Autore Topic: [Trollbabe] Trollbaby  (Letto 8904 volte)

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
[Trollbabe] Trollbaby
« il: 2012-07-25 03:43:26 »
Il gruppo di cacciatori, armati e all'erta, si sta inerpicando sul sentiero che conduce alla grotta.  Il loro capo, Sven, li guida con semplici gesti, evitando di parlare per non segnalare la loro presenza.

Sven è furioso, il suo onore è legato a questa impresa, la più grande di tutta la sua gloriosa carriera, e non saranno un vecchio superstizioso o quelle due strane femmine con le corna a fermarlo! Potranno anche aver terrorizzato i portatori con la loro magia e le loro illusioni, ma non lui ed i suoi uomini!

Diamante è più in alto, nascosta fra i cespugli. Dietro di lei, l'ingresso della grotta. L'antro del Drago che non deve venire svegliato.  Solo la sua prontezza di riflessi ha salvato lei e Geli poco tempo prima, quando imprudentemente la sua amica aveva rischiato di svegliare la bestia che dormiva da secoli.

Fino ad ora hanno cercato di spaventare quegli uomini, ma non è bastato.. Non le hanno obbedito, non sono tornati indietro. Ora ne subiranno le conseguenze.

Silenziosa, incocca l'arco che portava a tracolla, un arco più grande di lei. Tende la corda e prende bene la mira. Un attimo dopo, Sven emette un gemito, guardando la freccia che gli ha appena trafitto il cuore. Quando cade a terra è già morto.

Gli altri fuggono a quel punto, ma è troppo tardi. Ormai conoscono il sentiero. Implacabile, Diamante li abbatte tutti, uno dopo l'altro. Nessuno sveglierà il drago, gli abitanti delle vallate sottostanti sono salvi.

Il vecchio Guardiano della grotta le corre incontro, per quanto possa correre alla sua veneranda età e con il suo fisico minuto, e, per la gioia, prende in braccio Diamante e la abbraccia, mettendola poi a cavalcioni sul suo collo e portandola in trionfo.


Sì, perchè Diamante è lei:







E ha 7 anni, proprio come la bambina che la sta giocando.

E' la figlia di una delle altre giocatrici. Le ultime volte ha assistito alle partite seduta in braccio a sua madre, tirando i dadi, e in generale facendo il tifo.  Sapevo (da sua madre) che le sarebbe piaciuto giocare, così le ho proposto di giocare una Trollbabe anche lei.

Mi dicono che abbia parlato con anticipazione del fatto che avrebbe giocato per tutta la settimana, poi quando è stato il momento di fare il personaggio era un po' intimidita. Ha comunque scelto tutto lei, età, numero (6), forma e dimensioni delle corna, oggetto umano (una bambola) e oggetto troll (una spada) etc, e il disegno è stato fatto (da una terza giocatrice) seguendo le sue indicazioni. Quella è proprio Diamante come la immaginava lei.

In gioco? In gioco è stata bravissima, e anch'io mi sono reso conto che vederla spalancare gli occhi quando le descrivevo una grotta, un drago addormentato, etc. mi spingeva a descrivere le cose con più cura e attenzione, con molti più dettagli e più vividi.  Al confronto, mi sono reso conto di quanto troppo spesso ormai faccia descrizioni blande e banali, con i giocatori che non vedono l'ora di passare all'azione.

Quindi? Quindi dopo questa esperienza direi che non solo una bambina di 7 anni (almeno, una allevata a libri e storie) può benissimo giocare a Trollbabe, ma che averla in gioco migliora pure il gioco del GM...   8)

Con qualche attenzione, però. Avevo letto tempo fa questo thread su the Forge (che fa riferimento alla prima edizione USA di Trollbabe, più complicata e macchinosa): http://www.indie-rpgs.com/forge/index.php?topic=29084.15
In cui una partita con una bambina più grande (9 anni) era iniziata bene ma finita male, e non volevo finisse così. Quindi ho fatto tesoro dei motivi per cui in quel thread Ron dice che Trollbabe non è un gioco adatto ai bambini, e li ho corretti.

- Narrare i fallimenti:
"Making failures heroic – and thereby enhancing and deepening heroism – is a developed skill in authorship, and I can understand that any number of people have no intention of doing so, and that a child in particular simply didn’t come to any game-situation with that in mind"

Per fortuna la bambina è "tutta sua madre", nel senso che ha ereditato una fortuna spaventosa con i dadi (nell'avventura in questione ha fatto tutto lei, sbaragliato tutti lei, ha salvato due volte la Trollbabe della madre e ha deciso lei come voleva risolvere la questione), quindi non ci sono stati momenti critici nel gioco.  Ma prima di giocare mi ero messo d'accordo con la madre che per evitare narrazioni auto-umilianti (che vedo molto spesso anche con giocatori adulti alle demo), fosse lei stessa a dirle "forse uno dei suoi uomini si è messo in mezzo e hai colpito lui" o a darle altre idee (o una successione di idee, se la prima non la convinceva) che mantenesse l'eroismo del personaggio.

Per maggiore sicurezza poi hanno giocato insieme la stessa avventura, per permettere alla madre eventualmente di aiutarla "in character"

Cosa avrei fatto se nonostante tutto avesse perso un conflitto che comportava la sua cattura o effetti gravi? Non lo so, ma credo avrei cercato di evitare la cosa suggerendo conflitti che non comportassero sconfitte simili e spingendo per abbandonare i conflitti in cui rimaneva ferita. E se proprio alla fine capirava, avrei fatto l'unica vera violazione alle regole e avrei fatto una narrazione "non ostile".
Per esempio, la settimana prima (quando si limitava a tirare i dadi in braccio alla madre) c'è stato un conflitto in cui la Trollbabe voleva "evitare che lo spettro risucchiasse la vita del bambino" (la classica vittima sacrificale) e la trollbabe, con i dadi tirati dalla figlia, ha perso.
Se avessi saputo prima che la bambina sarebbe rimasta a guardare non avrei messo nell'avventura un bambino in pericolo. Nei miei piani quella scena metteva in gioco la sua stessa vita, lo spettro uccideva le vittime sacrificali.
Cosa ho fatto? Ho pensato in fretta a come era stato enunciato l'obiettivo: non era detto da nessuna parte che il bambino doveva morire subito, quindi l'ho descritto come indebolito e stanco, ma ancora vivo, e che il rito non era ancora finito...

- Una cosa importante: lei era l'unica nel gruppo che non avesse già giocato a Trollbabe almeno una dozzina di volte. Così non ho dovuto spiegare contemporaneamente le regole a lei e ad altri.

- Dichiarare conflitti: invece di stare a spiegare la regola, ho semplicemente interpretato ogni dichiarazione esplicita di conflitto nella fiction ("li ammazzo") come un conflitto dichiarato da lei, e nei casi dubbi li ho dichiarati io (oltre a quelli che avrei dichiarato comunque qualunque cosa facesse)

- Descrivere le vittorie: con giocatrici e giocatori adulti ho relativamente spesso problemi con loro che non dicono fino in fondo cosa vogliono fare (reminiscenze di quando "non dovevano dare al GM troppe informazioni, poi le usa per fregarli", immagino), e finisce con "ma io volevo fare così..." "perchè non l'hai detto prima? Ok, allora cambio la narrazione.." .etc etc ". 
Temevo con lei fosse peggio, e invece è stato facilissimo. Non ha ancora imparato a fare la faccia da poker, si capiva benissimo sia cosa voleva fare in conflitto, sia quando una narrazione di vittoria la esaltava o meno.

- Inefficienza in combattimento: a volte giocatori adulti, non comprendendo le limitazioni della magia nel gioco, prendono numeri troppo bassi e poi invece di agire da lontano con incantesimi si buttano in ogni mischia, buscandole di santa ragione in maniera ben poco eroica.  Qui siamo stati proattivi, le abbiamo consigliato da subito un numero sopra al 5.

- Relazioni: non ha preso nessuna relazione, ma nel caso avesse dimostrato attaccamento a qualche personaggio nella fiction le avrei chiesto se voleva che diventasse suo amico (o in qualunque caso avrei seguito gli eventi di gioco).

In generale, ho evitato di stare a spiegare tante regole e ho semplicemente chiesto, in termini di fiction, cosa voleva fare.

Due cose temevo fossero problemi e invece non lo sono stati:
- La complessità delle regole: Trollbabe è un gioco molto semplice, ma temevo che comunque fosse troppo complesso rispetto a leggere un libro. Invece ha subito afferrato il concetto e non ha avuto problemi di quel tipo.
- La violenza: sia io che le giocatrici ci siamo andate piano, ho creato un avventura risolvibile parlando, senza morti ammazzati già all'inizio o toni troppo horror: un drago addormentato, un cacciatore che lo vuole uccidere, un custode che vuole proteggerlo. E anche la madre ha controllato la sua natura (di solito sanguinaria) usando metodi non violenti, convincimenti, illusioni, etc per tutta l'avventura.
E nella scena che ho descritto, la bambina salta su, senza preavviso, e dice "li ammazzo tutti!" . Io la guardo esterrefatto e le chiedo "ehm...  cos'è esattamente che vuoi fare?". "li ammazzo tutti con il mio arco".
Come ho detto, tutta sua madre...   ;D

"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

girolamo

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:[Trollbabe] Trollbaby
« Risposta #1 il: 2012-07-25 04:20:51 »
Bellissimo!
"They want you dead or in their lie. Only one thing a man can do. Find something that's his. Make an island for himself."

rgrassi

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:[Trollbabe] Trollbaby
« Risposta #2 il: 2012-07-25 05:43:39 »
Un post molto bello, Moreno, che racconta bene alcune delle situazioni in cui mi trovo io quando gioco con i bambini.
Rob

Roberto Grassi Levity - www.levity-rpg.net

Paolo Busi

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:[Trollbabe] Trollbaby
« Risposta #3 il: 2012-07-25 07:08:19 »
Suggerisco di metterlo in sticky: dopotutto contiene un sacco di suggerimenti utili.
Grazie Moreno

Dario Delfino

  • Membro
  • Top 5: Shock, TBabe, M Bubblegum, Arena, Monhearts
    • Mostra profilo
    • Blog senza censura
Re:[Trollbabe] Trollbaby
« Risposta #4 il: 2012-07-25 09:28:31 »
fanmail
Dario Delfino

Mar

  • Membro
  • Martino Gasparella
    • Mostra profilo
[Trollbabe] Trollbaby
« Risposta #5 il: 2012-07-25 14:27:06 »
Fan mail  e prendo appunti. Tra qualche anno spero mi possa servire.
« Ultima modifica: 2012-07-25 22:04:03 da Mar »
"Saruman believes it is only great power that can hold evil in check, but that is not what I have found. I found it is the small everyday deeds of ordinary folk that keep the darkness at bay... small acts of kindness and love"

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Re:[Trollbabe] Trollbaby
« Risposta #6 il: 2012-07-25 16:26:07 »
Fanmail alla bimba! ^_^
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Ezio

  • Membro
  • Ezio Melega
    • Mostra profilo
Re:[Trollbabe] Trollbaby
« Risposta #7 il: 2012-07-25 17:32:17 »
Rob, prima o poi ti deciderai a parlarci di queste fantomatiche esperienze, proprio come ha fatto Moreno nell'ottimo post qui sopra ;-)
Just because I give you advice it doesn't mean I know more than you, it just means I've done more stupid shit.

giullina

  • Membro
  • Giulia Barbano
    • Mostra profilo
    • Gaming As Women
Re:[Trollbabe] Trollbaby
« Risposta #8 il: 2012-07-25 17:47:10 »
Che bel post, Moreno! Mica c'è possibilità che tu lo traduca in inglese? E che sia linkabile in qualche modo?  ::)
giullina.net - Gaming As Women - Banshee Cat [ScreamingCats - games that make you scream] - 26 FM

Patrick

  • Membro
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:[Trollbabe] Trollbaby
« Risposta #9 il: 2012-07-25 19:47:05 »
fanmail! bellissimo *__*
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Giulia Cursi

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Nenhiril
    • Mostra profilo
Re:[Trollbabe] Trollbaby
« Risposta #10 il: 2012-07-25 20:11:25 »
Fanmail! Che carina quella Trollbabe!! Mi ricorda la gicoata che feci un po' di tempo fa' con dei ragazzini tra i 10 e i 12 anni a AIPS, nonostante la mancanza di carte o altro materiale ci siamo divertiti un sacco. ^^
All'inizio tendono sempre ad essere timidi, poi però quando prendono il via non smettono di dare spunti!
Account G+ - Account Facebook - Fanmail: 16 - Brava Utente™ - "Te lo fascilito io." cit.

rgrassi

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:[Trollbabe] Trollbaby
« Risposta #11 il: 2012-07-26 17:45:32 »
Rob, prima o poi ti deciderai a parlarci di queste fantomatiche esperienze, proprio come ha fatto Moreno nell'ottimo post qui sopra ;-)


Ezio, le mie "fantomatiche" esperienze iniziano dal 2002.
Ho fatto giocare quindicine di ragazzi d'estate (tra cui i miei nipoti) dagli 8 anni in avanti per una decina d'anni, i bambini dell'asilo di mio figlio, bambini e famiglie a varie manifestazioni ludiche.
Se avrai la voglia di andare qui:
http://www.levity-rpg.net/it/?page_id=70
potresti persino trovare qualche foto che immagino dia più consistenza ai fantasmi di cui parli.
Poi ci sono altre foto/ricordi che non posso pubblicare perchè, come sai, non si possono pubblicare foto di bambini senza assenso delle famiglie / professori. Foto di sessioni di gioco fatte con classi delle scuole elementari.
Però coglierò la tua provocazione e probabilmente aprirò un post in cui proverò a parlare progressivamente di come sia nato Levity giocando principalmente ed inizialmente con i bambini. Poichè però sono cose su cui dovrò impegnare molto tempo e molta memoria, mi chiedo se davverò ne varrà la pena. Devo farlo per dimostrare che Levity si può usare per giocare con i bambini/famiglie (cosa di cui non credo ci sia bisogno?) o per condividere alcune tecniche / altre cose che ho imparato e che mi hanno suggerito come costruire Levity (cosa di cui non sono sicuro che qui qualcuno sia interessato)? Anche perchè queste cose le affronto nei Levity Day 'dedicati' (1 giorno intero) che spiegano da ZERO la struttura di Levity e mostrano sino a che punto di complessità si possa arrivare.
Rob
P.S. Mi scuso con il thread opener (Moreno) per l'invasione di campo indebita, ma mi è stata fatta una domanda specifica "off topic".

Roberto Grassi Levity - www.levity-rpg.net

Ezio

  • Membro
  • Ezio Melega
    • Mostra profilo
Re:[Trollbabe] Trollbaby
« Risposta #12 il: 2012-07-26 18:05:02 »
Non è una provocazione, ma una richiesta di actual play, come quello di Moreno qui sopra (che si può fare anche senza foto) e di evitare gli onliner alla "io ci sono arrivato anni fa", che lasciano un po' il tempo che trovano ^^

Non ti sto chiedendo le prove delle tue esperienze, ti sto chiedendo di parlarcene invece che di farci intuire di cosa potrebbero trattare. Poi vedi tu ^^
« Ultima modifica: 2012-07-26 18:07:01 da Ezio »
Just because I give you advice it doesn't mean I know more than you, it just means I've done more stupid shit.

rgrassi

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:[Trollbabe] Trollbaby
« Risposta #13 il: 2012-07-26 18:34:11 »
Non è una provocazione, ma una richiesta di actual play, come quello di Moreno qui sopra (che si può fare anche senza foto) e di evitare gli onliner alla "io ci sono arrivato anni fa", che lasciano un po' il tempo che trovano ^^


E dove avrei usato un onliner del tipo "io ci sono arrivato anni fa?"
(Posto che far giocare i bambini sia un "arrivare").

Citazione
Non ti sto chiedendo le prove delle tue esperienze, ti sto chiedendo di parlarcene invece che di farci intuire di cosa potrebbero trattare. Poi vedi tu ^^


Ed io ti sto dicendo che è una cosa che mi porta via davvero moltissimo tempo e ne vale la pena solo se c'è un interesse molto forte in chi deve poi seguire la cosa e chiacchierare con me. Tu sei disposto a seguire il thread e discuterne per molto tempo?
Rob

Roberto Grassi Levity - www.levity-rpg.net

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Re:[Trollbabe] Trollbaby
« Risposta #14 il: 2012-07-26 18:39:03 »
Roberto, GcG è un forum di "esperienze". Cosa ti fa pensare che nessuno sia interessato? ?__?

Se a te pesa parlarne, nessuno ti obbliga, però, davvero, tutti quei commenti monoriga tipo "ah, lo facevo anch'io" non aggiungono NULLA alla discussione se non curiosità - "e allora parlacene, no?" - o fastidio - perché non contengono niente di concreto a suonano come un "sono figo anch'io", anche se lo so benissimo che non è quello il senso.

A rigor di Regolamento, come Facilitatore, potrei/dovrei cestinarli per mancanza di contenuto.

EDIT: sì, Roberto, non so se te ne rendi conto, ma di commenti monoriga tipo "io lo facevo anni fa con Levity" ne hai fatti parecchi... probabilmente più di quanti commenti "di contenuto" hai fatto.
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Tags: trollbabe bambini