Autore Topic: In un'era crudele - Prima Notte - Gioco  (Letto 30813 volte)

Mauro

  • Membro
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Gioco
« Risposta #30 il: 2009-06-22 14:11:02 »
Citazione
[cite]Autore: Mr. Mario[/cite]Belili ha espicitamente aspettato che Zah Eil fosse fuori portata per parlare con Kazef. Se però ritieni di non avere avuto occasione di intervenire perché sei stato via, e vuoi nasconderti nella foresta di Belili

Se non ha avuto modo di sospettare la cosa, no, non c'è motivo per nascondersi; se invece c'è stato qualcosa che può avergli fatto pensare che ci fosse qualcos'altro, invece sí. Per quanto detto da Belili e visto che ha aspettato che fossi fuori portata, direi di no, salvo che tu mi dica che c'era qualcos'altro di sospetto.

Mr. Mario

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Mario Bolzoni
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Gioco
« Risposta #31 il: 2009-06-22 14:13:39 »
Io direi che Zah va via da Belili con la distinta impressione che lei abbia qualcosa in mente, non di essere stato spiato.
Sognatore incorreggibile. Segretario dell'Agenzia degli Incantesimi. Seguace di Taku. L'uomo che sussurrava ai mirtilli.

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Gioco
« Risposta #32 il: 2009-06-23 23:50:05 »
Kazef intuì che avrebbe potuto mettersi in pericolo rispondendo spavaldamente; e se lui fosse caduto ora nessuno avrebbe potuto liberare la sua gente.
"Non posso...servirmi...di chi porebbe uccidermi con uno sguardo: io sono solo un uomo e di certo non posso costringere un intero regno, ed un essere potente come te, a compiere la mia volontà. Ma so che la mia vita non avrà senso finchè non avrò fatto tutto il possibile per liberare la povera gente tenuta schiava in Garak. Ed è questo quello che intendo fare: fare tutto il possibile.

E con quest'ultima frase Kazef intende velatamente (e inconsciamente) che è tendezialmente disposto a fare qualsiasi cosa per ottenere l'aiuto di cui ha bisogno.
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Mauro

  • Membro
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Gioco
« Risposta #33 il: 2009-06-24 14:35:01 »
Citazione
[cite]Autore: Mr. Mario[/cite][p]Io direi che Zah va via da Belili con la distinta impressione che lei abbia qualcosa in mente, non di essere stato spiato.[/p]

Andiamo avanti cosí, non vedo particolari motivi per cui Zah Eil dovrebbe pensare che ci sia qualcun altro che verrà "ricevuto" dopo di lui.

Mr. Mario

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Mario Bolzoni
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Gioco
« Risposta #34 il: 2009-06-28 00:52:25 »
Gli occhi di Belili divennero quasi tristi. "Coraggio." disse. "Una merce così rara."

Si allontanò da lui, e le lucciole si dispersero, nascondendola per un attimo nell'ombra. Kazef però intravedeva la sua sagoma, e udiva stani scricchiolii. Aveva la sensazione che Belili si stesse trasformando in qualcosa di diverso, qualcosa di minaccioso. La sua voce però non cambiava, mentre continuava a parlargli.

"Potrei, sì, ucciderti con poco più di uno sguardo. Mi basterebbe avvolgermi intorno alla tua caviglia e affondare denti di vipera nel tuo calcagno. Non lo farò. Ti concederò invece l'occasione di dimostrare se quanto dici è vero, e qual'è il tuo valore. Affrontami, Taloniano. Mostrami cosa sei disposto a fare."

La radura si era impercettibilmente allargata di nuovo intorno a loro, e quando Belili uscì sotto la luce della luna, la sua forma era lungi dall'essere umana. Il corpo era di leone, ma le zampe di orso; zanne feroci si aprivano nella sua bocca e corna ricurve di protendevano verso lo schiavo, mentre la coda era irta di aculei. Era difficile stabilire se il suo corpo fosse di carne o legno, coperto di peli o di squame di rettile. Belili era tutte queste cose e nessuna.

La luce della luna splendeva ora come un falò e dalla soffice terra e dall'erba della radura, Kazef vedeva ora spuntare vecchie armi rose dal tempo, armature e scudi spezzati, stendardi laceri e ossa bianche e spolpate.

"Temi la morte, Taloniano? Pensi di poter percorrere questa strada? Se la tua vita è l'unica speranza per il tuo popolo tientela cara, perché sto per portartela via."

Solo gli occhi dorati e la voce della creatura erano rimasti immutati. C'era ancora tristezza in quegli occhi quando il mostro si lanciò su di lui come se volesse divorarlo. Non voleva uccidere lo schiavo, che le era più simile di quanto lei stessa non volesse ammettere, ma impartirgli una lezione. Mostrargli come agire quando la vittoria è impossibile.

Lo schiacciò a terra facilmente, mostrandogli tutta la sua impotenza.

Conflitto? :)
Sognatore incorreggibile. Segretario dell'Agenzia degli Incantesimi. Seguace di Taku. L'uomo che sussurrava ai mirtilli.

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Gioco
« Risposta #35 il: 2009-06-29 00:55:29 »
Citazione
[cite]Autore: Mauro[/cite]Conflitto? :)


E se non ora quando, sennò?

Io voglio usare:
con violenza: perchè risponderò con la forza e perchè Kazef crede che la creatura vuole che gli dimostri la sua forza
per gli altri: qui potrebbe essere controverso, ma anche dopo tutto quello che ho detto, in questa situazione che in qualunque altra Kazef è convinto che se riuscirà a dimostrarsi forte avrà l'aiuto che sperava per aiutare la sua gente.
« Ultima modifica: 2010-04-19 12:14:28 da Marco Costantini »
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Mr. Mario

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Mario Bolzoni
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Gioco
« Risposta #36 il: 2009-06-29 10:29:10 »
Va benissimo, Marco, ci sta 'da personaggio'. ;)

Tira pure. Io uso il dice roller di lapo.

Belili usa Azione e il suo punto di forza, Padrona della terra.
La sua iniziativa è 2 8 9.

Kazef ha contro dei dadi solidi ma ha un d12. Niente lista dei debiti per lui questo giro.
« Ultima modifica: 2009-06-29 10:31:42 da Mr. Mario »
Sognatore incorreggibile. Segretario dell'Agenzia degli Incantesimi. Seguace di Taku. L'uomo che sussurrava ai mirtilli.

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Gioco
« Risposta #37 il: 2009-06-29 11:31:54 »
Tiro con la funzione rolldice del sito:

Tiro: #DiceRoller( 1d12+1d8 )
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Gioco
« Risposta #38 il: 2009-06-29 11:34:03 »
Ottimo il mio d12, ma devo comunque riprendere su i dadini.
La parola a Mario.
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Ashrat

  • Membro
  • Domenico Marino
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Gioco
« Risposta #39 il: 2009-06-29 11:37:00 »
Ari Eil si fissa nello specchio, sorridendo a se stessa. Allontanarsi per un po' dal palazzo, mischiarsi ai sudditi, magari arrivare fino ai margini del bosco, a raccogliere fragole selvatiche, come faceva con la balia da bambina. Perché no?
Con gesti rapidi disfa l'elaborata acconciatura dei capelli, frutto del lavoro di due servitrici, per raccoglierli in una semplice treccia. Si lava via il bistro e il belletto dal volto. Non ha vesti che possano passare davvero per abiti popolari, ma il completo da caccia e il mantello da viaggio sono abbastanza pratici, e a un'occhiata distratta lanciata da non troppo vicino possono sembrare comuni.
"E ora, la parte difficile!"
Va alla finestra e guarda in basso, sperando che la via sia libera.
Terrone che Gioca

Mr. Mario

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Mario Bolzoni
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Gioco
« Risposta #40 il: 2009-06-29 11:38:37 »
Con una zampata che sembra pesare come un tronco d'albero, la manticora colpisce Kazef al fianco e lo sbatte a terra. Alcune ossa si spezzano come rami secchi, risuonando per la foresta.
« Ultima modifica: 2009-06-29 11:40:01 da Mr. Mario »
Sognatore incorreggibile. Segretario dell'Agenzia degli Incantesimi. Seguace di Taku. L'uomo che sussurrava ai mirtilli.

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Gioco
« Risposta #41 il: 2009-06-29 12:03:29 »
Rilancio i miei dadi:

#DiceRoller( 1d12+1d8 )
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Gioco
« Risposta #42 il: 2009-06-29 12:06:50 »
La mia proverbiale sfiga ai dadi continua a perseguitarmi :)

Kazef resta a terra senza più un alito di fiato nei polmoni.
Sforzandosi di non perdere i sensi osserva la creatura ergersi in tutta la sua mostruosa statura sopra di lui.

A questo punto Mario ha il bastoncino: che proponi?
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Mr. Mario

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Mario Bolzoni
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Gioco
« Risposta #43 il: 2009-06-29 22:02:15 »
Una bella sfortuna, non c'è che dire.

A Belili non interessa né ferire né sfinire Kazef. Detto questo, non mi dispiacerebbe però che in seguito a questo KO Kazef cadesse in un sonno profondo, in modo che una certa principessa, la mattina seguente... >:D
Come dicevo prima, a Belili interessa impartirgli una lezione, dirgli delle cose e che queste cose gli restino impresse. Se accetti, questo è quello che potrebbe succedere:


La forma di manticora di Belili, il demone della foresta, protese il muso verso la faccia di Kazef. Il suo respiro caldo e umido gli invase le narici.

"Sei forte, Taloniano, ma la forza non basta." scandì la voce di donna della creatura, anche nel corpo del mostro. "Io l'ho imparato a mie spese. Ti risparmio la vita: sarei alquanto contrariata se tu la buttassi via come uno sciocco. Tu hai delle potenzialità, e una forza di volontà acuminata, con pazienza e astuzia, può penetrare là dove la forza non arriva. Così come l'intelligenza di ritirarsi piuttosto che farsi ammazzare, per poter recuperare le forze e combattere ancora. Mi piace dove vuoi arrivare, e potrei anche darti il mio aiuto, se la tua testardaggine non ti condurrà alla morte prima del tempo. Dovrai mostrarmi di non essere solo forte ma anche scaltro, e di saper approfittare al meglio dell'occasione che sto per darti."

Di scatto, la creatura lo morse al braccio. Le zanne affondarono nella sua carne ma solo superficialmente, senza chiudersi sulle ossa. Alla luce della luna però la saliva della belva pareva verdastra, e lui cominciò a sentirsi intorpidito. La testa gli girava e le palpebre gli divennero terribilmente pesanti. Prima di scivolare nel sonno si rese conto di essere trascinato sull'erba. "Forse tu sei ciò che mi serviva. Voglio proprio vedere come te la caverai...."
Sognatore incorreggibile. Segretario dell'Agenzia degli Incantesimi. Seguace di Taku. L'uomo che sussurrava ai mirtilli.

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Gioco
« Risposta #44 il: 2009-06-30 12:14:39 »
Citazione
[cite]Autore: Mr. Mario[/cite][p]Una bella sfortuna, non c'è che dire.[/p][p]A Belili non interessa né ferire né sfinire Kazef. Detto questo, non mi dispiacerebbe però che in seguito a questo KO Kazef cadesse in un sonno profondo, in modo che una certa principessa, la mattina seguente... >:D
Come dicevo prima, a Belili interessa impartirgli una lezione, dirgli delle cose e che queste cose gli restino impresse. Se accetti, questo è quello che potrebbe succedere:
[/p][p]La forma di manticora di Belili, il demone della foresta, protese il muso verso la faccia di Kazef. Il suo respiro caldo e umido gli invase le narici.[/p][p]"Sei forte, Taloniano, ma la forza non basta." scandì la voce di donna della creatura, anche nel corpo del mostro. "Io l'ho imparato a mie spese. Ti risparmio la vita: sarei alquanto contrariata se tu la buttassi via come uno sciocco. Tu hai delle potenzialità, e una forza di volontà acuminata, con pazienza e astuzia, può penetrare là dove la forza non arriva. Così come l'intelligenza di ritirarsi piuttosto che farsi ammazzare, per poter recuperare le forze e combattere ancora. Mi piace dove vuoi arrivare, e potrei anche darti il mio aiuto, se la tua testardaggine non ti condurrà alla morte prima del tempo. Dovrai mostrarmi di non essere solo forte ma anche scaltro, e di saper approfittare al meglio dell'occasione che sto per darti."[/p][p]Di scatto, la creatura lo morse al braccio. Le zanne affondarono nella sua carne ma solo superficialmente, senza chiudersi sulle ossa. Alla luce della luna però la saliva della belva pareva verdastra, e lui cominciò a sentirsi intorpidito. La testa gli girava e le palpebre gli divennero terribilmente pesanti. Prima di scivolare nel sonno si rese conto di essere trascinato sull'erba. "Forse tu sei ciò che mi serviva. Voglio proprio vedere come te la caverai...."[/p]


Ci sto!!!
Tra l'altro approfitto per fare una piccola domanda sul gioco: su internet e su alcune schede di IaWE ho trovato anche "Shamed" come possibilità di "infliggere danno". E' qualcosa di ufficiale, ufficioso o cos'altro?
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Tags: