Autore Topic: Idea: torneo di gdr "indie"  (Letto 13335 volte)

Casca

  • Membro
  • Luca Casassa
    • Mostra profilo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #30 il: 2013-09-19 16:09:45 »
Che è esattamente quello che ho detto io Moreno, o no?  :o
alcune volte un'invasione di zombie è necessaria

Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #31 il: 2013-09-19 16:15:31 »
Moreno chiaro. Anche Forest Keeper è competitivo, ma non è assolutamente da "torneo", Vinci o Perdi anche li...
ma giochi per altro.

Sognami invece funziona anche solo meccanicamente, proprio perché è pensato per la "competizione", c'è un giocatore che oggettivamente ha vinto e il giocatore gioca per vincere: "non per salvare Onirica" ed è ovviamente da torneo (anche perché è un gioco da tavola in cui si narra, il mio scopo era fare un gioco da tavola assolutamente competitivo in cui giochi per vincere).
« Ultima modifica: 2013-09-19 16:19:03 da Giovanni Micolucci »

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #32 il: 2013-09-19 16:20:35 »
P.S.: Fra i giochi che conosco, quello che tutt'ora si presta meglio ad un torneo è ancora il vecchio Original D&D. Forse perchè è quello dove si vede di più le origini dai wargames.

Si fa un dungeon "assassino", per far sì che nessuno possa arrivare in fondo, si fanno entrare i PG, i vari DM tirano ad ammazzarli, quando sono schiattati tutti si vede fino a dove sono arrivati (il famoso dungeon "Tomb of Horrors" era nato con questo scopo).

Interpretare i personaggi quindi è una debolezza, si fanno più punti usandoli come pedine. Che d'altronde è come Gygax ha sempre interpretato il gioco di ruolo (fino alla morte ha sostenuto che chi parlava in character con la voce del suo personaggio era solo un attore fallito). Quando si è iniziato a volere più "interpretazione" si sono aggiunte cose  tipo i punti per il roleplaying che vista l'arbitrarietà in cui venivano assegnati erano una toppa peggiore del buco.

[edit: crosspost con Casca e Giovanni]
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Arioch

  • Membro
  • Max Caracristi
    • Mostra profilo
    • Qi-long, risorse aggratis per gdr di ogni tipo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #33 il: 2013-09-19 17:09:19 »
Moreno sono d'accordo, infatti stavo cercando di capire quali giochi funzionassero accettabilmente anche con queste premesse.

P.S.: Fra i giochi che conosco, quello che tutt'ora si presta meglio ad un torneo è ancora il vecchio Original D&D.

Guarda, la 4e si presta ancor di più perché, specie nella parte skirmish, le regole sono molto più chiare e molto meno arbitrarie. I vari Lair Assault, Fourthcore, etc sono proprio dungeon crawl "alla vecchia", in cui si vede quanto resistono i PG (e di solito si portano PG fatti da sé, per cui è anche una gara all'ottimizzazione del personaggio).

Moreno chiaro. Anche Forest Keeper è competitivo, ma non è assolutamente da "torneo", Vinci o Perdi anche li...
ma giochi per altro.

Sognami invece funziona anche solo meccanicamente, proprio perché è pensato per la "competizione", c'è un giocatore che oggettivamente ha vinto e il giocatore gioca per vincere: "non per salvare Onirica" ed è ovviamente da torneo (anche perché è un gioco da tavola in cui si narra, il mio scopo era fare un gioco da tavola assolutamente competitivo in cui giochi per vincere).

Devo provarlo, non appena ho un po' di tempo!
Blood & Souls for Arioch

Patrick

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #34 il: 2013-09-19 17:13:06 »
Il problema della quarta edizione (e mi riferisco sia ad Arioch che a Casca) -se non ho capito male- è che bisognerebbe fare una "gara di skirmish", ovvero la parte importante sarebbe quella tattica, di miniature. In quel caso però conviene fare direttamente un torneo di miniature o di qualche boardgame, no? ^^
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Casca

  • Membro
  • Luca Casassa
    • Mostra profilo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #35 il: 2013-09-19 17:14:32 »
A mio parere la 4e si può giocare PvP in modalità Arena. Anzi secondo me con le opportune modifiche potrebbe dare il massimo in questa versione. Se non fosse un tantinello illegale lo copierei, modificherei e venderei come gioco di ruolo per tornei. Ti fai le tua build, crei coi tuoi amici il tuo gruppo-combo e sfidi altri gruppi in una serie di arene create da un team di master e come in un torneo ad eliminazione vai avanti fino al premio finale.
alcune volte un'invasione di zombie è necessaria

Arioch

  • Membro
  • Max Caracristi
    • Mostra profilo
    • Qi-long, risorse aggratis per gdr di ogni tipo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #36 il: 2013-09-19 18:15:14 »
Il problema della quarta edizione (e mi riferisco sia ad Arioch che a Casca) -se non ho capito male- è che bisognerebbe fare una "gara di skirmish", ovvero la parte importante sarebbe quella tattica, di miniature. In quel caso però conviene fare direttamente un torneo di miniature o di qualche boardgame, no? ^^

Sì, esatto, infatti per questo l'ho scartato.

A mio parere la 4e si può giocare PvP in modalità Arena. Anzi secondo me con le opportune modifiche potrebbe dare il massimo in questa versione. Se non fosse un tantinello illegale lo copierei, modificherei e venderei come gioco di ruolo per tornei. Ti fai le tua build, crei coi tuoi amici il tuo gruppo-combo e sfidi altri gruppi in una serie di arene create da un team di master e come in un torneo ad eliminazione vai avanti fino al premio finale.

Potrebbe non essere poi così illegale, alla fine ci sono giochi palesemente derivati dalla 4e, come Heroes Against Darkness. Se vuoi se ne può parlare in un thread a parte.
Blood & Souls for Arioch

Casca

  • Membro
  • Luca Casassa
    • Mostra profilo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #37 il: 2013-09-19 18:59:32 »
Si mi piacerebbe, puoi aprire tu che ora inizio a lavorare? Grazie
alcune volte un'invasione di zombie è necessaria

Arioch

  • Membro
  • Max Caracristi
    • Mostra profilo
    • Qi-long, risorse aggratis per gdr di ogni tipo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #38 il: 2013-09-22 09:54:08 »
Blood & Souls for Arioch

Lorenzo Gatti

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #39 il: 2013-09-22 22:01:23 »
Un torneo "tradizionale" in cui varie squadre affrontano avventure molto rigidamente definite e troppo lunghe per finirle facilmente nel tempo prescritto, facendo punti per il progresso (lungo i binari...), per obiettivi vari (da indovinare) e per l'interpretazione (ossia fare colpo) è già un disastro per i giochi appropriati e del tutto improponibile per giochi d'impianto non "illusionistico": molto meglio quello che alcuni definiscono torneo del tutto erroneamente, ossia un gioco di ruolo con personaggi in competizione tra loro con misure di successo oggettive.

Credo che l'approccio migliore sia quello di un semplice combattimento, ma senza chiudere la porta a storia, interpretazione e altre sovrastrutture divertenti: per esempio in uno scontro a squadre si può trovare il modo di essere eroici o codardi oltre che efficaci, fare discorsi toccanti prima di morire, descrivere il proprio straordinario livello di epicità, insomma non limitarsi a un puro wargame tattico.

Mi sembra indispensabile, per non farsi cattivo sangue, lasciare al GM il solo ruolo di giudice che applica le regole alle controversie tra giocatori, minimizzando la discrezionalità (niente da far indovinare ai giocatori, niente da imporre, niente da valutare soggettivamente come punteggio). I personaggi dovrebbero essere preparati in anticipo dai giocatori, in modo da trasformare il rischio di personaggi già pronti più forti degli altri in un'opportunità per giocare bene ottimizzandoli.

Tuttavia molti giochi "indie" sono deliberatamente poco dettagliati, e non si prestano ad applicare rigidamente regole che non esistono e bilanciare la forza dei personaggi sulla base di statistiche che non esistono; il vero meccanismo di controllo degli abusi è la disapprovazione formale o informale degli altri giocatori, che in una situazione competitiva non è un mezzo adeguato. I giochi di ruolo "all'antica" sono quindi molto avvantaggiati dalle regole ossessivo-compulsive.

In D&D si può specificare facilmente una squadra standard (diciamo Sorcerer, Fighter e Cleric con le sole abilità e magie descritte nel manuale base tranne qualcuna vietata) e assegnare un budget collettivo e un catalogo di roba divertente per scegliere gli oggetti magici, e si può calcolare di che livello devono essere per trovare il giusto mezzo tra scarsa varietà di poteri ai livelli bassi e poteri scomodi, irrilevanti o troppo dominanti ai livelli alti.
In GURPS si può invece scegliere un valore in punti e compilare una lista di vantaggi e svantaggi ammessi, esclusivi, obbligatori ecc. adatti per ottenere qualsiasi categoria generale di personaggio (arcangeli da 666 punti, gladiatori romani superstar da 200 punti, bulli di Hogwarts da 30 punti + 20 di incantesimi, eccetera).

Io non conosco nemmeno un GdR "indie" che si avvicini al livello di pseudo-oggettività nelle regole necessario per offrire un combattimento equilibrato; esistono davvero?

Niccolò

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #40 il: 2013-09-22 23:07:36 »
Citazione
personalmente troverei divertente provare la stessa isola di Agon e vedere chi fa più punti (magari con una isola "finale" con i giocatori che hanno vinto l'isola base) poi ovvio che è per ridere

in Agon credo funzionerebbe

e se a un gruppo capita un master scarso e fa un sacco di punti più degli altri?

Zachiel

  • Membro
  • Marco Brotto
    • Mostra profilo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #41 il: 2013-09-23 01:52:23 »
Citazione
personalmente troverei divertente provare la stessa isola di Agon e vedere chi fa più punti (magari con una isola "finale" con i giocatori che hanno vinto l'isola base) poi ovvio che è per ridere

in Agon credo funzionerebbe

e se a un gruppo capita un master scarso e fa un sacco di punti più degli altri?

Credo si parlasse di vedere chi fa più punti all'interno del suo gruppo (wuindi a parità di master) e poi metterlo a giocare con gli altri vincitori dei loro gruppi.
Ma la vedo poco tattica e tanta fortuna ai dadi... d'altra parte anche a poker si fanno i tornei, no?

Arioch

  • Membro
  • Max Caracristi
    • Mostra profilo
    • Qi-long, risorse aggratis per gdr di ogni tipo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #42 il: 2013-09-23 08:05:59 »
Tuttavia molti giochi "indie" sono deliberatamente poco dettagliati, e non si prestano ad applicare rigidamente regole che non esistono e bilanciare la forza dei personaggi sulla base di statistiche che non esistono; il vero meccanismo di controllo degli abusi è la disapprovazione formale o informale degli altri giocatori, che in una situazione competitiva non è un mezzo adeguato. I giochi di ruolo "all'antica" sono quindi molto avvantaggiati dalle regole ossessivo-compulsive.

O_o

Io non conosco nemmeno un GdR "indie" che si avvicini al livello di pseudo-oggettività nelle regole necessario per offrire un combattimento equilibrato; esistono davvero?

LOL, sì
A parte questo, per fare un torneo basato esclusivamente sul combattimento ne faccio uno di warhammer, dungeon command o simili e faccio prima.

Citazione
personalmente troverei divertente provare la stessa isola di Agon e vedere chi fa più punti (magari con una isola "finale" con i giocatori che hanno vinto l'isola base) poi ovvio che è per ridere

in Agon credo funzionerebbe

e se a un gruppo capita un master scarso e fa un sacco di punti più degli altri?

Ovviamente sarebbe colpa degli organizzatori, che hanno scelto a caso gli antagonisti
Blood & Souls for Arioch

Niccolò

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #43 il: 2013-09-23 10:04:07 »
Citazione
personalmente troverei divertente provare la stessa isola di Agon e vedere chi fa più punti (magari con una isola "finale" con i giocatori che hanno vinto l'isola base) poi ovvio che è per ridere

in Agon credo funzionerebbe

e se a un gruppo capita un master scarso e fa un sacco di punti più degli altri?

Credo si parlasse di vedere chi fa più punti all'interno del suo gruppo (wuindi a parità di master) e poi metterlo a giocare con gli altri vincitori dei loro gruppi.
Ma la vedo poco tattica e tanta fortuna ai dadi... d'altra parte anche a poker si fanno i tornei, no?

Poker è un gioco dove la fortuna centra davvero poco, a meno di non essere tra dilettanti.

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Re:Idea: torneo di gdr "indie"
« Risposta #44 il: 2013-09-23 10:27:32 »
Poker è un gioco dove la fortuna centra davvero poco, a meno di non essere tra dilettanti.

...senza contare che i tornei di poker si fanno con le regole del Texas Hold'Em, che riducono di molto il fattore fortuna (molte mani, regole per attutire vantaggi/svantaggi di giocare per primi/ultimi, ecc.), non si fanno con le regole "da film western" (ognuno con le sue carte, ci si gioca tutto in una mano, ecc.).
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Tags: