Autore Topic: Regolamento di GenteCheGioca  (Letto 12468 volte)

Michele Gelli

  • Amministratore
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
    • narrattiva
Regolamento di GenteCheGioca
« il: 2011-09-25 20:52:30 »
1. COSA postare

Ogni sezione ha una breve descrizione di ciò che si vuole vedere al suo interno. Leggetela e scegliete con oculatezza la sezione in cui postare.

1.1 Termini tecnici
Si considera valido l'uso dei termini usati dalla Teoria Forgita e si invitano gli utenti che vogliano parlare di altre teorie di usare altri termini o, se proprio necessario usare uno di quelli, specificare bene che si stanno usando con un altro significato. Lo stesso vale per qualunque altro termine specifico di un certo ambiente tecnico specializzato.

2. COME postare

Il titolo di ogni thread deve illustrare chiaramente l'argomento della discussione. Privilegiate sempre titoli chiari ed esplicativi, anche a costo di essere didascalici.

Chi apre un nuovo thread (che in questo regolamento verrà chiamato Autore del Thread o "Thread Opener", abbreviato in "TO") deve esplicitare il più chiaramente possibile lo scopo del thread (compreso l'argomento di cui si vuole discutere, il Topic).

2.1 ”Autogestione” dei thread
L'Autore del Thread può, se lo desidera, specificare ulteriori dettagli sul Funzionamento del thread.
Nello specifico l'Autore del Thread può:
•  fare richieste sulla gestione "pratica" della discussione all'interno del thread. Per esempio: postate solo actual play, postino solo persone che hanno giocato al gioco X, vorrei risposte solo di ragazze, etc. Chi risponde è tenuto a seguire tali indicazioni.
Nota bene: queste richieste in NESSUN CASO possono abrogare parte del Regolamento, devono essere esclusivamente AGGIUNTE. E comunque in nessun caso possono essere fatte aggiunte che "cortocircuitando" in maniera creativa il regolamento lo mettano in contrasto con lo spirito del Manifesto;
•  mettere/togliere lo Slow Down al thread (vedi punto 6.2.1);
•  richiamare l'attenzione dei Facilitatori affinché le sue richieste vengano fatte rispettare, il thread venga splittato e/o specifici messaggi vengano rimossi. Rimane comunque al giudizio discrezionale del facilitatore fare o non fare le modifiche richieste.

L'Autore del Thread che sceglie di approfittare di questa possibilità aumenta i suoi diritti sulla gestione del thread, ma contestualmente aumenta anche i suoi doveri e la sua parte di responsabilità su buon funzionamento dello stesso (anche ai fini delle sanzioni, vedi 7). Se decidete di utilizzare questa possibilità siete fortemente incoraggiati a seguire attivamente il vostro thread.

2.2 ”Split” del thread
Nel caso, durante la conversazione, si presentino ulteriori spunti di interesse di cui si desidera discutere, che però non rispettano lo scopo della discussione e le indicazioni del Thread Opener, si deve aprire un nuovo thread.
- preferibilmente il nuovo thread deve avere, in coda la titolo, la dicitura "[SPLIT DA: nome vecchio thread]";
- se il nuovo post nasce come risposta diretta ad un post precedente, l'autore deve avere ogni cura per  permettere a chi legge di seguire la conversazione. Si consiglia di citare stralci del post a cui si risponde e/o di inserire un link al testo originale.

Ripetiamo: se per voi sono importanti, argomenti off-topic in un thread e discussioni collaterali possono tranquillamente essere proseguiti, ma in nuovi thread aperti ad-hoc.

I Facilitatori, Archivisti e la Big Model Watch potranno cancellare o splittare d'autorità i post off-topic, in base alle segnalazioni del TO o in base al loro giudizio. I post cancellati si possono ritrovare nella sezione "pattumiera" per permettere di recuperarne il testo e postarlo eventualmente in un nuovo thread

2.3 ”Vecchi” thread
Se si vuole riprendere un argomento di un vecchio thread (ovvero un thread in che non riceve risposte da oltre un mese), si deve aprirne un nuovo thread che mostri nel primo post il link al "vecchio" thread.

2.4 ”Questo forum NON è un SMS”
Non utilizzate “perké”, “ke”, e altre abbreviazioni tipiche degli SMS. Avete sottomano una comodissima tastiera: usatela.

3. Etica di comportamento

3.1 ”Niente politica, niente religione e, soprattutto niente calcio”
Sono vietati gli argomenti off-topic su cui con l'esperienza si è visto che le discussioni degenerano sempre in liti e flames, come religione, politica e calcio. Questi ultimi saranno tollerati solo in relazione a giochi sul calcio, politica e/o religione (ed anche in questo caso, vi invitiamo a trattare la cosa con la massima attenzione). Questa raccomandazione si estende anche a firme, avatar e immagini di ogni tipo.
“Politica, calcio e religione” non devono essere intesi come elenco esaustivo, ma come esempio di argomenti off-topic ad alta infiammabilità. L’idea non è vietare questo o quell’argomento specificatamente, ma far notare che non si tratta – in generale – di discussioni in-topic e in linea di massima anche quando in-topic devono essere fatte con standard di buona educazione ancora più alti di quelli abituali.

3.2 ”Siate educati e rispettosi, please”
Internet e i forum spesso portano a toni accesi e a fraintendimenti. Stare dietro il monitor fa sentire alcuni al sicuro da ogni conseguenza.
In generale una buona regola da darsi sarebbe ”non postare niente che non ripeteresti vis a vis al tuo interlocutore”.
Ricordate SEMPRE che “avere ragione” non vi permette di abiurare ai vostri doveri di essere umano civilizzato, e non è una scusa per venire meno alla Buona Educazione e/o non rispettare questo regolamento.

3.3 Niente Tecniche Ninja Alogiche per la Difesa Sballata dei Ragionamenti Deboli
Sono vietati questi insiemi di passaggi alogici, malizie, sotterfugi, scappatoie che spesso hanno il solo e premeditato scopo di far saltare i nervi al proprio interlocutore (soprattutto quando in una discussione si è con le spalle al muro).
Per una lista esaustiva di tali Tecniche, si può fare riferimento all'Appendice 1.

3.4 ”Questo forum non è un ring”
Postare qui significa disporsi a partecipare a una discussione costruttiva.
Ciò implica l’accettare il fatto che non essere d’accordo con qualcuno non significa disprezzarlo o insultarlo.
Qui si parla di idee ed esperienze.
Non ci saranno premi per chi “vince” la discussione.
Qui non interessa a nessuno sapere chi è il più figo/salace/ne sa di più/ce l’ha più lungo.
Questi sono problemi si risolvono a birra e salsicce da qualche parte o con due guantoni su un ring. In ogni caso non su questo forum.
Qui dobbiamo tutti separare le nostre opinioni dalla nostra autostima: se le prime vengono demolite non significa che la seconda sia sotto attacco.

3.5 ”...e, comunque, niente colpi sotto la cintura”
In questo forum verranno sanzionati tutti quegli espedienti che di solito vengono utilizzati (più o meno consciamente) per far saltare i nervi della gente in una discussione.
Per una più esaustiva lista di questi espedienti si può fare riferimento all'Appendice 1.

3.6 ”Non si parla del sesso degli angeli”
Lo strumento principe con cui su GCG gradiremmo che venissero condotte le discussioni è l’esempio concreto, che qui viene indicato con il termine Gioco Concreto, in inglese Actual Play (che potrete trovare anche abbreviato in AP).
È diritto di chiunque, in qualsiasi momento, richiedere un AP. Vuoi per ottenere un chiarimento, vuoi per sapere da che caso concreto di gioco parte una certa riflessione. Se volete continuare la discussione siete tenuti a fornirne uno o ad ammettere esplicitamente che non siete in grado di fornirne uno.
Abbiamo visto nella nostra esperienza che il termine AP genera una certa diffidenza, e vorremmo che non cadeste in alcuni “tranelli”. In particolare:
•  Non fare confusione. AP non significa “una cronaca di migliaia su migliaia di battute di quanto successo anno dopo anno ai personaggi”. Significa solo esempio concreto e chiaro. Un episodio anche corto e molto circoscritto. Può essere molto dettagliato o descritto a pennellate molto larghe. Deve essere funzionale alla comunicazione, a permettere alle persone di capire il vostro pensiero. E deve essere funzionale ad ancorare le discussioni (anche e soprattutto quelle di teoria) a casi concreti invece che a castelli di carte costruiti su masturbazioni mentali.
•  Non siete esperti di teoria? Nel dubbio seguite la massima “parla come mangi”. Non createvi problemi da soli rischiando di utilizzare termini tecnici a sproposito. Esprimete quello che volete dire con parole semplici, curatevi di essere chiari e fate uno o più esempi concreti. Il più citato e discusso articolo di teoria di tutti gli INCbook finora pubblicati (“I dadi non hanno senso estetico”) non contiene un solo termine tecnico.
•  Se racconti una tua giocata, non limitarti alla fiction (al contenuto immaginario, alla storia). È molto più utile (e interessante) l’AP, se racconti il "gioco reale" come successo al tavolo. Cioè se oltre alla fiction racconti cosa è successo al tavolo, chi erano i giocatori, quali regole sono/non sono stare usare, come ha funzionato il gioco, etc.

3.7 ”Siate Legali Buoni”
Sono vietate le discussioni con riferimenti anche semplicemente vaghi o velati, a siti/servizi/persone/posti (fisici o virtuali) che offrano o forniscano servizi illegali di qualsiasi tipo. I link verranno cancellati con la massima rapidità possibile e gli utenti bannati per direttissima. In linea di massima non si scrivono messaggi che non rileggereste ad alta voce negli uffici della Polizia e/o della Guardia di Finanza.

3.8 Mamma, mamma, cosa vuole dire XXX?
Puoi parlare di qualsiasi cosa, anche argomenti “scabrosi” (purché in-topic) ma devi trovare un modo di scriverla con educazione e rispetto. Non usare termini considerati volgari e parolacce. Se ti può aiutare a capire cosa è ammesso o cosa no, pensa di scrivere solo cose che non avresti problemi a fare leggere ad alta voce da tua madre o tua zia alla tua bimba/cuginetta di 10 anni.

3.9 ”Mettici la faccia”
L’anonimato – o il presunto tale – è una delle più sicure cause del decadimento degli standard educazione e rispetto in una comunità. Nello spirito di incoraggiare quanto più possibile discussioni urbane e cortesi usate il vostro nome reale come username o almeno inseritelo nella firma. Qui si parla tra persone adulte che si prendono la responsabilità delle proprie affermazioni e non hanno motivo di non farsi riconoscere.

4. Staff

4.1 Amministratori
Sono coloro che amministrano tecnicamente il forum da cima a fondo. Si occupano della gestione delle sezioni e risolvono i problemi del forum. Il compito dell’Amministratore è fondamentalmente tecnico,  tuttavia, limitatamente al perseguimento della “salute tecnica” della comunità, gli Amministratori potranno parlare con la “Voce” (vedi #4.2.1), dare indicazioni che gli utenti ed eventualmente infliggere tutte le sanzioni di cui sotto. 
Vi informiamo esplicitamente che i messaggi privati (come d'altronde succede generalmente alle e-mail presso il vostro provider) sono conservati in chiaro sul database, e ricordiamo che agli Amministratori è garantito, per il perseguimento della “salute tecnica” di GcG, pieno e incondizionato accesso al database in ogni sua parte. Troverete copia di questo avvertimento ed eventualmente qualche spiegazione più dettagliata anche nella sezione note tecniche.

4.2 Facilitatori globali
Sono coloro che moderano le discussioni e richiamano all'attenzione del rispetto del Regolamento e del normale e civile confronto di idee/pareri/opinioni. I Facilitatori si occupano – come dice il nome stesso – di facilitare i rapporti fra le persone e di mantenere in GcG un clima rilassato e costruttivo.

La comunicazione via forum non è spontanea e completa come la comunicazione diretta. È una forma di comunicazione basata solo esclusivamente sui concetti scritti, e spesso le reali intenzioni di chi scrive sono facilmente travisabili. A lungo andare questo può diventare frustrante e le conversazioni possono risultare nei casi peggiori fastidiose o offensive. Il Facilitatore è al vostro servizio per fare da filtro, regolando la discussione in modo da permettere ai partecipanti di esprimere idee e concetti nel modo meno travisabile possibile.
Gli strumenti ideati e i poteri a lui conferiti servono a questo scopo, a rendere i thread oggettivamente più gradevoli, le discussioni più proficue e il forum un luogo sano.
Non abbiate timore a chiamare un Facilitatore, perché non gli state chiedendo di sanzionare qualcun altro, ma di sorvegliare una discussione che per la vostra sacrosanta sensibilità sta diventando problematica.

4.2.1 ”La Voce del Facilitatore”
Gli interventi in veste "ufficiale" dei  Facilitatori saranno fatti usando il colore blu, per differenziarli dai loro normali interventi come utenti e per evidenziarli. Quando un Facilitatore vi fa un appunto con la “Voce” vi sta facendo un appunto ufficiale e formale.

4.3 Archivisti
Sono coloro che gestiscono i thread, li inseriscono nelle sezioni corrette, eventualmente splittando gli off-topic e gestiscono l'ordine dell'Indice. Gli archivisti non si occupano di utenti ma di thread e in generale di “ordine” all’interno di GcG. Tuttavia, limitatamente a questi aspetti, gli Archivisti potranno parlare con la “Voce” (vedi #5.2.1), dare indicazioni che gli utenti ed eventualmente richiedere a un Facilitatore che vengano inflitte tutte le sanzioni di cui al #7.

4.4 Big Model Watch
Sono coloro che, oltre ad occuparsi della gestione dei thread con gli stessi compiti degli Archivisti, hanno il dovere di evitare che vengano dette inesattezze sul Big Model e in generale su tutte le teorie sviluppate su The Forge, che si utilizzi la terminologia corretta e in maniera consona. A quest'ultimo scopo, possono chiedere agli utenti di riformulare frasi o interi post senza utilizzare termini tecnici, se ritengono che questo porti a maggiore chiarezza e ad evitare equivoci. Il compito del BMW non è intervenire sul contenuto delle discussioni, ma fare in modo che non ci si avviti attorno a problemi sul significato delle parole.
A questo scopo, può mettere thread in Slow Down, o chiuderli temporaneamente.

4.4.1 "La Voce del Big Model"
Questi interventi saranno fatti dal BMW usando il colore verde, per differenziarli dai loro normali interventi come utenti e per evidenziarli. Quando il BMW vi fa un appunto con la “Voce del BMW” vi sta facendo un appunto ufficiale e formale.

4.5 Segnalazioni
Sotto ogni post c'è il pulsante "Segnala al moderatore".
Se ritenete che ci sia una violazione del Regolamento, cliccate lì.
Ricordatevi di indicare quale sezione del Regolamento secondo voi è stata violata o quale altro tipo di problema volete segnalare o quale richiesta state facendo (ad esempio: "questo thread è a rischio flame, tenetelo d'occhio per favore").
La Segnalazione è lo strumento principale che serve ad avvisare tutti i Facilitatori contemporaneamente: usatelo ogni volta che pensate ci sia una violazione, né più né meno.
Non contattate i Facilitatori in privato per fare segnalazioni: raggiungereste solo un membro dello staff (e il resto non sarebbe avvisato) e la segnalazione non finirebbe nel registro di moderazione.
La Segnalazione serve ad attirare l'attenzione dei Facilitatori per un qualsiasi motivo, NON serve a "farsi dare ragione" o chiudere una discussione in cui ci sono pareri diversi dai vostri.
Tanto per capirci: chiamare i vigili urbani non vi darà ragione se siete passati col rosso e avete causato un incidente. Inoltre, i Facilitatori, quando usano "la voce" (vedi 5.2), non aggiudicano "ragioni" e "torti", ma si preoccupano solo del Regolamento, del rispetto di questo e, cosa importante che viene di conseguenza, dei principi di rispetto tra utenti.

4.6 Tempi di reazione dello Staff
I membri dello Staff fanno del loro meglio per rispondere alle esigenze degli utenti nel più breve tempo possibile. Talvolta capiterà (ad esempio in date vicine a Ferragosto o Natale) che alcuni membri dello Staff non siano disponibili, o che siano impegnati in altre attività di gestione.
La maggior parte degli interventi avviene entro le 24 ore, ma ricordate che i membri dello Staff sono esseri umani con una (intensa) vita fuori dal forum e sono un numero limitato (vedi 5.2 per il chi-è-chi dello staff).
Gli utenti sono quindi invitati ad avere un po' di pazienza se le loro richieste non verranno ascoltate immediatamente, e sono invitati al self-service per quanto riguarda le cose più semplici e che non riguardino violazioni del regolamento o dispute, come per esempio aprire dei thread "derivati" per gestire gli OT.

4.7 Contestazioni
Se ricevete indicazioni con la “Voce” o la “Voce del BMW”, siete tenuti a seguirle.


Se non le doveste condividere o necessitaste di ulteriori spiegazioni, in prima battuta segnalate il messaggio di moderazione usando il tasto “segnala al moderatore”. In questo modo tutti i facilitatori (non solo chi ha effettuato il richiamo) potranno leggere le vostre ragioni. Se entro due giorni non ricevete risposta (pubblica o privata) e/o non vi ritenete soddisfatti dalla risposta ricevuta, allora e solo allora potere aprire un thread nella sezione “Comunicazioni di servizio e regolamento”. Non seguire questa procedura farà si che il vostro reclamo venga cestinato e non preso in considerazione.In particolare se il BMW da una “interpretazione autentica” di questo o quel termine, siete pregati di aderire da subito. Sia però chiaro che nessuno vi impedisce (oltre che eventualmente seguire la procedura di cui sopra) di coniare un termine alternativo, definirne il significato che desiderate e utilizzarlo nel proseguo della chiacchierata, continuando a sostenere una vostra opinione. Lo scopo del BMW è “tecnico” e teso a impedire che le discussioni si avvitino sul significato delle parole, non “pilotare” le discussioni in qualche maniera.
In nessun caso, quindi, si dovrà rispondere nello stesso thread o con un messaggio privato ad un facilitatore ad un intervento di moderazione in blu.
Sarà invece possibile rispondere nello stesso thread ad un intervento in verde, ma solo per chiedere ulteriori spiegazioni o approfondimenti.
Questa regola ha il duplice scopo di dare una maggiore obiettività nel giudizio, permettendo a tutti i facilitatori di valutare e consigliarsi, e di impedire al thread di venire inframezzato e disturbato da possibili discussioni sulla moderazione
« Ultima modifica: 2013-03-21 11:41:03 da Giulia Cursi »
--
Michele Gelli - Narrattiva
<< I'm the next Avatar. Deal with it. >> Korra (Legend of Korra)

Michele Gelli

  • Amministratore
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
    • narrattiva
Re:Regolamento di GenteCheGioca
« Risposta #1 il: 2011-09-25 20:53:23 »
5. ”Chi controlla i controllori?”

La Community dovrà vigilare su essa stessa. Si chiama assunzione di responsabilità e maturità. Se un intervento o il comportamento dei "controllori" non trova il vostro consenso, e dopo aver segnalato la cosa usando il tasto apposito non ricevete una risposta per voi soddisfacente, potete parlarne pubblicamente aprendo una discussione nella sezione "Chiacchiere - Generali",  senza alzare gli scudi, senza iniziare crociate di Buon Senso. Solamente un normale e sano confronto di opinioni, da persona a persona.

Tuttavia un forum non è uno spazio “pubblico” ugualmente posseduto da chiunque dove tutti sono uguali ma per legge è una struttura privata con una proprietà (persona fisica o giuridica), una o più entità (persone fisiche o giuridiche) che ne sono a vario titolo civilmente responsabili, una o più persone fisiche che ne sono a vario titolo penalmente responsabili e degli utenti. E che questa quadro legislativo non ha la MINIMA possibilità di essere cambiato. Per lo meno, non da noi e non qui.
Il dominio “gentechegioca.it” è registrato a nome di SHADOW (società che ha come legale rappresentante Michele Gelli) e risiede su server della stessa società. I server sono fisicamente presso la società EOS di Bologna. Il dominio e le attrezzature tecniche necessarie al suo funzionamento sono stati affidati in gestione alla associazione culturale “IN” di cui è presidente Claudia Cangini.
In virtù delle responsabilità di cui sopra, Michele Gelli mantiene il ruolo di Timoniere che – perdonate il paragone ardito – sarà un poco la “Corte Costituzionale” di GCG. Curerà il fatto che il Regolamento rispecchi i principi enunciati nel Manifesto e sarà il gradino ultimo a cui potranno essere fatti “escalare” i problemi che si dovessero presentare su GCG.

Per un ulteriore approfondimento, si consiglia una lettura dell'Appendice 2.

5.1 Limitazioni di responsabilità
A scanso di equivoci ribadiamo che questo è un servizio che viene erogato in maniera gratuita e che non da NESSUN tipo di garanzia implicita o esplicita su prestazioni / durata / up-time / presenza / manutenzione / ecc. che non siano – ove eventualmente applicabili – quelle minime di legge.
Sempre a scanso di equivoci ribadiamo che gli utenti si assumono singolarmente ogni responsabilità riguardo al contenuto dei post che scrivono, e che con il solo atto di postare manlevano espressamente ogni terzo da qualsiasi tipo di responsabilità e conseguenza che non siano – ove eventualmente applicabili – quelle minime di legge.

5.2 Chi è lo Staff?
La lista degli incarichi effettivi (aggiornata al 26/09/2011):
Amministratori: Michele Gelli, Matteo "triex" Suppo
Facilitatori globali: Mattia "Korin Duval" Bulgarelli, Simone "-Spiegel-" Micucci, Giulia "Nenhiril" Cursi, Lavinia Fantini
Archivisti: Luca Veluttini, Mr. Mario Bolzoni, Claudia Cangini
Big Model Watch: Moreno Roncucci

5.3 Come contatto lo Staff?
Qualunque segnalazione effettuata con il bottone "segnala al moderatore" è visibile a tutti i Facilitatori globali. Se ci fosse necessità di usare una e-mail potete scrivere a staff@gentechegioca.it che viene letta dall'intero staff.

6. Strumenti di Facilitazione

6.1 Trasparenza
Tutti gli interventi dei Facilitatori e del BMW (fatto salvi quelli di piccolo cabotaggio, per capirci quelli che cominciano con "per favore") saranno preferibilmente fatti pubblicamente.
La trasparenza delle decisioni e la responsabilità sono i primi deterrenti contro la tirannia. Un forum non è una democrazia, ma non deve nemmeno avere la polizia segreta.

6.2 Strumenti standard di Facilitazione
Oltre al segnalare e indicare specifici comportamenti con la Voce del Facilitatore, i Facilitatori possono anche usufruire di alcuni ulteriori strumenti "standard".
Chiunque può segnalare un certo post ai Facilitatori, se questo, a parere suo, viola il Regolamento. In calce ad ogni post c'è un apposito link. Nella segnalazione occorre essere educati, sintetici ed informativi. Fate del vostro meglio per spiegare ai Facilitatori la vostra opinione.

6.2.1 SLOW DOWN
Quando viene chiamato uno Slow Down su un thread significa che ogni utente, in un giorno solare (dalle 00:00 del mattino alle 24:00 della notte), può postare UNA SOLA volta in quello specifico thread. Lo scopo è impedire risposte di getto, stimolare una riflessione più attenta e magari qualche parola gentile di più. Dovessero esserci problemi all’orologio del forum, la regola è che deve passare una notte di sonno fra un post e l’altro.
Lo Slow Down, in quanto agisce sul thread e non sugli utenti, è a disposizione anche della BMWatch, degli Archivisti e del thread-opener (che può anche dichiarare che un thread parte in [SLOW DOWN], e inserire direttamente il tag nel titolo del messaggio).

Nella pratica, il membro dello staff (o thread-opener) aggiunge [SLOW DOWN] al titolo del topic e fa un post (sempre all'interno dello stessa discussione) per avvertire esplicitamente tutti che si deve rallentare. Successivamente, il thread può tornare ad "accelerare" (avvertendo nel thread con un post e levando [SLOW DOWN] dal titolo).

6.2.2 TIME OUT
Questo è lo strumento con cui si chiede ad un utente di non scrivere per 24 ore sul topic in questione. Lo scopo è impedire una raffica di risposte di getto, stimolare una riflessione più tranquilla e magari qualche parola gentile di più. 24 ore garantiscono che ci sia in mezzo una pausa e con una buona dormita magari si sbolle l'irritazione del primo momento e si scrive un post più razionale e produttivo.

L'indicazione del TIME OUT verrà messa in pubblico (unitamente al motivo per cui è stata utilizzata) e con l'orario di "sblocco" per l'utente. Non verrà effettuato un blocco "via software" perché ci fidiamo della maturità delle persone.

Violare un richiamo di Time Out farà scattare le Sanzioni di cui al punto 7.

6.3 Segnalazioni ai Facilitatori
Chiunque può segnalare un certo post ai Facilitatori, se questo, a parere suo, viola il Regolamento. Nella segnalazione dovrà essere segnalato il motivo per cui viene fatta.

7. Sanzioni

7.1 Trasparenza
Tutte le sanzioni dei Facilitatori saranno sempre fatte pubblicamente. Stesso dicasi per le motivazioni che porteranno ad una Sanzione.
Sarà cura di chi effettua la sanzione riportare direttamente dal Regolamento i punti violati.
La trasparenza delle decisioni e la responsabilità sono i primi deterrenti contro la tirannia. Un forum non è una democrazia, ma non deve nemmeno avere la polizia segreta.

7.2 Time-Out, Riposo e Ban
In questo forum la gente scrive le proprie idee, si confronta con gli altri, si spiega nel miglior modo possibile e si sforza di pensare che gli altri stiano scrivendo con le migliori intenzioni possibili.
Se all'interno di un thread viene osservato da un Facilitatore un modo sbagliato di comunicare da parte di un utente (utilizzo di tecniche ninja, violazioni del regolamento, violazioni dello Slow Down ecc ecc) e questo utente persevera nel suo atteggiamento deleterio il Facilitatore applica un Time Out, chiedendo all'utente di abbandonare la conversazione per 24 ore, in modo da permettere un corretto svolgimento della stessa.

Grazie allo strumento del Time Out l'utente può comunque continuare a contribuire ad altre discussioni. Tuttavia in casi più gravi, in cui l'utente stia mantenendo lo stesso atteggiamento in più di una discussione, o continua a reiterarlo nello stesso thread, si può applicare un "riposo dal forum" di due giorni, in cui l'utente non potrà postare in alcun thread, per dargli il tempo di calmarsi e riflettere. Questo riposo, così come il Time Out, non sarà forzato via software, e non si applicherà ai messaggi privati. Ci fidiamo della buona fede e della collaborazione degli utenti.
Se non ci sono necessità di urgenza, a discrezione del Facilitatore, prima di queste misure si cercherà di richiamare l'utente al rispetto delle regole, così che si possa limitarne il più possibile l'applicazione. Ma nei casi in cui il comportamento dell'utente stia provocando una rapidissima degenerazione di uno o più thread, la vivibilità del forum avrà la precedenza.

Queste sono le misure "standard" che un Facilitatore può applicare nella regolare gestione del forum. Misure diverse, anche più gravi, possono essere decise caso per caso dall'assemblea dei Facilitatori e Amministratori.

Se l'utente persevererà in atteggiamenti deleteri ignorando i Facilitatori (procurandosi altri multitimeout) il ban seguente sarà di due settimane.

Il ban permanente è una misura estrema, utilizzata soltanto nei rari casi in cui l'utente venga considerato disinteressato a contribuire in maniera positiva alle discussioni e i suoi interventi volti esclusivamente a destabilizzarle.

7.3 Scopo delle Sanzioni
Non siamo qui per insegnare a nessuno come ci si comporta. Time-Out, Riposi e Ban non hanno uno scopo educativo, ne tantomeno punitivo. Quando un Facilitatore applica una di queste misure lo fa perché ritiene che questo migliori in modo significativo la qualità delle discussioni.
Se ricevete un Riposo o un Ban è perché nell'ultimo periodo i vostri post hanno contribuito in modo sostanziale al deterioramento delle discussioni. Serve a tutelare le discussioni, permettendo un sano scambio di idee e pareri.

8. NOTE SUL NOME VERO IN FIRMA

Gli scopi della regola sono 2:
- Avere da qualche parte il nome intero.
- Avere in vista nel post almeno un nome di battesimo con cui chiamarsi, per avere comunicazioni un po' meno informali di "Salve, Darkustikan l'Oscuro"

Quindi:
- Se il nome-cognome vero è il nickname, siete già a posto.
- Idem se lo mettete in firma.
- Se scegliete di metterlo nel profilo, dovete aggiungere almeno un nome con cui chiamarvi (anche un diminutivo, ma comunque un nome, non uno pseudonimo) nel nickname o in firma.

9. NOTE TECNICHE SUI PM

Per tutti gli utenti: i PM (a dispetto del loro nome) NON e ripeto NON sono messaggi privati e sono visibili in chiaro e senza particolari sforzi da Amministratori, Provider e personale tecnico. Vi invito a prendere a prendere nota del fatto che generalmente anche le e-mail viaggiano sono conservate in chiaro sui server del vostro provider e condividono lo stesso problema. All’interno di questo forum non avete nessun e ripeto nessun modo veramente privato di comunicare con un altro utente. Regolatevi di conseguenza.

Anche se non si tratta di vere e proprie comunicazioni private, vi preghiamo comunque di trattare i MP "come se fossero una mail", e quindi - ad esempio - non divulgarli pubblicamente senza il consenso dell'autore.

10. NOTE TECNICHE SU GENTECHEGIOCA "VERSIONE VANILLA"

Fino all'inizio del 2011 GentecheGioca aveva come piattaforma software "Vanilla". Con la migrazione a Simple Machine Forum, tutti i thread presenti nel vecchio forum sono stati copiati nel nuovo, nella sezione "Archivio". e poi da lì saranno smistati uno ad uno dagli archivisti nelle nuove sezioni di appartenenza.

Gentechegioca.it “versione vanilla” rimarrà raggiungibile e consultabile (solo in lettura), ma verrà disattivato presumibilmente nei primi mesi del 2013.  Vi invitiamo a recuperare materiale non migrato e/o aggiornare i vostri bookmark. Il vecchio NarraForum (da cui è nato GenteCheGioca) è stato disattivato.
« Ultima modifica: 2013-02-27 14:38:23 da Giulia Cursi »
--
Michele Gelli - Narrattiva
<< I'm the next Avatar. Deal with it. >> Korra (Legend of Korra)

Michele Gelli

  • Amministratore
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
    • narrattiva
Re:Regolamento di GenteCheGioca
« Risposta #2 il: 2011-09-25 20:54:07 »
APPENDICE 1: Tecniche di discussione vietata e raccomandazioni

A1.1 Tecniche Ninja Alogiche per la Difesa Sballata dei Ragionamenti Deboli
a)   ”Anche tu picchi i bambini?”: questa tecnica prevede di introdurre un nuovo argomento talmente grosso che l’interlocutore non potrà ignorarlo. In questo modo si sposta l’attenzione dal problema originario ad un altro non correlato.
b)   ”c’è scritto ho torto ma si legge ho ragione”: questa tecnica, variazione della più nota ed utilizzata “citazione ad minchiam”, prevede di citare correttamente un estratto di una fonte autorevole e sostenere che convalida le proprie opinioni, anche quando questo palesemente non è vero.
c)   ”re-opening hell”: questa tecnica prevede di dire al vostro interlocutore “hai ragione” per poi riaprire a distanza di tempo la stessa discussione con gli stessi argomenti senza aggiungere nessun elemento di novità.
d)   ”pinballing”: questa tecnica prevede di cambiare più volte opinione nel corso di una discussione, sostenendo che l’ultima versione è quella che si è sempre sostenuta fin dall’inizio e che è colpa del proprio interlocutore che non ha capito.
e)   "l’eterno ritorno": il tornare continuamente sulla stessa questione nel corso di una discussione dopo che questa ha già avuto risposta, ignorando completamente le risposte già avute.
f)   ”Lei non sa chi sono io”: il dare per scontato di aver ragione non perché la si abbia, ma per titoli (accademici o non), studi, esperienze, anche sottintese o millantate (o anche inventate) senza citare esattamente dati e studi di alcun tipo.
g)   ”se mi dai torto sei un fanatico”: il dare, esplicitamente o celatamente, una causa alle obiezioni degli altri diversa dalla semplice logica o dal buon senso. “se insisti a dire che sbaglio a scrivere “o sbagliato” senza l’acca, vuol dire che sei un fanatico della grammatica”
h)   “sono solo giochi”: variante della tecnica precedente, sottintende che il proprio interlocutore sta sbagliando a prescindere nel cercare di parlare con cognizione di causa di qualcosa così infimo e ridicolo come i giochi. Stranamente, la cosa pare non applicarsi a chi usa questa tecnica, che non si dà mai torto a prescindere con essa.
i)   "Salvate i bambini", detta anche "fuori c'è qualcuno che si offende": il cercare una superiorità morale in una discussione basata su quello che "là fuori" qualcuno "potrebbe" pensare, o provare. Esempio: "tu offendi i bambini, quindi stai zitto, devi dire solo quello che voglio io". Basta analizzare la frase per vedere che è prevaricatoria e censoria, ma mediante questa tecnica ninja chi la dice si ammanta dell'aria del "difensore delle vittime oppresse" e vuole passare per il "buono". Nel forum una voce vale uno. Nessuno può dire "io parlo anche per gli altri sei miliardi di persone là fuori"
l) "Devo educare una nazione": questa tecnica molto ardita rappresenta l'insieme di paternalismi, discorsi al popolo, prese di posizione superiori rispetto alla plebe sottostante nelle quali si può denotare la "missione evangelica" di un utente che si è fatto carico (senza che nessuno glielo chiedesse) di educare tutti perché diventino persone migliori (e soprattutto totalmente e fedelmente allineate alla propria visione del mondo). In questo modo si pecca enormemente di presunzione e soprattutto si violano tutti i principi della comunicazione tra persone normali e del buon confronto costruttivo di idee.

Una più estensiva lista di Tecniche che non potranno più essere utilizzate è visionabile (in inglese) qui: http://veejane.livejournal.com/273317.html.

A1.2 Raccomandazioni
Per cui è sempre bene:

a)   Charitable reading: per favore, provate a leggere quanto viene scritto come se gli autori avessero le migliori delle intenzioni. Date sempre e a chiunque il beneficio del dubbio: potrebbe solo non essersi spiegato bene o potreste essere voi a non aver capito correttamente.
b)   Niente dogpiling: lasciate un poco di respiro alle persone, soprattutto ai nuovi utenti. Se 3 / 4 persone hanno già dato una risposta / fatto una osservazione, aspettate un attimo a postare anche la vostra o attaccatevi ad un messaggio diverso da quello originale. Insomma, è vostra responsabilità fare in modo che il vostro interlocutore non si senta “assalito”. A questo riguardo, l’opinione più importante è quella di chi ha aperto la discussione. Cercate di essere utili a lui, non di discutere con quelli che gli rispondono in modi che non vi piacciono (per questo potete aprire un thread vostro, magari).
c)   Attenzione alle citazioni: a costo di essere un filo prolissi, quotate con cura ed attenzione gli altri utenti. È una vostra responsabilità fare in modo che l’estratto che scegliete sia sufficientemente lungo e chiaro per presentare l’effettivo pensiero dell’autore. In materia vi preghiamo anche di prendere l’abitudine di inserire il nome di chi citate. Non si devono citare solo alcune parole senza il contesto in cui esse sono inserite.
d)   Niente sorrisetti: questo è un forum che vuole raccogliere utenti maturi e responsabili. Quindi niente allusioni, sorrisetti, mezze frasi: con educazione e rispetto qui potete dire qualsiasi cosa (purché in-topic). Se dovete insinuare o lasciarla a metà, è meglio non dirla del tutto.
e)   Niente dietrologie: Qui si commenta quello che viene scritto e non i motivi – veri o presunti – per cui l’autore di un messaggio avrebbe voluto scriverlo.
f)   Niente “noi” e “voi”: durante una discussione non si parla mai di gruppi indistinti. Non c’è miglior modo di scavare una trincea a creare due fazioni, innescando in questo modo meccanismi capaci di mandare a rotoli anche la più pacata delle discussioni. Quando dovete indicare un gruppo di persone (specie se ne fate parte) non dite mai “noi” ma “io, Tizio, Caio e Sempronio”. Stessa cosa per il “voi”. Se il NOI/VOI è associato ad un insieme chiaramente identificato (es: Noi utenti di GenteCheGioca) può essere usato.
g)   Rispettate la legge di Trapattoni: a parte che per quanto detto sopra non ci devono essere “fazioni” o “squadre” su questo forum, ricordate sempre che essere tifoso della squadra X non vi da il diritto di parlare a nome di tutti i tifosi della squadra X (sulla base della Legge di Trapattoni che recita “una squadra X ha n tifosi ed esattamente n allenatori in disaccordo fra loro”)
h)   Niente guerre di religione: ad un certo punto rassegnatevi. Ci sono opinioni differenti. Prendete atto che il vostro interlocutore non è d’accordo e procedete oltre.
i)   Niente “Hit’n’Run”: Nessuno ha la palla di cristallo ma, se prevedete di non avere tempo di seguire una discussione, evitate di arrivare, fare un messaggio che “sgancia la bomba” e poi scomparire all’orizzonte. Cercate di lanciare le vostre affermazioni più controverse quando prevedete di avere modo di seguire un minimo la discussione conseguente.

A1.3 La Strategia del Pannolone
Cos’è la Strategia del Pannolone? È un insieme di malizie, “volpate” da quattro soldi, passaggi alogici che hanno come scopo quello di trasformare una discussione in un “blob” indistinto e fumoso in cui sia impossibile individuare argomenti e interlocutori. Spesso ha come effetto collaterale quello di avvelenare il clima delle community creando gruppi / correnti / fazioni. Lo scopo ultimo del Troll che usa questa tecnica è trasformare il forum nel negozio di una parrucchiera, dove mezzi uomini che non hanno il coraggio delle loro affermazioni spettegolano sottovoce mentre si fanno le unghie.

È a tutti gli effetti un insieme codificato di Tecniche Ninja Alogiche per la Difesa Sballata dei Ragionamenti Deboli che si è però meritato un paragrafo a parte non solo perché è terribilmente pernicioso ma soprattutto perché  in alcune community viene incredibilmente promosso e difeso dalla stessa moderazione. Su GenteCheGioca ne abbiamo fatto un punto di orgoglio di voler cercare uno stile molto differente (già a cominciare da regole come “mettici la faccia”), e volevamo rimarcare la cosa con un certo dettaglio.

Solitamente la Strategia del Pannolone comincia con la creazione di NOI e VOI (e/o di un sinonimo qualsiasi: certe persone, un certo ambiente, molte altre persone, c’è gente che, ecc.). È facile e rassicurante crearsi il NOI per dare peso alle proprie affermazioni. NOI è un gruppo di amici immaginari che proprio perché immaginari possono essere uno, nessuno e centomila e possono aver detto tutto e il contrario di tutto. E proprio perché immaginari possono all'occorrenza comprendere o escludere chi conviene. È facile e rassicurante crearsi il anche VOI per sentirsi vittime / eroi. VOI è un nemico (immaginario) cattivo cattivissimo che, proprio perché immaginario, può essere colpevole di tutto e del contrario di tutto. E, proprio perché immaginario, può all'occorrenza comprendere o escludere chi conviene.

Parlare per gruppi indistinti consente al Troll la pesca a strascico, che è una tecnica estremamente efficiente per fare in modo che una discussione aumenti di volume (numero di messaggi e di partecipanti). Con un solo messaggio rivolto a non meglio individuati VOI, un Troll può coinvolgere in una flame potenzialmente chiunque, anche un passante ignaro. Se un Troll scrive «VOI siete tutti maleducati e CI avete trattato malissimo!» è facile che anche Tizio che non aveva partecipato alla discussione fino a quel punto si possa sentire in dovere di scrivere qualcosa, come minimo per difendere la sua buona educazione: chi gli dice di non essere incluso in quel VOI pieno di gente cattiva e maleducata? Da li, anche per un Troll non particolarmente brillante è un attimo invischiare Tizio nella discussione.

Inoltre il NOI e VOI è il metodo più squallido fra gli squallidi per costruire e controllare il consenso impedendo alle persone di controllare le fonti. Metti NOI e VOI in google e non salta fuori nulla. Come fai a sapere materialmente cosa abbiano effettivamente detto NOI e VOI? Non puoi. Sei costretto a fondare la tua opinione non sui fatti, ma su un fantasia nebulosa partorita da un Troll.

Quindi, quando postate su GenteCheGioca:
•   ricordate sempre che NOI e VOI non esiste e non ha mai scritto nessun messaggio. Potendo lo avremmo scritto a corpo 5000. Ripetetevelo come un mantra quando leggete o scrivete, Qualsiasi cosa sia successa è sempre merito / responsabilità di Tizio, Caio e Sempronio. Non di NOI e VOI.
•   ricordate sempre che state parlando con persone con un nome e un cognome, non con dei gruppi indistinti. Quando dovete indicare un gruppo non dite mai NOI ma «Io, Tizio, Caio e Sempronio.». Stessa cosa per il VOI.
•   date modo ai vostri interlocutori di poter risalire alle fonti originali. Indicate nic e/o nomi e/o cognomi, mettete link, citate stralci significativi di materiale. Fate in modo che chi vuole possa formarsi una propria opinione fondata sui fatti e non una opinione di seconda mano fondata sulla vostra opinione.
•   il fatto che effettivamente facciate parte di un gruppo, non vi da automaticamente il diritto di parlare a nome del gruppo stesso. Essere tifoso della squadra X non vi da il diritto di parlare a nome di tutti i tifosi della squadra X. Ricordate la Legge di Trapattoni che recita «Se una squadra X ha n supporter fra giocatori, riserve, allenatori, staff, tifosi e simpatizzanti, la squadra X ha esattamente n allenatori in disaccordo fra loro.»
•   se avete un qualche tipo di incarico che effettivamente vi permette di parlare a nome di terzi – a esempio siete titolari della Pippo Press Inc. – è vostra responsabilità comunicarlo chiaramente. Scrivetelo che avete questo incarico, individuate chiaramente il terzo (o i terzi) che rappresentate e fate in modo che sia chiaro quando parlate a titolo personale e quando in rappresentanza del terzo di cui sopra.
•   ricordate sempre che il fatto di essere titolari della Pippo Press Inc. vi da il diritto di parlare a nome della Pippo Press Inc., NON personalmente a nome di Tizio, Caio o Sempronio che a un qualche titolo collaborano / fanno parte della Pippo Press Inc. E, viceversa, che se avete un contenzioso con la Pippo Press Inc. ce lo avete con il legale rappresentante (il titolare, il consiglio di amministrazione, etc.) e non obbligatoriamente con i singoli Tizio, Caio o Sempronio che a un qualche titolo collaborano / fanno parte della Pippo Press Inc.
Tanto più una discussione è animata, tanto più vi chiediamo di fare attenzione a quanto sopra.
--
Michele Gelli - Narrattiva
<< I'm the next Avatar. Deal with it. >> Korra (Legend of Korra)

Michele Gelli

  • Amministratore
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
    • narrattiva
Re:Regolamento di GenteCheGioca
« Risposta #3 il: 2011-09-25 20:54:44 »
APPENDICE 2: Una nota di Michele Gelli

Questa ultimo paragrafo, per quanto sgradevole da scrivere e da leggere, era comunque necessario perché serve a fare chiarezza e sgombrare il campo da una enorme serie di finti problemi. “Finti” perché si può anche discutere mesi su mesi “in teoria” e “in linea di principio” di fare A, B o C, ma la realtà è che a livello legale è impossibile spostare le cose in maniera significativa.
In un forum ci sono alcune figure che sono fatalmente “più uguali” degli altri (che possono essere anche la stessa persona): cito ad esempio il titolare del dominio, il provider e il responsabile alla sicurezza. Queste sono alcune delle chiappe che verranno trivellate dalla giustizia in caso di rogne. E in caso di responsabilità penali, saranno chiappe di proprietà di una o più persone FISICHE (non società, che eventualmente risponderanno del civile). E non importa se il dominio è intestato a Pippo o alla Topolinia S.p.A. o alla Associazione Culturale Paperopoli, non importa se questi ruoli sono assegnati istituzionalmente o implicitamente. Alla fine una o più chiappe fisiche da trivellare verranno individuate.
Solitamente i proprietari di queste chiappe, in virtù del fatto che sono trivellabili, sono anche in qualche modo “più uguali degli altri”: alla loro responsabilità viene abbinato anche il potere di gestirla. Facciamo un esempio, che i limiti sono più vistosi quando vengono infranti: se anche il 100% degli utenti decidesse compatto di mettere immagini pornografiche illegali nella firma, state sicuri che – molto ma molto prima che la Legge intervanga attraverso un suo qualche rappresentante – ci sarebbe la gara fra me e il nostro provider a chi stacca la spina per primo, e non ci sarebbe decisione unanime degli utenti che tenga. E sarebbe la stessa cosa se al posto mio e dell’attuale provider ci fossero X o Y.

Il fatto che in alcune grandi organizzazioni la distanza fra proprietà e utenti è talmente alta da non essere percepibile non cambia di un passo la realtà dei fatti: se facebook decide di chiudervi la pagina vi chiude la pagina e il massimo che potete fare è lamentarvi su un altro canale di comunicazione (e in materia ci sono stati casi davvero eclatanti).
Inoltre la stesura di questo documento mi ha fatto a lungo riflettere su quella che avrebbe dovuto essere la “catena di comando”. GCG e prima di lei il NarraForum sono nati con delle idee precise alle spalle. Potrei perfino allargarmi a dire “ideali”. Uno degli obiettivi era dare vita a uno spazio accogliente ma anche rigoroso. Un luogo dove si potesse discutere certi argomenti che, a quanto pare, sono altamente infiammabili, al riparo da troll e rompiscatole. Un luogo dove si potesse fare informazione e la mistificazione non fosse permessa. Allo stesso tempo un luogo che fornisse un ambiente fertile e protetto a una community che si stava formando. Pensiamo che si sia creato un gruppo entusiasmante, vogliamo averne cura e vederlo crescere e durare nel tempo. Le osservazioni e opinioni dei membri interessano, pensiamo che in qualsiasi momento potrebbe materializzarsi un’idea o un’osservazione preziosa per tutti.
Però mi sono reso conto che la “democrazia” non può venire prima dei “principi fondanti”. Mi sono immaginato: se, democraticamente, la maggioranza del forum decidesse di abolire la buona educazione e rendesse obbligatoria la cafoneria e l’insulto, come la prenderei? La risposta è che non mi starebbe bene e mi opporrei anche a costo di restare qui a discutere in 3 e vedere tutti quanti andarsene a discutere a botte di “vaffa” su altri lidi.
--
Michele Gelli - Narrattiva
<< I'm the next Avatar. Deal with it. >> Korra (Legend of Korra)

Ezio

  • Membro
  • Ezio Melega
    • Mostra profilo
Re:Regolamento di GenteCheGioca
« Risposta #4 il: 2012-02-14 10:32:12 »
Il punto 4.7 del regolamento ha subito una piccola modifica formale per chiarire lo spirito della regola stessa.
La sostanza non ha subito il minimo cambiamento, ma crediamo che, così adesso, potrà aiutarvi a capirlo e ad applicarlo.
Le modifiche sono state evidenziate in blu e lo rimarranno per 30 giorni.


Siete pregati di prendere visione delle modifiche apportate.


Grazie a tutti.
Just because I give you advice it doesn't mean I know more than you, it just means I've done more stupid shit.

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Re:Regolamento di GenteCheGioca
« Risposta #5 il: 2012-02-16 00:10:33 »
Ho fatto un paio di edit su errori di battitura.
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Giulia Cursi

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Nenhiril
    • Mostra profilo
Re:Regolamento di GenteCheGioca
« Risposta #6 il: 2012-12-06 09:54:11 »
Aggiornate alcune parti del Regolamento.

- Aggiornato l'elenco dei membri dello Staff
- Aggiornato il colore del font nel punto 4.7
Account G+ - Account Facebook - Fanmail: 16 - Brava Utente™ - "Te lo fascilito io." cit.

Giulia Cursi

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Nenhiril
    • Mostra profilo
Re:Regolamento di GenteCheGioca
« Risposta #7 il: 2013-02-27 14:37:53 »
Aggiornamento elenco dei membri dello Staff.
Account G+ - Account Facebook - Fanmail: 16 - Brava Utente™ - "Te lo fascilito io." cit.