Autore Topic: (The Pool) Vivere e Morire a Raam  (Letto 9636 volte)

TartaRosso

  • Membro
  • Simone Lombardo
    • Mostra profilo
    • DragonIsland
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #135 il: 2017-05-05 12:25:02 »
@Fakhyr:
Ek’ Tel ti guarda e ti dice chiaramente di non giocare con la buona generosità degli Tsalaxa. Ti fa l’elenco di ciò che potrebbero farti i Night Runners entrando brevemente nel dettaglio delle loro tecniche di tortura e di come i templari certo non avranno riguardo per un ladro di strada e se finisci in mano loro, nella migliore delle ipotesi finirai i tuoi giorni come schiavo in qualche miniera o a costruire qualche palazzo.
D’altronde, continua, gli Tsalaxa hanno come abitudine di tentare di risolvere le questioni che li riguardano prima contrattando da buoni e leali mercanti e solo dopo, se la cosa si rivela più ostica passano alle maniere forti. E qui cerca la chiara approvazione di Fathan con uno sguardo.

@Fathan:
Poi continua dicendo che l’idea di Fathan le sembra buona. Irkalla, dietro lauto compenso li potrà trasportare al quartier generale degli Tsalaxa sotto le mentite spoglie di prostitute, in fondo non è una cosa rara che siano le prostitute ad andare dai clienti più facoltosi e non il contrario.
Aggiunge che a questo punto non ha più senso stare lontani dal quartier generale Tsalaxa se siete in grado di arrivarci sotto mentite spoglie. Inoltre assicura che a questo punto sarà sicuro perché è sicuramente arrivata una piccola guarnigione di soldati di casa Tslaxa che li seguiva di qualche ora e che è l’avanguardia della carovana del grande vecchio.

Riguardo alla battuta di Fathan risponde che lei non avrà alcun problema a farsi passare come prostituta. Il poblema vero sarà far passare Fathan come un prostituto avvenente. Forse aggiunge potresti mascherarti da Thri Kreen e aggiunge una risata di scherno e poi ti da una forte pacca cameratesca sulla schiena. Dice tutto questo con tono scherzoso gentile e  ti sembra, senza voler schernire.
Poi aggiunge che far passare Fakhyr come lavoratore del sesso non sarà poi così difficile visto che è già piuttosto attraente.

Infine chiede se sia il caso di passare a prelevare il medaglione prima di arrivare al quartier generale o se preferite mandare qualcuno dopo essere arrivati al sicuro. Evidentemente da per scontato che Fakhyr consegnerà il medaglione.

(OOF Vi faccio notare che non ha minimamente risposto alla domanda su cosa sa di questa storia OOF)

Cosa fate?
Simone Lombardo

Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #136 il: 2017-05-05 12:35:00 »
Cerchiamo di organizzare per il meglio il travestimento; la cosa migliore è provarea farci passare tutti e tre per donne; in particolare magari potrei cercare di cammuffarmi da mul (OOF o erano tutti maschi? non ricordo so che sono sterili /OOF).

Se c'è modo di parlare in privato con Fakhyr gli metto la pulce nell'orecchio che a una prostituta, magari schiava, possono succedere incidenti lungo la via, io sono fedele ai Tsalaxa ma non fino al punto di portarmi una palla al piede che vuole andare dritto nella bocca del leone elfo.
-- Giuseppe Merigo -- Archer -- Fathan dei Dur

Lavinia Barni

  • Membro
  • Vieni con me e ti farò vedere questo e altro...
    • Mostra profilo
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #137 il: 2017-05-05 17:38:06 »
"Il medaglione manderò a prenderlo quando avrò un accordo con gli Txalasa e un anticipo. " mi affretto a specificare. E sono sollevato dal fatto che non abbia capito che ho il medaglione con me.

Cerco di catturare lo sguardo di Fathan e di fargli intuire che ho bisogno della sua complicità.
"Fathan, tu sei più in confidenza di me con madame Irkalla, chiederesti se ci concede di ripulirci prima di indossare le vesti che ci darà, per non sporcarle troppo e per simulare meglio il nostro travestimento: nessun cliente facoltoso vorrebbe prostitute sporche come siamo noi dopo essere fuggiti tra tetti e combattuto sotto terra."

La mia speranza è che accompagni noi uomini in una stanza separata da quella femminile, magari dedicata esclusivamente al travestimento di uomini in donne, così da separarci dalla zecca, ehm... Eek' Tel. ;-)

Inviato dal mio LT30p utilizzando Tapatalk


TartaRosso

  • Membro
  • Simone Lombardo
    • Mostra profilo
    • DragonIsland
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #138 il: 2017-05-09 16:23:54 »
Irkalla saputo il vostro intendimento vi asseconda completamente (il termine ricompensa ha sicuramente aiutato  ) e vi conduce tutti e tre, in contrasto con le speranze di Fakhyr in una stanza dove trovateun ragazzo e una ragazza e vari vestiti (OOF la mia idea è che su Athas, a causa della particolare selzione evolutiva e magica la differenziazione nei ruoli fra i sessi sia molto poco accentuata, sì le donne umane portano il bambino per i 9 mesi ma poi tutti si occupano, poco, della prole e principalmente ci si occupa di sopravvivere. Di conseguenza non vedo neanche una forte attenzione a dividere i luoghi in base al sesso. Inoltre Athas è un mondo violento e anche la violenza sessuale sarà comune ma le donne athasiane non sono più piccole mediamente rispetto agli uomini. Ovviamente datemi anche il vostro parere, perché questa cosa non è per niente canonica OOF).
I due individui sono lì per aiutarvi a travestirvi. Vi propongono varie possibilità travestirvi da donne o uomini, a seconda di cosa vi pare più utile per nascondervi (OOF ditemi cosa decidete intanto comunque vado avanti OOF).
Quando siete pronti Irkalla vi dice che vi scorterà insieme ad alcune guardie. Dice che la cosa non desterà sospetti, una scorta per una carovana di prostitute/prostituti è cosa comune.

Vi iniziate a incamminare. Insieme a voi ci sono due soldati nani e due soldatesse sempre di stirpe nanica. Tutti piuttosto massicci.

Vi state dirigendo verso il quartier generale degli Tsalaxa.

Cosa fate durante il viaggio?
Simone Lombardo

Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #139 il: 2017-05-09 20:37:00 »
Io ho necessità di travestirmi per bene (non voglio farmi riconoscere nemmeno per sbaglio) e quindi cerco di travestirmi da donna, se sono solo passabile.

È possibile parlare in privato con Irkalla prima di partire? Vorrei dare modo a Fakhyr, mentre Eek'Tel sicuramente cercherà di spiare/origliare, di fare quel che deve.

Poi in base a come decide di organizzarsi per il medaglione decido cosa fare (o se fare qualcosa) durante il viaggio.
-- Giuseppe Merigo -- Archer -- Fathan dei Dur

Lavinia Barni

  • Membro
  • Vieni con me e ti farò vedere questo e altro...
    • Mostra profilo
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #140 il: 2017-05-09 23:45:41 »
A mala pena e con diversi giochi di mano sono riuscito a tenere nascosto il medaglione durante questo cambio di vesti. Figuriamoci cosa potrebbe succedere quando ci faranno cambiare dagli Txalasa.

Devo trovare il modo di non arrivarci con il medaglione addosso. Tenterò la fuga durante il viaggio.

Mi sono fatto vestire da donna, un po' perché sono meno riconoscibile e un po' per avere più possibilità di nascondere il medaglione.

Durante lo spostamento capisco che le guardie avrebbero molta sete di roba buona e mostro loro una fiaschetta di qualcosa di forte, che scaldi nella notte, in cambio della loro "distrazione".

OOF: devo tirare su qualcosa per la fuga?



Inviato dal mio LT30p utilizzando Tapatalk


TartaRosso

  • Membro
  • Simone Lombardo
    • Mostra profilo
    • DragonIsland
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #141 il: 2017-05-15 16:32:55 »
@Fakhyr:
Mentre vi state vestendo vedi che Fathan fa chiamare Irkalla per poterci parlare. Si isolano per qualche minuto in un angolo della stanza (Fathan facci saqpere quali cosa inutili o utili gli racconti, alla fine  ) .
Ek Tel in quel momento è piuttosto distratta dalla loro discussione e hai tempo per nascondere il medaglione.

Dopo un po’ siete pronti a partire per il viaggio. Siete vestite con, pochi (come è norma su athas), abiti abbastanza appariscenti e che vi identificano chiaramente la vostra professione in base ai colori utilizzati.

Cominciate ad incamminarvi.
Le vostre 4 guardie naniche sono piuttosto tranquille. In particolare una delle due nane fa conversazione del più e del meno con voi come se non foste una carovana notturna che passa da zone poco sicure.

(OOF Direi che per poter convincere i due nani e le due nane, ho un sottoinsieme di essi, devi tirare. Tendenzialmente non vorranno troppi problemi e la loro reazione più naturale sarà rivolgersi a Irkalla privatamente quando capiranno che fakhyr vorrebbe scappare. Per mil tiro ti do 1 dado. Tira pure e usa uno dei tuoi tratti se ti sembra logico poterlo fare. Per piacere distingui il tiro dei tratti dal tiro del pool perché se valutassi che il tratto non attinente magari ne discutiamo un attimo e potremmo cancellare quel dado OOF)

@fathan:
Nel frattempo fai qualcosa di particolare? O aspetti l’esito del tiro?
Simone Lombardo

Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #142 il: 2017-05-15 18:30:26 »
Attendo volentieri
-- Giuseppe Merigo -- Archer -- Fathan dei Dur

Lavinia Barni

  • Membro
  • Vieni con me e ti farò vedere questo e altro...
    • Mostra profilo
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #143 il: 2017-05-16 07:53:06 »
OOF: tentativo di fuga con 3 dadi del pool e il dado che mi hai aggiunto te:
1 2 2 4
Riesco.
Per correttezza segno anche il tratto "Furto +2" che avevo intenzione di usare
2 5
che però non contribuiscono.

Io metto anche il monologo di vittoria, dimmi tu se poi non va bene qualcosa. /OOF

Per fortuna sembra che queste guardie non abbiano particolare voglia di stare attente stasera, probabilmente di rado le prostitute sono intenzionate a scappare, qui a Raam dopo tutto non è la cosa peggiore che ti può capitare di fare.
Sembra che abbiano capito che non siamo troppo del mestiere ma non si aspetteranno di sicuro una fuga e mi sembrano buoni per difendere e piuttosto scarsi in caso di inseguimento.

Faccio un cenno a Fathan e appena trovo un arco o una trave piuttosto robusta lungo il percorso faccio un rapido salto per arrampicarmi. Quando ho una presa salda allungo un piede a Fathan, se vuole provare a venire con me basterà che lo prenda.
Spero che Eek Tel sia molto sorpresa e che quando si riprenda non ci veda più.

EDIT: avevo copiato il link html anzichè BBCode
« Ultima modifica: 2017-05-16 07:56:00 da Lavinia Barni »

Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #144 il: 2017-05-16 08:49:41 »
Io penso che convenga che gli regga il sacco ancora per un po'; penso sia ragionevole pensare che abbiamo comunque un appuntamento... Quindi rimango con Eek Tel a fare un po' di teatro.
-- Giuseppe Merigo -- Archer -- Fathan dei Dur

Lavinia Barni

  • Membro
  • Vieni con me e ti farò vedere questo e altro...
    • Mostra profilo
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #145 il: 2017-05-16 12:17:51 »
Ok, allora mi dileguo nella notte...
Se va tutto liscio mi dirigo verso il tempio, da un'entrata molto secondaria a cercare di capire come sta il mio amico (quello che ha fatto scan al medaglione).

Inviato dal mio LT30p utilizzando Tapatalk


TartaRosso

  • Membro
  • Simone Lombardo
    • Mostra profilo
    • DragonIsland
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #146 il: 2017-05-17 17:41:25 »
(OOF mi riaggancio al monologo di Lavinia e aggiungo qualche dettaglio. Per quanto riguarda il BBcode o l’html, Lavinia, ti invito a non ingrullirci troppo, so quanto possa essere noioso inserirli da cellulare. Per me anche se copi direttamente il testo del link e sotto scrivi i risultati va bene. Se va bene anche a Palin d’ora in poi possiamo procedere così. Ovviamente quando scriviamo da PC se ne abbiamo la possibilità inseriamo il link con il BBCode.
Ah ok per il fatto che abbiate fissato un appuntamento. Ditemi voi quando e come  OOF)

@Fakhyr

Le guardie naniche per alcuni lunghi secondi, rimangono immobili. Evidentemente non capiscono bene cosa stia succedendo. In fondo vi stanno facendo da scorta non vi considerano certo loro prigionieri.
Se le guardie sono state lente ad intervenire, ti rendi conto che Ek Tel non lo è stata affatto.

Mentre ti sollevi appeso all’arco senti come un freddo artiglio invisibile che ti ghermisce. Evidentemente dalla distanza a cui si trova Ek Tel non ha potuto che intervenire con la sua magia e non direttamente fisicamente. A causa del buio non la puoi vedere in volto ma è facile immaginarsi che stia recitando qualche incomprensibile formula arcana.
Con un forte strattone, non sai se generato più dalla paura o dalla tua risolutezza nel voler scappare, riesci a liberarti della presa. E percepisci che il freddo artiglio si è dissolto.
Poi ti allontani nella notte fra i vicoli di Raam.

@Fathan:
A seguito della fuga di Fakhyr, vedi che Ek Tel è puttosto alterata, però non si da all’inseguimento. Evidentemente ritiene che di notte, in una città che non conosce a fondo sia piuttosto difficile trovare il fuggitivo. Per come si è mostrata in questa giornata non sembra che possa essere il timore di girare da sola di notte senza scorta che la stia fermando. Da decisamente l’impressione di aver mostrato solo una parte dei suoi poteri offensivi.
Poi si avvicina a te e ti dice che una volta arrivati al quartier generale dovrete attivare tutte le risorse degli Tsalaxa per trovare quel ragazzetto ingrato (usa proprio questa espressione). E che te dovrai fornire tutte le informazioni che hai su di lui. Se sarà necessario dovrai anche sottoporti ad una scansione mentale.
Da come lo dici capisci che cita questo metodo non perché non si fidi di te ( o almeno se non si fida non lo sta dando a vedere) ma perché questo metodo, piuttosto doloroso, è usato piuttosto comunemente non solo per reperire tutte le informazioni che un soggetto ha su qualche argomento in poco tempo ma anche per reperire quelle che non sa di avere (informazioni dimenticate, collegamenti fra le informazioni che la sua mente non haancora fatto ecc. ecc. ).
Ovviamente tu sai che una scansione del genere porterà alla luce anche il fatto che non sei propriamente fedele al 100% a casa Tsalaxa, per usare un eufemismo.
La procedura prevede la collaborazione del soggetto. D’altronde, anche rifiutarsi di collaborare, senza una buona motivazione. Risulterebbe decisamente sospetto.

Cosa fai?

(OOF aspetto di vedere cosa succede con Fathan per continuare con la visita di Fakhyr al tempio.
Ah Palin, vedo che ultimamente stiamo andando verso la possibilità che si incrinino i tuoi rapporti con la casata Tsalaxa in maniera importante.
Non è mia intenzione diminuire la tua efficacia narrativa sulla storia che deriva dal fatto di essere un agente di casa Tsalaxa. Se sarà necessario, eventualmente riformuleremo il tratto come “contatti e risorse come ex agente di casa tsalaxa” o cose del genere. Magari potremo dichiarare il fine sessione, visto che una delle azioni per il fine sessione è porprio il mettere nuovi tratti o il cambiarne di vecchi.
Per me il nuovo tratto non avrebbe minor efficiacia nbarrativa ovviamente andrebbe le varie azioni che beneficecerrebero del tratto andrebbero giustificate. Comunque ci possono essere mille ragioni per cui un contatto o una risorsa sono più fedeli al singolo agente che alla casata che rappresenta.
Comunque vedremo cosa fare se il problema si presenta.
Quello che ci tenevo a far presente è di non limitarti nel fare alcune scelte per paura di ridurre drasticamente l’efficacia del personaggio ma piuttosto segui cosa ti interessa di più.
Ovviamente se ti interessa di più rimanere con gli Tsalaxa, non c’è alcun  problema. OOF)
Simone Lombardo

Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #147 il: 2017-05-17 18:52:36 »
(OOF

Guardate, la parte del personaggio finale recita “Sogna di liberarsi da Tsalaxa e vivere indipendente” - questo non significa per forza adesso ma non significa neppure che non sia un'opzione.

Per l'appuntamento penso si tratti di un luogo specifico (potrebbe essere a questo punto un luogo neutro come il retro della bottega del primo mercante) con i dovuti segnali di pericolo (es. se non indosso una fascia rossa alla cintura non è sicuro, ecc.) - se ritenete gli esempi accettabili li introduciamo come fatto nella fiction


 /OOF)

«Signora mia,» mi rivolgo a Eek'Tel con linguaggio formale ma tono leggermente sarcastico, «Casa Tsalaxa lavora a volte con i tuoi metodi e a volte con i miei, ma io posso dimostrare che mi sono guadagnato la fiducia di Fakhyr prima del vostro rude intervento, e che dal quel momento nulla è migliorato, ma d'altronde io su indicazione della Casa, portata attraverso la tua parola, ho ubbidito agli ordini.»

«Avevo le praticamente le mani sul medaglione ed ero riuscito a convincere Fakhyr a contrattare per la cessione, mancava solo da stabilire il prezzo: pensi che quel giovane potesse chiedere un prezzo fuori dalla portata della Casa?»

«Ecco io non vorrei che qualcuno della Casa venga a scoprire tutto questo e prenda provvedimenti. Non perché ho particolare rispetto nei tuoi confronti superiore a quello che si deve a un membro della Casa, ma perché chiunque abbia colpa, i fallimenti sono severamente puniti. E io non voglio essere punito per un fallimento di qualcun altro. E se sarò sottoposto a scansione mentale non potrò tacere queste cose.»

Attivo la mia capacità di identificare menzogne (specialmente a riguardo la sua fiducia nei miei confronti) e prima di chiamare un conflitto specifico (o per convincerla o in caso capisca che non è aria, per dileguarmi) voglio vedere come replica.
-- Giuseppe Merigo -- Archer -- Fathan dei Dur

TartaRosso

  • Membro
  • Simone Lombardo
    • Mostra profilo
    • DragonIsland
Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #148 il: 2017-05-18 14:40:14 »
@Fathan:
Ek Tel si rivolge a te in maniera piuttosto diretta. Ti dice che evidentemente hai qualcosa da nascondere agli Tsalaxa ma questo a lei non interessa in questo momento se non riguarda il medaglione. Ti dice chiaramente che il suo obiettivo ora è recuperare il medaglione e che non ritiene che le sue azioni o quelle ordinate da casa Tsalaxa abbiano causato la fuga del ragazzo. Anzi, per lei, evidentemente siete stati troppo accondiscendenti con Fakhyr, visto qual è stato l’esito della vicenda. La prossima volta che lo incontrerete sarà il caso di renderlo prima innocuo e poi portarlo direttamente al quartier generale visto che non vuole collaborare.
Comunque anche i capi sopra di lei la ritenessero responsabile di qualcosa, la cosa in questo momento le interessa il giusto perché il recupero del medaglione è cosa troppo importante per gli tsalaxa per anteporgli il banale pararsi le chiappe (evidentemente ritiene anche che la punizione, se ci fosse, non sarebbe poi così importante)
Comunque ti dice che non le interessa cosa tu stia nascondendo, sempre che non riguardi il medaglione, ripete. Però a questo punto devi dare evidenza chiaramente di essere in grado di aiutare a recuperare il medaglione.
Se hai qualcosa di concreto da proporre a lei non importa assolutamente nulla di farti fare la scansione mentale e mettere a rischio i tuoi segreti.
Se invece non hai nulla da proporre ti fa capire che agli tsalaxa  in questo momento interessa più la vicenda del medaglione che eventuali tuoi affari in contrasto con la casata stessa e che quindi l’eventuale punizione sarebbe al massimo pecuniaria.
Alla fine ti ripete di nuovo: “cosa hai da proporre?”

Usando le tue doti psioniche ma anche le più triviali capacità sviluppate in anni di lavoro come agente capisci che sta cominciando a dubitare della tua fedeltà, d’altronde ti sembra anche che ritenga possibile che tu abbia qualcosa da nascondere a casa Tsalaxa che non riguardi questa vicenda (non saresti ne il primo ne l’ultimo agente che prova a fare la cresta o che tiene attivi un po’ di affari privati in contrasto con la casata a cui appartiene, ovviamente a suo rischio e pericolo).
In lei le due posizioni convivono al 50% (cioè che tu stia tradendo gli Tsalaxa su questa specifica vicenda o che tu stia cercando semplicemente di nascondere qualche affare che con questa vicenda non ha nulla a che vedere).

Cosa fai?

(OOF appena chiusa questo piccolo spaccato passiamo anche alla fuga di  Fakhyr. Comunque Lavinia se hai qualcosa da chiedere aggiungere, intervieni pure OOF)
Simone Lombardo

Re:(The Pool) Vivere e Morire a Raam
« Risposta #149 il: 2017-05-18 20:56:59 »
«Ah quindi ora io devo proporre una soluzione a un problema non generato da me?»

«Io sono un servitore della Casa mandato qui* per collezionare informazioni sugli avversari della Casa e, quando possibile, comprarle e comprare eventualmente ciò che posso pagare con i beni della casata, con servigi e con altre informazioni. Purtroppo non sono stato addestrato duramente per anni che a questo. Le mie armi sono la voce, le buone maniere in base alla posizione sociale del mio interlocutore, i miei contatti e non certo le maniere forti e la magia.»

«Se non ci fosse un membro della Casa o un suo portavoce con me ora, cercherei di rintracciare Fakhyr tramite i miei contatti, mi comprerei qualcuno suo amico per avere la possibilità di parlargli di nuovo, gli direi che questa disavventura con te è stata un mio errore di valutazione e che non si ripeterà più, e continuerei a cercare di entrare in possesso del medaglione tramite uno scambio.»

«Naturalmente fare ciò sarà di una difficoltà estrema dato che ora tutti i Night Runners di Raam sono sulle mie tracce grazie al vostro intervento alla casa diroccata, ma sono disposto a correre il rischio. Solo che...

...lo farò da solo»


Poi urlo in modo da farmi sentire non solo dalle guardie che ci accompagnano ma anche da eventuali passanti e relativi seguiti: «Fermatela, è una maga corruttrice della terra! Ci prosciugherà tutti!»

E poi chiamo conflitto per sgattaiolare via nella confusione che si crea, purtroppo non ho dadi nel pool ma utilizzerò il mio tratto “Sgattaiolare non visto nel buio o alla luce del sole +1” (OOF e che i dadi me la mandino buona! /OOF)

* (OOF non ho scritto “pagato” perché penso che ci sia più un accordo vitto+alloggio+materiale per barattare con in contatti ecc. che una vera paga essendo comunque servitore /OOF)
-- Giuseppe Merigo -- Archer -- Fathan dei Dur

Tags: