Autore Topic: Roba di D&D open source?  (Letto 1891 volte)

il mietitore

  • Membro
  • Alex I.
    • Mostra profilo
Roba di D&D open source?
« il: 2012-02-17 22:07:29 »
Ultimamente sto maturando un'idea per un progetto legato a una reinterpretazione di D&D4E per renderlo, a dir mio, più in linea con quello si propone. Ed è questo il motivo per cui posto in questa sezione.


Mi servirebbe sapere cosa, di D&D, è liberamente copiabile. Nella fattispecie mi riferisco ai seguenti punti:


1) I mostri. Di sicuro orchi e goblin non sono roba registrata, ma i Beholder? O gli orso-gufi? O i bullywug? O quei mostri con dei nomi assurdi tipo Efreeti e Yuan-Ti? Se non erro il 90% dei mostri di D&D sono tutti ripresi da religioni, miti e leggende del nostro mondo, ma vi risulta che esistano mostri che, copiandoli, potrebbero farmi avere delle rogne?


2) Ambientazioni. Sono certo che i Forgotten Realms non siano Creative Commons, ma c'è qualche ambientazione famosa che lo è? Eberron, Greyhawk, Dragonlance..? Mi servirebbe una qualche ambientazione già nota e il più possibile "standard" (e cosa c'è di più standard dei Forgotten Realms?).
"E non guardare troppo a lungo dentro alla lavatrice, o anche la lavatrice guarderà dentro di te"
Revan Adler, Match d'Improvvisazione Teatrale, Giugno 2009
Trash Meets Steel
RPGshark

giullina

  • Membro
  • Giulia Barbano
    • Mostra profilo
    • Gaming As Women
giullina.net - Gaming As Women - Banshee Cat [ScreamingCats - games that make you scream] - 26 FM

Zachiel

  • Visitatore
Re:Roba di D&D open source?
« Risposta #2 il: 2012-02-17 23:37:26 »
Ti conviene scaricare dal sito della WotC l'srd di quarta edizione (principalmente sono liberi da usare solo i nomi di razze e poteri, perché devi sempre fare riferimento ai manuali base che sennò non vendono o peggio si ripete il fenomeno PathFinder)

Io ho trovato questo sull'srd di 3.5, immagino valga ancora:

The following monsters are considered "Product Identity" by Wizards of the Coast and are therefore not part of the SRD:

beholder
gauth (una specie di beholder)
carrion crawler (vermeiena)
displacer beast (belva distorcente)
githyanki
githzerai
kuo-toa
mind flayer
slaad
umber hulk
yuan-ti

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Re:Roba di D&D open source?
« Risposta #3 il: 2012-02-17 23:47:27 »
EDIT: crosspost con i due post qui sopra. Ovviamente. ^^;

1) I mostri. Di sicuro orchi e goblin non sono roba registrata, ma i Beholder? O gli orso-gufi? O i bullywug? O quei mostri con dei nomi assurdi tipo Efreeti e Yuan-Ti? Se non erro il 90% dei mostri di D&D sono tutti ripresi da religioni, miti e leggende del nostro mondo, ma vi risulta che esistano mostri che, copiandoli, potrebbero farmi avere delle rogne?
Sul punto 2 non posso aiutarti.

Sul punto 1 la linea guida è "se non è nello Standard Reference Document ( http://www.d20srd.org/ ) allora è Product Identity e quindi off-limits".

Di sicuro niente Beholder e Orsigufi e Mindflayer (Come ci ricorda Order Of The Stick... http://www.giantitp.com/comics/oots0032.html ).
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Zachiel

  • Visitatore
Re:Roba di D&D open source?
« Risposta #4 il: 2012-02-17 23:57:44 »
E invece gli orsogufi sì, caro il mio crossposter...

L'srd che citi tu è quello di terza edizione da cui ho preso la mia risposta io (è nella sezione FAQ), quello di quarta so che si può scaricare dal sito della WotC.

Fabrizio

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:Roba di D&D open source?
« Risposta #5 il: 2012-02-18 00:30:30 »
E invece gli orsogufi sì, caro il mio crossposter...

L'srd che citi tu è quello di terza edizione da cui ho preso la mia risposta io (è nella sezione FAQ), quello di quarta so che si può scaricare dal sito della WotC.
L'SRD della 4e è solo una reference di termini utili per chi deve pubblicare manuali ufficiali, non ha niente a che fare con quella della 3.x
Tieni conto che se ad esempio crei una qualunque creatura di diverso aspetto e background dai mindflyer ma con capacità simili essendo una tua creazione e non una copia spudorata è perfettamente lecita ^^

Per l'ambientazione standard, hai provato a vedere nella sezione del vecchio materiale scaricabile sul sito della WotC se c'è qualche cosa di liberamente riutilizzabile?

il mietitore

  • Membro
  • Alex I.
    • Mostra profilo
Re:Roba di D&D open source?
« Risposta #6 il: 2012-02-18 03:26:04 »
Qui ho trovato le SRD della quarta edizione: http://www.wizards.com/d20/files/4E_SRD.pdf


non mi è chiaro però: quel listone di 80 pagine è la roba che POSSO copiare, citando le fonti, giusto?
"E non guardare troppo a lungo dentro alla lavatrice, o anche la lavatrice guarderà dentro di te"
Revan Adler, Match d'Improvvisazione Teatrale, Giugno 2009
Trash Meets Steel
RPGshark

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Re:Roba di D&D open source?
« Risposta #7 il: 2012-02-18 03:28:36 »
E invece gli orsogufi sì, caro il mio crossposter...

L'srd che citi tu è quello di terza edizione
1) errore mio! ^_^
2) Sì, è quella "treccinque", se non sbaglio.
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Zachiel

  • Visitatore
Re:Roba di D&D open source?
« Risposta #8 il: 2012-02-18 03:46:38 »
Qui ho trovato le SRD della quarta edizione: http://www.wizards.com/d20/files/4E_SRD.pdf


non mi è chiaro però: quel listone di 80 pagine è la roba che POSSO copiare, citando le fonti, giusto?

Sì, sono le cose che puoi copiare... cioè praticamente solo i nomi delle cose, non le loro descrizioni.

Tags: