Autore Topic: [MH] “Turn someone on” non lancia la fiction  (Letto 3995 volte)

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
[MH] “Turn someone on” non lancia la fiction
« il: 2012-10-06 23:41:47 »
Questo post, a partire dal titolo, nasce come una provocazione. Vorrei che fosse, però, una provocazione di quelle buone, di quelle che attirano l’attenzione e spingono a riflettere e ad arrivare ad una conclusione utile. Dopo questo breve preambolo, vediamo qual è il fatto.

Oggi pomeriggio abbiamo fatto una prima sessione di Monsterhearts col Benny (Iacopo Benigni) MC. Tutto ok, il problema non è quello. Alla fine della sessione abbiamo dibattuto un po’ del gioco in sé, di alcune meccaniche in particolare, perché a parte me e il Benny nessun altro ci aveva giocato e quindi parlare di meccaniche è di rito.

Matteo Turini ha evidenziato come gli paresse che la mossa Turn someone on avesse qualche carenza a livello espositivo e di potenziale di fiction. Analizziamola:

Citazione da: “Monsterhearts”, p. 20
When you turn someone on, roll with hot. On a 10 up, take a String against them. • On a 7-9, they choose one: give themselves to you, promise something they think you want, give you a String against them.

L’obiezione è più o meno questa: “Con 10+ ti prendi questa String e tutto la? Sembra più interessante il risultato 7-9, laddove hai delle opzioni che lanciano veramente la fiction”. Ho detto a Matteo che secondo me il discorso non è che la mossa, una volta fatta, col 10+, finisce là: è che comunque il tuo personaggio viene eccitato; dovresti descrivere come e perché: quello è già un trampolino per la fiction. Inoltre a me pare che questa mossa sia un trampolino per altre mosse, o per l’uso delle String per esempio, più o meno come ne Il Mondo dell’Apocalisse spesso si Legge la situazione e poi si agisce in accordo alle risposte dell’MC, facendo altre mosse e prendendosi il +1.

L’obiezione è stata: “Ma questa cosa nel manuale sta scritta o la fai tu perché sei un ‘Bravo Giocatore™’?”. La mia risposta è stata: “Guarda, effettivamente non mi pare che lo dica esplicitamente, ma a me è sempre sembrato logico interpretarlo così”. Lui mi dà ragione su questo punto, ma rilancia dicendo che, in effetti, se il manuale non lo dice, almeno questa va accettata come lacuna (una cosa così importante dovrebbe essere scritta).

Abbiamo controllato tutti assieme sul manuale, ed effettivamente la cosa non è detta esplicitamente. Io non so bene cosa rispondergli, se non dargli ragione. Voi cosa ne pensate?

P.S. Qui sto riportando il parere di un terzo, Matteo Turini appunto. Quando si riporta il parere di un terzo, spesso non lo si fa come si dovrebbe o si travisa il suo parere originale. Potrebbe essere questo il caso, quindi prego Matteo di correggermi se ho preso lucciole per lanterne.
« Ultima modifica: 2012-10-06 23:51:03 da Daniele Di Rubbo »

Mauro

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:[MH] “Turn someone on” non lancia la fiction
« Risposta #1 il: 2012-10-07 00:11:27 »
Il manuale se non altro dice chiaramente due cose: la prima è lo stretto legame con la fiction (to do it, do it, il dover giustificare in fiction l'uso di Condizioni e Stringhe, ecc.), legame che non ha un motivo particolare per venire meno quando si eccita qualcuno.

La seconda è questo: Regardless of the results of the roll [to turn someone on], however, each player still gets to decide how their character reacts; il giocatore decide come reagisce il personaggio, e per quanto non detto è implicito che deve anche dirlo (dire cosa fanno e come reagiscono i personaggi è la base del GdR, se ti tieni tutto in testa non stai giocando). Il tuo PG nasconde questa cosa (con o senza un hold steady)? Ottimo, è comunque qualcosa che entra in fiction; e qualcosa che chiunque può scoprire, magari guardando nell'abisso, magari in altri modi.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Re:[MH] “Turn someone on” non lancia la fiction
« Risposta #2 il: 2012-10-07 01:23:19 »
Premesso che non ho mai giocato a MH e quindi mi baso solo sulla lettura del regolamento e di quella mossa in particolare, credo che sarebbe più chiaro quello che avviene se fosse scritta così:

10+ : l'altro può fare quello che vuole, ma la stringa te la prendi comunque.
7-9: l'altro può fare quello che vuole, e se fa una di queste due cose può evitare di darti la stringa

Come vedi, c'è l'incremento di efficacia dal successo parziale al successo totale, è solo "mascherato" da come è scritta la mossa.

Riguardo alla fiction, il fatto che un successo parziale dia più spunti che uno totale non è strano, succede con molte mosse anche di AW.
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Re:[MH] “Turn someone on” non lancia la fiction
« Risposta #3 il: 2012-10-07 03:26:22 »
Il "problema" (che in realtà è una semplice impressione basata su una sola giocata, perché nell'altra che avevo fatto non avevo mai utilizzato questa mossa) non è tanto la potenza del risultato o la presenza di spunti maggiori di fiction con 7-9 che con 10+, ma l'assenza totale di spunti di fiction con 10+.

L'unico risultato che si ottiene con 10+ è una stringa sull'altro personaggio. Che è tutt'altro che un risultato debole, perché le stringhe sono, di per sé, meccanicamente molto potenti. Il punto è che, in fiction, non succede nulla. Io non ottengo necessariamente quello che volevo (andarci a letto, mettiamo), e, a parte per la mia azione che ha causato la mossa, la fiction è rimasta identica a prima. Se poi avessi speso una stringa facendo questa mossa, ad esempio aggiungendo +1 al mio tiro, meccanicamente la situazione sarebbe esattamente identica a prima, e in fiction non sarebbe cambiato nulla, perché da nessuna parte (mi dicono, perché io non ho ancora letto tutto il manuale) sta scritto che io sia effettivamente riuscito a eccitare l'altro personaggio, e sicuramente non è scritto nel testo della mossa (anche se è probabilmente un'interpretazione sensata e in molti lo giocheranno così in ogni caso).

Insomma, ho avuto l'impressione che sia una mossa "a vuoto", che si avvita su se stessa senza spingere effettivamente in avanti la fiction in alcun modo. Per confronto, una qualsiasi mossa di AW crea, come conseguenza, sempre fiction. Prendiamo leggere una situazione: con 7+ poni domande, a cui il master risponde creando fiction ("Qual è la mia migliore via di fuga?" - "Be', c'è un vecchio canale di scolo dietro il recinto, se tenessi giù la testa probabilmente potresti arrivarci in qualche secondo e lasciarti Tum Tum alle spalle..."). O prendere con la forza: con 7+, oltre alle opzioni da scegliere, hai preso qualcosa con la forza, in fiction. Una possibile eccezione che mi viene in mente su due piedi è manipolare un pg, che fornisce però comunque dei tag di fiction da attivare -- se fai questo marchi esperienza, se fai quest'altro agisci sotto il fuoco.

Tutto questo mi sembra che manchi in turn someone on. È vero, d'altra parte, che un giocatore potrebbe tranquillamente di propria iniziativa aggirare la cosa, utilizzando la stringa appena acquisita per assegnare la Condizione eccitato all'altro personaggio (creando quindi fiction con un tag meccanico), ma questa sarebbe appunto una scelta del giocatore, mentre il sistema rimane agnostico. La cosa peraltro potrebbe essere "risolta", forse, proprio sostituendo "prendi una stringa sul personaggio" con "assegni la Condizione eccitato al personaggio"; sarebbe meccanicamente più "debole" (perché una stringa offre più opzioni), ma risolverebbe il problema dell'assenza di fiction.

Credo di aver letto che questa, ad ogni modo, sia una scelta precisa di design di Joe: in MH le mosse non risolvono situazioni, ma creano complicazioni. Il punto è che in AW le mosse risolvono situazioni e creano complicazioni, garantendo quindi che la fiction, in ogni caso, avanzi senza stallare, cosa che con turn someone on invece mi sembra possa accadere...

Comunque, questa è solo un'impressione che ho avuto giocando la prima volta; magari alla prossima giocata il dubbio si scioglierà.

AGGIUNTA: Mauro, non so perché, ma non avevo visto il tuo messaggio. Sì, la tua seconda osservazione (che sia implicitamente scritto, quando si specifica che il giocatore che subisce la mossa decide come reagire, che in qualche modo il pg reagisca) era la stessa che mi aveva mosso anche Iacopo, ed effettivamente quella che mi ha convinto più di tutte. Mi sono però rimasti alcuni dubbi sull'effettiva efficacia della mossa (vedi sopra).
« Ultima modifica: 2012-10-07 03:48:37 da Matteo Turini »

Ezio

  • Membro
  • Ezio Melega
    • Mostra profilo
Re:[MH] “Turn someone on” non lancia la fiction
« Risposta #4 il: 2012-10-07 03:49:48 »
Onestamente non vedo il problema.


Hai ottenuto 10+.

Bene, l'altro si è eccitato.

E già questa, di solito, è una bella botta per quanto riguarda la fiction: potrebbe sbilanciare completamente quello che sappiamo e abbiamo dato per certo di quel personaggio fino a questo punto.
Chi subisce questa mossa dovrebbe rendersi conto di cosa è appena successo: il suo personaggio è stato eccitato da qualcosa che è appena successo.
Finché ciò ricalca le aspettative sessuali del personaggio niente di che, ma... cosa significa essere eccitati nel vedere così arrendevole il ragazzino che stai picchiando? Cosa significa essere eccitati da una persona del tuo stesso sesso? O dal tizio che odi con tutta te stessa?


Giocare a Cuori di Mostro ignorando queste domande fondamentali è giocarlo a metà.
Questo genere di "queer content" è uno dei motori più potenti del gioco, e la mossa per eccitare produce proprio questo. Prima ancora di andare a influenzare "i numeretti" ci obbliga a porci delle domande sulla sessualità dei nostri personaggi, e può sbilanciare sia i giocatori che l'MC, mantenendo attraverso questa sessualità fluida, adolescenziale, la storia del tutto ferale.


Poi, dopo, come se non bastasse, prendi anche una Stringa.
Prendere una Stringa significa contenere tutte le opzioni del 7-9, più qualcun'altra.
Posso spenderla IMMEDIATAMENTE per offrire all'altro esperienza se mi si concede, o se mi fa una promessa, ricalcando il 7-9.
Oppure per dargli una Condizione.

O tenermela per il futuro.

Anche guadagnare la Stringa non dovrebbe essere "neutro" in fiction. Cosa significa che ora ho una presa su di te? Come si vede? Si vede? Cosa è successo?


Io credo che la mossa abbia enormi potenzialità e possa sbilanciare seriamente la fiction, ma bisogna permettergli di farlo. Se si gioca semplicemente tirando i dadi allora sembra vuota, ma se si applica rigidamente il "Per farlo fallo, se l'hai fatto l'hai fatto", ovvero se ad ogni cambiamento rilevante "sulla scheda" si fa risultare un cambiamento in fiction (e viceversa) allora ti obbliga a rimanere sempre sul chi vive e a creare sempre nuovo materiale man mano che le sessualità in gioco mutano.

È un po' come dire che Gelare Qualcuno serve solo a dare Condizioni e far perdere Stringhe. No, gelare qualcuno ottiene la perdita di stringhe, MA ANCHE di... gelare qualcuno. Se uso la mossa e faccio un successo, anche parziale, l'altro non potrà continuare ad insultarmi come se niente fosse.

Idem per eccitare. Se ho ottenuto un successo l'altro non potrà continuare ad ignorarmi...
Just because I give you advice it doesn't mean I know more than you, it just means I've done more stupid shit.

Lavinia

  • Visitatore
Re:[MH] “Turn someone on” non lancia la fiction
« Risposta #5 il: 2012-10-07 03:56:41 »
Chiedo scusa per eventuale tono un po' brusco, ma voglio andare dritta al punto: stiamo parlando di adolescenti. Persone con spesso grandi ambizioni e scarso controllo sui propri istinti (semicit.). Bombe di ormoni pronte ad esplodere, o persone che ancora non sanno di esserlo. Un turn on non ti dice come risultato "te lo porti a letto e ci fai 5 posizioni del kamasutra" perché sarebbe francamente ridondante e castrante per la fiction.
Le situazioni che si possono verificare sono così tante, varie, sfumate e talvolta delicate che più di questo spunto sarebbe francamente di troppo.

Capisco quello che intendi, ma secondo me è un problema che in realtà non esiste giocando a MH fino in fondo, mettendoci il 100% di sé stessi. Ok, ho fatto successo con 10+. Questo vuol dire che l'altra persona, quantomeno, ha sentito un brivido. Le farfalle nello stomaco. Una strana attrazione. Il battito cardiaco che accelera, il palmo delle mani sudate. Magari anche un'erezione, o un inturgidirsi dei capezzoli. È, inequivocabilmente, eccitato/a. Può reagire come gli pare e piace. Gli spunti della lista 7/9 sono validi anche per chi si ritrova a dover reagire a un 10+... e molti altri non scritti. "Dare una Stringa" non è altro che dare una leva emotiva. Come la dai? Magari il bullo della scuola arrossisce davanti al complimento della ragazzina perfettina, rivelando una sua debolezza. Magari la bacia in modo un po' goffo - ah, non ha mai baciato prima, che tenero! Magari invece lo sguardo gli si indurisce e la spinge via in malo modo, borbottando "scusa carina, non ho tempo per quelle come te".
Se vedi che l'altro giocatore cerca di svicolare, la mia tecnica che finora ha funzionato è guardarlo negli occhi (meno facile in hangout, ma lo sguardo in camera funziona e se stai parlando la telecamera tendenzialmente sarà su di te) e chiedere: "Ok, il tiro è riuscito ottimamente, quindi questa cosa ti ha eccitato. Come? Cosa in particolare ti ha dato questa reazione? Cosa provi? Come ti fa sentire questa cosa? Perché reagisci in questo modo?", che sono poi secondo me le domande che andrebbero fatte in ogni caso se queste cose non saltano fuori subito dopo l'episodio ;-)

Ricorda: una Stringa non è solo un espediente meccanico, è un simbolo di qualcosa di più importante di ogni +1 e condizione al mondo. Se poi in quna data situazione ritieni che sarebbe appropriato usarla per un hold steady o una condizione, beh, fallo! Ma reputo che la mancanza di definizione del 10+ sia decisamente voluta per i motivi esposti qui sopra. È talmente tanto centrale e delicata che definirla sarebbe ingabbiarla, sminuirla.

EDIT: e se volete valanghe si esempi di come un "turn someone on" possa cambiare la vita... eccoveli :-) AP di Woodhaven, nello specifico il povero PNG Jonathan xD ed Erica.
« Ultima modifica: 2012-10-07 04:03:48 da Lavinia »

Re:[MH] “Turn someone on” non lancia la fiction
« Risposta #6 il: 2012-10-07 04:08:34 »
Hai ottenuto 10+.

Bene, l'altro si è eccitato.

 Tutta la mia considerazione parte esattaemte da qui (scusami quindi se sembra che metta da parte tutto il resto del tuo post, con cui peraltro concordo). Dov'è scritto che l'altro personaggio si è eccitato? La mossa dice solo che ho ottenuto una stringa su di lui, non che si è eccitato. E sul manuale non lo abbiamo trovato scritto da nessuna parte, solo accennato molto implicitamente nel passaggio citato da Mauro.
 
 Se la mossa dicesse chiaramente "il personaggio si è eccitato", il problema non si porrebbe, perché la fiction sarebbe lì, chiara e tonda; tutto il discorso successivo che hai fatto sta perfettamente in piedi. Ma, cercando sul manuale (e fidandomi di Iacopo e Daniele, perché ancora non l'ho letto tutto), che il personaggio si sia eccitato è un'aggiunta fatta mentalmente alla mossa dai giocatori, ma non sta scritta da nessuna parte (il fatto che questa aggiunta venga fatta così automaticamente senza rendersi nemmeno conto che sia un'aggiunta secondo me la dice lunga proprio sul fatto che tutti sentiamo il bisogno di creare fiction a partire dalle mosse, e quando queste non ci soddisfano le aggiustiamo da soli inconsciamente).
 
 Insomma, a meno di non aver saltato qualche punto in cui lo dice esplicitamente, con 10+ io ho preso una stringa, non ho eccitato l'altro personaggio e preso una stringa.
 
 La metto in un altro senso: se tu mi fai turn someone on e tiri 10+, io, per come sta scritta la mossa, posso risponderti: "Bene, prenditi la stringa su di me. Io non sono assolutamente eccitato; non mi fai alcun effetto" (e questo è il motivo per cui non mi convince del tutto nemmeno l'osservazione di Mauro, perché io sto effettivamente decidendo come reagisce il mio personaggio). C'è un punto del manuale che invece afferma che devo essere eccitato?


AGGIUNTA: Lavi, sono completamente d'accordo con tutto quello che hai scritto, come per Ezio. Il "problema" che ho percepito io è a monte di tutte queste considerazioni, però (v. qui sopra).
« Ultima modifica: 2012-10-07 04:11:22 da Matteo Turini »

Re:[MH] “Turn someone on” non lancia la fiction
« Risposta #7 il: 2012-10-07 04:29:17 »
Forse ho trovato il busillis, ma non si trova nella spiegazione delle mosse, bensì nella spiegazione delle stringhe.

A pag. 25 del manuale inglese sta scritto: "For example, if someone gains a String on you by turning you on, [...] just play out how your character would naturally respond, having just realized that this other person has some sort of emotional hold over them."

Qui in pratica dice che quando qualcuno prende una stringa su di te, tu (come pg) realizzi che questo qualcuno ha in qualche modo influenza su di te. Ok, qui c'è uno spunto di fiction (anche se un poco flebile, forse, perché definisce l'interiorità del pg). Anche se implicitamente, qui si afferma che quando qualcuno prende un stringa su di te, un effetto di fiction in qualche modo c'è.

Subito sopra, però, il testo dice: "You don't need to define what that emotional power looks like right away; Strings can remain abstract until they're actually spent. You also don't need to respond to someone gaining a String with any specific response." (enfasi mia). Ho l'impressione che queste indicazioni e quelle precedenti siano in contraddizione: qui si dice che una stringa non provoca alcuna risposta in fiction, di là si dice che il tuo pg realizza che l'altro ha influenza su di te (e quindi c'è una flebile modifica alla fiction).

Personalmente, trovo più interessante il caso in cui il pg realizza perlomeno il fatto che che l'altro personaggio ha influenza su di sé (e credo che sia il motivo per cui anche noi, oggi, abbiamo comunque giocato la mossa in questo modo).
« Ultima modifica: 2012-10-07 04:31:44 da Matteo Turini »

Ezio

  • Membro
  • Ezio Melega
    • Mostra profilo
Re:[MH] “Turn someone on” non lancia la fiction
« Risposta #8 il: 2012-10-07 04:34:10 »
Scusate, ma per me vi state perdendo in un bicchiere d'acqua.



Pag 18
The principle with moves is easy: when you do it, do [size=78%]it. [/size]When you narrate your character doing something described by one of the moves, you follow the rules[size=78%].[/size]



Pag 20
Being turned on by someone doesn’t imply or demand a particular reaction.

Si tratta, semplicemente, di applicare i principi basilari del gioco: se fai una mossa ottieni quello che quella mossa dice. Il NOME è parte integrante di quella mossa.

Vi è mai venuto in mente che Scrutare dell'Abisso potesse rimuovere Condizioni senza in effetti descrivere il personaggio che... scruta nell'Abisso? Oppure che il personaggio Scappi, facendo una scena... senza effettivamente andarsene da lì?

Ancora meglio: tiri Scagliarsi su qualcuno, ottieni un successo e prendi una Stringa. Finisce lì o descrivi il risultato di quella mossa (il naso rotto del tuo avversario). Ti è mai venuto in mente che si potesse usare quella mossa senza descriverne i risultati al di là del girare le stringhe ma esattamente per quello che l'hai usata a fare?
Non credo proprio.

Allora perché questa difficoltà nell'accettare che se usi una mossa che si chiama "Ecciti qualcuno" e viene usata quando provi ad eccitare qualcuno ottiene il risultato fizionale di... eccitare qualcuno, prima ancora di andare a muovere Stringhe e condizioni?
Se usi la mossa per eccitare e hai successo... hai eccitato. POI il gioco lo traduce in "prendi una Stringa", con tutto quello che ne consegue secondo il principio base del "Per farlo fallo".


Se proprio vogliamo essere pignoli pecca di non essere entrato in ridondanza e di non aver scritto 10+: lo ecciti e ottieni una Stringa.

Ma quel "lo ecciti" è implicito. Hai fatto la mossa, hai avuto successo, ottieni quello che volevi ottenere, ovvero eccitarlo.
Se ti fossi scagliato e avessi fatto 10+ avresti ottenuto di rompergli il naso.
È lo stesso principio.

Se non c'è questa ridondanza... rimane il principio base del gioco e il fatto che la mossa si usa per eccitare, e il nome è un descrittore esattamente quanto tutto il resto e quindi, su 7+ otterrai esattamente quello, secondo le regole base del gioco.
Just because I give you advice it doesn't mean I know more than you, it just means I've done more stupid shit.

Mr. Mario

  • Archivista
  • Membro
  • *
  • Mario Bolzoni
    • Mostra profilo
Re:[MH] “Turn someone on” non lancia la fiction
« Risposta #9 il: 2012-10-07 04:37:39 »
Wow, un crosspost a quest'ora! Ti stavo appunto citando quella parte, Matteo.

Trovo che l'enfasi tua sia mal posta. Non c'è la contraddizione. Quando cedi una stringa, devi mostrare la vulnerabilità nei confronti di quella persona che questo comporta, ma non ti è richiesto di farlo in un modo specifico prestabilito (il senso della frase in corsivo). Sei libero di mostrare come vuoi l'effetto che ha su di te.
Sognatore incorreggibile. Segretario dell'Agenzia degli Incantesimi. Seguace di Taku. L'uomo che sussurrava ai mirtilli.

Re:[MH] “Turn someone on” non lancia la fiction
« Risposta #10 il: 2012-10-07 04:58:55 »
Pag 18
The principle with moves is easy: when you do it, do [size=78%]it. [/size]When you narrate your character doing something described by one of the moves, you follow the rules[size=78%].[/size]

Pag 20
Being turned on by someone doesn’t imply or demand a particular reaction.

Si tratta, semplicemente, di applicare i principi basilari del gioco: se fai una mossa ottieni quello che quella mossa dice. Il NOME è parte integrante di quella mossa.

[...]


Se non c'è questa ridondanza... rimane il principio base del gioco e il fatto che la mossa si usa per eccitare, e il nome è un descrittore esattamente quanto tutto il resto e quindi, su 7+ otterrai esattamente quello, secondo le regole base del gioco.

Non vorrei sembrare un nitpicker, ma a che pagina sta scritta la parte sottolineata? Nel paragrafo delle mosse dice: "A 10 or higher is good. A 7-9 is a conflicted result. You may be asked to make some hard choices and pay some prices, but you will probably still get what you want out of the deal. [...]".

Qui dice che 10+ è il risultato migliore e che 7-9 è un risultato non così buono, ma comunque potresti ritrovarti lo stesso a ottenere più o meno quello che volevi. Non dice che con 10+ succede quello che è scritto nel nome della mossa e che con 7-9 succede ma ci sono comunque casini; dice che 10+ è buono e 7-9 un po' meno, senza specificare che cosa ottieni. Questa è la regola base.

Allora mi aspetto che che cosa ottengo sia specificato nelle singole mosse. In turn someone on (prendo questa come esempio solo perché l'ho giocata; dando un rapido sguardo a shut someone down, mi sembra che non ci siano differenze) c'è scritto che ottengo una stringa. Non dice che ho eccitato l'altro pg, e non lo dice nemmeno la regola base; quindi, dov'è scritto che ho eccitato, in fiction, l'altro pg? Per confronto, prendi AW: la regola base è la stessa, ma se vado a leggere le singole mosse è specificato che cosa ottengo in fiction (agire sotto il fuoco: "con 10+, riesci [a fare quello che volevi fare]"), o è comunque una conseguenza diretta della mossa (se infliggo 3 danni a qualcuno, è facile che un png muoia, per dire).

Quindi, ti ripeto: anche a me sembra perfettamente sensato che se faccio 10+ su turn someone on io abbia eccitato l'altro personaggio, ma questa regola sta scritta da qualche parte o è un'aggiunta che facciamo noi perché il gioco ci piace di più così?

-

Mario: capito, grazie mille per il chiarimento; ha senso. Questo potrebbe effettivamente risolvere il problema: ciò che ottieni in fiction non è definito dalla mossa (non ecciti qualcuno), ma dal fatto che hai guadagnato la stringa (hai influenza sul pg, e questo diventa vero in fiction, anche se la mossa non ti ha detto che lo hai eccitato -- o gelato, eccetera).
« Ultima modifica: 2012-10-07 05:04:49 da Matteo Turini »

Lavinia

  • Visitatore
Re:[MH] “Turn someone on” non lancia la fiction
« Risposta #11 il: 2012-10-07 05:12:57 »
Manuale inglese, pagina 20, descrizione di Turn someone on (enfasi mia):

This move implies something about sexuality, and particularly teenage sexuality. We don’t get to decide what turns us on. When you make a move to turn someone on (with a character action or with scene description), the other player doesn’t get to exclaim, “Wait, my character is straight! There’s no way that’d turn them on.” That’s a decision that we as players can’t make for our characters. The dice are going to be the ultimate referees of what is and isn’t sexy for these characters. Their own sexuality will confuse them and surprise them; it’ll show up in unexpected places and unlikely situations. Regardless of the results of the roll, however, each player still gets to decide how their character reacts. Being turned on by someone doesn’t imply or demand a particular reaction.

5 riferimenti a "turn someone on" e simili nella descrizione ampliata dell'esito della mossa sono sufficienti? :)

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:[MH] “Turn someone on” non lancia la fiction
« Risposta #12 il: 2012-10-07 10:07:27 »
Scusate, ma per me vi state perdendo in un bicchiere d'acqua.



Pag 18
The principle with moves is easy: when you do it, do [size=78%]it. [/size]When you narrate your character doing something described by one of the moves, you follow the rules[size=78%].[/size]



Pag 20
Being turned on by someone doesn’t imply or demand a particular reaction.

Si tratta, semplicemente, di applicare i principi basilari del gioco: se fai una mossa ottieni quello che quella mossa dice. Il NOME è parte integrante di quella mossa.

Vi è mai venuto in mente che Scrutare dell'Abisso potesse rimuovere Condizioni senza in effetti descrivere il personaggio che... scruta nell'Abisso? Oppure che il personaggio Scappi, facendo una scena... senza effettivamente andarsene da lì?

Ancora meglio: tiri Scagliarsi su qualcuno, ottieni un successo e prendi una Stringa. Finisce lì o descrivi il risultato di quella mossa (il naso rotto del tuo avversario). Ti è mai venuto in mente che si potesse usare quella mossa senza descriverne i risultati al di là del girare le stringhe ma esattamente per quello che l'hai usata a fare?
Non credo proprio.

Allora perché questa difficoltà nell'accettare che se usi una mossa che si chiama "Ecciti qualcuno" e viene usata quando provi ad eccitare qualcuno ottiene il risultato fizionale di... eccitare qualcuno, prima ancora di andare a muovere Stringhe e condizioni?
Se usi la mossa per eccitare e hai successo... hai eccitato. POI il gioco lo traduce in "prendi una Stringa", con tutto quello che ne consegue secondo il principio base del "Per farlo fallo".


Se proprio vogliamo essere pignoli pecca di non essere entrato in ridondanza e di non aver scritto 10+: lo ecciti e ottieni una Stringa.

Ma quel "lo ecciti" è implicito. Hai fatto la mossa, hai avuto successo, ottieni quello che volevi ottenere, ovvero eccitarlo.
Se ti fossi scagliato e avessi fatto 10+ avresti ottenuto di rompergli il naso.
È lo stesso principio.

Se non c'è questa ridondanza... rimane il principio base del gioco e il fatto che la mossa si usa per eccitare, e il nome è un descrittore esattamente quanto tutto il resto e quindi, su 7+ otterrai esattamente quello, secondo le regole base del gioco.

Io ero sostenitore della stessa cosa, ossia: ok, non c’è scritto dopo il 10+, ma è il nome della mossa e non puoi ignorare quella cosa (perché se lo fai, lo fai). Inoltre mi sembrava già abbastanza completa la spiegazione della mossa, citata da Lavinia qui sopra, per quanto riguarda sia chi fa la mossa sia chi la subisce.

Matteo evidentemente sente la necessità di un riferimento più certo nel testo, altrimenti gli pare che sia un’aggiunta quasi inconscia del gruppo o dei singoli giocatori (pur concordando che sia quella la via da seguire). La sua è semplicemente una critica a come la mossa è scritta.

Matteo Suppo

  • Amministratore
  • Membro
  • *****
  • Matteo Suppo (oppure no?)/ Fanmail permanente
    • Mostra profilo
Re:[MH] “Turn someone on” non lancia la fiction
« Risposta #13 il: 2012-10-07 10:30:48 »
Poi se vuoi portarti a letto qualcuno magari è meglio manipolarlo
Volevo scrivere qualcosa di acido ma sono felice :(

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:[MH] “Turn someone on” non lancia la fiction
« Risposta #14 il: 2012-10-07 10:42:17 »
Fondamentalmente sì, ma solo con i PNG. Prima ti conviene  fare Turn someone on per eccitarlo e prenderti una String. Poi usi la String per mettergli addosso una condizione e procedi col Manipulate an NPC usando magari quella condizione.

Con i PG, invece, conviene usare la String guadagnata per dire qualcosa del tipo “Se vieni a letto con me ti prendi 1 PX”, ovviamente spiegando in che modo usi la String su di lui così e glielo fai capire.

Però questo discorso esula dal topic.

Tags: