella stessa partita sia troppo: la storia rischia di diventare troppo frammentata e di perdere coerenza.

Possibile soluzione: dei quattro personaggi introdotti nei primi turni, (un massimo di) tre si possono alternare come "investigatori", i protagonisti della storia. Uno dei quattro, invece, ad un certo punto si rivela come antagonista e ostacola gli investigatori (la scelta di quando far avvenire ciò ricadrebbe sul narratore, direi).

Sarà una buona soluzione?

Enrico

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Enrico Ghiorzi
    • Mostra profilo
Re:Regole
« Risposta #3 il: 2013-10-26 19:38:18 »
(continuazione del post precedente...)

Altra possibile variante: i giocatori hanno quattro possibili investigatori da usare durante la partita, ma ogni volta che uno di questi muore si paga una penalità via via più pesante. In questo modo saranno i giocatori stessi a cercare di perdere non più di uno o due investigatori.

Un metodo semplice ed elegante che mi viene in mente per realizzare ciò è il seguente: durante la partita si guadagnano carte grazie alle investigazioni, che alla fine vanno girate per determinare il punteggio ottenuto. Dopo aver scoperto le carte, si potrebbe farne scartare tante quanti sono gli investigatori che sono morti durante la partita, partendo da quella col valore più basso.

In questo modo, perdere un investigatore non è grave (probabilmente si perderanno uno o due punti, alla fine), perderne due inizia ad essere pesante, e con tre diventa quasi impossibile vincere.

Enrico

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Enrico Ghiorzi
    • Mostra profilo
Re:Regole
« Risposta #4 il: 2014-03-22 02:07:57 »
Sto rivedendo la parte di regolamento che descrive come debba procedere la narrazione, con lo scopo di dare una struttura chiara alla partita. Per ora quanto prodotto è solo una bozza, ma mi chiedo se sto andando nella direzione giusta (impressioni e suggerimenti sono sempre benvenuti). Di seguito riporto le parti rilevanti.



I capitoli

I capitoli servono a scandire le varie fasi della storia dettando quale debba essere il contenuto delle scene, quale personaggio ne sia il protagonista e come si concludano.

Per prima cosa, i giocatori decidono di comune accordo il tipo di ambientazione. Non ci sono restrizioni sulle epoche e i luoghi possibili, siano questi storici o di fantasia, purché si prestino (secondo il personale gusto dei giocatori) a fare da sfondo ad una storia del terrore. A questo punto può iniziare il primo capitolo.

L’introduzione costituisce il prologo dell’avventura, in cui si svolgono una serie di eventi misteriosi e apparentemente slegati tra loro; da questi prenderà il via l’investigazione vera e propria. Ogni turno, il protagonista crea un nuovo personaggio da interpretare. Potrà succedere che questi scopra qualcosa di importante o che rimanga vittima della minaccia, anche se questa non può ancora essere introdotta direttamente nella scena. I personaggi che non fanno una brutta fine potranno tornare nel prosieguo dell’avventura come investigatori.

Finita l’introduzione, il giocatore che sarà protagonista della scena successiva sceglie chi sarà l’investigatore, tra i personaggi introdotti precedentemente; non può però scegliere il personaggio che aveva introdotto lui stesso. Nel corso della partita, questi potrebbe morire ed essere sostituito da un altro tra i quattro personaggi.

Durante lo svolgimento l’investigatore indaga per capire chi o cosa sia responsabile di quanto avvenuto nell’introduzione. Quella che scoprirà sarà una verità sconvolgente e terribile (ad esempio, potrebbe coinvolgere entità sovrannaturali o creature mitiche).

Finito lo svolgimento, i giocatori devono concordare su quale sia la principale minaccia da sconfiggere. Gli indizi raccolti fino a questo punto indicheranno chiaramente i possibili candidati.

Scoperto in cosa consista la minaccia, nella conclusione l’investigatore cercherà un modo per sconfiggerla. Gli indizi trovati in questo capitolo forniranno informazioni utili in tal senso chiarendo la situazione, rispondendo a interrogativi rimasti in sospeso o svelando come sconfiggere la minaccia.

Alla fine dei tre capitoli rimane da giocare il finale, nel quale l’investigatore affronta direttamente la minaccia cercando di usare le conoscenze apprese durante l’indagine per sconfiggerla.



Investigazione

L’investigatore ha la possibilità di scoprire un importante segreto, o un indizio che getta luce sugli eventi misteriosi che stanno accadendo, o un possibile modo per sconfiggere la minaccia. Innanzitutto il narratore fornisce l’indizio che l’investigatore ha appena trovato. A seconda del capitolo, si dovrà trattare di:
  • Introduzione: qualcosa di inquietante, misterioso, incomprensibile...
  • Svolgimento: qualcosa di inaspettato, incredibile, terrificante...
  • Conclusione: qualcosa di insperato, rivelatorio, chiarificante...
Quindi il protagonista procede con la risoluzione. Se la prova ha successo, l’informazione ricevuta è veritiera e utile. Se al contrario l’investigazione fallisce, nel seguito le informazioni ottenute si riveleranno false o dannose: il narratore spiega per quale motivo.



Pericolo

Innanzitutto il narratore descrive quale pericolo l’investigatore deve affrontare. A seconda del capitolo, si dovrà trattare di:
  • Introduzione: qualcosa di misterioso, sconosciuto, nascosto... In alternativa: qualcosa di apparentemente accidentale.
  • Svolgimento: qualcosa di inaspettato, imprevedibile...
  • Conclusione: qualcosa di temuto, preannunciato...
Quindi il protagonista procede con la risoluzione. Se un pericolo non viene superato, l’investigatore è destinato a fare una bruttissima fine: il narratore racconta come questi muoia, o impazzisca, o venga corrotto dalla minaccia e ne diventi servo. Ad ogni modo, l’investigatore non è più in grado di continuare nella sua indagine. Il protagonista della prossima scena deve scegliere un nuovo investigatore tra i personaggi rimanenti dei quattro introdotti durante l’introduzione.

Tags: