Autore Topic: [Actual Play] Tactical Ops #02  (Letto 1379 volte)

Alessandro Piroddi (Hasimir)

  • Membro
  • Choosy Roleplayer
    • Mostra profilo
[Actual Play] Tactical Ops #02
« il: 2012-01-09 19:48:26 »
@ Lorenzo, Fabio e Lukasz ... se leggete questo post sentitevi liberi di commentare per aggiungere la vostra prospettiva e/o correggere eventuali inesattezze (la mia memoria è estremamente fallace ::) )

Ieri ho fatto una sessione con tre amici:
Io ero un hacker Carrien
Lukasz era un investigatore Wraithen
Fabio era un cecchino Xeno
Lorenzo era un medico Umano

Abbiamo giocato circa dalle 17:30 alle 19:30.
Eravamo vicino a un tavolo di wargamisti che forniva sia un certo rumore di sottofondo, sia continue distrazioni per uno dei giocatori.
Tutti e 4 avevamo vagamente "assaggiato" il gioco al tavolo (tipo 1 scena in passati giorni) ma di fatto solo io ho conoscenza reale del regolamento, gli altri non l'hanno letto.
Ma alla fin fine per giocare abbiamo giocato.

La creazione completa di 4 PG ha richiesto circa 40 minuti.
Abbiamo dunque giocato effettivamente per un'oretta e spicci (volendo togliere un pò di tempo a causa delle difficoltà "ambientali").
In questo tempo abbiamo creato la missione e giocato 3 scene, superando 2 ostacoli.
Personalmente mi sono divertito... gli altri parevano più perplessi >_<

La missione era: recuperare da una stazione orbitale un non meglio precisato prototipo che una Soft Company concorrente aveva sviluppato.
Condizioni: distruggere ogni copia del prototipo.
Complessità: Easy In Easy Out (12vp)
Difficoltà: Easy (3Win)

La fase Action ha inizio in realtà in maniera un pò sbilenca :P
Io cercavo di dare info e suggerimenti agli altri per vedere se gli veniva un'idea di scena (facendo un pò il facilitatore) ... e dal comune desiderio di avere più info sulla missione gli altri hanno concordato che io avrei frammato una scena in cui i PG andavano ad un ufficio competente per informarsi.
La cosa è sbilenca perchè io avrei voluto invece frammare altro, ma di fronte al consenso comune e un pò sentendomi "responsabile di supportare il loro gioco" non sono stato molto a pensarci ed ho acconsentito ... diventando così Leader e 1° Framer.
Nulla di grave, ma in retrospettiva è la prima imprecisione di una lunga serie :P
(decisamente SCRIVERE un regolamento non equivale a CONOSCERLO >_<)

Giochiamo quindi una scena in cui i PG si confrontano con una burocrate per avere info.
Alle domande di Lorenzo, Lukasz prende il controllo della png e la gioca come molto acida, ostile e molto poco collaborativa.
Allora io colgo la palla al balzo e la taggo come Ostacolo.
Alla Sfida partecipiamo io e Lukasz, mentre Fabio e Lorenzo si tengono in disparte.
Dopo aver notato che la tizia appare estremamente impegnata e non ha tempo per noi, ha un atteggiamento molto aggressivo e a quanto pare sfoggia sulla scrivania il simboletto di un gruppo razzista pro-umani e anti-alieni ... la Sfida viene superata in un paio di tiri:
- Likasz fa prendere al suo PG un atteggiamento taciturno ma minaccioso, che spaventa un pò la burocrate (2Win)
- io ne approfitto per usare ragionevoli argomenti a favore della missione che andrebbe tanto meglio se noi avessimo maggiori info (1Win)

Secondo errore... il risultato Parziale di Lukasz avrebbe dovuto contare come +1Hard Win, per cui il mio 1Win successivo non sarebbe bastato a vincere e plausibilmente avremmo chiuso con un secondo turno di azioni ... va beh, una svista.

Incassiamo dunque 1vp per la vittoria e la tizia si convince a collaborare.
Partono un pò di domande a cui diamo risposta un pò col metodo random e un pò pagando per le risposte che piacevano a noi.
Scopriamo così che la stazione orbitale è a scopo scientifico (quindi non ha una forza difensiva a grado militare ma comunque ha una discreta sicurezza interna) e che nessuno ha fin'ora tentato di rubargli il prototipo e che l'oggetto in questione non è propriamente tascabile ma nemmeno intrasportabile ... è un pesante silos cilindrico alto 1,5m.

Essendo superato un Ostacolo e definiti i dettagli delle sue immediate conseguenze, la Scena si chiude e il turno di fare Framing passa in senso orario a Fabio.
Il gruppo si trova quindi chiuso in un container dentro una navetta trasporto diretta alla base orbitale.
La scena passa con noi che decidiamo che fare e come farlo, Lorenzo paga Influenza per stabilire che abbiamo a nostra disposizione la planimentria della navetta e le info sul suo equipaggio (un pilota e tre tecnici).
Fabio paga per stabilire che c'è anche una guardia... e SOLO quella guardia, quindi la sicurezza è minimale.
Il piano a questo punto è di addormentare l'equipaggio con un gas e mettere Lorenzo (l'unico umano) a fare da "faccia su monitor" per quando ci verrà chiesto di attraccare.
Siccome tutti escono dal container la Locazione cambia e la Scena corrente si chiude.

Altro errore... ci siamo in realtà scordati di chiudere la scena e passare il framing a Lukasz, ma anche qui siccome quello che abbiamo fatto spontaneamente era esattamente quello che avremmo fatto formalmente, non ci sono stati problemi.

La 3a scena si apre quindi nella cabina di pilotaggio della navetta, dove Lorenzo si è già posizionato ai comandi con addosso gli abiti dell'addormentatissimo (grazie a un gas soporifero fornito dal PG medico di Lorenzo) pilota.
Siccome stiamo un pò tergiversando su che fare se e quando ci saranno controlli io introduco proprio quelli come Ostacolo.

Stabiliamo che i tizi nella torre di controllo conoscevano il pilota abituale (ci dicono "Hey, ma tu non sei il solito pilota!") e che noi non sappiamo i codici di riconoscimento e pergiunta ignoriamo le procedure di attracco.
A questo giro nella Sfida ci siamo tutti tranne Fabio.
Io mi metto a lavoro sul computer di bordo nel tentativo di hackarlo e scoprire i codici ... ma Fallisco (0Win) e faccio invece scattare un allarme a livello della sicurezza informatica (Mess).
Lukasz allora si mette a rovistare nelle tasche dell'equipaggio per cercare documenti, note, foglietti, qualcosa di utile per dare spiegazioni a sta gente... risultato Parziale (1Win) che però fornisce qualche utile appiglio a Lorenzo.
Lorenzo allora si mette a sparare le balle classiche di queste situazini, per temporeggiare, ma lo fà in maniera da aggirare un pò dei dettagli a nostro sfavore ... risultato Parziale anche lui (2Win+1HWin=3 ma a causa del mio Mess ne servivano 4 :P )

Al secondo giro io piazzo in tavola un Goal per far rientrare l'allarme informatico, e così torno a smanettare al computer ottenendo però solo un risultato Parziale.
Lukasz si mette ad un altro terminale e prova a darmi una mano, Parziale.
Purtroppo a questo punto Lorenzo deve andare via dalla sessione :P

Al terzo giro io provo ancora a perseguire il Goal dichiarando un attacco DDos contro i sistemi della stazione orbitale ma Lukasz pone il Veto (da informatico dice che è assurdo per il computerINO di una navetta avere la potenza per sferrare un DDos contro il computerONE di una stazione).
Allora io rettifico la mia narrazione e dico che uso un virus per confondere il segnale e far passare l'attacco hacker come un falso allarme ... ma Likasz pone di nuovo il Vero... per lui data la situazione non c'è verso di risolvere il problema dalla consolle della navetta.
Per me invece si, e allora uso le regole di Disaccordo per far valere questa mia opinione con 1 punto Influenza, Fabio si tiene fuori dalla disputa e Lukasz rilancia con 2 punti, io rilancio a 3 e Lukasz cede la posta ... io quindi spendo i 3 punti, lui spende i suoi 2, e il gioco continua.

Dunque io agisco come desctirro e finalmente ottengo un Successo.
L'allarme hacker rientra.


In tutto questo c'è stato un errore più grave degli altri.
Non so perchè m'è venuto in mente che i Dettagli negativi dell'Ostacolo si applicassero indistintamente a tutti i tiri, nonostante Lorenzo si fosse anche dimostrato perplesso :P
Aveva ragione lui.
Se il Dettaglio è irrilevante per quello che sto specificamente facendo non conta!
es.. chi se ne frega se non conosco le procedure di attracco mentre io sto invece hackando la banca dati del computer di bordo!

Al che Fabio paga 1 Influenza per diventare Attivo nella Sfida e va a sabotare il sistema di supporto vitale, sperando così di produrre un guasto che metta urgenza al controllo e ci faccia passare più speditamente ... ma Fallisce e danneggia DAVVERO il supporto vitale, producendo MOLTA attenzione da parte della stazione nei confronti della nostra navetta così problematica (MixUp che chiama in gioco un Mess).

Allora Lukasz interviene andando direttamente a parlare con la torre di controllo (badando bene a restare una voce fuori campo, che se vedono un Wraithen sul monitor sò cazzi) e con molta violenza verbale si lamenta di queste assurde procedure di controllo che stanno rallentando il lavoro e facendogli perdere tempo, soprattutto in luce della recente emergenza tecnica col supporto vitale.
E con questo raggiungiamo il Successo, incassiamo 1vp e chiudiamo la sessione.

...

A me la sessione è piaciuta.
La struttura pare funzionare come previsto.
I commenti dei giocatori fin'ora sono per me ascrivibili in 2 categorie:
1) problemi di aspettativa
2) preoccupazioni future (ma attualmente del tutto infondate)

Lorenzo si aspettava un gioco MOLTO più veloce e breve, ma una volta chiaritici sul fatto che questa è la modalità "standard" mentre la modalità "flash da 1h" dovrà funzionare diversamente, la cosa si è appianata.
E' invece rimasta l'impressione che se i PG sono pensati per essere fighissimi (l'umano medio ha zero in tutto e tu invece hai punti qua e là) allora il gioco lascia perplessi perchè il sistema di Ostacoli in qualche modo non ti fa sentire "potente" ma anzi trasmette un senso di PG che "faticano/arrancano" ... e se poi capita che un Ostacolo sia una semplice segretaria stizzita la sensazione diventa ancora più forte.
Inoltre una missione "facile facile breve breve" dovrebbe richiedere (visto l'impegno richiesto per conquistare 1 singolo vp) decisamente meno di 12vp e forse anche meno di 3Win come Difficoltà base.

Lukasz e Cirunz invece erano molto preoccupati per cose che potrebbero magari forse chissà accadere ma che per loro erano abbastanza incombenti da sollecitare un accorato caveat nonostante le mie spiegazioni su come il systema affrontasse tali evenienze.
Ad esempio la possibilità per un PG di riuscire in qualsiasi Ostacolo "prima o poi" o al contrario di poterlo abbandonare impunemente, il rischio di far entrare la missione in loop perchè nessuno fa Ostacoli e quindi non si fanno vp, il timore che i giocatori vengano scontentati da una missione che finisce troppo presto perchè i vp sono stati prodotti a fronte di una Fiction che invece è rimasta ferma a caro amico, etc.

---

Oggi mi è invece arrivata una bella mail di commento più articolato da parte di Lorenzo.
In sostanza ribadisce quanto ho già spiegato qui, e aggiunge qualche altro spunto/critica su argomenti vari, quindi almeno per adesso non sto a riportarla qui ^_^
« Ultima modifica: 2012-02-06 00:17:21 da Alessandro Piroddi (Hasimir) »
www.unPlayableGames.TK ...where game ideas come to die

Alessandro Piroddi (Hasimir)

  • Membro
  • Choosy Roleplayer
    • Mostra profilo
Re:[ Actual Play ] Tactical Ops #02
« Risposta #1 il: 2012-01-15 20:27:36 »
Giovedì abbiamo giocato la seconda sessione, concludendo la missione.
Sapevamo però che Lorenzo non sarebbe potuto essere dei nostri.

Nella tranquillità della casa di Fabio abbiamo giocato in maniera molto rilassata, dopocena e col Dr Who in sottofondo, dalle 23:30 alle 2:30.
Di orologio sono state 3 ore, ma se togliamo abbondanti pause di cazzeggio informatico (perchè 3 utenti Android messi vicini non sono mai una buona idea XD) diciamo che di gioco effettivo abbiamo fatto 2 ore buone.

Personalmente sono molto soddisfatto dell'esperienza.
Il gioco ha prodotto una fiction coerente, assolutamente non scontata e anzi stimolante (ci siamo trovati in una situazione fra incudine e martello, a ragionare su un piano d'azione che ce ne potesse far uscire) e appassionante, tanto che a missione finita sia Lukasz che Fabio volevano proseguire e approfondire gli eventi attuali, piuttosto che "tornare a casa" e procedere con una missione nuova.

Sono inoltre emerse con forza alcune meccaniche di gioco che anzi io temevo non fossero abbastanza incisive.

- Intanto la capacità dei PG di cavarsela anche in situazioni tutt'altro che ottimali, dando una bella sensazione di sfida e impegno; con a fronte la sensazione di essere performanti e potenti laddove invece si riescono a sfruttare le proprie capacità e punti di forza del PG.

- Poi l'effettiva constatazione che chi possiede la carta Lead diventa di fatto il Leader dei Giocatori, in meniare molto incisive e apparenti al tavolo.
E che, come in un reale gruppo, se il Leader diventa un "bullo" il resto del gruppo si coalizzerà per detronizzarlo e trovare un nuovo Leader.
Lo sconto di 1 punto sui Bid di Disagreement è davvero potente e invitante.

- L'efficacia di Veto e Disagreement per accordare tutti e chiudere rapidamente qualsiasi discussione inerente il gioco.
Qui il test è stato particolarmente utile perchè mi ha molto aiutato a specificare COSA ricade entro una categoria o l'altra (fra Veto e Disagreement) e quali fossero gli esatti ambiti e limiti d'azione di tali regole.
[per la cronaca, alcune cose che abbiamo usato come Veto ora stanno sotto Disagreement]

- Una prima valutazione delle reali tempistiche di gioco.
In origine la missione più breve possibile (Easy In, Easy Out) richiedeva 3pv per ogni PG del gruppo.
Abbiamo però constatato che riducendo un minimo tale valore (2pv*PG) si riusciva a rientrare perfettamente nei tempi di una one-shot (considerando l'effettivo tempo di gioco, fra 1a e 2a sessione abbiamo fatto circa 3-4 ore per accumulare 6pv con 3 PG)
Ovviamente il numero di giocatori incide... più si è e più PV servono, ma più si è e meno tempo ci vuole per superare gli Ostacoli (se si collabora).

- A questo giro penso ci sia stato un solo errore procedurale, appunto sul Veto.
A più riprese Lukasz ha influenzato la fiction in base alla sua idea di come dovrebbe essere una base spaziale impiegata come un laboratorio scientifico di ricerca, proprietà di una Soft Company.
E lo ha fatto usando il VETO, in quanto le narrazioni di elementi in disaccordo con la sua visione ovviamente gli risultavano poco sensate (es.. è una "semplice" base scientifica, la security non dovrebbe essere di grado militare, o troppo numerosa, o particolarmente ben armata, etc).
Questo in realtà è un errore procedurale.
Ai PG è stato detto che la base è un laboratorio scientifico, e a quanto hanno visto per il momento pare proprio così ... ma resta valido il principio per cui i Giocatori non possono mai sapere cosa ha davvero in serbo per loro il Master/Gioco fino a quando i PG non ne sperimentano fisicamente un pezzettino.
Quindi se in una banale base scientifica i PG vedono intervenire un inatteso spiegamento di forze militari (cuiè un Giocatore narra tale evento che accade davanti al naso dei PG) tale evento è valido.
Il Veto può modificare il "look" di tale narrazione, ma la sostanza (ci è apparsa davanti una forza di grado militare) esula dalla giurisdizione di questa regola.
Il Disagreement invece può essere usato qui per imporre un contenuto diverso ... "no, a me piace di più l'idea che la security sia di grado civile piuttosto che militare" ... così come la volta scorsa l'idea "si, questo problema PUO' essere superato facendo cose informatiche dal computer della nave" era stata contrapposta all'idea che "no, questo problema NON PUO' essere superato facendo cose informatiche dal computer della nave".

...
...
...

Veniamo agli eventi.
Ricordo che la Difficoltà base della missione (Easy:3Win) era ancora a 4 a causa di un Mess (l'avaria alla navetta ha messo in allerta [per ora amichevole, ma sempre allerta è] la stazione orbitale).

La prima scena viene impostata da Lukasz subito dopo aver ricevuto (come esito dello scorso Ostacolo) l'OK per attraccare.
Così mentre la navetta si allinea e atterra, noi formuliamo un piano per riuscire a infiltrarci nella base passando sotto il naso dei soccorsi che sicuramente avrebbero accerchiato la nostra navetta in panne.
Cut.

La scena successiva ci vede già dentro all'hangar di atterraggio, nascosti dietro alcuni container mentre i soccorsi estraggono l'equipaggio "svenuto" dalla navetta.
Mentre discutiamo sul come trovare il prototipo nella base, un inserviente vagante per poco non ci fa scoprire, ma la fulminea velocità di Lukasz (i Wraithen sono velocissimi) ci salva.
Catturato, l'inserviente viene brutalmente interrogato e dopo averci rivelato la locazione del prototipo, viene ucciso e il cadavere nascosto in un container vuoto.
Cut.

Ci troviamo davanti alla porta del laboratorio che contiene il prototipo.
Ostacolo: la porta è chiusa, corazzata e altamente tecnologica, protetta da ben 3 sistemi di riconoscimento (scanner retinico, scanner palmare e tastierino numerico).
Io mi metto ad hackare il pannello di sicurezza, ma la cosa si rivela difficile. (Parziale)
Nel mentre Lukasz trova una presa d'areazione, la apre, blocca una ventola che ostruiva il passaggio, e si inerpica per cunicoli cercando così di superare l'Ostacolo aggirandolo. (Parziale)
Fabio (il cui personaggio Xeno è tipo un alien, agilissimo) sfida il freddo glaciale del sistema d'areazione (che al Wraithen faceva un baffo, essendo una creatura del freddo) insinuandosi anche lui nei cunicoli di metallo e riuscendo. (Successo)
Nel tentativo di incassare un pò di Influenza io tiro di nuovo ma faccio scattare l'Opposizione Automatica causandomi Hurt ... la scena si chiude col mio PG che suda sette camicie per fottere la sicurezza elettronica della porta e quando sta per riuscirci VRRR Fabio e Lukasz la aprono da dentro ... stress e umiliazione portano alla menzione di divinità :P
Non ricordo a che punto qualcuno ha prodotto un Mess, facendo scattare un "allarme intrusi" nella zona dei laboratori e portando così la Difficoltà della Missione a 5 >_<
Cut.

Siamo di nuovo nascosti nell'hangar con appresso il pesante cilindro che è il prototipo da rubare.
C'è solo la nostra navetta parcheggiata, che giudichiamo inutilizzabile a causa del sistema di supporto vitale rotto.
E' presente un presidio della security, e sentiamo un menbro dell'equipaggio che, risvegliatosi, racconta alle guardie che la nave è stata dirottata.
Mentre ponderiamo il da farsi entra in scena un secondo drappello di guardie che avverte i presenti di stare all'erta, qualcuno ha rubato un prototipo dai laboratori! (Ostacolo: la security nell'hangar).
Decidiamo di evitare lo scontro diretto e pensiamo quindi di cercare i POD di salvataggio della nave.
Cut.

Siamo in una delle aree adibite all'evacuazione di emergenza della nave, ci sono due pod ma uno è in evidente stato di riparazione.
Esaminiamo il pod buono e appuriamo che tutti e tre più il prototipo non ci entreremo mai, inoltre il pod ha una destinazione pre-programmata ed è privo di comandi manuali.
Decidiamo quindi di lanciare il silos da solo col POD, dandogli però una destinazione di nostra scelta, così da poterlo poi andare a recuperare una volta fuggiti dalla base orbitale.
(Ostacolo #1: il POD)
Io e Lukasz ci mettiamo a sabotare e manomettere il POD mentre Fabio resta fuori dalla Sfida e descrive il suo PG come di sentinella all'ingresso dell'area, col fucile da cecchino pronto.
Mentre smanettiamo un drappello di 4 guardie passa là vicino, ci vede e ci attacca (Ostacolo #2)
Fabio paga 1Influenza per diventare attivo nella sfida e agisce contro l'Ostacolo#2 ... già posizionato, a fare ciò per cui è stato addestrato, con l'ausilio del suo fidato fucile, tira ben 8 dadi di cui 6 Action e solo 2 Danger, ottiene ben 5 successi e narra come le guardie si trasformino in macchie di Rorshack sulla parete della stazione orbitale.
Eliminata quella minaccia Io e Lukasz abbiamo il tempo (nel turno successivo) di completare la riprogrammazione del POD.
Cut.

Non ricordo bene dove, ma a un certo punto durante la partita c'era stato un altro Ostacolo superato.
Col lancio del POD arriviamo quindi a un totale di 6pv e siccome era tardi e bene o male avevamo giocato sempre (anche la volta scorsa) in 3 decidiamo di ricalcolare i PV per 3 giocatori invece di 4.
In effetti facendo 2pv*PG invece di 3pv*PG la missione sarebbe completa ... decidiamo quindi di provare a mantenere il valore settato a 2pv*PG.

Da regola la Fase Action è finita.
La Missione è un successo.
Nella fase FollowUp si narra brevemente il ritorno a casa e poi si giocano mini-scene durante le quali i PG si rimettono un pò in arnese prima della nuova fase Intel.

A Lukasz e Fabio però la storia sta appassionando.
Come faremo a fuggire dalla stazione orbitale?
Riusciremo a recuperare il prototipo dal POD? (teoricamente si dovrebbe schiantare nelle wasteland selvagge del pianeta, lontano dalla cività per evitare che ci venga rubato da qualcuno)
Come sarà il ritorno a casa attraverso le wasteland?

Questo ci fa scoprire un'interessante opzione.
Si usano le normali regole, semplicemente il gruppo di Giocatori concorda di narrare un momento di pausa e riposo restando sul posto invece che tornando a casa ... le opzioni della fase FollowUp saranno ovviamente limitate dalla situazione contingente nella fiction ... e nella nuova fase Intel l'Incipit sarà che i PG si organizzano sul da farsi attuale invece di ricevere nuovi incarichi da chissà chi.
Il resto non cambia di una virgola, e anche queste modifiche rientrano perfettamente nelle attuali regole :D

Tra l'altro mi rendo conto solo adesso che scrivo, che in realtà la Missione era fallita!
Ci eravamo posti una Condizione: distruggere ogni copia del prototipo.
Ma nella fiction nessuno ha fatto nulla in tal proposito! (ce ne siamo allegramente dimenticati >_<)
Ha quindi ancora più senso scegliere di restare per meglio sbrogliare la matassa, piuttosto che tornare a casa con la coda fra le gambe :P
« Ultima modifica: 2012-01-15 20:30:57 da Alessandro Piroddi (Hasimir) »
www.unPlayableGames.TK ...where game ideas come to die

Alessandro Piroddi (Hasimir)

  • Membro
  • Choosy Roleplayer
    • Mostra profilo
Re:[Actual Play] Tactical Ops #02
« Risposta #2 il: 2012-07-14 20:27:39 »
This is the translation of the above Actual Play, revised and corrected for the English public.
_ _ _


[NOTE]
This is another Actual Play of a Tactical Ops game set in SLA Industries universe.
This playtest happened quite some time ago, with a less refined ruleset than the current one ... still the game was 90% the same, although the most recent changes make it sooo much more solid, dynamic and fun.
For this reason some numerical values will be edited or omitted in respect of the original Italian document.
[/NOTE]

...

1) Game Setup
This time the Players were:
Me = Advanced Carrien - Tech Support
Lukasz = Wraithen - Investigation & Interrogation
Fabio = Xeno - Kick Murder
Lorenzo = Human - Medical Package

We played for about 4h splitted in two sessions of about 2h each.
In this time we played 8 scenes and confronted 6 Obstacles, albeit only 5 were actually tackled by the PCs.
The other Players never played in the SLA setting, nor used TOps as a game engine.
Setting introduction and CharGen took about 40-45 minutes total.

. . .

2) Intel Phase
Main Objective was to steal a non-descript prototype developed by a Soft Company from one of its orbital stations.
The one extra Condition was to destroy all copies of such item.
Difficulty was set to Easy, and the Length to Quick.

. . .

3) Action Phase
Since there was no "Extra Info" in the Intel phase at the time... we felt we needed to know more about the mission, so the first Scene got framed in a SLA Crib office were a departmental employee was still briefing us on the relevant details.

The bureaucrat turned out to be a racist pro-human-supremacy piece of crap that tried to withhold as much info as possible from us.
This came to pass because, after a bit of free roleplay, someone set her as an Obstacle... details emerged to substantiate this, such as the racist pin not-so-well-disguised in a fold of her dress.
So we resolve to intimidate her into doing her job as she is damn supposed to be ... the Wraithen silently glares at her, while my AdvCarrien barks some calm and cold argumentations, with just a hint of personal threat underneath them.

We cash-in 1 victory point and play the aftermath of the Challenge, gathering some extra info.
Through the rules for answering questions we discover that the orbital station is a sort of science facility, with supposedly low security (civilian level, not military grade).
It seems that no one tried to steal the prototype yet, so the target will be caught unaware.
The item itself was not big and unmovable, but not even small and light … it was stored into a sealed canister 150cm tall and mildly heavy.
Cut.

Framing of the Scene goes to Fabio and the whole team finds itself crammed into a cargo-container, on a small transport-ship en route for the orbital station.
We discuss a plan to knock-out the ship’s crew using narcotic gas from provided by Lorenzo’s medic.
We all move out of the container, thus ending the scene.
Cut.

Framing goes to Lukasz.
We are in the ship’s control room, taking the place of the original crew.
Since they were all humans we put Lorenzo’s medic in the cockpit, in front of the main monitor, to make HIM speak when the time comes.
(we figured out... we are all SLA-exclusive creatures... no way they’ll believe us to be “simple” delivery-boys... better stay out of sight and put a human face on the front :P )
We start chatting about what to do when the station’s control tower hails us... so I announce that we just got in range of it and it is hailing us... and it’s an Obstacle!

Panic!
From the tower comes a request for proper identification and docking procedures (which we know nothing about) and as soon as the video-communication fires up the station’s personnel asks where is the usual delivery crew.

I start trying to hack the ship’s computer to get the proper docking codes, but I mess up and a digital-intrusion alarm goes off, making the station more suspicious (effect Mess, +1 to overall Mission Difficulty).
At the same time Likas goes through the pockets of the sleeping crew looking for codes or any other useful info, maybe personal effects to sell a better lie to the station’s personnel … this helps, and now Lorenzo has some not-too-bad lines to dish at the control tower... it goes more or less ok, it buys us time, but we still need proper docking codes.

Now I try to stop the alarm (using a Goal to nullify the effect of the previous Mess) deceiving the computer into thinking it was all just some space-interference … Lukasz helps along inputting fake sensor-reading into a second terminal … but the computer seems to not budge by much.

I try again to achieve my Goal, this time with more aggressive measures, so I describe a DDoS attack.
Luckas stops me … VETO!
In his view there is no way the computer of a small ship can be strong enough to DDoS a whole space station.
So I narrate instead a virus attack … but he VETOes me again … he works in IT and my descriptions simply make no sense to him … I ask if there is any way in this specific situation in which my computer action/attack could be described in a satisfying way, and he says probably no... this means we are out of VETO rules and he has to use Disagreement if he wants to stop me.
We start bidding Influence points, and in the end I come out victorious, spending 3 points against his 2 (he thinks the matter is not important enough to spend 4 points on it).
So I describe an appropriate techno-bubble action and finally get the damn digital-alarm to stop.

At this point Fabio decides to “help” by going to the ships systems and messing with them to “fake” a life-support failure, to press the station in accepting us without too much ceremonies.
He fails, ACTUALLY crippling out life-support systems >_<
(MESS, the just decreased Difficulty goes back up one knotch)

Finally Lukasz thinks to use his persuasive skills speaking from off-screen, faking to be a very pissed-off crew member that just wants to get his job done and not die in the process thanks to a stupid system failure.
He succeeds and the ship is admitted into the station.

. . .

At this point the session ended.
When we resumed the week later Lorenzo was unable to join us, so we made do without his PC.

. . .

The first scene was framed by Lukasz into the ship’s control room, just moments after we got the OK to dock and the computer started the automatic procedures.
We discussed “what the hell are we going to do now???” and came up with a plan to infiltrate the docking hangar by dodging the station’s personnel that would be waiting for us, and the emergency personnel that would be come onboard looking for ill people (remember our Life Support was failing).
Cut.

Next scene sees our PCs already hidden somewhere in the docking hangar behind some pile of crates, while the station’s personnel helps the unconscious crew of the ship.
While we discuss our next move to find the prototype, a janitor almost blows our cover, but the Wraithen blinding speed stops him before he could do anything.
Captured, the janitor gets brutally interrogated and reveals our target’s location … then we kill him and hide the corpse.
Cut.

We find ourself in front of the door of the lab were the prototype is supposedly located.
Obstacle!
The door is locked, armored and highly technological, protected by 3 identification systems (retinal scanner, palm scanner and num-pad).
I start tampering with the security systems of the door, but it’s a complicated affair...
Meanwhile the Wraithen finds a ventilation grid nearby, opens it, jams the spinning fan and starts climbing into it, trying to circumvent the offensive door.
Fabio’s Xeno uses his inhuman agility to climb after the Wraithen, surpass it and finding a way into the lab (overcoming the Obstacle).
To earn some extra Influence I use my end-of-turn action to keep hacking the door’s security … luckily I succede … basically almost get to open the door when, just before the last push, the Xeno opens it from inside.
Hilarity ensues :P
Cut.

During all of this someone fucked up a roll and an “Intruder Alert” went off in the lab-area... with sirens and flashing light and all.
(again a Mess, another +1 to the Mission’s Difficulty rating)

We are once more hidden behind crates in the hangar, dragging with us the canister containing the prototype.
The only parked ship is our own, which we judge useless due to the broken Life Support system.
Also, we see members of the crew that, now awake, are telling the security about our hijacking.
While we ponder what to do we get surprised by the appearance of a military grade team of guards (Obstacle!) warning the hangar-personnel about the prototype theft.
Surprised by such an unexpected encounter (security was supposed to be civilian-level!) we decide to avoid direct confrontation and sneak our way out the station using its escape pods.
Cut.

We are now in a room were two pods are sitting … but one is spread open for maintenence and repairs.
Examining the good pod we realize that all three of us plus the prototype will never fit into it; also the pod has a fixed pre-programmed destination and doesn’t have any hands-on commands.
We decide to launch the pod with only the prototype inside, hacking the programmed destination to one of our liking, to later go and fetch it.
Obstacle! ...the POD!
Me and Lukasz start putting our hands and computers at work on the pod navigational systems, while Fabio’s Xeno keeps guard at the room’s entrance, rifle ready, firing stance, eyes wide open.
The hacking is difficult and goes on for a couple of rounds before (Obstacle 2!) a group of guards appears down the corridor...
The Xeno sniper acts fast from his already prepped position, doing what he was trained to do: Fabio rolls a bucket of dice and singlehandedly overcomes the Obstacle … describing how his PC coldly fires single headshots at the incoming guards, relentlessly turning them from soldiers into gory wall-decorations.
This allows me and Lukasz to concentrate on the pod, and by the next round we manage to finish our job, overcoming that Obstacle too.
Cut.

This way we achieve enough Victory Points (5) to have the Mission finish.
The Action phase ends and the FollowUp phase kicks in.
This means we should narrate a brief wrap-up of how we go back home and then do stuff specific to this new phase … but Fabio and Lukasz are so engaged in the current events that they decide to use the “Continuous” option.
How the hell are we going to get out from the orbital station?
Will we be able to retrieve the prototype from the wastelands we made it land into? (by accident!)
Will we survive the trip back to civilization and out of the wastelands?
We also forgot all about the “destroy all copies” part of the mission... so, more work to do before we can actually escape!

All this would have been the base material for our next Intel phase.
www.unPlayableGames.TK ...where game ideas come to die

Tags: