Autore Topic: In un'era crudele - Prima Notte - Genesi e commenti  (Letto 45662 volte)

Mauro

  • Membro
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Genesi e commenti
« Risposta #30 il: 2009-05-04 12:04:29 »
Aspetto di sapere se le proposta vanno bene ad Ashrat, visto che toccano direttamente il suo personaggio; per quanto mi riguarda mi piacciono assai.

Citazione
[cite]Autore: Mr. Mario[/cite]Proposta: Il regno è piccolo, sì, e i regni più grandi confinanti vorrebbero annetterlo, ma non lo hanno ancora fatto perché il regno ha un difensore misterioso e segreto (che potrebbe o meno essere la creatura del bosco). Il re si è assicurato la protezione di questo difensore, ma in cambio il sangue del difensore deve salire al trono dopo di lui. Ecco di conseguenza una figlia misteriosa, e lui non prende moglie perché una moglie sarebbe inevitabilmente gelosa di questa figlia

Aggiungo un'opzione: la figlia potrebbe essere naturale e Zah Eil potrebbe voler vedere lei sul trono, invece di uno sconosciuto discendente del difensore.
L'aggiungo solo per dare un'ulteriore idea ad Ashrat, ma già le tue proposte sono decisamente valide.

Ashrat

  • Membro
  • Domenico Marino
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Genesi e commenti
« Risposta #31 il: 2009-05-04 17:45:53 »
Le idee sono tutte interessanti e danno parecchio materiale. Ma in particolare:

Citazione
[cite]Autore: Mr. Mario[/cite][p]Proposta: Il regno è piccolo, sì, e i regni più grandi confinanti vorrebbero annetterlo, ma non lo hanno ancora fatto perché il regno ha un difensore misterioso e segreto (che potrebbe o meno essere la creatura del bosco). Il re si è assicurato la protezione di questo difensore, ma in cambio il sangue del difensore deve salire al trono dopo di lui. Ecco di conseguenza una figlia misteriosa, e lui non prende moglie perché una moglie sarebbe inevitabilmente gelosa di questa figlia.[/p]


Questa è una buona proposta, che integrata con l'idea di Mauro darebbe ulteriori spunti: magari il possente Kazef potrebbe non essere altri che colui che è destinato a salire al trono di Zah Eil (sì, è un'idea che fa molto Conan! XD) ma lascia aperto il dubbio sull'origine della ragazza.
Vediamo un po': il re, ancora giovane e impetuoso, ha una relazione con una fanciulla che intende sposare. Tuttavia, di fronte alle minacce esterne, è costretto a chiedere aiuto al difensore del regno, il quale pretende in cambio della sua protezione che non sia il sangue di Zah Eil a salire al trono, ma qualcuno che sarà lui a scegliere. Zah Eil non ha altra scelta che accettare, la sua promessa sposa viene allontanata (e magari diventa una sacerdotessa? Ma su questo ovviamente va sentito Luca), ma non prima che dalla loro passione nasca una figlia. Il re non ha il coraggio di allontanarla, e la spaccia come una bambina miracolosa donatagli per salvare il regno. Zah Eil potrebbe volere che la figlia naturale salga al trono, ma al tempo stesso dovrebbe tenere nascosta la reale origine della ragazza per non incorrere nelle ire del popolo che confida nel difensore segreto e nel patto che il sovrano ha stretto con lui. E l'insulto potrebbe vertere proprio sulle reali origini della fanciulla, una questione più spinosa di quanto chi conosce la storia dall'esterno potrebbe immaginare.
Aspettando di sentire cosa ne pensate, ecco un primo abbozzo del personaggio, immaginato come una principessa un po' viziata e cresciuta con la certezza di essere destinata a guidare e salvare il suo popolo:

Ari Eil, figlia del signore del luogo, a caccia di fragole

Furtivamente: d6
Apertamente: d12
Per me stessa: d8
Per gli altri: d10
Con amore: d6
Con violenza: d4
« Ultima modifica: 2009-05-04 17:46:26 da Ashrat »
Terrone che Gioca

Luca Veluttini

  • Archivista
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Genesi e commenti
« Risposta #32 il: 2009-05-04 18:05:57 »
Io me la immagino come la sacerdotessa che agisce per gli altri, per alleviare le sofferenze altrui, ma che sta peregrinando per ritrovare sè stessa.

SERENDIB, LA SACERDOTESSA PELLEGRINA

Furtivamente: d6
Apertamente: d6
Per me stessa: d8
Per gli altri: d12
Con amore: d10
Con violenza: d4

Tutto ok?

Mauro

  • Membro
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Genesi e commenti
« Risposta #33 il: 2009-05-04 19:03:40 »
Citazione
[cite]Autore: Ashrat[/cite]il re, ancora giovane e impetuoso, ha una relazione con una fanciulla che intende sposare. Tuttavia, di fronte alle minacce esterne, è costretto a chiedere aiuto al difensore del regno, il quale pretende in cambio della sua protezione che non sia il sangue di Zah Eil a salire al trono, ma qualcuno che sarà lui a scegliere. Zah Eil non ha altra scelta che accettare, la sua promessa sposa viene allontanata (e magari diventa una sacerdotessa? Ma su questo ovviamente va sentito Luca), ma non prima che dalla loro passione nasca una figlia. Il re non ha il coraggio di allontanarla, e la spaccia come una bambina miracolosa donatagli per salvare il regno. Zah Eil potrebbe volere che la figlia naturale salga al trono, ma al tempo stesso dovrebbe tenere nascosta la reale origine della ragazza per non incorrere nelle ire del popolo che confida nel difensore segreto e nel patto che il sovrano ha stretto con lui. E l'insulto potrebbe vertere proprio sulle reali origini della fanciulla, una questione più spinosa di quanto chi conosce la storia dall'esterno potrebbe immaginare

Direi che ci siamo, manca solo di stabilire se il difensore sia la creatura della foresta; qualcuno ha qualcosa da aggiungere/obiettare? Mario, ti va bene che il patto sia una cosa nota?

Mr. Mario

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Mario Bolzoni
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Genesi e commenti
« Risposta #34 il: 2009-05-05 12:14:13 »
Citazione
[cite]Autore: Ashrat[/cite][p]Vediamo un po': il re, ancora giovane e impetuoso, ha una relazione con una fanciulla che intende sposare. Tuttavia, di fronte alle minacce esterne, è costretto a chiedere aiuto al difensore del regno, il quale pretende in cambio della sua protezione che non sia il sangue di Zah Eil a salire al trono, ma qualcuno che sarà lui a scegliere.[/p]


Mi piace molto. In questo modo la misteriosa creatura della foresta, il difensore del regno, dovrà scegliere chi sarà a salire al trono, quindi conquistarsi i suoi favori diventa molto importante. Molto bene.

Citazione
Zah Eil non ha altra scelta che accettare, la sua promessa sposa viene allontanata (e magari diventa una sacerdotessa? Ma su questo ovviamente va sentito Luca)


Luca, ti andrebbe se la sacerdotessa fosse la donna un tempo amata dal re, madre della principessa, ma che la dea gliel'abbia fatto dimenticare? Da questo potrebbe venire il suo senso di smarrimento, e del dover cercare se stessa. La dea è una guaritrice, potrebbe averlo fatto con le migliori intenzioni (la donna soffriva troppo e dimenticare poteva essere l'unico modo di 'guarire') oppure no...

Citazione
Il re non ha il coraggio di allontanarla, e la spaccia come una bambina miracolosa donatagli per salvare il regno. Zah Eil potrebbe volere che la figlia naturale salga al trono, ma al tempo stesso dovrebbe tenere nascosta la reale origine della ragazza per non incorrere nelle ire del popolo che confida nel difensore segreto e nel patto che il sovrano ha stretto con lui. E l'insulto potrebbe vertere proprio sulle reali origini della fanciulla, una questione più spinosa di quanto chi conosce la storia dall'esterno potrebbe immaginare.


Ottimo.

C'è un punto che vuole ancora chiarito, però. Il patto tra il re e la creatura. Dal mio punto di vista c'è più pathos se il patto è segreto, se il popolo ama il suo re e crede che controlli il mostro che li protegge, quando invece è il contrario. Ovviamente, in un modo o in altro, i personaggi principali o lo sanno già, o lo scopriranno presto.

Ad esempio, a Kadashman questa storia potrebbe interessare molto... >:D
Sognatore incorreggibile. Segretario dell'Agenzia degli Incantesimi. Seguace di Taku. L'uomo che sussurrava ai mirtilli.

Mr. Mario

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Mario Bolzoni
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Genesi e commenti
« Risposta #35 il: 2009-05-05 12:22:13 »
Palasar, ambizioso generale del regno e capitano delle guardie di palazzo

Azione: d12 d8 - Manipolazione: d6 d4 - Autodifesa: d10 d6

E' nel suo miglior interesse:
- Succedere a Zah Eil

>:D

P.S. è il turno di Mauro
Sognatore incorreggibile. Segretario dell'Agenzia degli Incantesimi. Seguace di Taku. L'uomo che sussurrava ai mirtilli.

Luca Veluttini

  • Archivista
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Genesi e commenti
« Risposta #36 il: 2009-05-05 12:31:33 »
Prima dei migliori interessi, non è che riusciremmo a fare un post riassuntivo con PG e PNG in modo da averli tutti sott'occhio? ^_^

Inoltre magari anche con un po' di backstory? ^_^

Mauro

  • Membro
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Genesi e commenti
« Risposta #37 il: 2009-05-05 12:40:05 »
Per l'interesse, aspetto solo di sapere se il patto è pubblico o segreto, e se la madre della principessa è il personaggio di Luca.

Zah Eil, giovane sovrano di un piccolo regno, ha una relazione con una fanciulla che intende sposare. Tuttavia, di fronte alle minacce esterne (tra cui i tentativi di conquista di Kadashman), è costretto a chiedere aiuto al difensore del regno, il quale pretende in cambio della sua protezione che non sia il sangue di Zah Eil a salire al trono, ma qualcuno che sarà lui a scegliere. Zah Eil non ha altra scelta che accettare, e la sua promessa sposa viene allontanata, ma non prima che dalla loro passione nasca una figlia. Il re non ha il coraggio di allontanarla, e la spaccia come una bambina miracolosa donatagli per salvare il regno.
L'insulto potrebbe vertere proprio sulle reali origini della fanciulla, una questione più spinosa di quanto chi conosce la storia dall'esterno potrebbe immaginare (ho tolto la parte su cosa vuole Zah Eil perché sarà dettagliata nella scheda).

PG
Schiavo fuggito e assassino (Marco)
Il signore del luogo (Mauro) -> [proposta: è anche il destinatario dell'insulto, e l'insulto riguarda effettivamente le origini della figlia]
La figlia del signore del luogo (Domenico)
La sacerdotessa/guaritrice (Luca)

PNG iniziali
Kadashman, il re del vicino regno di Garak, fratello del signore dello schiavo
Palasar, il generale/capitano delle guardie del regno -> [proposta: è colui che ha distrattamente pronunciato l'insulto]
Belili, la creatura del bosco
Inana, la dea delle guaritrici

Kadashman dagli occhi di ghiaccio, autoritario re di Garak, bellicoso regno fondato sulla schiavitù. Fratello del recentemente defunto Marzaman.

Azione: d12 d8 - Manipolazione: d10 d6 - Autodifesa: d6 d4

E' nel suo miglior interesse:
- Che Kazef muoia pubblicamente e tra atroci sofferenze.
- Conquistare il regno di re Zah Eil

Kazef dalla torque di ferro, possente ex-schiavo di Marzaman, appena liberatosi dai ceppi

Covertly d4
Directly d8
For myself d6
For others d12
With love d10
With violence d6

Interessi:
- guidare la rivolta contro il regno di Kadashman
- sposare la figlia di Zah Eil

Nome: Zah Eil, sovrano del piccolo regno confinante con quello di Kadashman

Furtivamente: d6
Apertamente: d12
Per me stesso: d6
Per gli altri: d10
Con amore: d4
Con violenza: d8

SERENDIB, LA SACERDOTESSA PELLEGRINA

Furtivamente: d6
Apertamente: d6
Per me stessa: d8
Per gli altri: d12
Con amore: d10
Con violenza: d4

Palasar, ambizioso generale del regno e capitano delle guardie di palazzo

Azione: d12 d8 - Manipolazione: d6 d4 - Autodifesa: d10 d6

E' nel suo miglior interesse:
- Succedere a Zah Eil

Mr. Mario

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Mario Bolzoni
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Genesi e commenti
« Risposta #38 il: 2009-05-05 12:46:18 »
PG:

Kazef dalla torque di ferro, possente ex-schiavo di Marzaman, appena liberatosi dai ceppi [Marco]
Furtivamente: d4 - Apertamente: d8 - Per sè: d6 - Per altri: d12 - Con amore: d10 - Con violenza: d6
e' nel suo miglior interesse:
- guidare la rivolta contro il regno di Kadashman
(- sposare Ari Eil)

Zah Eil, sovrano di ?? (Come si chiama il regno?) [Mauro]
Furtivamente: d6 - Apertamente: d12 - Per sè: d6 - Per altri: d10 - Con amore: d4 - Con violenza: d8

Ari Eil, principessa, figlia di Zah Eil, a caccia di fragole [Ashrat]
Furtivamente: d6 - Apertamente: d12 - Per sè: d8 - Per altri: d10 - Con amore: d6 - Con violenza: d4

Serendib, sacerdotessa pellegrina di un tempio di guaritrici [Luca]
Furtivamente: d6 - Apertamente: d6 - Per sè: d8 - Per altri: d12 - Con amore: d10 - Con violenza: d4





PNG:

Kadashman dagli occhi di ghiaccio, autoritario re di Garak, bellicoso regno fondato sulla schiavitù. Fratello del recentemente defunto Marzaman.
Azione: d12 d8 - Manipolazione: d10 d6 - Autodifesa: d6 d4
E' nel suo miglior interesse:
- Che Kazef muoia pubblicamente e tra atroci sofferenze.
- Conquistare il regno di re Zah Eil

Palasar, ambizioso generale del regno e capitano delle guardie di palazzo
Azione: d12 d8 - Manipolazione: d6 d4 - Autodifesa: d10 d6
E' nel suo miglior interesse:
- Succedere a Zah Eil

Belili, la misteriosa creatura del bosco, difensore del regno

Inana, la dea delle guaritrici
« Ultima modifica: 2009-05-05 12:46:35 da Mr. Mario »
Sognatore incorreggibile. Segretario dell'Agenzia degli Incantesimi. Seguace di Taku. L'uomo che sussurrava ai mirtilli.

Mr. Mario

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Mario Bolzoni
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Genesi e commenti
« Risposta #39 il: 2009-05-05 13:15:18 »
Ops, non mi ero accorto che ci avevi già pensato tu, Mauro. ^^

Allora, di solito nei miti il re si tiene la moglie e caccia via il bambino, non il contrario. Cosa è successo qui?

Il re è giovane. Il regno è minacciato. L'unica possibilità è scendere a patti con questa creatura aliena e misteriosa. Anche qui diverse idee, sceglietene pure una.

1) Il patto è che la creatura possa nominare il prossimo re. In questo caso l'allontanamento della ragazza non c'entra con la creatura. Centra invece con la dea, perché la ragazza era una novizia del tempio. La dea, o le sacerdotesse anziane, le impongono una scelta, tenersi la bambina o rimanere nel tempio, e lei sceglie il tempio e affida la figlia al padre.

2) Il patto è che il re divenga il compagno della creatura. Lui è costretto a lasciare la ragazza, che però è incinta.
2a) Ma non vuole la bambina per diventare sacerdotessa. Vedi storia 1.
2b) Ma il re decide di tenersi la bimba con la forza.

3) Il patto è che la figlia diventerà la compagna della creatura. La madre non ci sta, ma il re si tiene la bambina con la forza, perché è l'unica speranza del regno.

4) Il patto è che la figlia riceva 'un bacio' dalla creatura. Per la madre la creatura è un mostro, qualcosa di blasfemo, non ci sta, e quando il re, costretto dalle circostanze, acconsente, lei impazzisce. Il re affida la ragazza al tempio delle guaritrici, che la curano facendola dimenticare, e portandola in una città lontana. Lui invece cresce la figlia, che ha ricevuto un misterioso 'dono' dalla creatura.

Nelle storie dalla 3 alla 4, la creatura non decide ufficialmente chi sarà il prossimo re, ma chiunque sia, per difendere il regno, dovrà nuovamente scendere a patti con lei, che è la chiave del potere.

La mia indole perversa mi spingerebbe verso l'opzione 4, ma ditemi pure voi. O anche se ne avete di nuove.
« Ultima modifica: 2009-05-05 13:17:36 da Mr. Mario »
Sognatore incorreggibile. Segretario dell'Agenzia degli Incantesimi. Seguace di Taku. L'uomo che sussurrava ai mirtilli.

Mauro

  • Membro
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Genesi e commenti
« Risposta #40 il: 2009-05-05 13:31:39 »
Opterei per la prima o la quarta; Ashrat?
Sulla quarta, il successore non sarebbe deciso dalla creatura, giusto? E "un bacio" sarebbe qualcosa da definire meglio in gioco?

Mr. Mario

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Mario Bolzoni
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Genesi e commenti
« Risposta #41 il: 2009-05-05 13:37:41 »
Direi di no. Ma senza l'approvazione della creatura, Kadashman potrebbe conquistare il regno facilmente, a meno di una strenua difesa.

La creatura è qualcosa di alieno. Nella mia mente, baciandola, la creatura ha messo qualcosa di sè nella principessa, e anche lei la vede come una figlia, se questo concetto ha senso per una creatura di quel tipo.

Sono volutamente vago nella descrizione, perché è soprattutto questo che terrorizza i nemici del regno, che nessuno ha visto nettamente la creatura ed è sopravvissuto per descriverla. Gli abitanti del regno la rispettano ma la temono. Lei è qualcosa d'altro.
Sognatore incorreggibile. Segretario dell'Agenzia degli Incantesimi. Seguace di Taku. L'uomo che sussurrava ai mirtilli.

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Genesi e commenti
« Risposta #42 il: 2009-05-05 15:55:47 »
Provo a fare una proposta un pochino più Wicked.

Il piccolo regno è minacciato da regni confinanti ben più forti e che, in condizioni normali, sarebbero in grado di spazzare via tranquillamente il regnucolo. Il regnucolo è però circondato da una foresta dove vive questa temibile ed aliena creatura. Il re la cerca per giungere a patti e la creatura concede il suo aiuto ad una condizione. All'età di X anni (direi pochi tipo 16-18) il re dovrà portare la giovane nel bosco, dove la creatura la possederà per dare origine ad un suo discendente che erediterà ovviamente il regno.
Il re accetta, ma ovviamente noi andremo a giocare nel periodo a ridosso del compleanno della figlia, momento in cui il giuramento dovrà essere compiuto; e a questo punto il re potrebbe anche avere dei ripensamenti (ma non è detto: possiamo vederlo in gioco).

L'insulto però come si inserisce qui?
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Ashrat

  • Membro
  • Domenico Marino
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Genesi e commenti
« Risposta #43 il: 2009-05-05 16:48:07 »
Anche io sono indeciso tra la prima e la quarta opzione, ma la quarta ha una piega alla Rosemary's Baby che mi intriga molto. C'è da stabilire chi sa di questo patto (solo il re? anche la figlia? altri?) e di che natura è il "dono" della ragazza.
Terrone che Gioca

Mr. Mario

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Mario Bolzoni
    • Mostra profilo
In un'era crudele - Prima Notte - Genesi e commenti
« Risposta #44 il: 2009-05-05 17:42:18 »
La proposta di Marco vale come la mia 3 per quanto riguarda la madre, direi.

Per chi sa del patto, come per altre cose, la domanda che mi faccio è: qual'è la risposta che crea più movimento? La ragazza potrebbe avere una reazione interessante quando lo scopre? Il re nemico può sfruttare la cosa a suo vantaggio? Lo schiavo conquistare un arma con cui ricattare il re? Oppure il generale per abbatterlo? E più interessante che si diano da fare per scoprirlo, o che si mettano già in moto come se lo sapessero?

Abbandonato a me stesso, direi che lo sanno il re, la creatura, la dea, la sacerdotessa (ma solo se non è la madre) e che lo schiavo possa scoprirlo per caso.

Per quanto riguarda l'insulto io pensavo che Palasar, stizzito per un qualche comportamento della principessa, potesse aver detto qualcosa tipo:

"Quella piccola strega intrigante si merita un mostro per marito, qualcuno che la metta in riga!" (nel caso Marco/3))
Detto mentre comincia a manovrare, ignorando del patto, per ottenere la mano della principessa e così il trono.

o

"Quella ragazza è un vero demonio! C'è qualcosa di sbagliato in lei, parola mia!" (nel caso 4)
Detto in un momento qualsiasi, ma che porta il re a cominciare a dubitare della stessa figlia.

L'effetto del bacio? Perché scoprirlo adesso? Non sapere è molto peggio che sapere. Potrebbe non essere nulla, il che farebbe del re che dubita della figlia un padre degenere. Potrebbe essere tutto, il che metterebbe il regno nelle mani di un demone. Io non lo deciderei. :)
« Ultima modifica: 2009-05-05 17:42:47 da Mr. Mario »
Sognatore incorreggibile. Segretario dell'Agenzia degli Incantesimi. Seguace di Taku. L'uomo che sussurrava ai mirtilli.

Tags: