Autore Topic: [DW] Reunion con il vecchio gruppo di D&D  (Letto 2106 volte)

[DW] Reunion con il vecchio gruppo di D&D
« il: 2014-05-01 18:17:17 »
Ciao a tutti,

stasera ho iniziato la mia prima campagna a Dungeon World

Mi ritrovo a fare il GM con una parte del gruppo con cui dieci anni fa giocavo ad AdD&D, siamo tutti giocatori di ruolo di vecchia data anche se nessuno di loro ha mai provato PbTA o giochi di nuova generazione. Loro tuttora hanno un gruppo parallelo di D&D 3, mentre da allora io ho giocato prevalentemente White Wolf. Ho qualche esperienza nei PbTA avendo giocato Mh e Motw, oltre ad aver fatto MC ad AW, mentre di DW ho solo partecipato ad una divertente demo a Modena (grazie Lavinia!)

Ho presentato il gioco, il concetto di mosse e di "se lo fai lo fai, se lo vuoi fare fallo", il ruolo del GM e l'ambientazione, per la quale avevo al momento solo gli elementi di un impero militarizzato ed espansionistico, zone selvagge e regni non ancora assoggettati, un male antico pronto a risvegliarsi.
Ho detto che il resto dell'ambientazione l'avremmo definito via via durante la creazione ed in gioco.


La creazione dei personaggi è stata piuttosto scorrevole, ho messo sul tavolo una selezione di libretti togliendone alcuni che non mi ispiravano particolarmente. I libretti proposti sono stati Druido, Barbaro, Bardo, Guerriero, Mago, Rodomonte, Ranger, Ladro. Dai libretti base ho tolto il Paladino ed il Chierico, perche' i due poli "negativi" che vorrei portare nella campagna sono la legge totalitaria dell'impero, appoggiato da una chiesa oppressiva e severa, ed il male antico e misterioso che si sta risvegliando, e queste due classi mi sembravano troppo legate a doppio filo all'ordine costituito. Inoltre non ho inserito Stregone e Sciamano, che sono due classi aggiuntive che non mi dicono molto.

La scelta dei giocatori è caduta su Guerriero, Rodomonte, Ranger e Barbaro. Credo che dovrò fargli menare le mani abbastanza spesso =P

Ho detto ai giocatori di seguire le regole sul libretto, rispondendo via via alle domande necessarie, fino ad arrivare alla presentazione dei personaggi.

Orzuk è un guerriero umano di nobili natali, che ha lasciato la famiglia ed il paese di origine di Silver Springs quando il padre si piegò al dominio dell'Impero. Dopo anni di viaggio è divenuto un uomo indurito da innumerevoli battaglie, coperto di cicatrici, con indosso un'armatura scura e minacciosa ed uno scudo con l'insegna raschiata via. La sua arma è un antico ed enorme martello coperto di spunzoni, chiamato "Tritacarne". Ho chiesto se avesse avuto altri rapporti con il suo paese o la sua famiglia, e dove aveva trovato il martello, ed abbiamo scoperto che Orzuk non è piu' tornato a Silver Springs, e che ha trovato Tritacarne in una catacomba. Chiedendo quali nemici avesse sconfitto in quel dungeon abbiamo scoperto che il guerriero ha dovuto affrontare non-morti, ed infine un Necromante, prima di trovare il martello su un altare, circondato da energia magica e con un raggio di sole che lo illuminava dall'alto.
L'allineamento di Orzuk e' Buono: difendi chi è piu' debole di te.

Troy è un Rodomonte umano, apparteneva ad una famiglia importante del reame di Irongate, confinante con Silver Springs. Anche Irongate è stato attaccato e soggiogato dall'Impero, ma in questo caso c'era stata una vera e propria invasione, durante la quale la famiglia di Troy è stata uccisa e che l'ha costretto a fuggire, ancora molto giovane, e cercare di farsi la sua strada nel mondo. Troy ama bere, e nonostante la nascita in una famiglia elevata apprezza piu' la compagnia di persone umili e semplici. I suoi viaggi lo hanno portato a parlare diverse lingue. Indossa uno stravagante cappello, che tende a sostituire con quello dei nemici sconfitti, quando hanno cappelli altrettanto stravaganti. Chiedendo che cosa lo porti a cercare avventure scopriamo che Troy e' soprattutto curioso di viaggiare e scoprire il mondo.
L'allineamento di Troy e' Caotico: spodesti o destabilizzi una persona che detiene il potere.

Shaylud l'Insaziabile e' un Barbaro. Proveniente da una terra desertica al di là del mare, fu portato molto giovane nel continente da navi schiaviste imperiali, che avevano invaso il suo popolo. Riuscito a fuggire, viaggiò a lungo nelle terre imperiali, in cerca di fama e gloria, e recuperando con la forza oggetti originari delle sue terre e rivenduti da mercanti imperiali come merce esotica. Veste di sete pregiate, e combatte con un'ascia dalla strana foggia. E' coperto di tatuaggi, linee sinuose che (dopo mia domanda) sappiamo avere un significato ma ancora non sappiamo quale. E' mosso dalla sua sete di gloria, oltre che dalla sua fame di piaceri terreni.
Il suo allineamento e' Caotico: Ignora una convenzione sociale del mondo civilizzato

Baltan è un Ranger umano. Ha gli occhi simili a quelli di una fiera, e si muove come tale. Da molto tempo viaggia e si offre come guida attraverso le terre selvagge, accompagnato dal suo puma Raska. E' un uomo schivo, e non sappiamo nulla del suo passato. Chiedendo cosa vede nelle fiamme del fuoco quando riposa la sera scopriamo che è stato testimone di numerosi massacri e battaglie, spesso coinvolto come guida per profughi o soldati. In particolare ricorda eventi, ancora indefiniti, avvenuti all'interno delle caverne dove sono soliti svernare i leoni di montagna. Ho chiesto anche se il legame con Raska fosse qualcosa di magico, e scoprendo che in effetti era così ho chiesto se sia comune per la gente del suo popolo sviluppare simili legami con gli animali. In effetti talvolta accade, ma le persone che li hanno sono una casta chiusa di sciamani, ed è stato proprio l'insorgere di questo potere ad allontanare il giovane dalla sua gente. 
L'allineamento di Baltan è Caotico: Libera qualcuno da legami, letteralmente o in senso figurato.


Abbiamo creato i legami, tutti ne hanno messi tre eccetto il Ranger, che ne ha assegnati due perchè non sembrava che i legami "e' amico della/non rispetta la natura" fossero adatti a nessun altro pg.

Poi abbiamo iniziato.

Come consiglia il manuale li ho buttati subito in una situazione tesa.
Ho introdotto la situazione: Dal villaggio di Black Hills, situato in una foresta in terre non controllate dall'impero ma confinanti con esso, non giungono notizie da mesi. I quattro assieme ad una giovane maga del posto, Lyanna, sono andati ad indagare. Qui hanno trovato il villaggio assoggettato dagli occupanti di una torre oscura, coperta di simboli di morte (prima inesistente).

Ho impostato la scena: Lyanna si trova legata su un altare, un oscuro stregone incappucciato sta per piantarle un pugnale nel cuore. I quattro avventurieri si trovano dietro una pesante saracinesca in metallo, situata a circa 6 metri di altezza nella grande sala dell'altare, e non sono stati ancora visti ne' dallo stregone ne' dalle 8 guardie che si trovano nella stanza.

Ho spiegato l'accaduto: (forse avrei potuto domandare, ma avevo già in mente qualcosa..) I cinque erano entrati di nascosto nella torre, ma una trappola li ha separati da Lyanna che era alla testa del gruppo. Dopo averla cercata per un po' nella torre che pareva deserta hanno iniziato ad udire un distante canto rituale, e seguendone il suono attraverso labirintici corridoi sono giunti alla grata.

Il combattimento che è seguito è stato a detta di tutti fluido e abbastanza veloce, i giocatori hanno subito preso confidenza con varie mosse base e dei rispettivi libretti. Il mago si è rivelato qualcosa di simile ad un Lich, o forse posseduto da una simile entità, ma una volta dissipata la sua presenza maligna è sembrato solo confuso (prima di essere sbranato dal puma). Cinque guardie sono state abbattute, Lyanna salvata e la torre è crollata lasciando agli avventurieri appena il tempo di fuggire seguendo le tre guardie rimaste. I giocatori hanno recuperato un grimorio oscuro, ma nessun altro tesoro. Una volta usciti hanno iniziato a seguire le traccie delle guardie fuggite, allontanandosi dal villaggio nel quale nel frattempo stava giungendo un drappello imperiale.

Alla fine della sessione tutti hanno preso i px per aver imparato qualcosa di nuovo e per aver sconfitto un nemico memorabile. Nessun legame è stato risolto. Per l'allineamento hanno preso tutti 1 px eccetto il Barbaro (ci sono state poche occasioni per ignorare convenzioni sociali), che pero' ha preso 1 px per la mossa razziale, fatta a fine sessione per dimenticanza.

Siamo stati tutti molto soddisfatti della serata. Riassumo qui sotto, per avere un vostro parere, i pochi dubbi sorti riguardo ad alcune regole:

DIFENDERE: mi pare di aver letto da qualche parte che si può difendere sè stessi. Sbaglio? Nel caso specifico il guerriero era bersaglio di tre balestrieri, e ha deciso di ripararsi dietro lo scudo. Con 10+ ha scelto di dimezzare il danno e dare un +1 al ranger che nel frattempo tirava con l'arco, usando il guerriero come copertura. Nessuna delle altre 2 opzioni sembrava sensata per la terza presa, perchè l'attacco era gia' diretto su di lui ed il guerriero non aveva armi a distanza per infliggere danno.
L'alternativa poteva essere sfidare il pericolo con COS.

MOSSA RAZZIALE RANGER UMANO: "Quando ti accampi in un dungeon o in una città non hai bisogno di consumare una razione". Questa in effetti non l'abbiamo capita... accampandosi in una foresta ad esempio il ranger deve comunque consumare una razione? Mi aspettavo piuttosto che in un ambiente all'aria aperta il ranger fosse in grado di cacciare o trovare il cibo, ed avesse piu' difficoltà in un dungeon o in città.

PNG e MERCENARI: ho inserito Lyanna come png. Dovrebbe essere una maga alle prime armi, e potrebbe essere utile per la trama. Dovrei crearla usando le regole dei Mercenari secondo voi, o con le regole dei "mostri", assegnandole delle mosse, tag e un istinto? Considerando che non ci sono maghi nel gruppo la capacità "adepto" dei mercenari sarebbe inutile.


Tra qualche giorno mi metterò a preparare i fronti. Credo che il manuale sia un pò troppo ottimista suggerendo un impegno di circa un'ora se si e' alle prime armi =P

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:[DW] Reunion con il vecchio gruppo di D&D
« Risposta #1 il: 2014-05-01 18:55:50 »
Ho letto il tuo actual play con interesse e mi è sorta spontanea una domanda: c’è una ragione particolare per la quale hai preferito definire in parte l’ambientazione a monte (il che ti ha portato anche a togliere dalla selezione iniziale due dei libretti base)?

Tutte quelle location emerse durante la creazione dei personaggi sono emerse dalle tue domande e dalle risposte che ti hanno dato i giocatori? Per caso avete anche fatto lo schizzo di una mappa?

Quello che dici sulla prima scena è vero: avresti fatto meglio a domandare loro, dopo aver descritto la situazione iniziale: “Bene, come ci siete arrivati?”.

Come sei arrivato a stabilire che lo stregone incappucciato fosse in realtà un lich?

Ricordati che i tuoi giocatori ti hanno dato un’indicazione abbastanza importante: per loro il grimorio non è stato un «tesoro memorabile». Quindi, nelle prossime sessioni, dovrai mettere tesori di vario tipo per catturare la loro attenzione e dargli l’opportunità di prendere anche quel PE.

Ricordati, inoltre, di mettere il barbaro in una situazione in cui possa mettere alla prova il suo allineamento e quindi, molto probabilmente, in un ambiente civilizzato. Se all‘inizio fai fatica a tirare fuori quelle situazioni al volo, scrivitene 2–3 prima della sessione e trai spunto da esse o mettile semplicemente in gioco non appena ne hai l’occasione. In questo modo il barbaro non dovrebbe avere problemi a fare quel PE. Ad ogni modo, per il barbaro è meno un problema che per altre classi, perché compensa abbastanza bene col fatto che a inizio sessione prende il PE, che è praticamente automatico, per la sua mossa Straniero.

Sui dubbi che hai su difendere, il regolamento è abbastanza chiaro:

Citazione
«Difendere se stessi è sicuramente un’opzione. Significa che rinunci a contrattaccare e ti concentri al massimo sul rimanere illeso» (p. 32).

Se la vostra fiction era quella, e da quello che dici mi sembra di sì, usare la mossa per difendere su se stessi ha senso. Ci sono alcuni casi in cui non ha senso, per esempio se con lo scudo si sta tentando di parare il colpo di un goblin (che sta arrivando con una mossa morbida da una minaccia già presentata dal GM), mentre con la spada si tenta di colpire il capo degli orchi. In questo caso, da fiction, non si sta «rinunci(ando) a contrattaccare e (concentrandocisi) al massimo sul rimanere illes(i)», pertanto non sarebbe stato possibile sbloccare la mossa difendere.

Per la questione della mossa razziale del ranger, che ti devo dire? Prendila come bibbia e seguila per come è da manuale. Probabilmente il senso di quella mossa è sempre stato che un ranger umano, in particolare, è abituato a sapere sempre come procurarsi le cose in città e quando va fuori, a caccia di tesori per dungeon. Porre l’enfasi sulla sua capacità di sopravvivere bene nelle terre selvagge sarebbe stato più vicino al concetto del ranger elfo, che in effetti ha una mossa razziale che va in quella direzione.

Per la questione del PNG Lyanna, io la creerei come PNG senza punti ferita (vedi p. 141). Dalle un istinto e 2–3 mosse. Mettila in pericolo, feriscila e, se i PG non fanno nulla per evitarlo, uccidila come faresti normalmente per qualsiasi PNG, usando mosse morbide (e poi, eventualmente, mosse dure) e seguendo il principio pensa in modo pericoloso.

Con i fronti non sperare di metterci un’ora la prima volta che li fai. Mettiti lì col manuale in mano e seguilo passo per passo, come se non avessi mai giocato di ruolo, e sarà meglio anche per te; sbaglierai meno facilmente.

Simone Micucci

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Simone -Spiegel- Micucci
    • Mostra profilo
Re:[DW] Reunion con il vecchio gruppo di D&D
« Risposta #2 il: 2014-05-02 01:25:45 »
Sulla mossa razziale del Ranger umano mi ero imbattuto in una vecchia discussione degli autori.

E la risposta è: sei in grado di procurarti cibo dove gli altri non saprebbero sbattere la testa (e che gli altri schiferebbero). Ratti? Strane muffe commestibili? Vedi tu. ^_^
Simone Micucci - GcG Global Fac - Fan Mail: 70 - Pacche sulla Spalla: 1. "Difficile avere nemici con Caldo+3"

Re:[DW] Reunion con il vecchio gruppo di D&D
« Risposta #3 il: 2014-05-02 03:19:44 »
Grazie a Simone e Daniele per le risposte =)
Cerco di rispondere per punti per comodità

Ho letto il tuo actual play con interesse e mi è sorta spontanea una domanda: c’è una ragione particolare per la quale hai preferito definire in parte l’ambientazione a monte (il che ti ha portato anche a togliere dalla selezione iniziale due dei libretti base)?
Semplice interesse per un'idea avuta durante la demo fatta a Modena Play. Quello che ho scritto è tutto quello che avevo in mente è che ho detto al tavolo, gli altri elementi come le location sono emerse dalle domande. Devo dire ero molto indeciso se togliere i libretti base, soprattutto il chierico, che in effetti ho messo comunque sul tavolo suggerendo ai giocatori che se erano particolarmente interessati a quella classe potevamo inserirla. Con il senno di poi potevo lasciare il chierico, ma in realtà non so se sarebbe stato scelto in ogni caso.
 
Citazione
Per caso avete anche fatto lo schizzo di una mappa?

La mappa non l'abbiamo disegnata.. Un po perché io sono negato a disegnare mappe, un po perché ci siamo concentrati sulla situazione attuale. Ho disegnato solo una mappa della valle di Black Hills. 

Citazione
Quello che dici sulla prima scena è vero: avresti fatto meglio a domandare loro, dopo aver descritto la situazione iniziale: “Bene, come ci siete arrivati?”.
Penso che sarebbe stato divertente vedere dove saremmo arrivati con questa domanda. Però non è molto lo stile di autorità narrativa a cui il gruppo, me compreso, è abituato, e credo che se vogliamo arrivarci dovremo farlo per gradi. Mi sembra un po diverso rispetto al fare domande sull'ambientazione.
Nel manuale questo stile di gioco non mi pare venga mai particolarmente incoraggiato, ne sconsigliato ovviamente. Penso ci siano diversi gradi di 'condivisione' dell'autorità narrativa possibili in questi giochi. Ma non voglio allontanarmi troppo dal Topic.

Citazione
Come sei arrivato a stabilire che lo stregone incappucciato fosse in realtà un lich?
Avevo pensato ai non morti vista la storia del guerriero. E la sua natura si è scoperta quando ho rivelato una verità scomoda in seguito ad un fallimento su un tiro del guerriero.

Citazione
Ricordati che i tuoi giocatori ti hanno dato un’indicazione abbastanza importante: per loro il grimorio non è stato un «tesoro memorabile». Quindi, nelle prossime sessioni, dovrai mettere tesori di vario tipo per catturare la loro attenzione e dargli l’opportunità di prendere anche quel PE.
hai ragione non l'avevo notato. Grazie del consiglio!

Citazione
Ricordati, inoltre, di mettere il barbaro in una situazione in cui possa mettere alla prova il suo allineamento e quindi, molto probabilmente, in un ambiente civilizzato.
Sì, via via che porterò avanti il fronte dell'impero spero ci saranno molte più occasioni. Concordo che cmq con straniero compensa.

Citazione
Sui dubbi che hai su difendere, il regolamento è abbastanza chiaro
Grazie, avevo paura di essermi confuso con qualche post o altro gioco. In effetti rivedendo il manuale è scritto molto chiaramente, mi era sfuggito quando sono andato a controllare.

Citazione
Per la questione del PNG Lyanna, io la creerei come PNG senza punti ferita (vedi p. 141)
perfetto, esattamente quello che pensavo.

Sulla mossa del Ranger, la spiegazione ancora non mi convince... ma forse se prenderà la mossa mezzelfo il problema non si porrà più. Vediamo..

Simone Micucci

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Simone -Spiegel- Micucci
    • Mostra profilo
Re:[DW] Reunion con il vecchio gruppo di D&D
« Risposta #4 il: 2014-05-02 09:01:59 »
Lo so, quella mossa non è uscita esattamente col buco. ^_^

questa è la discussione che ne parla
https://plus.google.com/u/0/100006715637025059639/posts/XqqnZ9fjEaT

purtroppo la communiy è su G+, quindi devi essere iscritto credo, ma mi pare tu ci sia già.

Ecco la risposta di Sage LaTorra
Citazione
Humans and the city-builders, the great urban sprawl. Their rangers, therefore, can live off the stone jungles of man as well as an elf ranger might live off the forests and woods.

Practically, it probably means rats. Though molds and dogs might be on the menu too. 

e
Citazione
[...]In my games it often looks something like "Oh, we all go to the inn!"

GM: "Okay, that costs some coin..."

Ranger: "Oh, not me! I'm hanging out behind the inn, and it's delicious."


This is kind of a theme for our humans: they're civilization, even when they go wild. The human druid takes on the form of domesticated animals, the human ranger treats the city like an urban jungle.

That said, if your ranger is different, go for it!

^_^

sui tempi di preparazione dei fronti: il manuale è un pò ottimista, si. XD
Però se ti va di postare e parlarne qui si è sempre interessati a guardali e a dare una mano.

E non scordare di fare la mappa. I fronti ti vengono più semplici dopo che hai fatto la mappa di fine prima sessione.
Simone Micucci - GcG Global Fac - Fan Mail: 70 - Pacche sulla Spalla: 1. "Difficile avere nemici con Caldo+3"

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:[DW] Reunion con il vecchio gruppo di D&D
« Risposta #5 il: 2014-05-02 09:59:29 »
Ho capito la scelta che hai fatto sulle classi. Pensa solo che, proprio perché la religione è oppressiva ed è il male da premessa, forse sarebbe stato interessante inserire il chierico e il paladino, proprio per dare la possibilità al giocatore di confrontarsi con questi temi. Se lo spieghi già chiaramente nelle premesse, un giocatore che sceglie queste classi sa perfettamente a cosa andrà in contro. Specialmente perché vale comunque il presupposto di base che devi essere alleato del gruppo e avere uno scopo in comune con esso.

Sulla questione delle domande sulla backstory, capisco la tua filosofia dell’arrivarci per gradi senza spiazzarli, anche se io sarei andato più diretto, sbattendomene delle reazioni (li fai entrare più velocemente nell’ottica giusta e potresti rimanere sorpreso dalle risposte). In particolare, la parte del manuale che mi ha sempre fatto pensare che le domande su come siano arrivati nella scena iniziale siano più che lecite è questa:

Citazione da:  “Dungeon World”, ed. Narrattiva, p. 112
Comincia la sessione con un gruppo di PG (o anche tutti) in una situazione tesa. Crea qualcosa che richieda azione: l’entrata di un dungeon, un’imboscata in una fetida palude, spiare gli orchi guardiani attraverso la fessura di una porta o essere processati dinnanzi a re Levus. Comincia subito a porre domande: “Chi guida l’imboscata contro di voi?” o “Che cosa avete fatto per far arrabbiare così tanto il re?”. Se la situazione deriva direttamente dai personaggi e dalle tue domande, meglio così.
« Ultima modifica: 2014-05-02 10:01:28 da Daniele Di Rubbo »

Tags: