Autore Topic: REGOLE DELL'EDIZIONE 2013  (Letto 2889 volte)

Ezio

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Ezio Melega
    • Mostra profilo
REGOLE DELL'EDIZIONE 2013
« il: 2013-05-06 21:56:47 »
Le Basi
Progetta e consegna la bozza giocabile di un gioco analogico (non elettronico) tra il 17 e il 26 maggio, ispirato dal tema e dagli ingredienti elencati. Storicamente la maggior parte dei giochi del Game Chef sono stati giochi di ruolo, da tavolo o dal vivo, ma la divisione tra differenti tipi di giochi analogici (giochi da tavolo, giochi di carte, GdR, GrV) sta venendo costantemente erosa e rielaborata da creatori innovativi, come te. Sentiti libero di esplorare e mettere in discussione le definizioni tradizionali di gioco di ruolo, gioco analogico, e “gioco” in generale. 


Ogni partecipante dovrà recensire quattro giochi presentati dagli altri, e questo processo di peer-review determinerà i finalisti. Verrà dichiarato un vincitore per ogni linguaggio partecipante al Game Chef, anche se la vera vittoria, prima di qualsiasi altra cosa, è l’aver completato un gioco.


Quest’anno il Game Chef si terrà anche su: Gente Che Gioca e avrà la sua Pagina Google+.

La Fase Pummarola
Quest’anno il Game Chef si divide in cinque, e si trasforma in una serie di concorsi nazionali, ognuno a pari dignità, ognuno impalmando il proprio vincitore. Avremo quindi ben CINQUE Chef vincitori, ciascuno meritevole quanto gli altri.


La Pummarola è l’edizione del Game Chef dedicata ai giochi in lingua italiana, che giunge alla sua seconda edizione, quest’anno affiancandosi a progetti simili in altre lingue, tra cui il francese,  il russo e il portoghese.

Tema del 2013



Descrizione: Un'icona bianca e nera. In mezzo allo sfondo nero si trova una spessa freccia bianca doppia, che punta verso l'alto e verso il basso. Al centro della freccia c'è un'icona stilizzata di una persona che guarda verso di te.

Lascia che il tema ti ispiri e dia forma al tuo gioco mentre ci lavori. Sei libero di interpretare il tema in qualunque modo tu voglia, e di fornire interpretazioni diverse da quelle degli altri partecipanti.

Quando sviluppi un gioco per il Game Chef non devi preoccuparti di creare un lavoro rifinito. Concentrati piuttosto sul creare qualcosa che sia accessibile e coinvolgente, pieno di ottime idee. Forse vorrai lavorare ancora sul tuo gioco dopo che il Game Chef sarà terminato. Forse vorrai prendere alcune delle tue migliori idee da lì e farci qualcosa di nuovo. Forse vorrai semplicemente congratularti con te stesso per aver finito un gioco, e usare questo risultato come carburante per continuare a lavorare su un altro progetto. Sono tutti grandi risultati!

Gli Ingredienti del 2013


INGREDIENTE #1



Descrizione: Un'icona bianca e nera. Rappresenta una maglia a maniche lunghe, con una cintura in vita. Sulla maglia si trovano piccoli rombi sparsi, che potrebbero suggerire il materiale, o la presenza di un motivo.



INGREDIENTE #2



Descrizione: Un'icona bianca e nera. Una testa ovoidale, con occhi stilizzati e denti ben visibili. Nella metà superiore della testa si trova un cerchio nero; all'interno di questo cerchio, un fiocco di neve, bianco. Il fiocco è molto grande, quasi quanto metà della testa.



INGREDIENTE #3



Descrizione: Un'icona bianca e nera. Una mela bianca con un piccolo foro sul lato sinistro. Dal foro emerge una creatura simile a un bruco, o una larva: non ha zampe, ma ha dei bozzi squadrati sul dorso, quattro occhi piccoli e rotondi, e due mandibole ricurve. La creatura è ricurva sopra la mela. E' più grande, il che potrebbe significare che sta emergendo verso di te - e quindi la dimensione è dovuta a un effetto prospettico.



INGREDIENTE #4



Descrizione: Un'icona bianca e nera. Nell'angolo in alto a sinistra si trova una lanterna di carta, stilizzata. Sulla destra, la silhoutte di una persona, illuminata solo dal lato toccato dalla luce della lanterna.


Includi 2-3 degli ingredienti nel tuo game design. Cerca di rendere gli ingredienti il più centrali possibile, integrandoli nella premessa, o nelle regole, o utilizzandoli in qualunque altro modo abbia per te senso. Una menzione di sfuggita può andare bene se è tutto quello che riesci a fare, ma è consigliato attingere a piene mani dagli ingredienti. Così come col tema, sei libero di interpretare questi ingredienti in qualunque modo tu voglia. Non c’è bisogno di usare l’interpretazione più letterale che ti viene in mente.

Per esempio, nel 2004 gli ingredienti erano [ghiaccio, isola, alba, assalto] e hanno ispirato giochi come The Mountain Witch (scalare il gelido monte Fuji per assaltare la fortezza della strega), The Dance and the Dawn (cerca il tuo vero amore a un evento sociale su un'isola, sperando che quando arriverà l'alba non ti ritroverai con quello dal cuore di ghiaccio) e Polaris (elfi artici combattono contro se stessi e l'assalto dei demoni, mentre il sole sorge per la prima volta dopo centinaia di anni).

Formato dei Giochi
Ci sono alcune linee guida per il formato del gioco, e ciascuna di queste linee guida è stata pensate per essere certi che il tuo gioco sia accessibile (specialmente dagli altri chef che verranno casualmente selezionati per revisionare il tuo gioco).


- Il testo principale del tuo gioco dovrà essere di 4.000 parole o meno. Ciò garantirà che leggere e recensire il tuo gioco sia un compito gestibile per coloro a cui verrà assegnato l’incarico di esaminarlo. Le persone sono occupate, e mantenere il conteggio delle parole sotto le 4.000 assicura che otterrai il feedback che il tuo duro lavoro merita. Il materiale aggiuntivo (ad esempio mappe, diagrammi, schede ecc...) può superare queste 4.000 parole.
- Il testo principale del tuo gioco dovrà essere in un formato accessibile. Fai uno sforzo per assicurarti che il tuo gioco sia accessibile ad utenti che sono ciechi (e usano un dispositivo di screen-reading), sordi, daltonici o soffrono di problemi alla vista. Il miglior modo per farlo è presentare il tuo gioco in uno dei seguenti formati: un semplice file di testo, un PDF taggato (che abbia superato un primo test di accessibilità), o un documento Microsoft Word. Evita l’uso di sfondi confusi o qualunque cosa sia a basso contrasto.
Se vuoi presentare il tuo gioco come un file video, fornisci didascalie e una trascrizione. Se vuoi presentare il tuo gioco come un file audio, fornisci una trascrizione. Fare cose stravaganti con il tuo gioco va bene, ma la responsabilità di far sì che rimanga accessibile ai lettori è tutta tua.
- Il gioco dovrà essere accessibile attraverso un singolo download o link e non dovrà richiedere alcun software proprietario. Per presentare il tuo gioco, dovrai fornire un singolo link di download (o un link youtube, ecc, ecc…). Se hai file multipli, inseriscili in una cartella compressa. Assicurati che non sia necessario alcun software proprietario per accedere al tuo gioco.

Regola sui Lavori Preesistenti
Puoi attingere da concetti a cui avevi pensato o su cui avevi lavorato già prima del concorso, ma tutto ciò che presenterai dovrà essere un lavoro nuovo, non materiale già esistente. Il plagio o l’auto-plagio causeranno la squalifica del tuo gioco.

Regola sulla Proprietà Intellettuale
È responsabilità dell’autore occuparsi di tutte le questioni relative ai diritti d’autore. Includere estratti da opere di pubblico dominio o contenuti open source è corretto, a patto che le fonti vengano citate. È anche legittimo trarre ispirazione da altri giochi, ma assicurati di segnalarlo e di rielaborare con parole tue.

Discussioni di Sviluppo
Puoi usare Gente Che Gioca per parlare dei progressi del tuo gioco. Non sei obbligato a farlo. Puoi scegliere di parlare del tuo sviluppo da qualche altra parte, o tenerlo per te fino alla consegna finale. Molti dei partecipanti al Game Chef amano confrontarsi e scambiarsi pareri durante i lavori, e Gente Che Gioca è totalmente aperta a questo genere di discussioni.
Se vuoi puoi aprire un thread per parlare e sviluppare il tuo gioco nella sezione dedicata al Game Chef di Gente Che Gioca. Invece, per comunicare con gli organizzatori e “fare chiacchere” ti invitiamo a fare riferimento alla Pagina Google+.

Presentazione dei Giochi
I giochi devono essere presentati prima della mezzanotte del 26 maggio (nel tuo fuso orario). Puoi inviare i giochi all’indirizzo mail gamechefpummarola@gmail.com.
Assicurati di segnalare, nella mail, il tuo nome. Giochi che si compongono di file diversi dovranno essere inviati nella forma di una cartella compressa: tutto il materiale deve essere contenuto in un unico file scaricabile.


Sarà possibile presentare giochi scritti a più mani, da una squadra di autori, ma ciascun partecipante potrà presentare un solo gioco, indipendentemente dalla modalità partecipativa prescelta.

Valutazione Iniziale
Quando i giochi saranno stati presentati, a ciascun partecipante verranno assegnati 4 giochi da valutare.


Avrai tempo fino al 5 giugno per scegliere uno dei quattro da raccomandare per il round seguente.

La tua raccomandazione può essere basata su qualunque criterio pensi sia il più importante. Potresti voler considerare cosa ciascun gioco ottiene in termini di innovazione, chiarezza, uso degli ingredienti, e giocabilità attuale. Non c’è bisogno di spiegare o difendere la tua decisione: scegli e raccomanda uno dei quattro giochi.

Come parte della tua valutazione di ciascun gioco, ti chiediamo di scrivere una breve recensione e mandarla all’autore del gioco. Dato che il Game Chef è una breve gara che creerà inevitabilmente prodotti incompleti non dovresti concentrarti sui dettagli minuti del linguaggio. Condividi invece ciò che ti è piaciuto e quali idee puoi avere per un miglioramento o uno sviluppo, e quali decisioni speri che l’autore voglia ripensare. Puoi mandare una email all’autore col tuo feedback, oppure postarlo sul suo thread su Gente Che Gioca o altrove. Poniti come obiettivo di essere incoraggiante e d’aiuto.

Scegliere il Vincitore
I giochi che riceveranno più nomination verranno revisionati da Giulia Barbano, Alberto Muti e Ezio Melega. Tra questi finalisti verrà scelto un vincitore da incoronare il campione del Game Chef Pummarola 2013.

Fase Internazionale*
Il gioco vincitore verrà tradotto e concorrerà alla finale internazionale. Tra questi verrà scelto un vincitore, che verrà incoronato il campione del Game Chef 2013. Ulteriori premi e riconoscimenti potranno essere attribuiti da una misteriosa cabala di partecipanti alle passate edizioni del Game Chef.
*processo in corso di definizione

Vincere

Vincere il Game Chef è una cosa curiosa. È un grande onore, ma il vero cuore della gara sta nello stimolare un gran numero di persone in uno sforzo creativo. Sceglieremo un vincitore in modo da creare quel qualcosa in più e spingere i partecipanti alla gara a fare del loro meglio, pur riconoscendo che la vera vittoria sta nel creare una comunità che si riunisca e crei cose.
« Ultima modifica: 2013-05-17 00:10:43 da giullina »
Just because I give you advice it doesn't mean I know more than you, it just means I've done more stupid shit.

Ezio

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Ezio Melega
    • Mostra profilo
Re:REGOLE DELL'EDIZIONE 2013
« Risposta #1 il: 2013-05-08 08:43:29 »

Attenzione!
Aggiornamento delle regole!

Sarà possibile presentare giochi scritti a più mani, da una squadra di autori, ma ciascun partecipante potrà presentare un solo gioco, indipendentemente dalla modalità partecipativa prescelta.
Just because I give you advice it doesn't mean I know more than you, it just means I've done more stupid shit.