Autore Topic: Idea: torneo di gdr "indie"  (Letto 17757 volte)

Arioch

  • Membro
  • Max Caracristi
    • Mostra profilo
    • Qi-long, risorse aggratis per gdr di ogni tipo
Idea: torneo di gdr "indie"
« il: 2013-09-17 12:59:13 »
Citazione
(indie deriva appunto dall’inglese independent)

Io credevo che indie fosse l'inglese per "bombolone alla crema"! Ecco perché mi guardavano male da Starbucks...

Sarebbe simpatico riuscire a fare un vero e proprio torneo di gdr, una volta. Nel senso, con giochi che abbiano l'effettivo scopo di vincere e un criterio per stabilire i vincitori.
Blood & Souls for Arioch

Patrick

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #1 il: 2013-09-17 16:52:01 »
Eh sì, sarebbe interessante! Tipo, quali giochi? Topic a parte? Non credo comunque si riuscirà ad organizzare entro GiocaTrento (?)
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Arioch

  • Membro
  • Max Caracristi
    • Mostra profilo
    • Qi-long, risorse aggratis per gdr di ogni tipo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #2 il: 2013-09-17 21:03:16 »
Agon in teorià è pensato per essere giocato competitivamente, ma so che c'ha i probblemi. Fiasco può essere giocato "per vincere", giusto?
Blood & Souls for Arioch

Patrick

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #3 il: 2013-09-18 10:02:31 »
Per avere il finale migliore, ma dipende dai dadi alla fine.

Le 1001 notte? Kagematsu? :trollface:
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Arioch

  • Membro
  • Max Caracristi
    • Mostra profilo
    • Qi-long, risorse aggratis per gdr di ogni tipo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #4 il: 2013-09-18 10:11:05 »
Dipende dai dadi, ma puoi controllare quali dadi prendi.
1001 e una notte me l'ero scordato!
Blood & Souls for Arioch

Serenello

  • Membro
  • aka Paolo Bosi
    • Mostra profilo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #5 il: 2013-09-18 11:24:20 »
Bacchanalia (è solo questione di fortuna vincere o perdere e potenzialmente potrebbe non esserci nessun vincitore).
Hell 4 Leather (quello con la pila di dadi) [non l'ho mai giocato ma mi sembra ci fosse un sopravvissuto alla fine, right]
FIASCO (quello col finale migliore potrebbe essere il vincitore?!? anche qui sono possibili pareggi però)

Patrick

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #6 il: 2013-09-18 11:28:06 »
Geiger Counter? :D
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Antonio Caciolli

  • Membro
  • Antonio Caciolli
    • Mostra profilo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #7 il: 2013-09-18 11:59:17 »
giochi come Geiger Counter e FIASCO hanno un finale che può premiare un PG (sopravvivo solo io, oppure a me finisce meglio che agli altri). La cosa bella è che le scelte nella storia tendono a cozzare con la scelta di far vivere/vincere il proprio pg. a questo punto è bello chiedersi se uno possa scegliere se mettere nei guai il proprio PG per far succedere qualcosa di bello nella storia (in FIASCO per avere un finale bello potresti dover perdere tutti i conflitti)

mettere però un torneo potrebbe spingere i giocatori a giocare in modo assurdo pur di vincere il torneo creadno situazioni assurde e brutte in gioco

un gioco da valutare potrebbe essere committe dove si cerca di mettersi in bella mostra raccontando la storia delle proprie imprese

Patrick

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #8 il: 2013-09-18 12:02:46 »
Infatti neanche a me convince. comunque intanto  splitto :D
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Patrick

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #9 il: 2013-09-18 12:04:27 »
e se si facesse un torneo di GxB? xD

comunque in caso di torneo se si dovessero fare più "gironi" servirebbe un gioco veloce
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #10 il: 2013-09-18 17:44:16 »
Non vorrei gettare un secchio d'acqua gelata su varie speranze, ma...  qualunque gioco può essere giocato in maniera competitiva. Non è quella la discriminante. La discriminate è se il giocarlo così non rovina l'esperienza di gioco per sé e per gli altri.

E in quasi tutti i giochi che avete elencato, questo è esattamente quello che succede/.

Fiasco giocato per "vincere"? Sei fortunato se non si blocca con i giocatori che discutono, in ogni caso sarà meno divertente.

GxB? Affidi il tornei alla scelta della ragazza e all'estrazione di carte? Vero che devi "cercare di vincere" come personaggio, ma se la vedi come un torneo alla fine hai solo un "meh" (la solita differenza fra cercare di vincere e avere la massima soddisfazione nel gioco dal vincere)

Bacchanalia ancora peggio, c'è persino una recensione in giro di un tipo che (provenendo dai giochi di carte "normali") ha pensato che fosse un gioco dove si giocava per vincere e l'ha stroncato (per la serie "missing the point")

Hell for Leather (quello con la pila di dadi) è collaborativo. e anche quello è divertente per le descrizioni, non per i punti.

Quello che rimane, 1001 Nights, è sì giocabile in maniera competitiva, ma è quello che fra tutti richiede più atmosfera, e di essere davvero tutti "sulla stessa lunghezza d'onda".  Per me farlo ad una Con dovendo spiegare il gioco in cinque minuti viene uno schifo.

Ma non tutto è perduto. Perchè GxB, Fiasco, Bacchanalia... sono tutti giochi che è possibile invece giocare ad una convention, anche con gente che passa.

Tutto quello che devi fare è non giocarli in maniera competitiva (cioè, descrivi l'obiettivo del personaggio, ma non dare alcun premio al "vincitore", chiarisci che si gioca per divertirsi, e senza avere la pressione agonistica della gara a rovinare il gioco)

"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #11 il: 2013-09-18 18:17:28 »
Mi spiace "fare il guastafeste", ma sono d'accordo con Moreno.

Al momento non ci sono giochi scritti per essere giocati "in modo competitivo" con un sistema di vittoria univoco e non facilmente "corruttibile" giocando in modo diverso da come si gioca "al meglio".

1001 Notte ha più di una condizione "di vittoria", per così dire.
GxB ha una meccanica che alla fin fine è MOLTO casuale, mentre Kagematsu per precisa scelta di design (ed è parte di ciò che lo rende fighissimo) "va a gusti della giocatrice del Ronin".

NOTA BENE: non escludo che sia possibile scrivere GdR "competitivi" in senso vero e proprio E ANCHE adatti a "farci dei tornei"... ma bisognerebbe scriverli, prima. ^^;
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #12 il: 2013-09-18 18:21:05 »
NOTA BENE 2: avere un obbiettivo chiaro e dichiarato ("essere l'amata") aiuta TANTISSIMO, a mio modesto parere, i non-giocatori ad entrare nell'ottica di un GdR, quindi per me è una cosa BUONA da avere in un gioco... ma non è sufficiente per fare di quel gioco un gioco "adatto da torneo". ^^;
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Patrick

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #13 il: 2013-09-18 21:39:18 »
Personalmente sono conscio della problematica sollevata, infatti nessuno dei giochi citati fin'ora mi convincerebbe se dovessi organizzare un torneo. Volevo appunto vedere se qualcuno tirava fuori qualche titolo a cui non avevamo ancora pensato ^^

Insomma, giustissime le vostre osservazioni, ma si sa mai che qualcuno abbia un'idea valida ^^
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #14 il: 2013-09-18 21:57:08 »
Credo che ci sia un problema fondamentale con l'idea di "torneo" in un gdr. Magari non irrisolvibile, ma finora per quanto ne so non c'è riuscito nessuno...

Un gdr, per quanto competitivo e gamista, si basa sempre comunque su una fiction creata e condivisa da un gruppo al tavolo. Anche nella competizione, non si cercano "punti" per vincere magari un prosciutto, ma si cerca di ottenere l'ammirazione degli altri, è un reward di carattere sociale.

Quindi hai comunque giochi con una fortissima componente collaborativa (negli scacchi non devi metterti d'accordo con il tuo avversario su come si svolgono certi eventi, ti basta concordare sul non rovesciare la scacchiera), e con un "premio" finale collegato all'apprezzamento di un gruppo di giocatori.

In altre parole, anche nei gdr gamisti, il "giocar bene" vale di più (ti dà più rewards) che non il fare più punti. Non è come il calcio. Se fai falli, se blocchi il gioco, se fai melina, se butti la palla in tribuna, non vieni premiato dal gioco.

E chi cerca i gdr gamisti, è proprio questo che cerca. Se volesse solo fare più punti, giocava a flipper o a tennis. Ma un gdr, in cui puoi dimostrare la tua bravura manipolando una fiction, dà emozioni non ottenibili con altri giochi.

Inserire tutto questo dentro una competizione, in cui non devi più impressionare gli altri componenti del gruppo, ma fare punti, ti mette in conflitto di interessi con la collaborazione con gli altri. Non è più tuo interesse avere una situazione e una fiction chiara, perché se crei equivoci puoi sfruttarli per fregare gli altri. È tuo interesse giocare "male", in maniera incoerente, snaturando il personaggio ogni 5 minuti, se ti conviene.
Questo non è più "giocare gamista", è fare la mela marcia, quello da cacciare dal gruppo al più presto.

"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Tags: