Autore Topic: [Scena 1] Paolo Imposta  (Letto 4972 volte)

Serenello

  • Membro
  • aka Paolo Bosi
    • Mostra profilo
[Scena 1] Paolo Imposta
« il: 2011-07-31 13:33:26 »
Ludvig Johan Sebastian Greenberry V

Siamo al Rifugio, una bettola fatiscente ai bordi delle Paludi Morte.
L'odore di sudore si mischia a quello delle paludi e al fumo delle torce ricoperte di bitume. Queste torce fanno molta puzza e poca luce, rendendo il posto bieco e tetro. Delle due dozzine di avventori ancora sveglie ai tavoli una metà si guarda intorno insospettita come se si aspettasse una pugnalata da un momento al altro. L'altra metà è troppo ubriaca per ricordarsene.

Io sono seduto ad un tavolo che bevo un boccale di succo d'orco (una specie di sidro rancido che costa poco e non fa ubriacare, ma è molto dissetante) e aspetto.
Dall'esterno si sente uno schiocco, come il rilascio di una catapulta. Alcuni minuti dopo entra Torgar insieme al suo assistente Willie.

Gli faccio segno con la mano di venire al mio tavolo "Ehi Torgar, vieni qui, ho informazioni per te!"
« Ultima modifica: 2011-08-01 06:21:17 da Paolo Bosi »

Re:[Scena 1] Paolo Imposta
« Risposta #1 il: 2011-08-01 05:22:38 »



Torgar Darkwood II

Il tetro Torgar varca la soglia della bettola sfoggiando un'espressione a metà tra l'annoiato e lo sguardo dell'assassino, storce il naso alla puzza coprendosi un attimo col mantello ma abbandonando subito l'inutile tentativo di eliminare quell'olezzo.


Bisbiglia qualcosa all'orecchio di Willie, qualcosa relativo alla sua somiglianza ad un avventore che col volto rubicondo sta colando bava dalla bocca semiaperta sul tavolo, mentre collassa con un'espressione da ebete.


Poi raggiunge l'amico


"Ludvig, mi verrebbe da dire che piacere vederti, se non fosse che ci troviamo al Rifugio, mi devi ancora spiegare cosa ci trovi di così affascinante in questo locale, è quella brodaglia che stai trangugiando o è un provocante cameriera? non riesco proprio a comprendere..."


Si gira nel frattempo come cercare la sopracitata cameriera, anche perché vorrebbe ordinare


"Willie!, Sii gentile, ordinami qualcosa che sia perlomeno potabile in questo posto, in quanto a noi caro socio, parla, sciogli pure la tua lingua, se non l'ha già fatto quell'intruglio, eheh!"
________________


Filippo Porcelli

  • Membro
  • Selassie blessed me...
    • Mostra profilo
Re:[Scena 1] Paolo Imposta
« Risposta #2 il: 2011-08-01 10:02:18 »

William entra, seguendo ill suo padrone, nel lercio locale.
Osserva guardingo l'ambiente circostante, mentre subisce l'ennesima umiliazione impostagli d Torgar, poi lo segue al tavolo di uno degli avventori.
Alla richiesta del Padrone risponde mesto: "Sì, o sommo Torgar!". Dopodichè si dirige verso il bancone, per ordinare da bere.
Se un uomo cade una stella esprime un desiderio...

marsplastic

  • Membro
  • Fabio Fantin
    • Mostra profilo
    • RPG From Mars
Re:[Scena 1] Paolo Imposta
« Risposta #3 il: 2011-08-02 12:03:20 »
William prende le birre e fa per tornare al tavolo quando l'oste, Grog il nano guercio, lo intima di fermarsi e gli fa notare che non si fanno conti aperti. Il povero William da un'occhiata di speranza a Torgar che non ricambia minimamente l'attenzione e a malincuore paga il dovuto di tasca sua.
RPG From Mars, risorse per giochi di ruolo

Ruben Marciano

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Re:[Scena 1] Paolo Imposta
« Risposta #4 il: 2011-08-08 04:59:01 »
Ragazzi?

Comunque su Come Fare Fiasco nella parte in cui parla del PbF, c'è un pezzo in cui cita una norma che hanno usato altrove. Quando colui che dovrebbe scrivere non scrive per più di due giorni qualunque altro giocatore può scrivere l'intervento al posto suo.

Re:[Scena 1] Paolo Imposta
« Risposta #5 il: 2011-08-08 06:35:49 »
Ragazzi?

Comunque su Come Fare Fiasco nella parte in cui parla del PbF, c'è un pezzo in cui cita una norma che hanno usato altrove. Quando colui che dovrebbe scrivere non scrive per più di due giorni qualunque altro giocatore può scrivere l'intervento al posto suo.


Mh ottimo consiglio, io ci sono, aspettavo Paolo visto che gli ho posto una domanda..

Serenello

  • Membro
  • aka Paolo Bosi
    • Mostra profilo
Re:[Scena 1] Paolo Imposta
« Risposta #6 il: 2011-08-09 12:09:56 »
Appena arriva da bere al suo collega Ludvig ricomincia a parlare
"Vedi c'è questo tizio di cui dovrei liberarmi, e penso potrebbe interessare anche a te. Il suo nome è Babut, è un ladro e sembra che in passato io abbia ucciso chissachì a lui vicino. Ora, visto che tu hai i tuoi metodi" faccio un gesto con la mano che ricorda un lancio ;) "magari possiamo accordarci: io perdo un nemico, tu guadagni qualcuno degli oggetti in cui il nostro piccolo amico traffica. Te l'ho detto che è un mezzuomo? Ecco, di quelli, sai come sono bravi ad infilare le loro manine nelle tasche di chiunque..."

Re:[Scena 1] Paolo Imposta
« Risposta #7 il: 2011-08-10 02:00:50 »



Torgar Darkwood II


IL mago si bagna le labbra con la bevanda sfoggiando un lieve ghigno di disgusto ma senza lamentarsi
Soppesa le parole dell'amico, tamburellando con le dita sul tavolaccio in legno
"Mio buon Ludvig, non che mi dispiaccia schiacciare qualche insetto, ma non so, vista la sua natura infima, se i beni da lui 'trattati' possano essere veramente di mio interesse. La cosa più probabile nell'uccidere un roditore è quella di trovare sotto le sue unghie un pò di formaggio, e pure scadente probabilmente."
Torgar si avvicina all'amico sporgendosi sul tavolo, lo fissa con i suoi occhi neri quasi impenetrabili con un'espressione seria ma non minacciosa
"Ludvig....dovessi decidere di risolverti questa grana sarebbe un favore personale, per il quale potrei in futuro richiedere un pò di credito, voglio essere chiaro con te"
Poi si riappoggia allo schienale della sedia, riprende in mano il bicchiere e beve un lungo sorso
Sta pensando cosa rispondergli




________________


Io qui bloccherei per vedere la Risoluzione, a meno che Paolo non voglia aggiungere qualcosa

Filippo Porcelli

  • Membro
  • Selassie blessed me...
    • Mostra profilo
Re:[Scena 1] Paolo Imposta
« Risposta #8 il: 2011-08-10 03:26:01 »
Willie, che siede a fianco del suo padrone, non proferisce parola durante la contrattazione ma sembra voler convincere l'interlocutore con ampi cenni di assenso al discorso di Torgar.
Se un uomo cade una stella esprime un desiderio...

Serenello

  • Membro
  • aka Paolo Bosi
    • Mostra profilo
Re:[Scena 1] Paolo Imposta
« Risposta #9 il: 2011-08-10 05:17:33 »
Ludvig Johan Sebastian Greenberry V

"Bhe certo, se la metti così allora tutto quello che c'è nelle tasche del mezzuomo è mio e a te rimane un favore da parte mia!"
Poi allungo la mano sinceramente convinto di essere quello che ci guadagna.

____________________________


Per me ok con la risoluzione ora.

Re:[Scena 1] Paolo Imposta
« Risposta #10 il: 2011-08-12 10:33:52 »



Gli altri che ponderano?

Filippo Porcelli

  • Membro
  • Selassie blessed me...
    • Mostra profilo
Re:[Scena 1] Paolo Imposta
« Risposta #11 il: 2011-08-12 11:13:20 »
Io sarei per il dado bianco ;D
Se un uomo cade una stella esprime un desiderio...

Re:[Scena 1] Paolo Imposta
« Risposta #12 il: 2011-08-12 12:35:44 »



Anche per me bianco, direi che ce ne basta uno per avere la maggioranza

Ruben Marciano

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Re:[Scena 1] Paolo Imposta
« Risposta #13 il: 2011-08-13 09:58:59 »
Bianco pure per me.

marsplastic

  • Membro
  • Fabio Fantin
    • Mostra profilo
    • RPG From Mars
Re:[Scena 1] Paolo Imposta
« Risposta #14 il: 2011-08-14 04:34:07 »
si si bianco, al momento per lui è tutto un guadagno!

Torgar è convinto che il mezzuomo sia un inetto, ed è sicuro che non abbia nulla di valore. anche perché, in qualche modo ne sarebbe venuto a conoscenza vista la sua rete di loschi traffici. direi che accetta più che volentieri!

Se i presenti vogliono aggiungere qualcosa... altrimenti Ivan può giocare la prossima scena. Andiamo in giro orario giusto?
RPG From Mars, risorse per giochi di ruolo

Tags: