Autore Topic: PBF Levity#3: [OSOK]  (Letto 37190 volte)

PBF Levity#3: [OSOK]
« Risposta #30 il: 2009-07-17 23:03:45 »
Uhm... ok, vedo di pensarci un po' su :)

Ok
Citazione

Una tranquilla giornata sta finendo. Il sole tramonta lentamente, e le ombre del lungo colonnato del palazzo di Giustizia si fanno più lunghe.

C'è uno sciamare di persone variegate, ma tutte vestite eleganti e impeccabili. Ma una spicca, forse impeccabile, ma con qualcosa che non quadra lì in mezzo. La camicia è stropicciata, corta, non classica decisamente. Il pantalone cade male, e ha alcune macchie. E decisamente il tessuto di entrambi non è della più alta qualità.

Quella persona va avvicinandosi verso la sua auto, di cui è fiero solo per il sistema audio su cui ha speso con soddisfazione cifre altissime.

Quando viene fermato da una persona, che la trattiene qualche minuto, a un 100m dall'auto.

E quando l'avvocato Santos, come veniva chiamato lì, spesso non con tono benigno, si girò per riavviarsi verso l'auto....

BOOOM!

La sua auto esplose, prendendo velocemente fiamme, e sbalzando a terra le persone lì intorno.

Santos poi fu investito dalla folla che fuggiva e quando si riprese si ritrovò con un biglietto in mano. Un biglietto che era decisamente per lui.


Spero vada bene, ma fare una scena da solo mi è sempre difficile ^^
Renato Salzano aka Caretaker o Hitman

PBF Levity#3: [OSOK]
« Risposta #31 il: 2009-07-18 01:17:08 »
Ed infatti potevi tranquillamente chiedere suggerimenti, come scritto nel manuale! Inoltre non ci avrei visto assolutamente nulla di male se ad un certo punto tu, in quanto narratore, ti fossi avvalso della possibilità di "passare la palla" a qualcun'altro, anzi! ;).
 Cmq a me piace, bravo Caretaker!

PBF Levity#3: [OSOK]
« Risposta #32 il: 2009-07-18 02:13:11 »
Tengo conto per le prossime volte :)
Che devo ancora assorbire del tutto il sistema ^_^
Renato Salzano aka Caretaker o Hitman

rgrassi

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
PBF Levity#3: [OSOK]
« Risposta #33 il: 2009-07-20 14:18:31 »
Citazione

Il piano era riuscito perfettamente...
Bomba.
Panico.
Bigliettino.
Fuga.
Vic LeBronde amava fare gli scherzi...
Ed anche se questi scherzi costavano la vita di qualcuno... Cazzi loro.
Sul bigliettino che aveva lasciato in mano a quel porco di Santos aveva semplicemente scritto "Mi trovi dietro l'angolo, al bar."
E li' infatti aspettava il suo interlocutore, seduto al tavolino, mentre tutte quante le altre persone correvano come pazzi, in preda al panico...
Il suo sorrisetto beffardo gli segnò il volto, come sempre, quando pensava di aver fatto un buon lavoro.
Poi, si accese la sigaretta, ed attese...
Roberto Grassi Levity - www.levity-rpg.net

PBF Levity#3: [OSOK]
« Risposta #34 il: 2009-07-21 01:50:41 »
Molto, molto, MOLTO interessante!
Tra due giorni Vic "morirà", nel frattempo scopriamo che la bomba che ha fatto saltare l'auto di Santos ce l'ha messa lo stesso Vic! Ma che cosa vorrà davvero Vic dal nostro avvocato malmesso? Chi lo ha assoldato per far saltare l'auto di Santos? Ha agito da solo? Ma soprattuto... Santos andrà all'appuntamento lampo scritto sul bigliettino?

Jeffries, sta a te. Siccome Vic è in attesa direi che se vuoi avvicinarti a lui puoi tranquillamente iniziare a narrare. Idem se vuoi semplicemente andare li e spaccargli il culo.
Io direi che una bella scena di dialogo ci sta dentro, così magari scopriamo qualcosa in più della trama... vero Caretaker? ;). Inoltre, beh, uno degli Elementi Pulp è "monologhi pre-azione con intensi primi piani dei protagonisti".

VIA LIBERA!

P.S. un elogio personale al buon Rob per questo fantastico gancio! Ora abbiamo due PG che si confrontano mentre il buon Jack è a casa sua rapito dalle bionde aliene linguacciute!
« Ultima modifica: 2009-07-21 01:51:42 da Rafman »

rgrassi

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
PBF Levity#3: [OSOK]
« Risposta #35 il: 2009-07-21 10:27:35 »
Prendere i personaggi e lanciarli uno contro l'altro.
Questo è il segreto di ogni buona narrazione. :)
Il sistema non conta nulla.
Rob
Roberto Grassi Levity - www.levity-rpg.net

P.Jeffries

  • Membro
  • Davide Apollonio
    • Mostra profilo
PBF Levity#3: [OSOK]
« Risposta #36 il: 2009-07-21 13:14:35 »
Spero che vada bene...
Citazione
Per un attimo si era creduto fortunato di essere ancora vivo. Poi aveva letto quel foglio, e allora si era ritenuto sfortunato che uno stronzo avesse fatto centro nel volergli distruggere la macchina. Macchina, impianto costoso e alcuni CD esclusivi. E adesso doveva dare retta a quel biglietto? Di sicuro non poteva andare a quella razza di appuntamento così: così sbrindellato e così presto. Chiunque si sarebbe trovato in quel bar apposta per lui avrebbe dovuto attendere.
Mentre le persone intorno scappavano (si contava però anche un ferito a una gamba, che si trascinava a fatica via su un marciapiede), Santos si diresse al negozio di abiti di fronte, "Chic 9", stringendo con rabbia quel pezzetto di carta. Intanto che provava abiti su abiti, nel camerino si guardava allo specchio <> pensando agli avvenimento degli ultimi giorni per cercare una spiegazione: gli ultimi uomini che ha difeso, lo spaccio del crack - che gli procura sempre più clienti e mille grane - il boss Navarro, al fatto che un po' alla volta sta venendo centrifugato nel mondo del crimine quando invece lui dovrebbe sfiorarlo appena e basta: dare il suo contributo alla giusta difesa degli imputati. Niente di anormale o contro la morale. Ma l'aggressione misteriosa subita un'ora prima in un vicolo e poi questa bomba... che cosa stava succedendo?
Uscì rimesso a nuovo, ma per sbrindellati che erano, i vestiti vecchi erano di sicuro meglio. Restavano le scarpe. Il bar dietro all'angolo era il "Leonard's", un posto proprio di merda. Il posto giusto per chi fa scoppiare le macchine degli altri. Vari tavolini, alcuni vuoti, altri con dei gruppi o con una sola persona. Chi era l'uomo dell'appuntamento?
Santos entrò nel locale, la porta che emise una suoneria ridicola, e si guardò intorno: tanti lo osservavano mentre lui restava lì, in attesa. Una cameriera lo invitò a prendere un tavolo o ordinare dal bancone. Vista la gente <> Santos si diresse al tavolo: si notino le calzature di classe, le uniche cose sopravvissute decentemente alla giornata, mentre camminano sul pavimento a quadrettoni neri e bianchi, questi ultimi sporchi, a raggiungere una sedia, quelle scarpe in mezzo ad altre scarpe, lavoratori, scarpe da tennis logore, anfibi, scarpe da mercato, un piede che si allunga in un accenno di sgambetto.
<>
Santos si girò e lo vide: lo stava fissando un sorrisetto sicuro di sè, occhiali scuri e capelli castano chiaro corti: una di quelle facce da duro su ossa spesse e muscoli. Vestiti casual sportivi, sul tavolo una sigaretta oramai consumata e un bicchiere vuoto. Ne aveva visti tanti di quelli. Santos tacque, lo fissò, e si sedette. Alla cameriera che passava: <>.
<>
<>
<>
<>
<>
<>
<>
<>
<>
<>
<>
<>
<>
Nel tavolino a fianco due tipi sballati ci davano dentro con le cazzate, ma a un tale volume di voce che non si riusciva più a parlare.
<>
<>
Mentre parlavano, la cameriera aveva portato altri due drink e un pacchetto di sigarette per Vic LeBronde. Santos non aveva ordinato niente.
<
  • >
    <>
    <>


  • rgrassi

    • Facilitatore
    • Membro
    • *
      • Mostra profilo
    PBF Levity#3: [OSOK]
    « Risposta #37 il: 2009-07-21 14:14:13 »
    Dirà Raf... Ma temo che sei andato ben oltre quello che potevi fare. :D
    A proposito, Raf, ricorda che devi sempre specificare bene i poteri che un giocatore sta detenendo in quel momento.
    Rob
    Roberto Grassi Levity - www.levity-rpg.net

    PBF Levity#3: [OSOK]
    « Risposta #38 il: 2009-07-21 21:01:29 »
    Temo anch'io, anzi:

    STOP! Sei andato parecchio oltre il tuo PG, che è la modalità di default come ambito narrativo di OSOK. REWIND! AZIONE!
    Renato Salzano aka Caretaker o Hitman

    P.Jeffries

    • Membro
    • Davide Apollonio
      • Mostra profilo
    PBF Levity#3: [OSOK]
    « Risposta #39 il: 2009-07-21 21:03:45 »
    nel senso che ho scritto del dialogo che coinvolgeva Vic?
    Spiegatemelo, perchè Rafman aveva scritto
    Citazione
    Io direi che una bella scena di dialogo ci sta dentro, così magari scopriamo qualcosa in più della trama...

    Non vorrei aver male interpretato...
    « Ultima modifica: 2009-07-21 21:26:37 da P.Jeffries »

    rgrassi

    • Facilitatore
    • Membro
    • *
      • Mostra profilo
    PBF Levity#3: [OSOK]
    « Risposta #40 il: 2009-07-21 21:27:40 »
    Giustissimo Care...
    STOP! (E Veto)
    Rob
    Roberto Grassi Levity - www.levity-rpg.net

    P.Jeffries

    • Membro
    • Davide Apollonio
      • Mostra profilo
    PBF Levity#3: [OSOK]
    « Risposta #41 il: 2009-07-21 21:40:25 »
    Lo ripeto:
    Citazione
    Spiegatemelo
    (dettagliatamente)
    Perchè secondo me siete un po' svelti a dire: veto, stop, sei uscito dai tuoi poteri narrativi. Opinioni legittime, ci mancherebbe, ma se spiegaste i vostri motivi fareste un favore al creatore del gioco e a noi stessi che giochiamo.
    Perchè se no cosa lo si prova a fare, un gioco in costruzione, se non c'è un minimo di discussione?
    « Ultima modifica: 2009-07-21 21:58:00 da P.Jeffries »

    rgrassi

    • Facilitatore
    • Membro
    • *
      • Mostra profilo
    PBF Levity#3: [OSOK]
    « Risposta #42 il: 2009-07-21 22:02:10 »
    Jeff, non ti scaldare... :)
    Aspettiamo che scriva Raf.
    Se non scrive Raf proverò a scrivere io (sperando di interpretare correttamente quello che Raf intendeva dire)
    Rob
    Roberto Grassi Levity - www.levity-rpg.net

    P.Jeffries

    • Membro
    • Davide Apollonio
      • Mostra profilo
    PBF Levity#3: [OSOK]
    « Risposta #43 il: 2009-07-21 22:16:12 »
    Non mi pare di essermi scaldato. Certa fretta da fastidio perchè - in fondo - cosa costa aggiungere due righe di motivazione? Questo è un gdr, no? Ci si dovrebbe sforzare di interagire tra giocatori... mi sembra una regola che va oltre gdr classico/new wave.
    Ribadisco che non mi sono incazzato: vorrei solo capire le vostre motivazioni.
    « Ultima modifica: 2009-07-21 22:17:18 da P.Jeffries »

    PBF Levity#3: [OSOK]
    « Risposta #44 il: 2009-07-21 23:55:14 »
    Certo Jeff, ti capisco, e forse il problema sta nel fatto che il regolamento non è stato interpretato a dovere, oppure che tu hai avuto più problemi di interpretazione di, per esempio, Caretaker, ma siamo qui tutti per parlarne e risolverli ;). Dopoutto come ho scritto all'inizio del PDF questa è una versione molto "veloce" delle regole, e magari serviva qualche esempio in più.

    Allora, innanzitutto è vero che:

    Citazione
    [cite]Autore: Caretaker[/cite]STOP! Sei andato parecchio oltre il tuo PG, che è la modalità di default come ambito narrativo di OSOK. REWIND! AZIONE!


    In OSOK TRUE hai potere anche sulle conseguenze delle azioni del tuo PG, ok, tanto al limite se uno vuole aprire un conflitto riavvolge col REWIND e via... però dovresti dare agli altri giocatori almeno il tempo di farlo, altrimenti poi si riavvolgono metri e metri di pellicola! ;).
    L'unico vero vincolo al potere narrativo dei giocatori in condizioni di default è che non puoi controllare anche le azioni degli altri PG, ma questa cosa è valida per tutti i GdR, no? Classici e non.
    Inoltre, altra condizione di default, è che se il Master non concede potere narrativo su elementi extra (ambiente, tempo, PNG, ecc .) tu non puoi dichiarare, per esempio, che il locale è fatto così piuttosto che cosà, però se si tratta di buone descrizioni come le tue penso che, almeno su questi elementi, nessuno abbia da obiettare con suggerimenti o Veto. Giusto ragazzi? Io le ho trovate ganze.

    Quindi io direi che tutto questo va bene:

    Citazione
    Per un attimo si era creduto fortunato di essere ancora vivo. Poi aveva letto quel foglio, e allora si era ritenuto sfortunato che uno stronzo avesse fatto centro nel volergli distruggere la macchina. Macchina, impianto costoso e alcuni CD esclusivi. E adesso doveva dare retta a quel biglietto? Di sicuro non poteva andare a quella razza di appuntamento così: così sbrindellato e così presto. Chiunque si sarebbe trovato in quel bar apposta per lui avrebbe dovuto attendere.
    Mentre le persone intorno scappavano (si contava però anche un ferito a una gamba, che si trascinava a fatica via su un marciapiede), Santos si diresse al negozio di abiti di fronte, "Chic 9", stringendo con rabbia quel pezzetto di carta. Intanto che provava abiti su abiti, nel camerino si guardava allo specchio <> pensando agli avvenimento degli ultimi giorni per cercare una spiegazione: gli ultimi uomini che ha difeso, lo spaccio del crack - che gli procura sempre più clienti e mille grane - il boss Navarro, al fatto che un po' alla volta sta venendo centrifugato nel mondo del crimine quando invece lui dovrebbe sfiorarlo appena e basta: dare il suo contributo alla giusta difesa degli imputati. Niente di anormale o contro la morale. Ma l'aggressione misteriosa subita un'ora prima in un vicolo e poi questa bomba... che cosa stava succedendo?
    Uscì rimesso a nuovo, ma per sbrindellati che erano, i vestiti vecchi erano di sicuro meglio. Restavano le scarpe. Il bar dietro all'angolo era il "Leonard's", un posto proprio di merda. Il posto giusto per chi fa scoppiare le macchine degli altri. Vari tavolini, alcuni vuoti, altri con dei gruppi o con una sola persona. Chi era l'uomo dell'appuntamento?
    Santos entrò nel locale, la porta che emise una suoneria ridicola, e si guardò intorno: tanti lo osservavano mentre lui restava lì, in attesa. Una cameriera lo invitò a prendere un tavolo o ordinare dal bancone. Vista la gente <> Santos si diresse al tavolo: si notino le calzature di classe, le uniche cose sopravvissute decentemente alla giornata, mentre camminano sul pavimento a quadrettoni neri e bianchi, questi ultimi sporchi, a raggiungere una sedia, quelle scarpe in mezzo ad altre scarpe, lavoratori, scarpe da tennis logore, anfibi, scarpe da mercato, un piede che si allunga in un accenno di sgambetto.
    <>


    Tranne per il finale: hai controllato direttamente il PG di Caretaker. In questi casi puoi chiedere, per esempio: "Ti va bene Caretaker? Altrimenti riavvolgiamo a prima dello sgambetto", altrimenti già da qui un Veto inappellabile ci sta tutto.

    Chiaro? Al limtie avresti potuto concludere molto prima con un: "...quando finalmente lo vide", e passare la palla al buon Caretaker.

    Quindi direi di fermarci PRIMA dello sgambetto, se nessuno ha da obiettare, e lanciare automaticamente la palla a Caretaker.

    P.S. ad ogni modo mi sono divertito molto a leggere, Jeff, complimenti! Se hai altre domande posta pure su proposte e discussioni.
    « Ultima modifica: 2009-07-21 23:59:05 da Rafman »

    Tags: