Autore Topic: Prosopopée, prime impressioni [solo lettura]  (Letto 2879 volte)

Casca

  • Membro
  • Luca Casassa
    • Mostra profilo
Prosopopée, prime impressioni [solo lettura]
« il: 2014-09-21 17:21:09 »
Vorrei segnalarvi un gioco indipendente francese di ispirazione forgita.

Premetto che non ho ancora avuto modo di giocarci, ma mi sto organizzando di rimediare.

Tema e Obiettivi del Gioco.

In Prosopopèe i Giocatori si chiamano Pittori(esseri di natura divina), questi (voi) creano dipingendo il loro Disego(il creato, in sostanza). E' un Disegno in continuo divenire dove i vari tocchi di pennello si giustappongono creando luoghi e personaggi.
Talvolta si verifica un Disequilibrio nella Tela, un turbamento che disturba l'opera dei Pittori. Questo Disequilibrio è SEMPRE in relazione agli umani (che lo generano/subiscono in un circolo vizioso causato dalla loro incapacità di comprendere il Disegno/Tela dei Pittori).
I Pittori (Giocatori) decidono quindi di intervenire per riportare l'armonia nella loro opera. Possono farlo percorrendo(liberamente) due vie.
1)Incarnarsi in esseri umani che in questo modo diventano Medium
2)rimanendo esterni al Disegno influenzandolo, però, direttamente come Nuance(sfumature/tonalità in italiano).

I Medium sono quindi Pittori incarnati in esseri umani con caratteristiche particolari(che ora non approfondisco), di solito sono esseri bizzarri dotati di una grande Mediazioni(la loro capacità di comprendere il Disegno che si manifesta in forme diverse).
Le Nuances sono invece i Pittori che rimangono al di fuori del Disegno ma lo influenzano controllando in parte i vari PNG e il mondo descritto.

L'obiettivo di TUTTI e trovare la causa del Disequilibrio (che ricordo essere sempre legata agli umani) e risolverla, portando quindi l'armonia.

Primi Commenti

Il gioco è impregnato di poesia e dolcezza, la cosa mi ha particolarmente stuzzicato. Le meccaniche sono molto semplici ed efficaci (anche se non le ho pravate ancora). Vi sono in oltre tutta una serie di regole molto interessanti (anche se non particolarmente originali). Ve ne faccio qualche esempio:
1)Non si può mai contraddire un Pittore(Giocatore), tutto quello che dice è vero e reale(anche se può modificarsi col tempo ed essere approfondito/interpretato)
2)La storia si fa qui ed ora, nulla deve essere premeditato.
3)I Medium sono contrallati SOLO da chi li gioca, nessuno può fargli essere, dire o pensare alcunchè tranni chi li interpreta.
4)Descrivere, non Nominare. Nel gioco è VIETATO dare nomi alle cose(anche una semplice casa è "il luogo dove abito", i Medium si chiamano ad esempio "colui/colei che...").
5)Esiste in oltre tutta una serie di regole interessanti su quello che il gioco chiama "narrazione partecipativa", come ad esempio dare Dadi Offerta(dadi utilizzati per risolvere i Problemi che costituiscono il Disequilibrio) ai giocatori che descrivono qualcosa di interessante, oppure il fatto che ogni giocatore dovrebbe lasciare la parola ad un altro per terminare la descrizione di una propria "scena", o ancora il fatto che ogni elemento aggiuntivo deve prendere spunto da un elemento già narrato da un altro giocatore, ecc...

Unica nota negativa; ho trovato il manuale un po' disorganizzato, ma può essere che sia un problema di lingua (il manuale è solo in francese).

Per ora mi fermo qui, se qualcuno fosse interessato a degli approfondimenti, ben venga :-)
alcune volte un'invasione di zombie è necessaria

Patrick

  • Membro
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:Prosopopée, prime impressioni [solo lettura]
« Risposta #1 il: 2014-09-22 07:40:56 »
Sembra interessante!
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Re:Prosopopée, prime impressioni [solo lettura]
« Risposta #2 il: 2014-09-22 12:27:24 »

Colori come strumenti di esseri cosmici incarnati in forma umana che sistemano disequilibri?
Dove l'ho già sentito? XD
Scherzi a parte, sembra un gioco MOLTO diverso dal nostro Dilemma, e pare molto interessante... me lo dovrò studiare per vedere come affrontano il tema. ^__^
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Simone Micucci

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Simone -Spiegel- Micucci
    • Mostra profilo
Re:Prosopopée, prime impressioni [solo lettura]
« Risposta #3 il: 2014-09-22 13:22:38 »
Sembra figo!!!
Simone Micucci - GcG Global Fac - Fan Mail: 70 - Pacche sulla Spalla: 1. "Difficile avere nemici con Caldo+3"

Casca

  • Membro
  • Luca Casassa
    • Mostra profilo
Re:Prosopopée, prime impressioni [solo lettura]
« Risposta #4 il: 2014-09-22 14:36:35 »
Sto iniziando a farne una traduzione in italiano (che posterò qui se vi interessa), mi piacerebbe molto riuscire a provarlo ma per ora non me la sento di farlo in francese  :P
alcune volte un'invasione di zombie è necessaria

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Re:Prosopopée, prime impressioni [solo lettura]
« Risposta #5 il: 2014-09-22 14:54:44 »
Sto iniziando a farne una traduzione in italiano (che posterò qui se vi interessa)

Chiedi il permesso agli autori, ovvamente, ma certo che interessa! ^__^
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Casca

  • Membro
  • Luca Casassa
    • Mostra profilo
Re:Prosopopée, prime impressioni [solo lettura]
« Risposta #6 il: 2014-09-22 15:04:01 »
Beh il libro l'ho comprato quindi la traduzione l'ho già iniziata, ovviamente prima di postarla in giro chiedo il permesso.  ;D
A breve metterò qui sul forum un "riassunto" un po' più formale del gioco così magari ne discutiamo meglio.

p.s. Dato che l'autore mi sembra molto permaloso, avete consigli su come rapportarsi per ottenere il suo consenso? Non vorrei, sopratutto per una questione linguistica, finire per offenderlo...
alcune volte un'invasione di zombie è necessaria

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Re:Prosopopée, prime impressioni [solo lettura]
« Risposta #7 il: 2014-09-22 16:06:43 »
Su questo non saprei... ho conosciuto autori molto tranquilli su traduzioni e diffusioni, altri più "gelosi", con tutte le sfumature in mezzo.

Non credo esista una regola generale, se non "chiedi gentilmente se fa piacere la cosa, se è un lavoro in mano all'autore; chiedi info sugli obblighi contrattuali se è pubblicato da terzi". ^^;
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Casca

  • Membro
  • Luca Casassa
    • Mostra profilo
Re:Prosopopée, prime impressioni [solo lettura]
« Risposta #8 il: 2014-09-22 17:25:38 »
Ecco un riassunto più dettagliato.

Prosopopée

Presentazione

Prosopopée è un gioco il cui obiettivo è creare storie condivise in mondi immaginari. Si vivranno i percorsi di divinità discese sulla Terra per aiutare gli umani a risolvere i loro Problemi legati a tutto ciò che li sovrasta e che non  comprendono. E’ un gioco di dialogo nel quale si condividono le parole secondo specifiche regole.

Materiale

Da uno a tre Fogli dei Medium, qualche matita, un Cerchio dei Colori e una trentina di dadi a sei facce. Il gioco è da 2 a 5 giocatori. Posizionate tutto sul tavolo di gioco.

I Pittori

Immaginiamo, tutti noi attorno al tavolo, di essere delle divinità di un mondo antico. Ci chiamiamo “I Pittori”, giacché creiamo il mondo grazie ai nostri immaginari pennelli.

Il Disequilibrio

Nel mondo che creeremo un Disequilibrio non è che l’insieme di numerosi Problemi per le popolazioni umane.

I Medium

Alcuni di noi (da uno a tre) saranno dei Medium. Questi sono dei vagabondi misteriosi, talvolta bizzarri ma sempre dotati di grande saggezza. Il loro scopo è di percorrere una ricerca al fine di ristabilire l’equilibrio nel mondo. Un Medium è un essere umano nel quale un Pittore si è incarnato, possiede capacità sovrannaturali e sa come trovare e risolvere i Problemi.

Le Tonalità (Sfumature lett.)

Uno o due di noi che non s’incarneranno in un Medium giocheranno le Tonalità, che controlleranno il mondo dall’alto. Partecipano al buon svolgimento della partita e costruiscono e impreziosiscono le situazioni.

Preparazione

Il mondo immaginario nel quale giocheremo si chiamo “Il Mondo senza Nome”, perché nessun nome proprio esiste e nessun nuovo nome comune può essere inventato. Si dovranno descrivere le cose piuttosto che nominarle. Questo mondo è collocato in un’epoca antica civilizzata ma precedente l’età industriale e la modernità. Decidete insieme quali giocatori saranno Medium e quali Tonalità.

Creare i Medium

I Medium hanno un’affinità con un Colore fin dall’inizio della loro nuova esistenza.  Quest’affinità si chiama “Tratto Particolare” (Attributo Strano lett.), come un marchio divino, simbolo o stigmate della loro diversità. Questo dovrà essere una qualità singolare che darà talvolta dei poteri. Ogni giocatore che gestisce un Medium dovrà inventare un Tratto Particolare e chiamare il proprio personaggio secondo la formula “colui/colei che…” facendo seguire la descrizione della sua bizzarria sul Foglio dei Medium.  I sei Colori d’affinità sono: il Vuoto, L’Armonia, gli Elementi, i Vegetali, gli Animali e gli Oggetti. Una volta creato il Tratto Particolare il giocatore dovrà marcare il Colore cui è affine. Ogni giocatore che gestisce un Medium espone le sue idee di Tratto Particolare agli altri, per verificare che la sua scelta collimi con i desideri degli altri in termini estetici.

Le Mediazioni

Sono il mezzo per il quale si risolvono i problemi. Ne esistono di cinque tipi: Sensibilità, Saggezza, Percezione, Scienza e Competenza (Saper-Fare lett.). Ogni giocatore che gestisce un Medium dovrà ripartire questi tre punteggi: 5, 4 e 3 su tre Mediazione a scelta e segnare tutto sul Foglio del Medium. Le Mediazioni senza punteggi non potranno essere utilizzate.

Preparazione del Quadro

Il Cerchio dei Colori

Il Cerchio dei Colori sarà il testimone dei Problemi cui andranno incontro i Medium, mettetelo nel centro del tavolo da gioco. Ponete i dadi in un recipiente in modo che tutti i giocatori possano accedervi facilmente.

Il Paradigma

Ogni Quadro (o episodio) che si andrà a giocare sarà ispirato da un Paradigma, si tratto di un oggetto antico o insolito, di un’idea astratta, di una fotografia o di una musica adatti all’ambientazione di gioco, o da qualsiasi altra cosa v’ispiri. Parlatene per mettervi d’accordo.

Giocare la partita

L’inizio della ricerca

La partita comincia con un giocatore-Tonalità: egli indica la stagione nella quale si svolge questo Quadro. Dopo di che descrive il luogo principale dell’episodio: se il Paradigma è, per esempio, una montagna innevata, il giocatore dovrà integrare l’immagine nella narrazione. Per esempio la storia potrebbe cominciare in un villaggio di montagna, molto semplicemente. Se giocare più Tonalità, condividete questo passo.
A questo punto la storia procede attraverso una serie di narrazioni libere; ognuno potrà ricamare sulle narrazioni degli altri. Tutto ciò dovrà rivelare dei Problemi che i Medium tenteranno di risolvere per restaurare l’equilibrio in questo Quadro.

I Dadi Offerta

Quando la narrazione di un giocare vi piace, donategli un Dado Offerta (DO).

I Dadi Problema

Quando uno di noi reputa che un elemento narrato da un altro giocatore sta o può divenire cruciale per la partita, o pensa possa produrre un buon Problema, metterà su Cerchio dei Colori un Dado Problema (DP) sul Colore appropriato e scriverà affianco una piccola nota che ricordi lo specifico Problema. Il valore del DP determinerà se il Problema è più vicino alla sorgente rispetto agli altri o non è che un sintomo di un Problema più importante.

Risolvere i Problemi

Un giocatore può tentare di risolvere in qualsiasi momento qualsiasi problema lanciando i DO che gli sono stati donati durante la partita. Ne potete lanciare quanti ne volete, ma per avere una speranza di riuscire dovrete lanciarne almeno pari al numero indicato sul DP che volete risolvere. Le Tonalità potranno risolvere un Problema grazie all’intermediazione di un personaggio secondario. La loro sola Mediazione si chiama “accettazione” ed ha valore 3. Quando tutti i Problemi sono risolti, potete creare un nuovo Quadro o terminare la partita.

Schema di risoluzione dei Problemi:

1)   Scegliere il DP da risolvere
2)   Inventare una causa possibile del Problema
3)   Scegliere la Mediazione da utilizzare per risolvere il Problema
4)   Narrare l’azione intrapresa
5)   Scegliere il numero di DO da lanciare
6)   Lanciare i dadi e osservare il numero di successi ottenuti
Un successo si verifica quando si ottiene con un DO un valore pari o inferiore al valore di Mediazione relativa utilizzata.
•   Se il numero dei successi è inferiore al valore del DP si perdono tutti i DO, si colloca un nuovo DP (o se e modifica uno vecchio), il giocatore che ha tentato di risolvere il problema narra le conseguenze.
•   Se il numero dei successi è uguale al valore del DP si perdono solo i DO utilizzati, tutti i DP che hanno valore inferiore sono cancellati. Il giocatore narra la riuscita del suo personaggio e guadagna una croce su un Colore e un Tratto Particolare.
•   Se il numero dei successi è superiore al valore del DP si perdono solo i DO utilizzati, solo il DP scelto è cancellato, si colloca un nuovo DP (o se ne modifica uno vecchio), il giocatore narra le conseguenze (riuscita parziale) e guadagna una croce su un Colore.


Come vi sembra?
alcune volte un'invasione di zombie è necessaria

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Re:Prosopopée, prime impressioni [solo lettura]
« Risposta #9 il: 2014-09-23 15:42:47 »
Ammetto che faccio fatica a immaginare così, in astratto, che tipo di partita può uscirne... provandolo sarà sicuramente più semplice farsi un'idea.
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Tags: