Autore Topic: Ed ora per qualcosa di completamente diverso: MAPPE!  (Letto 3449 volte)

Dairon

  • Membro
  • Al secolo Luca Correnti
    • Mostra profilo
    • Ass. Cavalcalupi
"Come Bilbo, ho sempre amato le carte geografiche." Questo credo sia anche più vero per gli amanti del fantastico, e quindi i giocatori: abbiamo bisogno di vedere l'invisibile, in fondo. Non che una buona mappa non sia qualcosa di estremamente utile riguardo alle cose reali, anzi, se la gente cominciasse ad usarle di più capirebbe meglio il mondo: ma se già la scacchiera rappresenta il mondo, può esserci un legame profondo tra il gioco e le mappe immaginarie.

O se preferite, penso vi sia del vero in questa vignetta di xkcd (per inciso, credo di essere un Hobo-Dyer, o forse un Quincuncial...).

Un classico se non l'avete mai addocchiato è certamente Strange Maps, che unisce il reale visto dai suoi lati meno banali a parecchie escursioni nell'irreale, e tutto quanto in mezzo. Tra l'altro guardate l'entry 121.  :P

Si può anche fare un giro sulla Cartographers' Guild, anche se purtroppo non proprio tutto il contenuto è accessibile ai non iscritti. Nondimeno, è difficile trovare un pagina della galleria senza nulla di interessante.

Per finire (per ora!) una cosa un po' particolare: Terre alternative. A me piace davvero un casino, e probabilmente può avere applicazioni di gioco direttissime.

Voi che avete da segnalarci? Magari addirittura qualche esperienza che leghi mappe e serate ludiche, o altre attività creative?
« Ultima modifica: 2012-05-25 00:28:28 da Dairon »

Fabio Succi Cimentini

  • Membro
  • l'ovino che non ti aspetti.
    • Mostra profilo
    • Orgoglio Nerd
Re:Ed ora per qualcosa di completamente diverso: MAPPE!
« Risposta #1 il: 2012-05-25 13:01:23 »
Mappe e gioco: Trollbabe.
O anche A Thousand Years Under the Sun di Matthjis Holter, direi, che si gioca disegnando via via una mappa e dettagliando la storia di una regione di steppe.


Strange Maps non la conoscevo, grazie della segnalazione!
nel dungeon nessuno può sentirti belare  |  emo gamer, sense of wonder gamer, pucci-un-cazzo gamer, vive la varieté.

Patrick

  • Membro
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:Ed ora per qualcosa di completamente diverso: MAPPE!
« Risposta #2 il: 2012-05-25 13:12:45 »
anche in Geiger Counter si fa qualcosa che spesso assomiglia molto ad una mappa (ma non lo è necessariamente)
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Re:Ed ora per qualcosa di completamente diverso: MAPPE!
« Risposta #3 il: 2012-05-25 13:32:18 »
...e lo scopo del thread sarebbe?
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Dairon

  • Membro
  • Al secolo Luca Correnti
    • Mostra profilo
    • Ass. Cavalcalupi
Re:Ed ora per qualcosa di completamente diverso: MAPPE!
« Risposta #4 il: 2012-05-25 14:25:49 »
Parlare di mappe che ci sono piaciute, segnalarle, ed eventualmente (ma non è per niente necessario) ricollegarle ad esperienze ludiche. Praticamente come il normale parlare di un'opera che ci è piaciuta... solo che si parla di un medium intero.
Io pensavo di parlare più che altro di mappe immaginarie, perché non so quanto potremmo dire su quelle reali (se non forse rattristarci su come vengano usate male a scuola).

Una cosa che ho notato è la mancanza di mappe sci-fi/urban fantasy (insomma, di mappe che reinvintino o il contemporaneo o il futuro). Non assoluta, per carità. Però ad esempio non trovo nulla di simile a questo affascinante livello di dettaglio se non per cose "medievaleggianti".

Zachiel

  • Visitatore
Re:Ed ora per qualcosa di completamente diverso: MAPPE!
« Risposta #5 il: 2012-05-25 18:52:37 »
Per quanto mi riguarda, la maggior parte di giochi di ruolo da tavolo che propongono delle belle mappe sono pieni di ambientazione precostruita. Vedi la mappa dei Forgotten Realms, che fa molto bello quei dieci secondi ad inizio campagna quando viene spiegata sul tavolo e ciascuno dice da dove viene il suo personaggio, e si decide dove far iniziare l'avventura.

Quanto a giochi con mappe da disegnare durante il gioco, Blood Red Sands prevede di disegnare ogni sessione la mappa della zona in cui ci si trova, dettagliandola man mano che si costruiscono le fazioni giocate da chi non interpreta l'eroe.

il mietitore

  • Membro
  • Alex I.
    • Mostra profilo
Re:Ed ora per qualcosa di completamente diverso: MAPPE!
« Risposta #6 il: 2012-05-25 19:07:25 »
Dato che si parla di A Thousand Years Under the Sun: http://rpgshark.blogspot.it/2012/03/thousand-years-under-sun.html
"E non guardare troppo a lungo dentro alla lavatrice, o anche la lavatrice guarderà dentro di te"
Revan Adler, Match d'Improvvisazione Teatrale, Giugno 2009
Trash Meets Steel
RPGshark

Dairon

  • Membro
  • Al secolo Luca Correnti
    • Mostra profilo
    • Ass. Cavalcalupi
Re:Ed ora per qualcosa di completamente diverso: MAPPE!
« Risposta #7 il: 2012-05-25 20:35:44 »
Interessante. Tecnicamente suppongo rientrebbe più nel thread Archipelago II, o (pur non essendo di ruolo) How to Host a Dungeon.

Se invece vogliamo parlare male di mappe di giochi... a me non piace quella di Fading Suns. Nonostante gli sforzi tesi a cambiare dettagliando i posti... troppo single-biome planet, anche quando agli effetti non lo sono continuano a sembrarlo. E poi i sistemi non sono solo l'unico (quasi sempre unico, sigh) pianeta abitabile!
In generale non mi piace quando le mappe di posti tutto sommato reali hanno palesi minchiate geografiche od anche geopolitiche, o abbiano comunque molte cose "perché sì". Ma penso vada da sé.

Dairon

  • Membro
  • Al secolo Luca Correnti
    • Mostra profilo
    • Ass. Cavalcalupi
Re:Ed ora per qualcosa di completamente diverso: MAPPE!
« Risposta #8 il: 2012-06-02 21:09:29 »
http://www.kalimedia.com/Atlas_of_True_Names.html

Me lo sono preso. Posso dire senza paura di sbagliare che a livello di nomi Helsinki è la capitale più epica d'Europa.

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/5/5f/Branta_leucopsis.jpg/800px-Branta_leucopsis.jpg QUACK! (dal nome della tribù)