Autore Topic: [Apocalypse World] Hattan: Un triangolo che mi piace  (Letto 591 volte)

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
A volte, quando gioco, mi dimentico di dire ai miei compagni di gioco quando trovo davvero fighe le loro idee.

Stasera stavo pensando alla campagna di Sagas of the Icelanders nella quale sono MC, ai suoi PG, ai suoi PNG e ai suoi triangoli, appena abbozzati, e mi è venuto in mente che, martedì scorso, nella campagna di Apocalypse World che sto giocando con Stefano (MC), Francesca, Sonia e Francesco, è successo davvero qualcosa di figo che riguarda i “famigerati” triangoli PG-PNG-PG.

Per farvi capire cosa intendo, devo spiegarvi un po’ di cose.

In quella campagna io sto giocando Iris, una brainer/strizzacervelli. La cosa figa (secondo me) di Iris è che, all’inizio della campagna, era ritenuta una specie di strega del villaggio. Persino Road, il touchstone (giocato da Francesca) aveva detto che nel suo futuro ideale non c’era spazio per Iris (è una delle Hx/St del touchstone), mentre di Sam, la juggernaut (giocata da Francesco), e di Fauci, il savvyhead/sapientesta (giocato da Sonia), aveva detto che nel suo futuro ideale ci sarebbe stato spazio.

Ovviamente io con Iris sguazzavo dentro alla mia fama da strega, da pazza, da misantropa. Ma sapete che c’è? Non era vero niente!

Sentite un po’ cosa è venuto fuori.

Joe è uno schiavista nella nostra comunità, Hattan. Iris non ha molti problemi a fare sesso con la gente che gli piace e Ragazza di Joe, una delle schiave di Joe, era una specie di amante per lei. Joe ha anche un’altra schiava, Ella. Ella è sfigurata perché Ragazza di Joe, invidiosa di Ella, la ragazza preferita di Joe fino a quel momento, l’ha sfigurata con l’acido per non farla più essere tanto bella.

Queste cose sono uscite fuori durante la prima sessione con la mossa speciale (leggi “sessuale”) del brainer/strizzacervelli. E poi non dite che non è roba figa.

Sùbito io mi metto in testa che devo fare qualcosa in proposito.

Dovete anche sapere che Road ha un anello rotto al collo. Da noi gli schiavi hanno un anello al collo, quindi Road una volta era uno schiavo, ma ora è libero. Ed è per questo che odia la schiavitù, gli schiavisti e, ovviamente, odia anche Joe.

Joe, dal canto suo, è stato affascinato da Iris e vuole bombarsela. Iris gioca come il gatto col topo, perché segretamente disprezza e odia Joe, in quanto schiavista, ma non solo (è proprio una merda di persona). Nel fare sesso con lui, Iris scopre cose brutte sul suo conto: una relazione andata male con Dreamer, una dei capi della nostra comunità, e il suo desiderio segreto di fare sesso con Road, non per amore, ma per profanare la sua purezza (sempre la mossa speciale del brainer/strizzacervelli). Un vero pezzo di cacca!

Da quella volta che fanno sesso, Iris – che praticamente si lascia abusare da lui – ottiene due cose: una insaziabile voglia di uccidere Joe per come tratta la gente e un regalo, Ella. D’altra parte lui non se ne fa più niente, siccome ora è brutta e sfigurata.

Passano alcune sessioni, nelle quali Iris e Road si avvicinano e scopriamo che Road in passato era tutt’altro che uno stinco di santo. Aveva anche una sorella, ma quando è fuggito dalla schiavitù ha dovuto lasciarla indietro.

Dicevo: passano alcune sessioni e finalmente Iris riesce a tornare a casa sua, laddove trova Ella che ha sistemato tutta la casa, che la tratta come una padrona e che non ha nemmeno il coraggio di guardarla negli occhi. Mi ci vuole del tempo e un tiro per manipolarla con la leva dell’intimità («Ah, quindi la stai seducendo?» «No, davvero, non voglio portarla a letto: sto usando la leva dell’intimità per manipolarla perché suppongo che non ne abbia ricevuta molta e che le faccia piacere essere trattata come una persona vera») per convincere Ella a guardarmi anche solo negli occhi. Le parlo, le do la chiave del suo collare e le dico che la libertà è sua, se la vuole, ma non sarò io a girare la chiave nel suo lucchetto: se vuole essere libera deve volerlo davvero e farlo da sola.

Ella si libera e piange, io la consolo e lei mi chiede soltanto un favore: di aiutarla a trovare suo fratello, disperso da anni. Io le chiedo di aiutarmi a trovarlo atraverso il maelstrom: congiungiamo le mani e apro la mente al maelstrom attraverso di lei con un argomento bene in testa per le mie visioni: “il fratello di Ella”.

Ed è così che scopriamo che egli altri non è che Road, che una volta si chiamava Burn. Gli entriamo letteralmente nella testa, perché dovete sapere che una volta con Iris ho fatto un Tocco guaritore su Road e da allora abbiamo un legame speciale attraverso il maelstrom.

Questa scena mi è piaciuta davvero un sacco. Mi ha fatto fare una catena di “wow!” e adesso sto scrivendo questo post semplicemente perché volevo condividerla con voi e perché mi sono accorto che, incredibilmente, non avevo ancora detto ai miei compagni di gioco quanto mi fosse piaciuta.

Davvero una bella scena! E che triangolo!
« Ultima modifica: 2014-10-04 23:48:34 da Daniele Di Rubbo »