Autore Topic: Diventare indie  (Letto 2457 volte)

Lollo

  • Membro
  • Lorenzo Trenti
    • Mostra profilo
    • Narrazioni
Diventare indie
« il: 2010-09-27 18:33:22 »
Ciao a tutti.
Ero indeciso se fare una sorpresa, poi invece forse è meglio stimolare l'"intelligenza collettiva" di questo forum.
Alors, sto facendo tradurre in inglese uno dei murder party di "Aperitivo con delitto" (link nella mia firma). In Italia sta vendendo bene, tanto che era esaurito ed è ora in ristampa!
A spese mie sto facendo tradurre uno degli scenari in inglese. L'idea è di venderlo in pdf, il testo in inglese dovrebbe avere una possibilità di diffusione molto più ampia.
NON credo che mi potrò comprare la terza villa al mare con i proventi di questa cosa, ma se almeno coprisse i costi di traduzione (altini), sarebbe già uno strepitoso successo.
Ora la domanda è: come faccio a vendere un pdf?
So che ci sono varie possibilità (Forge Unstore, IPR, Lulu), ho letto in vari forum anglofoni che ci sono state anche abbastanza critiche ad alcuni di questi servizi... voi che pensate? Qual è il migliore? Pro e contro?

Grazie e ciao
Lollo

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Diventare indie
« Risposta #1 il: 2010-09-27 19:41:34 »
Dipende anche da quanto tempo libero hai per seguire la cosa, e dalle vendite che prevedi.

E, particolare non trascurabile, da qual è il tuo pubblico di riferimento (e questo in certi casi può voler dire fare scelte anche "politiche": nel senso che per un certo gdr può essere molto conveniente essere associato alla scena forgita, per esempio, mentre per un d20 non avrebbe senso, e rischierebbe di rendersi "sospetto" ad eventuali acquirenti tradizionalisti)

Facendo qualche caso particolare, il Forge Unstore non chiede nulla essendo un mero aggregatore di link (non è un vero negozio, da lì l'"un-store"), però poi i pdf te li spedisci tu a mano uno per uno. In pratica ti dà visibilità ma è come se vendessi direttamente dal tuo sito.  Negozi veri e propri come RPGNow si trattengono una percentuale elevata del prezzo di copertina ma si occupano di tutto loro. Lulu non so esattamente come si piazzi ma dà il vantaggio di poter fornire il cartaceo print-on-demand a chi lo voglia.

Sarebbe anche utile sapere quali sono i metodi usati comunemente per pubblicare i murder party (e quindi, in quali posti gli appassionati andrebbero a cercarli), a meno che tu non voglia specificatamente puntare ad un mercato "vergine"...
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Lollo

  • Membro
  • Lorenzo Trenti
    • Mostra profilo
    • Narrazioni
Diventare indie
« Risposta #2 il: 2010-09-29 23:54:46 »
Sono tutte domande molto intelligenti. Grazie.
Nell'ordine:
- il pubblico di riferimento di queste cose è, per quanto ne so io, una fetta di popolazione che ha magari un'infarinatura di cos'è un gdr, ma difficilmente conosce cosa sia il Big Model (per capirci)
- quante vendite prevedo, boh! di certo comunque trattandosi di pdf gradirei degli automatismi (il mio scopo è principalmente la diffusione, il guadagno serve a coprire le spese, almeno in questa fase)
- in genere i murder party in inglese vengono venduti direttamente dai siti delle compagnie che li producono (cosa nel mio caso non (ancora) presente)

Ma per esempio, per essere su UnStore e/o su IPR, che caratteristiche bisogna avere?

Grazie e ciao
Lorenzo

Renato Ramonda

  • Membro
  • Renato Ramonda, faccia di Janus
    • Mostra profilo
Diventare indie
« Risposta #3 il: 2010-09-30 00:00:15 »
Per essere su IPR, fino a un paio di mesi fa, essenzialmente dovevi passare il giudizio di Brennan :)
Ora che IPR e' passata a DOJ non so bene quanto abbiano deciso di cambiare criteri... fai prima a contattarli, no?

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Diventare indie
« Risposta #4 il: 2010-09-30 00:29:08 »
Le istruzioni per poter avere il listing nell'Unstore sono qui:
http://theunstore.com/index.php/unstore/creator_info

In breve, devi essere "indie" secondo la definizione forgita (non basta avere i diritti del tuo materiale, devi essere la persona che decide tutto, dalla stampa al formato alla distribuzione) e il link deve portare al tuo sito e non ad un altro negozio/distributore. Non ci sono limiti di ingresso basati sul tuo essere "forgita" o meno, ma è ovvio che la cosa ha senso solo se hai un prodotto che ritieni possa interessare a quel tipo di pubblico.

Per la gestione dei pdf, poi, c'è il Forge Bookshelf: in pratica tu mandi a chi compra il pdf solo una password e lo scaricano direttamente da lì.  Attenzione che non scade mai: molto comodo se devi correggere refusi o mandare versioni aggiornate (basta cambiare il file e tutti se lo riscaricano un'altra volta) ma scomodo se vuoi invece vendere la versione successiva agli stessi acquirenti (infatti praticamente tutti i gdr venduti dal Forge Bookshelf sono venduti con tutti gli aggiornamenti successivi compresi).  Adesso lo gestisce Baker, quindi se ti interessa puoi contattarlo a riguardo quando lo contatti per l'unstore.

Per informazioni sulle varie opzioni di vendita a parte queste, c'è il blog di Fred Hicks dove si parla abbastanza spesso di queste questioni, se cerchi nei post vecchi qualcosa dovresti trovare.
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Tags: