Autore Topic: Vorrei avere un vostro parere su un mio stato.  (Letto 5096 volte)

Tri@de

  • Membro
    • Mostra profilo
Vorrei avere un vostro parere su un mio stato.
« il: 2012-11-07 16:57:42 »
Vorrei ragionare con voi su un mio stato.

Ho cominciato a giocare ai GDR da molto tempo. Adesso, da un po di anni a questa parte, il gdr classico (alla D&D insomma... io non uso i termini tecnici parpuzio ecc, perchè non ne sono pienamente coscente e potrei dire una cosa per un altra) mi hanno stufato.

Leggando il post di Moreno http://www.gentechegioca.it/smf/index.php?topic=8243.msg164112#msg164112 mi sono venuti dei dubbi (o forse si sono materializzate delle certezze).
In che senso? Nel senso che non vedo il gioco nel gdr classico.


In più sto avendo una specie di allergia alle tabelle, ai numeri, alle razze, alle classi. In più trovo piu coinvolgenete i giochi che esploro adesso: aips, cani ecc.
perche non lasciano tutto nelle mani di una persona. Forse anche perchè alla fine, se tutto è venuto bene, non è merito solo mio ma anche del gruppo.

E' accaduto anche a voi? Sono malato? ^_^
Che Dio mi conceda la serenità di accettare ciò che non posso cambiare, la tenacia di cambiare ciò che posso, e la fortuna di non fare troppe cazzate. David "Tri@de" Rossi

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:Vorrei avere un vostro parere su un mio stato.
« Risposta #1 il: 2012-11-07 17:06:10 »
Ovviamente parlo solo per me (anche se conosco le esperienze di altri). Io sono qui perché mi sono appassionato al raccontare storie con gli altri e semplicemente il gioco di ruolo tradizionale non mi aiutava in questo. Era un grande sforzo con un risultato anche buono, ma molto faticoso. Adesso non avrei (e non ho) la voglia di mettermici, anche perché è molto difficile coordinare e fare agire di concerto un gruppo di gioco basandosi appieno su procedure di gruppo generiche. Francamente finisce per essere più un lavoro che altro, e non ho più la voglia di mettermici. Preferisco usare il tempo guadagnato per giocare ad altro, ecco.

Quindi, sì, è successo anche a me, però non ho nulla contro alle tabelle e alle tante regole in sé; mi fanno solo tristezza se poi quando gioco mi si mettono di mezzo. È per quello che evito quel tipo di giochi se posso.

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Re:Vorrei avere un vostro parere su un mio stato.
« Risposta #2 il: 2012-11-07 17:07:46 »
Un giorno dovrò scrivere un articolo sulla de-parpuzizzazione delle persone: a partire da me stesso, ci vedo dei pattern molto comuni.

Lo shock di scoprire che ci sono "altri metodi", poi la rabbia o il fastidio per la fatica inutile (che è la fase in cui sei, se ho capito bene), poi l'entusiasmo per la novità, poi la voglia di rinnovare e "far proseliti" (fase in cui si trova Manuela, che spero vorrà commentare)... ^^;

Quindi no, non sei malato. Sei perfettamente normale. ^^;
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Giorgia

  • Membro
  • Giorgia Menozzi
    • Mostra profilo
    • Traduzione libera e gratuita di Dungeon World
Re:Vorrei avere un vostro parere su un mio stato.
« Risposta #3 il: 2012-11-07 17:11:02 »
Tri@de mi sa che hai solo cambiato gusti.. niente di strano.
I requisiti per una discussione sono onestà intellettuale e una mente aperta, senza questi nessun confronto è possibile. Una traduzione libera per Dungeon World http://www.dungeonworld.it

Tri@de

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:Vorrei avere un vostro parere su un mio stato.
« Risposta #4 il: 2012-11-07 17:12:46 »
Uff! mi sento meglio! ;)

Il fatto delle tabelle è che, come vedo un manuale con piu di 10 tabelle, lo chiudo. Mi toglie la voglia.
Forse a suo tempo D&D mi ha saturato?

In piu: le avventure. Creare un'avventura era abbastanza complicato in termini di tempo.

Adesso con questi giochi, non ricade tutto su di me (al tempo Master) per la buona riuscita ma è un connubio di sinergie che si creano nel gruppo.

Comunque quello che mi frenava parecchio erano le moli di regole e tabelle che mi toccava spaginare ad ogni dubbio.
Che Dio mi conceda la serenità di accettare ciò che non posso cambiare, la tenacia di cambiare ciò che posso, e la fortuna di non fare troppe cazzate. David "Tri@de" Rossi

Giorgia

  • Membro
  • Giorgia Menozzi
    • Mostra profilo
    • Traduzione libera e gratuita di Dungeon World
Re:Vorrei avere un vostro parere su un mio stato.
« Risposta #5 il: 2012-11-07 17:16:25 »
A me la creazione di un mondo ha sempre affascinato molto, l'ho vissuto come l'immaginare lo scenario di un libro o di un film, certo non qualcosa di leggero se vuoi farlo per bene.

Su regole e tabelle ti do ragione, se poi uno ha poca memoria diventa un casino
I requisiti per una discussione sono onestà intellettuale e una mente aperta, senza questi nessun confronto è possibile. Una traduzione libera per Dungeon World http://www.dungeonworld.it

Re:Vorrei avere un vostro parere su un mio stato.
« Risposta #6 il: 2012-11-07 17:17:14 »
Succede, per un motivo o per l'altro primo o poi a tutti!

Io non mi sono stufato dei giochi complessi, adoro i giochi "matematici",  mi sono solo stufato di alcuni tipi di giocatori: "fissati per le regole" e ho capito che questo tipo di giocatori non hanno il senso di esistere nei giochi attuali!:) Capito questo mi si è aperto un mondo!

Forest Keeper se vogliamo è matematico, ma non mi è mai successo di trovare un giocatore fissato per le regole, il motivo è che non c'è modo che il Narratore ti metta difronte una difficoltà realmente non affrontabile, il risultato è che chi sta facendo la parte dei PG pensa solo a narrare e a divertirsi (non perdi se ti va male il singolo scontro o magari sei fuori gioco per una scena)! Aggiungo che non dico ne giochi moderni ne altro termine, per me è una normalissima evoluzione del GDR, anche perchè alcuni concetti a noi sono sbucati fuori giocando come normale evoluzione di qualcosa che volevamo migliorare e risolvere.



 

Re:Vorrei avere un vostro parere su un mio stato.
« Risposta #7 il: 2012-11-07 17:25:01 »
Caro David, no, non sei strano tu.

E' tutto il mondo vecchio ed ammuffito che non si rende conto che una storia in cui partecipano attivamente 5 persone (tanto per dire un numero "classico", 1 Master+ 4 giocatori) risulta migliore e più coinvolgente di una (cavolo) di storia in cui c'è uno che mi racconta come prosegue la mia vita (mentre io cerco di sopravvivere contro la sfiga dei dadi, sperando che il mio personaggio non sembri un povero fallito...).

Goditi la tua libertà creativa ritrovata!
Divertiti e sperimenta!!

Ci sono moltissimi giochi che ti preparano già dei setting d'ispirazione magnifici!


Aneddoto triste:
Lessi una volta su un forum (non questo) di una persona che, giocando con il suo gruppo ad AiPS dopo anni di D&D, si era trovato malissimo e spiazzato, perché i suoi giocatori non volevano partecipare alla storia.

Raccontava come se il giocatore aveva "presenza in scena 3" e nessuna voglia di giocare, la serata andava a rotoli.
Bene, si è vero, in questo tipo di giochi PER GIOCARE DEVI GIOCARE.
E se un giocatore non è MAI stato abituato a contribuire, resterà spiazzato nel dover partecipare anche se (a suo parere) "non ha fantasia" (l'ennesima cavolata) o "non ha voglia" (e fare altro, no?).

Si, scusate se sono caustica, ma non devi sentirti sbagliato tu, David.
Co-Creatrice di DILEMMA. Amante del GWEP. Non mettetemi in difficoltà con ambientazioni storiche. Il mio amore per Kagematsu/KaGaymatsu tocca le stelle.

Giorgia

  • Membro
  • Giorgia Menozzi
    • Mostra profilo
    • Traduzione libera e gratuita di Dungeon World
Re:Vorrei avere un vostro parere su un mio stato.
« Risposta #8 il: 2012-11-07 17:40:52 »
E' tutto il mondo vecchio ed ammuffito che non si rende conto che una storia in cui partecipano attivamente 5 persone (tanto per dire un numero "classico", 1 Master+ 4 giocatori) risulta migliore e più coinvolgente di una (cavolo) di storia in cui c'è uno che mi racconta come prosegue la mia vita (mentre io cerco di sopravvivere contro la sfiga dei dadi, sperando che il mio personaggio non sembri un povero fallito...).
I concetti di "migliore e più coinvolgente"  sono soggettivi   ;)
I requisiti per una discussione sono onestà intellettuale e una mente aperta, senza questi nessun confronto è possibile. Una traduzione libera per Dungeon World http://www.dungeonworld.it

Re:Vorrei avere un vostro parere su un mio stato.
« Risposta #9 il: 2012-11-07 17:47:32 »
I concetti di "migliore e più coinvolgente"  sono soggettivi   ;)

Evidentemente, sì!
^__-
Co-Creatrice di DILEMMA. Amante del GWEP. Non mettetemi in difficoltà con ambientazioni storiche. Il mio amore per Kagematsu/KaGaymatsu tocca le stelle.

Tri@de

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:Vorrei avere un vostro parere su un mio stato.
« Risposta #10 il: 2012-11-07 17:52:11 »
Manuela, aspetta.
Non voglio dire che i tradizionali siano vecchi o altro. Solo che a me, psicologicamente, non mi attraggono più.
Perche mentre gioco penso "loro potranno fare quello che vogliono ma alla fine si fa quello che dico io.

Il problema del tuo aneddoto a me non tange: i miei giocatori non hanno mai giocato di ruolo ;)
Che Dio mi conceda la serenità di accettare ciò che non posso cambiare, la tenacia di cambiare ciò che posso, e la fortuna di non fare troppe cazzate. David "Tri@de" Rossi

Patrick

  • Membro
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:Vorrei avere un vostro parere su un mio stato.
« Risposta #11 il: 2012-11-07 18:04:12 »
avevo fatto un discorso simile qui: http://www.gentechegioca.it/smf/index.php?topic=7329.0

in breve: i giochi tradizionali hanno determinati limiti che si possono eliminare. Una volta capito ciò, è difficile tornare a giocare a quei giochi.

Per dire (questa è un aggiunta al topic di cui sopra), io faccio un live fantasy da qualche anno, e da quando ho giocato a giochi come Trollbabe [in cui puoi davvero guadagnarti quello che hai, e in cui il potere in fiction del pg non è un problema (e non ha bisogno di essere bilanciato/ridimensionato)], faccio davvero fatica a godermi le trame, perchè quello che conquisto in gioco so che l'ho conquistato solo per grazia concessa dei narratori, non me lo sono guadagnato (e così come l'ho guadagnato me lo possono togliere in qualsiasi momento).
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Giulia Cursi

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Nenhiril
    • Mostra profilo
Re:Vorrei avere un vostro parere su un mio stato.
« Risposta #12 il: 2012-11-07 18:05:48 »
A me la creazione di un mondo ha sempre affascinato molto, l'ho vissuto come l'immaginare lo scenario di un libro o di un film, certo non qualcosa di leggero se vuoi farlo per bene.

Su regole e tabelle ti do ragione, se poi uno ha poca memoria diventa un casino

Dovresti provare Microscope Giorgia.


Comunque David stai pacifico che io sono sempre stata allergica a tabelle e co., difatti quando per la prima volta Simone Micucci mi ha messo davanti la scheda di Annalise io ho quasi saltato di gioia!
Account G+ - Account Facebook - Fanmail: 16 - Brava Utente™ - "Te lo fascilito io." cit.

Tri@de

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:Vorrei avere un vostro parere su un mio stato.
« Risposta #13 il: 2012-11-07 18:22:31 »
Sapete l'unico gioco tradizionale che pensandoci mi fa venire voglia di giocarlo?

PARANOIA

Quello si...

Edito per aggiungere: sto leggendo il post di Patrick e mi ritrovo in qualsi la totalità di voi.
Presumo che allora questo sia un passo naturale dell'evoluzione gderreistica umana!  :P
« Ultima modifica: 2012-11-07 18:30:55 da Tri@de »
Che Dio mi conceda la serenità di accettare ciò che non posso cambiare, la tenacia di cambiare ciò che posso, e la fortuna di non fare troppe cazzate. David "Tri@de" Rossi

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:Vorrei avere un vostro parere su un mio stato.
« Risposta #14 il: 2012-11-07 18:46:11 »
Allora, non è un passo naturale. Se uno si diverte con i giochi di ruolo tradizionali, secondo me non è un sub umano. Semplicemente stimo la sua passione, solo che riconosco che attualmente non ha più quel grande appeal su di me (e ho le mie ragioni, come molti di voi). Tendo ad arrabbiarmi soltanto quando salta fuori la solita discussione su “eh, ma i vostri non sono giochi di ruolo”, perché lo ritengo come un modo tendenzioso, infantile e ristretto di mentalità per affrontare il dibattito. Solo in quel caso tendo a scaldarmi.

E, sì, lo so che sono fuori tema, ma non vorrei che passasse il concetto che esiste un’evoluzione darwiniana anche nei giochi di ruolo. Questo argomento non mi vede d’accordo; lo vedo troppo deterministico, quando invece mi pare chiaro che sia soprattutto una questione di gusti e di esperienze personali.
« Ultima modifica: 2012-11-07 18:49:09 da Daniele Di Rubbo »

Tags: