Autore Topic: Videogiochi e GDR  (Letto 1652 volte)

Ferruccio A.C.

  • Membro
  • gaming gone BOOM!
    • Mostra profilo
Videogiochi e GDR
« il: 2014-03-19 13:53:58 »
Ciao a tutti, è un po' che non posto qui, ma stamattina ho trovato un'articolo su una ricerca fatta sui videogiocatori che mi è sembrata decisamente interessante e presenta punti in comune con i giocatori di ruolo. La ricerca è stata fatta da un game designer di Crytek(quelli dietro a FAr Cry 1 e i 3 Crysis): http://multiplayer.it/articoli/129662-crytek-le-scelte-di-un-giocatore.html che ne pensate? potrebbe esserci la possibilità che una serie di parametri si possano applicare al profilo generico di un giocatore(sia esso videogiocatore, di ruolo e quant'altro)?

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Re:Videogiochi e GDR
« Risposta #1 il: 2014-03-19 15:48:05 »
Gamist, Simulationist, Narrativist... dove ho già sentito questi nomi?   ???  :o  8)
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Re:Videogiochi e GDR
« Risposta #2 il: 2014-03-19 15:52:27 »
A parte la coincidenza dei nomi (che fa capire che questi concetti ormai davvero sono entrati nel "senso comune" di chi si occupa di giochi), e la battuta, comunque, si tratta di un sistema per classificare i giocatori, mentre il GNS classifica le giocate...  da qui la divisione di tipo "statistico", che dice per esempio che i gamisti vogliono giochi poco complicati...  gusti personali diffusi si mescolano a distinzioni basate invece sul perchè si gioca, diventando un ritratto del giocatore "tipo".
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Ferruccio A.C.

  • Membro
  • gaming gone BOOM!
    • Mostra profilo
Re:Videogiochi e GDR
« Risposta #3 il: 2014-03-20 03:04:35 »
Vero, ma il videogame è un tipo di gioco estremamente rigido rispetto al GDR(un videogame non spinge un certo tipo di giocate, le offre di un solo tipo praticamente o ci giochi così o non ci giochi, non esistono "altre vie" parlando di un singolo videogioco) ed è altrettanto importante considerare che spessissimo la "solitudine" del videogiocatore.(anche se il multiplayer è comune e popolare, spesso ci si ritrova comunque da soli davanti ad uno schermo) Il rapporto tra peso del gruppo e peso del gioco è diverso. In un GDR comunque le giocate son sempre frutto di giocatori quindi una giocata non può che essere il riflesso dei giocatori che la fanno. Proiettare una serie di parametri e idee dalla giocata ai giocatori, secondo me, non è affatto impossibile. Il discorso che volevo fare io non era quello di paragonare i due studi, ma partendo dai punti in comune cercare di capire analogie tra i due media per vedere se è possibile tracciare dei profili(macro profili chiaramente) dei giocatori. E credo che questo sia possibile soprattutto grazie alla ricerca che ha fatto Edwards, i cui frutti permettono ora di ricavare parametri er confrontare le due tipologie di gioco. Domani cercherò d articolare un discorso migliore, ora son le 3 e il cervello reclama il riposo.

Tags: