Autore Topic: [Board Game] 7 Wonders  (Letto 1269 volte)

Luca Veluttini

  • Archivista
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
[Board Game] 7 Wonders
« il: 2011-10-10 17:21:48 »
7 WONDERS
di Antoine Bauza

I giocatori sono a capo di una delle 7 grandi città del mondo antico, sede delle relative Meraviglie.

7 Wonders è un gioco di pesca delle carte e di selezione simultanea delle azioni, sulla falsariga di "Race for the Galaxy", ma risulta decisamente più rapido ed intuitivo (soprattutto le icone sono intuibili e non astratte e difficilmente capibili come RftG).

La struttura del gioco è infatti ridotta all’essenziale: il gioco si sviluppa attraverso 3 ere, in ciascuna delle quali i giocatori dovranno giocare in totale 6 carte da una mano iniziale di 7, una per turno. Ad ogni turno ciascun giocatore sceglie una carta dalla propria mano, dopodiché tutti rivelano simultaneamente la carta scelta, la giocano applicandone gli effetti e poi passano le restanti carte al giocatore alla propria sinistra o destra a seconda dell’era in corso.

Le carte si dividono in 7 tipologie: edifici di produzione materiali non lavorati (carte marroni, che forniscono i 4 materiali non lavorati: legno, pietra, minerale, argilla), edifici di produzione materiali lavorati (carte grigie, che forniscono le 3 materie lavorate: vetro, tessuto, papiro), edifici scientifici (carte verdi, forniscono punti vittoria a fine partita a seconda delle combinazioni dei simboli), edifici commerciali (carte gialle, forniscono denaro, producono risorse, modificano le regole del commercio e in alcuni casi danno punti vittoria), edifici militari (carte rosse, aumentano la potenza di attacco), edifici civili (carte blu, forniscono punti vittoria a fine partita), gilde (carte viola, forniscono punti vittoria a fine partita al verificarsi di determinate condizioni e sono disponibili solo in era 3).

Il turno di gioco prosegue con la scelta di un’altra carta dal nuovo mazzetto di sei appena ricevuto e così, finché non si avranno due carte in mano: a quel punto se ne sceglie una da giocare e si scarta l’altra, per un totale di sei turni di gioco per ciascuna era.
Una volta terminata l’era corrente, si risolvono i conflitti militari e si passa quindi all’era successiva.

Nella seconda era si ripetono le meccaniche della prima, con la variante che le carte vengono passate al giocatore alla propria destra. Nella terza era il giro cambia nuovamente verso il giocatore a sinistra.

Considerazioni
Il gioco è facilissimo da imparare e sempre estremamente vario. Si impara col tempo a stare attenti a che carte si fanno passare non solo al proprio vicino, ma anche oltre al proprio vicino.
Una partita dura, se va male, 35 minuti, e quindi una "sfortunaccia" spesso non inficia ore di gioco. Cioè ne fai subito un'altra.
Le copie delle carte rendono il gioco estremamente scalabile (da 2 a 7 giocatori), ed è raro trovare un gioco del genere al momento. Soprattutto a seconda del numero di giocatori le strategie cambiano.
Funziona con tutti i tipi di giocatori (dagli assidui agli occasionali), e soprattutto permette di far sedere tanta gente al tavolo per un partita che dura poco.
In questo senso, credo che 7 Wonders abbia "vinto" la categoria degli entry-level su tutti i fronti (di fatto, per me, polverizzando "mostri sacri" come Ticket to Ride e Carcassonne).

A chi lo consiglio?
-   A chi vuole entrare nel mondo dei Board Games con un gioco ben pensato, veloce da giocare e da imparare
-   A chiunque voglia passare 30 minuti ogni tanto con un gioco ben pensato, veloce da giocare e da imparare

NOTA: Esiste anche una espansione, Leaders, che aggiunge una tipologia di carte e una fase aggiuntiva all'inizio di ogni fase e una Meraviglia, il Colosseo di Rome. Di espansioni ne hanno annunciato 7, implementando anche quelle del mondo moderno (almeno così pare).
Tutte non dovrebbero aumentare il tempo di gioco in maniera esorbitante come Carcassonne. ^^


Il contenuto della scatola


Partita in svolgimento


Particolare

Serenello

  • Membro
  • aka Paolo Bosi
    • Mostra profilo
Re:[Board Game] 7 Wonders
« Risposta #1 il: 2011-10-10 18:00:49 »
questo gioco è fichissimo!

e ve lo dice uno che dopo le prime partite lo aveva accantonato come "gioco di culo".

Ezio

  • Membro
  • Ezio Melega
    • Mostra profilo
Re:[Board Game] 7 Wonders
« Risposta #2 il: 2011-10-10 20:05:35 »
Ecchecchacchio è quella nel particolare? O.o
Just because I give you advice it doesn't mean I know more than you, it just means I've done more stupid shit.

Serenello

  • Membro
  • aka Paolo Bosi
    • Mostra profilo
Re:[Board Game] 7 Wonders
« Risposta #3 il: 2011-10-10 20:12:50 »
Secondo me nonfa parte del gioco vero, come puoi notare completare l'unica meraviglia ti permette di avere
1) 7 monete
2) 7 punti vittoria
3) 1 punto di attacco
4) una birra media xD

Lavinia

  • Visitatore
Re:[Board Game] 7 Wonders
« Risposta #4 il: 2011-10-10 20:31:20 »
Inoltre l'ultima parola del nome è "Bruxelles" XD

Mr. Mario

  • Archivista
  • Membro
  • *
  • Mario Bolzoni
    • Mostra profilo
Re:[Board Game] 7 Wonders
« Risposta #5 il: 2011-10-10 20:42:44 »
E' il Manneken Pis di bruxelles.



Nel lato A purtroppo non c'è la birra media (che suppongo debbano offrirti gli altri giocatori). :)
Sognatore incorreggibile. Segretario dell'Agenzia degli Incantesimi. Seguace di Taku. L'uomo che sussurrava ai mirtilli.

Luca Veluttini

  • Archivista
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Re:[Board Game] 7 Wonders
« Risposta #6 il: 2011-10-10 21:31:44 »
E' la promo che distribuivano a Essen 2010.

Lavinia

  • Visitatore
Re:[Board Game] 7 Wonders
« Risposta #7 il: 2011-10-11 00:05:55 »
Idea simpatica ^^

Tornando IT:
Il gioco è facilissimo da imparare e sempre estremamente vario. Si impara col tempo a stare attenti a che carte si fanno passare non solo al proprio vicino, ma anche oltre al proprio vicino.
Una partita dura, se va male, 35 minuti, e quindi una "sfortunaccia" spesso non inficia ore di gioco. Cioè ne fai subito un'altra.
Le copie delle carte rendono il gioco estremamente scalabile (da 2 a 7 giocatori), ed è raro trovare un gioco del genere al momento. Soprattutto a seconda del numero di giocatori le strategie cambiano.
Funziona con tutti i tipi di giocatori (dagli assidui agli occasionali), e soprattutto permette di far sedere tanta gente al tavolo per un partita che dura poco.
Da niubba dei board games, sottoscrivo pienamente. Alla prima partita chi non ci ha mai giocato può essere svantaggiato dal non conoscere le carte e magari trovarsi con scarsità di risorse più avanti, o accorgersi troppo tardi delle catene di edifici (edifici che costruisci gratis se ne hai un altro, che spesso trovi nella fase precedente), ma già alla seconda partita questo problema non si pone più quindi nel giro di un'ora circa (tempo per due partite con gruppo numeroso) si è imparato il gioco, dopodiché sta al giocatore sfruttare le proprie conoscenze.
In particolare apprezzo come anche se si ha già una strategia a grandi linee in mente si debba costantemente correggerla a seconda delle carte che arrivano, che giocano gli altri ecc, cosa che rende ogni partita diversa. Anche giocando con la stessa meraviglia e le stesse persone lo svolgimento sarà imprevedibile!

Antonio Caciolli

  • Membro
  • Antonio Caciolli
    • Mostra profilo
Re:[Board Game] 7 Wonders
« Risposta #8 il: 2011-10-11 09:18:05 »
noooooooooooooooo lo devo provare .... vabbé lo farò comprare alla bilbioteca muahahahahahahah