Autore Topic: Circle of Hands - Ventura Rolke  (Letto 2222 volte)

Simone Micucci

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Simone -Spiegel- Micucci
    • Mostra profilo
Circle of Hands - Ventura Rolke
« il: 2018-03-12 21:17:09 »
Posto qui la seconda ventura, appena svolta.

Risultati de dadi:
Bianco 1
Nero 2
Rosso 5

Rolke
Adleberg (Monte Aquila) è una zona tra i monti, nell’estremità più a nord di Rolke, al confine con Famberge.
I gentry locali, all’epoca delle guerre, non riconobbero l’autorità del re e resistettero agli attacchi. Ad ora Adleberg è una delle poche zone di Rolke a non riconoscere l’autorità del Re, ma le guerre sono finite e non c’è una faida in corso, più che altro una sana diffidenza, caratteristica per la quale la gente di Adleberg è rinomata.

Adleberg ha una tradizione di preti, una specie di scuola, che sceglie i successori e quelli abili a diventare preti tra i membri più svegli e capaci della popolazione. La scuola dei preti si occupa di insegnare un minimo di alfabetizzazione ai giovani promettenti (ai possibili futuri preti), considera la magia un pericolo tremendo, e l’utilizzo dei Circolo come una follia al quadrato, che non potrà che portare orrende conseguenze. Per il resto i preti tendono a essere consiglieri dei Gentry, organizzatori sociali, motivatori. Si occupano dei riti di passaggio della società (qui hanno una specie di battesimo di clan, un rito di passaggio all’età adulta, un rito matrimoniale, un rito di investitura al comando. Tutti questi riti di passaggio terminano con un tatuaggio fatto dal prete in questione. Seppeliscono i morti portandoli in cima a un monte e preparandoli per farli divorare dalle aquile).

Qui considerano la struttura fisica dei Pananturi come una specie di bellezza ideale (corpo slanciato, arti lunghi e magri, pelle leggermente più scura, capelli corvini) e anche i tatuaggi sono un segno di bellezza. Tra i più giovani è d’uso fare qualche piccolo tatuaggio estetico, in aggiunta a quelli dei riti di passaggio, ma questo uso non è visto di buon occhio dai preti.

Il liquore locale, il Mogna, è una specie di vodka fermentata con alcune erbe locali, che le danno un sapore amaro e intenso particolarmente sgradevole per la maggior parte degli stranieri, cosa della quale i locali fanno un loro vanto.
I metodi principali per conservare il cibo sono affumicandolo e salandolo (visto l’attuale periodo di pace non hanno problemi a commerciare in sale), la carne affumicata è qualcosa che raramente manca sui piatti locali e spesso è condita con le stesse erbe amare usate per il Mogna. La cucina è varia, dal pesce, alla carne, passando per alcuni semplici formaggi. Raramente la fame è un problema e chiunque può aspettarsi cibi discretamente cucinati. La scarsità maggiore sono le verdure, fatto salvo le erbe che vengono procurate per insaporire non c’è una vera e propria tradizione di lavoro sui campi, più un coltivare alcuni tuberi in prossimità delle abitazioni.

È tipico dei gentry avere un falcone addestrato, in genere anche gli outdoorsmen praticano la caccia con il falcone e sono in grado di addestrarli.

La gente è abbastanza fiera dell’appartenenza a Adleberg, nonostante la zona non sia tra le più ospitali.

Componenti:
Nero 2
Social rank tension at a crisis point

Bianco 1
Opportunity for Rolke

Tono: Squick - agony, atrocity, dehumanization, repulsion

Un solo fenomeno per componente

Social rank tension
Il trattamento di favore riservato ai preti inizia a provocare insofferenza nei ranghi inferiori (Peasant). I Peasant hanno la percezione di essere trattati alla stregua di animali, mentre i preti come sforzo massimo dicono agli altri cosa fare.
Fare imitazioni dei preti più in vista è un modo buffo tra i Peasant di fomentarsi l’un l’altro. Qualcuno più ambizioso ha iniziato a organizzare dei veri e propri scioperi, in modo da vedere le proprie proteste prese in considerazione. Per tutta risposta sono cominciate delle vere e proprie torture (gogna / gabbia appesa / minacce varie, di togliere i tatuaggi, i riti di passaggio, i figli eccecc).

PnG della tensione tra ranghi sociali:
Rolf
Peasant- Farmer, Scholar
B 4
Q 2
W 5
C 8

È l’uomo dalla parte dei peasant, ideatore dello sciopero, che ha spinto diversi peasant a smettere di lavorare, di portare la legna, di cacciare. I suoi seguaci più fedeli sono stati torturati e hanno subito minaccia di ritorsioni sociali. Lui è stato appeso e preso per fame e gli è stato tagliato il pollice della mano destra, perché pensasse solo a lavorare.

Ludvig Adling (Adling è un modo di chiamare i preti ufficiali).
Freeman - Priest, Martial High, Scholar
B 5
Q 4
W 8
C 2


Più o meno coetaneo di Rolf, mentre il primo ha preferito lasciare l’educazione dei preti per dedicarsi al lavoro pratico Ludvig si è dedicato allo studio e è diventato uno dei pilastri dei preti e uno dei consiglieri principali dei Gentry. Vista la pericolosità dell’insurrezione ha preferito occuparsene alla radice, individuando in Rolf l’origine dei problemi. In realtà ci sono vecchie rivalità tra lui e Rolf, e questo ha influenzato il giudizio di Ludvig più di quanto lui sia disposto ad ammettere.


Opportunità per Rolke
L’opportunità più chiara, per Rolke, è la possibilità di farsi degli alleati tra i gentry locali.

Ulrika, una giovane pretessa, è promettente, sveglia, carismatica e è simpatizzante del Re e del Circolo. Il suo nomignolo era Rike, in parecchi hanno smesso di usarlo, anche se in privato i suoi amici intimi e i famigliari stretti ancora lo fanno. Lei stessa considera essere chiamato per diminutivo da qualcuno che non sia la cerchia più ristretta una grande offesa.

Helmut Heilagr, un gentry, uno dei tre capi della comunità, che si ricorda delle guerre, è ancora ferito dalle vecchissime battaglie (zoppica vistosamente) e si vanta di essere quasi riuscito ad ammazzare il Re. Non ne vuole sapere del circolo.

Ci metto il figlio di Helmut. Un giorno potrebbe essere capo, è innamorato di Ulrika, non gli dispiacerebbe sostenere il circolo per scoparsela, ma ha paura di essere disconosciuto da suo padre se lo ammettesse.
Egon Heilagr, figlio di Helmut.

Ulrika
Freeman - Scholar, Priest,
B 2
Q 4
W 8
C 5

Helmut Heilagr
Gentry- Martial High
B 8
Q 4
W 2
C 5

Egon Heilagr
Professional - Martial High, Merchant
B 8
Q 4
W 5
C 2


Location
Il vecchio forte sul passo (praticamente distrutto dalla guerra)
La casalunga dei preti
La strada tortuosa verso il mare

Tripwire
Tensione sociale: se viene usata la magia per curare le tremende punizioni dei preti, i preti mobiliteranno i soldati e chiunque possano contro gli utilizzatori di magia, dando il via a una cosa che somiglia più a una condanna a morte che a una caccia alle streghe.

Opportunità per Rolke: se Helmut vede un qualsiasi uso di magia diventerà irremovibile a qualunque apertura nei confronti del Re di Rolke e gli altri gentry lo appoggeranno, dando il via a una possibile nuova faida.
Simone Micucci - GcG Global Fac - Fan Mail: 70 - Pacche sulla Spalla: 1. "Difficile avere nemici con Caldo+3"

Pippo_Jedi

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:Circle of Hands - Ventura Rolke
« Risposta #1 il: 2018-03-14 09:54:17 »
Ganzo!
Sono combattuto sui tripwires: da una parte mi paiono perfettamente in linea con il resto della ventura, dall'altro collegare entrambi i trip  all'uso della magia in questo modo mi sembra ... troppo.
Tra l'altro mi pare molto limitante...

Poi dicci com'è andata che sono curioso.
Pippo_Jedi aka Filippo Zolesi

Tags: