Autore Topic: [Trollbabe e altri] Libertà e rischio per i personaggi  (Letto 5985 volte)

Niccolò

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:[Trollbabe e altri] Libertà e rischio per i personaggi
« Risposta #15 il: 2012-12-03 18:15:52 »
Personalmente su TB l'ho visto molto vicino al mio modo di fare il GM ad esempio (che avevo iniziato a capire anche dal Solar System), per questo penso di aver apprezzato quello che avete detto anche voi sopra e che mi sia passato il messaggio.

mi interesserebbe approfondire questo discorso, posso chiederti se trollbabe ti ha insegnato nuovi trucchi, se ci hai riconosciuto trucchi che già usavi, e se hai qualche trucco tipico tuo che pensi potrebbe essere usato con trollbabe?

con "trucco" intendo qualcosa come le tecniche che trollbabe spiega per condurre il gioco, come generare l'avventura, ad esempio.

Re:[Trollbabe e altri] Libertà e rischio per i personaggi
« Risposta #16 il: 2012-12-03 18:52:44 »
Premetto che TB è molto vicino al mio modo di giocare da sempre, considerando che ancor prima ero rimasto folgorato dal Solar System.

In modo assoluto è stata "La scala"(io ho problemucci di memoria quindi se sbaglio nome pardon), il fatto che la posta sia legata alla scala, ho trovato geniale il fatto ad esempio che se ne richiedi una oltre le tue possibilità, o la riduci alla tua scala oppure non ottieni quello che vuoi! Se ben ricordo però in ogni caso avevi modo di tirare i dadi, se la prova riusciva meccanicamente, non potevi narrare che avevi distrutto 50 mostroni con un sol colpo, ma che comunque ti eri battuto ... 

La scala stessa aiuta il giocatore a valutare, ma aiuta anche il narratore a generare l'avventura...

figo!

Patrick

  • Membro
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:[Trollbabe e altri] Libertà e rischio per i personaggi
« Risposta #17 il: 2012-12-03 19:01:57 »
Domon,giovanni,vi spiace se faccio splittare il vostro discorso?


Per rispondere ad antonio:trollbabe secondo me in più rispetto agli altri giochi citati ha che è terribilmente sfacciato riguardo a questo aspetto:la trollbabe può,e quello è il fulcro del gioco,tanto a livello di fiction (tant'è che la gente la tira per la gonnella per avere quello che vuole),sia a livello di meccaniche (che girano praticamente tutte intorno a quello che la trollbabe può fare - e può fare tante cose).
Anche aips ha questo aspetto,ma il fulcro del gioco è esplorare i problemi dei pg.anche in polaris c'è,ma lo scopo del gioco è giocare una tragedia cavalleresca, eccetera.

Come detto,trollbabe per me è estremamente esplicito e diretto riguardo al potere e alla libertà della trollbabe,è sfacciato,te lo sbatte in faccia :)
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Dario Delfino

  • Membro
  • Top 5: Shock, TBabe, M Bubblegum, Arena, Monhearts
    • Mostra profilo
    • Blog senza censura
Re:[Trollbabe e altri] Libertà e rischio per i personaggi
« Risposta #18 il: 2012-12-03 19:51:25 »
Concordo. Nessun gioco riesce ad essere illuminante come trollbabe, da questo punto di vista. La cosa bella è che è anche divertente! ;)
Quando ci ho giocato la prima volta avevo già chiaro nella mia mente il principio del "gioca quello che vuoi" (passatemi l'espressione), ma non ho potuto fare a meno di pensare: "Cavolo, ma perché non l'ho provato PRIMA, questo gioco?". Chiarisce anche certe cose di Cnv, secondo me... ;)
Dario Delfino

Lavinia

  • Visitatore
Re:[Trollbabe e altri] Libertà e rischio per i personaggi
« Risposta #19 il: 2012-12-03 20:11:54 »
Fanmail a Patrick, ha espresso perfettamente quello che io stavo cercando di capire come scrivere ^_^

Per lo stesso motivo ritengo che la semplicità delle regole sia un ottimo accompagnamento, devo tenere a mente tre cose in croce e posso concentrarmi su quello che faccio e quanto sia semplice farlo!

Zachiel

  • Membro
  • Marco Brotto
    • Mostra profilo
Re:[Trollbabe e altri] Libertà e rischio per i personaggi
« Risposta #20 il: 2012-12-04 19:57:47 »
Più che i dadi o le regole io direi lo scopo del gioco, comunque per rispondere alle tue domande nelle mie precedenti esperienze, sì per ogni azione avevo idea dei rischi e se non volevo far schiattare il mio PG mi autolimitavo, oppure gli facevo correre rischi per qualcosa di eroico, oppure se il PG era avventato.... insomma ci può anche stare che ci rimetta la pelle, magari non in modo completamente idiota.
Mmmm sul master sono convinta che mi sia capitato poche volte che abbia pilotato l'esito .
Per il resto come nella realtà non vado contromano in autostrada (a meno che non voglia suicidarmi), allo stesso modo in certi tipi di gioco non mi metto a parlamentare con l'orda di nemici potentissimi e intenzionati a farmi finire sotto terra.

Mi prendo Giorgia come spunto perché riconosco molto in quello che dice la situazione che vedo.
Mi ritrovo con dei pg che non possono correre rischi se vogliono sopravvivere. Manca la dicotomia tra "il mio pg vuole correre rischi" ed "io voglio correre rischi". In D&D, giocare un personaggio avventato, a meno di non farlo particolarmente -più forte-, passatemi il termine, è solo ed assolutamente controproducente.

Lato DM, non apprezzo la varietà di scelte diversa da "vivi/muori". Tutte le altre scelte in mezzo, quelle che nascono dai bang... non so cosa inventarmi.
Annuncia Brutte Cose a Venire mi fa venire la sindrome del foglio bianco.

Però da giocatore il fatto di sapere che qualsiasi cosa io faccia la difficoltà non cambierà... mi spinge a fare cose fighe, sì, ma non mi sfida a trovare la cosa giusta da fare (questo thread è per me, alla fin vine, visto da dove nasce).

Dario Delfino

  • Membro
  • Top 5: Shock, TBabe, M Bubblegum, Arena, Monhearts
    • Mostra profilo
    • Blog senza censura
Re:[Trollbabe e altri] Libertà e rischio per i personaggi
« Risposta #21 il: 2012-12-04 20:03:33 »

Lato DM, non apprezzo la varietà di scelte diversa da "vivi/muori". Tutte le altre scelte in mezzo, quelle che nascono dai bang... non so cosa inventarmi.
Annuncia Brutte Cose a Venire mi fa venire la sindrome del foglio bianco.

Però da giocatore il fatto di sapere che qualsiasi cosa io faccia la difficoltà non cambierà... mi spinge a fare cose fighe, sì, ma non mi sfida a trovare la cosa giusta da fare (questo thread è per me, alla fin vine, visto da dove nasce).


Parli per esperienza diretta (actual play) oppure sono tue supposizioni?
Dario Delfino

Zachiel

  • Membro
  • Marco Brotto
    • Mostra profilo
Re:[Trollbabe e altri] Libertà e rischio per i personaggi
« Risposta #22 il: 2012-12-04 20:56:25 »

Lato DM, non apprezzo la varietà di scelte diversa da "vivi/muori". Tutte le altre scelte in mezzo, quelle che nascono dai bang... non so cosa inventarmi.
Annuncia Brutte Cose a Venire mi fa venire la sindrome del foglio bianco.

Però da giocatore il fatto di sapere che qualsiasi cosa io faccia la difficoltà non cambierà... mi spinge a fare cose fighe, sì, ma non mi sfida a trovare la cosa giusta da fare (questo thread è per me, alla fin vine, visto da dove nasce).


Parli per esperienza diretta (actual play) oppure sono tue supposizioni?

AP diretti no. AP di cose viste fare ed essermi detto "cavolo, io non avrei saputo cosa fare" sì.
Esempio, una volta un ranger fece casino in città e per catturare un chierico malvagio distrusse completamente una rispettabile locanda. Lo inseguirono, lo presero e lo gettarono in cella.
Il master decretò che iniziavano a girare voci di un grosso lupo che rubava carne nelle macellerie della città. Io del lupo del ranger non me ne ricordavo neppure più, io non solo non mi faccio domande sulle conseguenze, io non so quali domande sono buone da farmi per capire quali conseguenze potrebbero avvenire.
E quindi, sindrome da foglio bianco, bocca secca ed impastata, sguardo impanicato.

La mia tipica conseguenza è "non trovate più il vostro compagno, che fate?" (ed alla domanda "e il mio lupo dov'è?" direi una cosa del genere "lo ritrovi sano e salvo quando esci, tranquillo")

Patrick

  • Membro
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:[Trollbabe e altri] Libertà e rischio per i personaggi
« Risposta #23 il: 2012-12-04 21:55:53 »
Però da giocatore il fatto di sapere che qualsiasi cosa io faccia la difficoltà non cambierà... mi spinge a fare cose fighe, sì, ma non mi sfida a trovare la cosa giusta da fare (questo thread è per me, alla fin vine, visto da dove nasce).
E invece sì, perchè...tutte le scelte saranno giuste! Puoi fare quello che ritieni più figo, puoi "play dumb". E vedrai che quello che per te magari è ovvio, per qualcun altro al tavolo sarà un'ottima idea.
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Zachiel

  • Membro
  • Marco Brotto
    • Mostra profilo
Re:[Trollbabe e altri] Libertà e rischio per i personaggi
« Risposta #24 il: 2012-12-04 22:44:11 »
Però da giocatore il fatto di sapere che qualsiasi cosa io faccia la difficoltà non cambierà... mi spinge a fare cose fighe, sì, ma non mi sfida a trovare la cosa giusta da fare (questo thread è per me, alla fin vine, visto da dove nasce).
E invece sì, perchè...tutte le scelte saranno giuste! Puoi fare quello che ritieni più figo, puoi "play dumb". E vedrai che quello che per te magari è ovvio, per qualcun altro al tavolo sarà un'ottima idea.

Hai centrato il punto. Posso "play dumb". E' un po' come prendere D&D e dire "puoi giocare il combattimento senza ruolarlo".
Se voglio trovare la cosa giusta da fare, e sono tutte giuste... non devo trovare un bel niente.

Patrick

  • Membro
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:[Trollbabe e altri] Libertà e rischio per i personaggi
« Risposta #25 il: 2012-12-04 23:10:41 »
non ho assolutamente capito cosa intendi .__.
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Zachiel

  • Membro
  • Marco Brotto
    • Mostra profilo
Re:[Trollbabe e altri] Libertà e rischio per i personaggi
« Risposta #26 il: 2012-12-05 00:17:45 »
Non c'è nessuna "sfida" a trovare le cose giuste da fare, se qualsiasi cosa io voglia fare va bene, se qualsiasi impresa io voglia compiere ha le stesse probabilità di successo (a voler chiamare conflitto nello stesso ambito). Se non c'è una scelta giusta ed una sbagliata, come posso esser felice di aver saputo scegliere quella giusta?

Io quel che contesto è il tuo "invece", in questa frase (enfasi mia):
Però da giocatore il fatto di sapere che qualsiasi cosa io faccia la difficoltà non cambierà... mi spinge a fare cose fighe, sì, ma non mi sfida a trovare la cosa giusta da fare (questo thread è per me, alla fin vine, visto da dove nasce).
E invece sì, perchè...tutte le scelte saranno giuste! Puoi fare quello che ritieni più figo, puoi "play dumb". E vedrai che quello che per te magari è ovvio, per qualcun altro al tavolo sarà un'ottima idea.

Ezio

  • Membro
  • Ezio Melega
    • Mostra profilo
Re:[Trollbabe e altri] Libertà e rischio per i personaggi
« Risposta #27 il: 2012-12-05 00:28:04 »
Matteo, o inizi ad usare esempi concreti invece che una serie di frasi che non vogliono dire nulla o inizio a cancellarti i post.
Invece di difendere a spada tratta le tue opinioni per partito preso e con ragionamenti, ogni tanto, prova a giocare i giochi di cui si parla. In questo modo guadagnerai di concretezza.

Grazie.
Just because I give you advice it doesn't mean I know more than you, it just means I've done more stupid shit.

Patrick

  • Membro
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:[Trollbabe e altri] Libertà e rischio per i personaggi
« Risposta #28 il: 2012-12-05 01:11:20 »
Credo che quello sia un problema diverso, Marco.
In un altro post parlavi di come in un pbc il tuo capogilda avesse molte più idee di te su cosa fare davanti ad una data situazione, e dicevi che molte delle tue idee le scartavi perchè erano troppo pericolose, un suicidio programmato. Con questo topic volevo sottolineare che ci sono giochi in cui questo non è un problema, che servono a spezzare quel blocco (perchè se cestini le tue idee a priori, per me è un blocco).

Se invece il problema è quello delle sfide, allora la questione è diversa, e Trollbabe non è il gioco più adatto per risolverlo. Ma anche lì D&D ha problemi (tipo quello che dicevo riguardo alle CD segrete, e il topic di michele che avevo linkato). Serve un gioco con una tattica chiara e in cui sta al giocatore gestire le proprie risorse per vincere. Ci sono molti giochi da tavolo che funzionano così, meno giochi di ruolo (ma mi vengono ad esempio in mente tactical ops o la quarta edizione, anche se nessuno dei due è esattamente quello che intendo)
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Tags: