Autore Topic: Chiara Giordano  (Letto 4515 volte)

Lavinia

  • Visitatore
Chiara Giordano
« il: 2011-10-08 12:26:36 »
La mia visione:
Un mondo in cui non esistono conflitti di alcun tipo. Ognuno è gentile e aiuta gli altri, non per dovere o per paura di una punizione, ma nemmeno perché non conosca un altro modo di comportarsi: semplicemente, essere gentili è il modo migliore per assicurare la felicità di tutti. Non esiste un'autorità superiore, tutto è perfettamente gestito tramite la collaborazione fra le persone.
In questa utopia, io sono semplicemente una delle tante persone e mi godo la serenità perfetta.

Ossessioni:
1)Voglio che non esista un'autorità costituita 1
2)Voglio che ogni persona pensi sempre prima al bene comune e poi al proprio 3
3)Voglio che non ci siano guerre 1
4)Voglio che chiunque mi conosca ed abbia un sorriso per me 2
5)Voglio che non esistano morte nè dolore 2

Limiti
1)Sono l'unica che può aiutare mia sorella a liberarsi dall'eroina 3
2)Non merito di essere felice 1
3)Le persone non sono capaci di vero altruismo 1
4)Devo sempre avere il controllo della situazione 2
5)Devo scoprire perché è scomparsa la mia migliore amica 2

Infestazione: 5

Due parole su Chiara: Ha 30 anni, ha studiato ragioneria con opzione lingue estere e si occupa di assistenza alla clientela estera nella filiale torinese di un'agenzia di viaggi.
È nata in provincia e anche se da diversi anni abita in città, continua a considerarsi una ragazza di campagna. Le piace molto fare shopping e soprattutto andare in giro con 3-4 borse di negozi diversi esibendo i suoi acquisti, indipendentemente da quanto abbia effettivamente speso. Va a correre quasi tutte le sere e la domenica mattina fa colazione con i macaron da Pascal Caffet.
I suoi genitori si sono separati quando era piccola in maniera tutt'altro che amichevole, cercando ognuno di portarla dalla sua parte assieme alla sorella e questi brutti ricordi l'hanno lasciata molto diffidente nei confronti dell'amore e del fidarsi degli altri in generale, oltre a creare un abrutta rottura con entrambi i genitori. C'è poco da stupirsi quindi che sia single e che le poche storie che ha avuto siano tutte naufragate entro massimo un anno.
È stata l'unica in famiglia ad accorgersi che sua sorella (più piccola di lei di 5 anni) si è cacciata in un brutto giro, e apparentemente l'unica a cui importi qualcosa dato che i sui genitori hanno fatto poco per aiutarla. Siccome sua sorella è una delle poche persone che ancora ha a cuore, sta facendo tutto il possibile per aiutarla.
È molto seria e responsabile, per questo sia conoscenti che colleghi tendono a scaricare su di lei impegni e responsabilità. Lei non se ne lamenta, anzi la cosa le fa piacere perché sente apprezzate le sue capacità, ma ciò la porta a volte a doversi fare in quattro. Non senza senso dell'umorismo ed è in realtà una persona con cui parlare è molto piacevole, il difficile è riuscire ad entrare nella sua sfera di fiducia.
Dimostra qualche anno in meno della sua età e sul lavoro adotta il motto "filo di perle, filo di tacco, filo di trucco"; nel tempo libero predilige capi femminili e morbidi, come tuniche e maglioni di lana. Ha capelli castano cioccolato, lunghi con la frangetta, e occhi appena più chiari. È carina ma chiaramente preferisce non enfatizzarlo e rimanere abbastanza anonima.
« Ultima modifica: 2011-10-20 21:20:25 da Lavinia »

Tags: