Autore Topic: [CnV] Aiuto a creare una città  (Letto 2867 volte)

Patrick

  • Membro
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
[CnV] Aiuto a creare una città
« il: 2012-09-28 12:24:21 »
Ciao a tutti!

E mentre il mondo di GcG si diverte con giochi new&shiny come Monster of the Week, Dilemma e Monsterhearts (soprattutto l'ultimo, con i vampiri, è shiny), io, che notoriamente sono un po' indietro con la mia cultura ludica, sto per cimentarmi a GMmare un pbf di Cani nella Vigna. Il mio primo Cani nella Vigna.

E ne approfitto per chiedere un po' di aiuto con la creazione della città, visto che ho alcune idee ma non mi piacciono del tutto. Immaginando la cosa come un botta e risposta pensavo di fare la discussione su g+, ma quì è probabilmente più utile ^^

Dunque, per la città volevo incentrarla su una donna forte che vuole essere la capofamiglia. Condivido cosa ho pensato

Orgoglio:
A Sorella Elizabeth è da poco morto il marito. Lei decide di poter far tirare avanti la famiglia da sola, senza bisogno di risposarsi.

Ingiustizia:
I familiari di Elizabeth vengono emarginati dal resto del Ramo, in particolare i figli (Joseph e Abraham) passano un brutto periodo, vittima di bulletti (il cui "capo" si chiama Micah)

Peccato:
un giorno Abraham reagisce e picchia Micah, rompendogli il naso con un pugno

Attacchi demoniaci:
(quì inizio ad avere problemi, la cosa più immediata che mi viene in mente è che)  a)Abraham si ammala gravemente
oppure (più legato al peccato): b)iniziano a diffondersi atti di violenza, i genitori non esitano a picchiare i figli per educarli

Falsa dottrina:
a) Joseph (o Elizabeth?) si convince che Micah abbia fatto ammalare Abraham
b) Il ramo si convince che "è giusto punire con la violenza chi sbaglia"

Culto corrotto
a) ...
b) iniziano ad essere organizzate delle cerimonie in cui chi pecca viene picchiato a sangue dagli altri fedeli come punizione


e poi...boh, mi perdo. Non sono per nulla convinto di queste idee, non c'entrano praticamente niente con Elizabeth, e non so se vada bene (anche se devo ammettere che non mi dispiace il Culto Corrotto b, lo trovo estremamente inquietante e sinistro, e mi piacerebbe proprio vederlo in gioco)



Chi ha voglia di darmi una mano? ^^
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Re:[CnV] Aiuto a creare una città
« Risposta #1 il: 2012-09-28 14:50:58 »
hai già letto http://www.gentechegioca.it/smf/?topic=1254 ?


la prima cosa che mi salta all'occhio è che già il peccato e l'ingiustizia sono slegati dall'orgoglio e poi le cose si separano sempre di più.
Riporta Elizabeth al centro per cominciare.
« Ultima modifica: 2012-09-28 15:05:02 da Claudio Salvalaggio »
Anche un maiale si arrampica su un albero se viene adulato.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Re:[CnV] Aiuto a creare una città
« Risposta #2 il: 2012-09-28 16:20:17 »
Ciao Patrick!

E mentre il mondo di GcG si diverte con giochi new&shiny come Monster of the Week, Dilemma e Monsterhearts (soprattutto l'ultimo, con i vampiri, è shiny), io, che notoriamente sono un po' indietro con la mia cultura ludica, sto per cimentarmi a GMmare un pbf di Cani nella Vigna. Il mio primo Cani nella Vigna.

CnV non è indietro proprio di fronte a nessuno!   8)

La città mi piace molto fino a qui:

Citazione
E ne approfitto per chiedere un po' di aiuto con la creazione della città, visto che ho alcune idee ma non mi piacciono del tutto. Immaginando la cosa come un botta e risposta pensavo di fare la discussione su g+, ma quì è probabilmente più utile ^^

Dunque, per la città volevo incentrarla su una donna forte che vuole essere la capofamiglia. Condivido cosa ho pensato

Orgoglio:
A Sorella Elizabeth è da poco morto il marito. Lei decide di poter far tirare avanti la famiglia da sola, senza bisogno di risposarsi.

Ingiustizia:
I familiari di Elizabeth vengono emarginati dal resto del Ramo, in particolare i figli (Joseph e Abraham) passano un brutto periodo, vittima di bulletti (il cui "capo" si chiama Micah)

Peccato:
un giorno Abraham reagisce e picchia Micah, rompendogli il naso con un pugno

Non vedo il peccato e l'ingiustizia slegati dall'orgoglio. Elisabeth sta provando a fare qualcosa che mette in cattiva luce la sua famiglia, l'ingiustizia (l'ostracismo sociale) è una ovvia conseguenza, così come il fatto che i figli reagiscano violentemente.

Il passo successivo, quello degli attacchi demoniaci, spesso è delicato perchè è lì che si infilano strani arzigogolamenti che fanno partire la città per tangenti strampalate...

Citazione
Attacchi demoniaci:
(quì inizio ad avere problemi, la cosa più immediata che mi viene in mente è che)  a)Abraham si ammala gravemente
oppure (più legato al peccato): b)iniziano a diffondersi atti di violenza, i genitori non esitano a picchiare i figli per educarli

Di fronte a tutti e due la prima cosa che mi viene in mente è "e che è, l'esorcista?". Stavi parlando di una donna forte e della pressione del villaggio perchè si adatti alle"consuetudini"....  da dove saltano fuori i genitori che picchiano i figli, cani e gatti che dormono insieme, etc.?

Non perdere di vista quello che hai scritto qui:
Citazione
la città volevo incentrarla su una donna forte che vuole essere la capofamiglia

E ricorda che l'attacco demoniaco può essere "gli muore una vacca" (così come può essere "la città brucia e tutti devono emigrare in un altro posto", l'importante è non perdere il filo di quello di cui volevi parlare)

Ricorda che i demoni non esistono. E Dio non esiste. Anche se puoi mettere cose sovrannaturali, evocazioni del demonio, miracoli, etc, comunque per te non devono esistere. Pensa ai personaggi.

Non vado oltre perchè a seconda di cosa si mette lì la città viene completamente diversa e quindi se ti scrivo un attacco demoniaco in pratica te la faccio io, invece deve essere una cosa che deve seguire quello che faresti TE.

Se ti viene in mente qualcosa che ti entusiasma, fallo, anche se è un culto cannibalistico con effetti speciali tipo Signore degli Anelli. Se per te invece è un problema, invece di arzigogolarti attorno a cose strampalate, dì che gli muore la vacca e amen.

Hai dieci minuti.  8)
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Pippo_Jedi

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:[CnV] Aiuto a creare una città
« Risposta #3 il: 2012-09-28 16:38:26 »
i miei due cent:

è la prima città: quando i cani arrivano ci deve essere già Odio ed Omicidio. Io ho incominciato una città con i cani che entrano nella via principale (che è anche l'unica ovviamente) e vedono un tipo che ha appena calato un'accetta sul cranio di un altro...

Secondo me la cosa debole di partenza è Orgoglio: nel senso... è chiaro che Elizabeth è orgogliosa... ma questo è qualcosa di più, nel senso, ok... è orgogliosa... ma il fatto che lo sia è tutta una cosa nella sua testa, da quello che scrivi non vediamo effettivamente cosa comporta
provo a "fare una mia città" seguendo alcune tue idee... alla fine, apparentemente, Elizabeth non è "causa" ma si troverà sicuramente al centro di tutta la sessione e quindi dipende da cosa intendi te per "metterla al centro".

Orgoglio:
A Sorella Elizabeth è da poco morto il marito. Lei decide di poter far tirare avanti la famiglia da sola, senza bisogno di risposarsi, incomincia a lavorare il campo della famiglia insieme ai figli (quindi va fuori dal proprio ruolo, non è un peccato, ancora, ma è una cosa che avrà ripercussioni)


Ingiustizia:
I familiari di Elizabeth vengono emarginati dal resto del Ramo

anche qui, come si misura il fatto che sono emarginati? un po' di voci alle spalle e qualche pugno secondo me sono un po' loffi. andiamo al sodo: il sesso!
Ingiustizia:
Abraham, in modo "corretto", corteggia una ragazza, la sorella di Micah, Geneve. Micah e la sua famiglia non approvano "perchè Elizabeth è strana/una poco di buono". eppure Abraham è un bravo ragazzo, belloccio, forte, lavora... e a Geneve non dispiace.

Peccato: Abraham e Geneve fanno sesso fuori dal matrimonio
è un twist, ma è l'ovvia conseguenza della mia ingiustizia.

Orgoglio 2 (ricorda che in certi punti se "non è abbastanza" si può tornare indietro)
Jebediah, il padre di Micah, pensa di essere un uomo retto e di meritarsi di meglio dalla vita, è inflessibile con tutti.

Attacchi demoniaci
 il raccolto di casa Elizabeth è ottimo in modo imbarazzante, mentre quello di casa Micah/geneve viene mangiato da degli insetti.

peccato 2: Micah scopre la tresca di A. e G. e picchia a sangue A., racconta tutto al padre

Ingiustizia 2 Jebediah non acconsente al matrimonio riparatore

peccato 3: Jebedia picchia la figlia a tutte le ore, Micah aiuta

Attacchi demoniaci
Un fulmine colpisce il fienile di Elizabeth ed il raccolto, una buona parte almeno, va in fiamme. Al contrario al pozzo di Jebediah torna l'acqua e le cose vanno meglio.

Falsa dottrina/culto corrotto:
La famiglia di Jebediah si convince che "è giusto punire con la violenza chi sbaglia" e incominciano a pregare perchè cose "cattive" accadano ai peccatori

Attacchi demoniaci
il secondo figlio di Elizabeth si rompe la schiena cadendo da una qualche macchina agricola del cazzo e rimane moribondo/debole a letto. Elizabeth ne è distrutta e Abraham è incazzato (magia, poco, non scopa ed ha un fratello in fin di vita, mi pare ragionevole).

peccato/i: Jebediah e Micah schiaffeggiano in strada, davanti a tutti ovviamente, Geneve (che è visibilmente incinta)
Abraham, ovviamente lì presente, interviene dando una badilata in testa al padre, Micah (che è più forte e ha dalla sua i poteri del padre stregone) lo malmena come una bambola di pezza quando

Odio ed Omicidio:
si sente uno sparo, Micah va giù a terra con un cratere in mezzo al petto: mentre jebediah si rialza dalla veranda scende Elizabeth con il fucile fumante in mano che urla "togli le mani dal mio ragazzo o ti ammazzo come un verme", ovviamente accaldata dal lavoro dei campi e vestita in modo un po' scarmigliato perchè è corsa a prendere il fucile.

I cani arrivano sentendo "ti ammazzo come un verme"

ciao ciao

n.b.: non sono un "esperto"... sono veramente i miei due cent :-)
« Ultima modifica: 2012-09-28 16:40:30 da Pippo_Jedi »
Pippo_Jedi aka Filippo Zolesi

Patrick

  • Membro
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:[CnV] Aiuto a creare una città
« Risposta #4 il: 2012-09-28 16:50:02 »
grazie a tutti dell'aiuto

ho parlato anche un po' con Spiegel, e come attacco dei demoni è uscito "Abraham racconta di aver picchiato Micah perchè lo prendeva in giro, e Elizabeth approva". Da quì la falsa dottrina che "la violenza è la soluzione contro i peccatori", il culto corrotto che, non so, magari vede Abraham, Elizabeth, Joseph e gli altri familiari iniziare a farsi giustizia da soli quando subiscono un torto, e sarebbero già più di tre png dalla parte di elizabeth... E magari Micah, per fermare la loro follia, uccide Abraham, o Joseph.. Non sono ancora del tutto convinto :/
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Re:[CnV] Aiuto a creare una città
« Risposta #5 il: 2012-09-29 07:03:16 »
Prima di tutto: non sono d'accordo con Pippo Jedi sull'Orgoglio. Quello che hai scritto PUO'. andare benissimo. Per me andrebbe benissimo, per una mia città.
Ma può andare bene nella tua? Dipende da te.

La cosa più sconvolgente che CnV richied, per chi non ci è abituato, è SINCERITA'.  Se ti metti a fare cose "che nell'ambientazione sono peccaminose", farai un buco nell'acqua.  Devi metterci cose che facciano provare sdegno, o comprensione, o ammirazione, a TE.

Come la città che hai descritto nell'ultimo post. A me non andrebbe bene, "non ci crederei". A te forse sì.  E' per questo che non sono mai stato convinto dalla pratica del "mettere città pronte per essere giocate" online. Al massimo possono servire come esempi, ma poi la città devi farla tu, perchè deve colpire TE.

E' per questo che sono restio a completare le città altrui. Ma ecco, come esempio, come la farei io:

Orgoglio:
A Sorella Elizabeth è da poco morto il marito. Lei decide di poter far tirare avanti la famiglia da sola, senza bisogno di risposarsi.

Ingiustizia:
I familiari di Elizabeth vengono emarginati dal resto del Ramo, in particolare i figli (Joseph e Abraham) passano un brutto periodo, vittima di bulletti (il cui "capo" si chiama Micah)

Peccato:
Violenza: un giorno Abraham reagisce e picchia Micah, rompendogli il naso con un pugno  (scegliere SEMPRE un peccato fra quelli elencati a pagina 97 della 2a edizione, non sono "consigli")

Attacchi demoniaci:
La ferita si infetta, e anche se Micah si salva, rimane sfigurato per sempre.

Falsa dottrina:
Una donna da sola non è in grado di mantenere i suoi figli sulla retta via. Ha bisogno di un uomo.

Culto corrotto
Elisabeth viene costretta con la forza a sposarsi con Eliah, il padre di Micah, che ha già una moglie. (la cerimonia è corrotta perchè Elisabeth non è consenziente, ma TUTTO il villaggio, tranne Joseph, Abrahm e Micah, è d'accordo).

Falso Sacerdozio.
Ad officiare la cerimonia è stato il sovrintendente, Jonathan, fratello maggiore di Eliah e Zio di Micah. E' in buona fede, ma bigotto e considra le donne poco più che bestiame per fare figli. A sua stessa insaputa, è diventato uno stregone, perchè il Dio che venera non somiglia al Signore della Vita delle scritture...

Stregoneria: Jonathan è lo stregone.  Eliah e sua moglie, Sarah, e il figlio Micah sono posseduti da demoni. Elisabeth viene trattata praticamente come una schiava. Eliah in un primo tempo aveva le migliori intenzioni, credeva di portarla sulla retta via, ma la sua ottusità non gli fa capire cosa sta facendo in realtà. Diventa sempre più prepotente e violento, arrivando a violentare Elisabeth. Anche Satah tratta Elisabeth come una schiava, facendole fare tutti i lavori di casa, e picchiandola per ogni minima causa (è gelosa delle attenzioni che il marito dedica alla povera Elisabeth)

Odio e Omicidio: Joseph e Abrahm cercano di difendere la madre, e vengono spesso picchiati anche loro per questo. O chiusi in una minuscola baracca senza finestre (usata un tempo come latrina) per giorni interi, come punizione.  Un giorno Abrahm per difendere Elisabeth dà uno spintone a Sarah facendola cadere, e viene subito portato nello sgabuzzino.
Micah approfitta dell'occasione per sobillare il padre e la madre (lui era contrario al matrimonio, non voleva Abrahm come fratello), convincendoli che per Abrahm ormai non c'è più salvezza, è troppo corrotto dal Demonio. Viene così lasciato morire di sete nello sgabuzzino, per "esorcizzare il demonio" e "salvare almeno la sua anima".
Elisabeth, sempre chiusa in casa, non sa che fine ha fatto il figlio. Joseph lo sa, e ora è tanto terrorizzato dalla sua nuova famiglia da temere ogni giorno di essere ucciso...

Non sto a descrivere i personaggi, non dovendola giocare, ma ecco come l'avrei sviluppata io.


"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Re:[CnV] Aiuto a creare una città
« Risposta #6 il: 2012-09-29 07:07:43 »
Dimenticavo una cosa, riguardo alla città di Pipoo Jedi: non ti mettere mai ad aggiungere nuovi voci, "peccato numero 2" o cose simili. Tutti i peccati, le ingiustizie, etc dopo la prima sono Gratis.  E' solo la prima che conta.

O pensi che in una città dominata da uno stregone e persone possedute da demoni, ci sia stato un unico peccato all'inizio e poi basta?  8)

Si chiama "scala" del peccato. Misura l'escalation. Non è una contabilità.
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Patrick

  • Membro
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:[CnV] Aiuto a creare una città
« Risposta #7 il: 2012-09-29 11:11:50 »
Ecco Moreno, la tua città mi sembra ottima. Forse il mio problema è che vedo Elizabeth come un personaggio troppo positivo? E quindi non ce la vedo ad essere lei dalla parte del peccato, a meno di peccare in buona fede (ma non mi viene in mente cosa farle fare). Penso che aspetterò un po' e proverò a rimettermici con la testa più libera ^^
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Pippo_Jedi

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:[CnV] Aiuto a creare una città
« Risposta #8 il: 2012-09-29 11:24:40 »
Dimenticavo una cosa, riguardo alla città di Pipoo Jedi: non ti mettere mai ad aggiungere nuovi voci, "peccato numero 2" o cose simili. Tutti i peccati, le ingiustizie, etc dopo la prima sono Gratis.  E' solo la prima che conta.

O pensi che in una città dominata da uno stregone e persone possedute da demoni, ci sia stato un unico peccato all'inizio e poi basta?  8)

Si chiama "scala" del peccato. Misura l'escalation. Non è una contabilità.

:-) avevo messo il 2 solo per evidenziare il fatto che non è che bisogna pensare una serie di orgogli prima o poi non se ne possono aggiungere altri se l'ispirazione così ti consiglia, ma che, come dice il manuale, se ti pare che la situazione non sia carica abbastanza per il passo successivo, allora poi "tornare indietro" e aggiungere punti di partenze per un escalation che si intreccia.

M'era venuta anche a me l'idea di fare sposare il padre con Elizabeth, ma da come la stavo scrivendo a me sembrava un po' forzata e quindi sono andato in altra direzione. Sono completamente d'accordo sul fatto che la città deve parlare a chi la crea.

Una cosa che poi mi piace fare a volte è sparpagliare i casini su vari personaggi: nella mia versione Elisabeth è "incolpevole" dei problemi, ma alla fine uccide, i demoni sono già molto contenti e così sarà più complicato per i pg decidere "chi è il meno colpevole".

ovviamente: non credo di aver scritto nulla di particolarmente originale rispetto ai fiumi di caratteri già spesi a proposito, è solo per dare qui un altro spunto a Patrick. :-)

crosspost con patrick:

mi pare di ricordare una discussione al proposito del fatto che in cani della vigna "non c'è un cattivo"... questa cosa va interpretata nel senso che i cattivi non sono macchiette, hanno delle motivazioni reali e, inizialmente almeno, ragionevoli per il loro comportamento. La scala di preparazione della città serve proprio a quello. come scrivevo sopra a me a volte piace distribuire i casini su più personaggi, ma va benissimo fare anche che "i cattivi" nella tua preparazione sono quelli e punto. l'importante è che non siano macchiette... non so se mi son spiegato :-)
nota infatti nell'idea di moreno come sia johnathan lo stegone, un pg che in prima battuta uno dice "e che cazzo c'entra lui come stregone? è micah o eliah "il cattivo". :-))) (tra l'altro idea bellissima)
Pippo_Jedi aka Filippo Zolesi

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Re:[CnV] Aiuto a creare una città
« Risposta #9 il: 2012-09-29 16:35:43 »
Ecco Moreno, la tua città mi sembra ottima. Forse il mio problema è che vedo Elizabeth come un personaggio troppo positivo? E quindi non ce la vedo ad essere lei dalla parte del peccato, a meno di peccare in buona fede (ma non mi viene in mente cosa farle fare).

Ma perchè, nella mia versione Elisabeth è "dalla parte del peccato"?  8)

Confondi il passo "orgoglio" con "è lei la la causa di tutto". a scaletta del peccato non è l'organigramma di una banda criminale. Rileggi il mio vecchio rant QUI (o la sua versione "ammorbidita" nel manuale della seconda edizione):

Il tema di CnV è "individuo contro comunità". La chiesa del Signore della Vita è un paravento per evidenziarlo. DIO NON ESISTE. E nemmeno i demoni.

Nella mia città, Elisabeth è 100% NEL GIUSTO. HA RAGIONE LEI. Sono TUTTI GLI ALTRI che, in nome di una mentalità bigotta e ottusa, compiono crimini e ingiustizie. (da qui, rispondendo a Pippo Jedi, il fatto che lo stregone è il sovrintendente: perchè IL CULTO BLASFEMO E' L'INTERA CITTA')

(questo esempio mi sa che sconvolgerebbe un sacco di persone che vanno in giro nei forum a dire idiozie su CnV. O forse no, quando uno ha certezze granitiche l'evidenza non serve molto...)

Notare che ho appena detto che IO DO' LA COLPA A QUALCUNO. Io so come la giocherei (un bel rogo riparatore con tutti i loro beni e poi mandarli a marciare nel deserto scalzi, olè!). Non devo stare lassù, neutrale, a fare l'equidistante con la faccia da poker. E' il sistema di gioco a far sì che quello che penso io della situazione non possa interferire con quello che pensano i giocatori. Il fatto che non possa "premiare" o "punire" nessuna decisione.

Sempre rispondendo a Pippo Jedi: la primssima città che feci,  come GM a Cani nella Vigna, era un puro sfoggio di bravura: ogni singolo piolo della scala era compiuto da persone diverse, in una specie di catena umana fatta di conseguenze, e il culto corrotto era "All you need is love" (e sì, arrivava a Odio e Omicidio).
In gioco fu ovviamente un fallimento: non mi faceva incazzare come città, mi faceva sentire fiero della mia bravura. E quindi in gioco fu totalmente "piatta" e priva di emozioni.

"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Niccolò

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:[CnV] Aiuto a creare una città
« Risposta #10 il: 2012-09-29 18:07:41 »
Ciao a tutti!

E mentre il mondo di GcG si diverte con giochi new&shiny come Monster of the Week, Dilemma e Monsterhearts (soprattutto l'ultimo, con i vampiri, è shiny), io, che notoriamente sono un po' indietro con la mia cultura ludica, sto per cimentarmi a GMmare un pbf di Cani nella Vigna. Il mio primo Cani nella Vigna.

E ne approfitto per chiedere un po' di aiuto con la creazione della città, visto che ho alcune idee ma non mi piacciono del tutto. Immaginando la cosa come un botta e risposta pensavo di fare la discussione su g+, ma quì è probabilmente più utile ^^

Dunque, per la città volevo incentrarla su una donna forte che vuole essere la capofamiglia. Condivido cosa ho pensato

Orgoglio:
A Sorella Elizabeth è da poco morto il marito. Lei decide di poter far tirare avanti la famiglia da sola, senza bisogno di risposarsi.

Ingiustizia:
I familiari di Elizabeth vengono emarginati dal resto del Ramo, in particolare i figli (Joseph e Abraham) passano un brutto periodo, vittima di bulletti (il cui "capo" si chiama Micah)

Peccato:
un giorno Abraham reagisce e picchia Micah, rompendogli il naso con un pugno

ok, fin qui.

ora, perchè non fai che l'attacco demoniaco ha le sue conseguenze su micah? potrebbe marcirgli il naso, e fargli meditare vendetta... dalla vendetta nasce la falsa dottrina, se poi qualcuni si unisce a lui nella vendetta nasce il culto demoniaco...

Pippo_Jedi

  • Membro
    • Mostra profilo
Re:[CnV] Aiuto a creare una città
« Risposta #11 il: 2012-09-29 20:58:56 »
Sempre rispondendo a Pippo Jedi: la primssima città che feci,  come GM a Cani nella Vigna, era un puro sfoggio di bravura: ogni singolo piolo della scala era compiuto da persone diverse, in una specie di catena umana fatta di conseguenze, e il culto corrotto era "All you need is love" (e sì, arrivava a Odio e Omicidio).
In gioco fu ovviamente un fallimento: non mi faceva incazzare come città, mi faceva sentire fiero della mia bravura. E quindi in gioco fu totalmente "piatta" e priva di emozioni.

Sì, sì... ma a me il fatto che "siano un po' tutti marci" mi fa incazzare! A me "parla": non sono esperto di CnV ma sicuramente non cerco "di sfoggiare una trama complessa facendo il bravo master" :-)
Poi con il gruppo di amici con cui l'ho provato per qualche sessione ho visto che tendevano troppo a "fare il party" cercando di capire "chi era il cattivo" e allora mi son detto ora gli faccio una città o due dove anche chi era all'inizio innocente alla fine qualche cazzata grossa la fa... o vediamo che fanno: e allora si sono un po' svegliati... :-P

e cmq in quelle poche città che ho fatto non ho mai avuto bisogno di più di 2 orgogli e 2/3 peccati: dopo la situazione esplode subito, quindi non facevo troppi arzigogolii :-)


Pippo_Jedi aka Filippo Zolesi

Patrick

  • Membro
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:[CnV] Aiuto a creare una città
« Risposta #12 il: 2012-09-30 16:23:01 »
Sì, moreno, provo ad articolare un po': il manuale effettivamente non dice da nessuna parte che chi pecca di orgoglio debba essere la causa del male in città, e/o il principale responsabile. Però a me era venuto spontaneo pensarlo, e con il tuo esempio di città hai mostrato bene che non è necessariamente così. Inoltre hai legato comunque insieme tutti i vari "step", nel senso che i personaggi coinvolti sono sempre gli stessi, e tutti i passi sono legati ai precedenti (cosa invece non vera per l'esempio che avevo fatto io, tipo nell'attacco dei demoni).

Insomma, vedere un esempio di città ben fatta partendo da un mio esempio mi ha aiutato a capire, o meglio vedere, delle cose che...boh, non mi erano chiare ^^
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Patrick

  • Membro
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:[CnV] Aiuto a creare una città
« Risposta #13 il: 2012-10-05 11:16:56 »
Oggi mi è venuto in mente questo:



Orgoglio:
A Sorella Elizabeth è da poco morto il marito. Lei decide di poter far tirare avanti la famiglia da sola, senza bisogno di risposarsi.

Ingiustizia:
I familiari di Elizabeth vengono emarginati dal resto del Ramo, in particolare i figli passano un brutto periodo, vittima di bulletti (il cui "capo" si chiama Micah)

Peccato:
un giorno Serenity, figlia di Elizabeth, reagisce e picchia Micah, rompendogli il naso con un pugno

Attacchi demoniaci:
la fattoria della famiglia di Sorella Elizabeth non dà frutto

Falsa dottrina:
Il resto del Ramo vede in questo un segno della disapprovazione del Signore della Vita, e decide che Sorella Elizabeth deve prendere marito.

Culto corrotto:
Il sovrintendente, Fratello Ephraim, sposa Elizabeth a Fratello Joseph, il padre di Micah (che ha già una moglie, Sorella Prudence). Lui è un uomo forte e orgoglioso, e riuscirà ad "ammansire" Sorella Elizabeth.

Falso sacerdozio:
Fratello Joseph ha l'appoggio della maggior parte del ramo, tra cui il Sovrintendente.

Stregoneria:
Fratello Joseph è uno stregone. Lui vuole far rigare dritta Sorella Elizabeth e la sua famiglia. I demoni fanno quindi ammalare Sorella Elizabeth, che cade preda di una forte febbre e spasmi, che la costringono a letto. Il Ramo vede questo come un'ulteriore conferma del Signore della Vita sul fatto che Elizabeth sia una peccatrice e che Fratello Joseph sta facendo la cosa giusta.
Nel frattempo, i familiari di Fratello Joseph trattano con superiorità i parenti di sorella Elizabeth, e Micah ne approfitta per vendicarsi di Serenity, sfruttandola e sottomettendola.

Odio e omicidio:
Serenity, vedendo le condizioni in cui versa la madre e come vengono trattati lei ed i suoi familiari, una sera entra in camera di Fratello Joseph e lo uccide con un colpo di pistola.


Personaggi e cosa vogliono:
Sorella Elizabeth (circa 40 anni): vuole che i Cani la guariscano, che annullino il matrimonio con Fratello Joseph e decretino che può gestire la propria famiglia senza bisogno di sposarsi
Sorella Serenity (14 anni): vuole che i Cani giustifichino il suo gesto, e in generale vuole le stesse cose di sua madre
Fratello Ephraim (quasi 50 anni): Sovrintendente, vuole che i cani dichiarino che Sorella Elizabeth è un demone e la sua famiglia corrotta e malvagia, e gli permettano di cacciarla dal ramo o di uccidere lei e la sua famiglia
Fratello Micah (16 anni): vuole che i Cani condannino Serenity per aver ucciso suo padre

I demoni vogliono che i Cani diano ragione a Serenity, alimentando l'odio del resto del Ramo nei confronti della famiglia di Elizabeth e dei Cani

Se i Cani non fossero arrivati, il Ramo avrebbe condannato ed ucciso Sorella Elizabeth e Serenity, e cacciato dal Ramo il resto della famiglia.



Può andare così? Mi trovo abbastanza soddisfatto perchè ci sono varie tensioni (alcune già esplose) all'interno di questi (pochi, credo) png, vedo molti casini potenziali :D




Ah, ne approfitto per chiedere due cose "da ambientazione" (sì, lo so che l'ambientazione la fanno i giocatori): il Sovrintendente non ho capito se è un rappresentante della legge, o se è l'equivalente di un prete (e quindi rappresenta la fede), o entrambi.
E inoltre, i bambini vengono anche chiamati "fratello" e "sorella"? Nello specifico, Micah e Serenity?
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Zachiel

  • Membro
  • Marco Brotto
    • Mostra profilo
Re:[CnV] Aiuto a creare una città
« Risposta #14 il: 2012-10-05 13:02:24 »
Il Sovraintendente è un capo spirituale. Tipo... hai presente il capo dei mormoni in Lo chiamavano Trinità?
Quindi è una sorta di prete (ma non come lo intendiamo noi) ed un'autorità riconosciuta, ma non rappresenta "la legge", con l'eccezione che la sua parola è considerata alla stregua della legge quando parla per il bene delle famiglie che compongono la comunità (il bene della comunità invece è responsabilità dei Cani - vado un po' a memoria ma hai presente la tabella no?)