Autore Topic: [MotW AP] Lake Charles, Louisiana  (Letto 3121 volte)

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:R: [MotW AP] Lake Charles, Louisiana
« Risposta #15 il: 2012-07-17 22:22:19 »
Però ho notato una cosa che succede a volte (e che in verità ha evidenziato anche Daniele). L'arrivare troppo presto al tiro prima di aver sviscerato per bene la discussione con il png.
Attenzione, questo non vuol dire fare discussioni chissà quanto lunghe però non vuol dire neanche arrivare subito al tiro.

Ma lo stesso Daniele ha detto che forse ha fatto troppo in fretta. Cosa anche comprensibile in una demo.

In effetti in questo frangente i rischi sono due: a) continui a parlare e a parlare, ma non arrivi mai al dunque; b) tiri subito, ancora prima di capire che cavolo sta succedendo. Io ho avuto l’impressione di andarci un po’ sotto, e questo lo riconosco, e me ne dispiaccio; d’altronde volevo scongiurare il mettersi lì a parlare e a parlare senza arrivare mai al punto. Probabilmente ho peccato di zelo, però prima o poi bisognava tirare.

Ah sì noti una cosa. Se al Keeper sembra plausibile che il png dia al protagonista ciò che lui vuole senza troppe discussioni è lecitissimo che ciò succeda.

In fondo il principio "fa sembrare il mondo reale" copre anche una situazione del genere (o il principio equivalente in motw di cui non ho letto il manuale).

Assolutamente! Quello che citi è anche in Monster of the Week la prima Agenda del Custode. Se non avessi visto dei possibili impedimenti avrei direttamente dato ai personaggi quello che volevano: non bisogna fare la corsa al tiro a tutti i costi.

Adesso ho capito, è proprio una peculiarità di questo gioco e anche un po' delle demo. Purtroppo a me piace un po' troppo "parlare e recitare", in questi casi devo utilizzare di più le regole del gioco.

Esatto: qui le regole dicono precisamente:

Citazione da: “Monster of the Week”, p. 56
You Have to Make the Move

A key element of the use of moves is “you have to make the move.”
This means that if you want to (for instance) manipulate someone in the game, you need to describe your hunter doing that. How do you ask? What do you offer, to make them do what you want? Why would they believe your offer is genuine?

[…]

It works the other way too – if you are describing what you are doing, someone might notice that you are making one of the moves. In that case, go ahead and roll the dice to see what happens.

[…]

Sometimes the Keeper will ask you questions to clarify what's going on. That's cool; for the game to work, everyone needs to clearly understand what's happening, so make sure your answer in as much detail as you can.

Tuttavia ammetto che l’aver spinto cosí tanto al tiro è stata una cosa mia piú che delle demo. In futuro cercherò di mettere meno pressione su quello, magari dilungandomi maggiormente nello spiegare perché devi tirare e non puoi semplicemente cercare di convincermi come Custode.

Comunque sia, interpreta liberamente e tanto quanto vuoi; il punto è che ad un certo momento se vuoi davvero ottenere qualcosa e qualcosa osta, allora dovrai probabilmente tirare per manipolare; e ricorda che devi comunque dagli una buona ragione, altrimenti il Custode può decidere che non lo stai manipolando; semplicemente non stai facendo la mossa e non ottieni quello che vuoi (oppure lo ottieni, ma non perché hai fatto la mossa).
« Ultima modifica: 2012-07-17 22:25:13 da Daniele Di Rubbo »

Re:[MotW AP] Lake Charles, Louisiana
« Risposta #16 il: 2012-07-17 23:31:24 »
Uhm... sapete che non capisco? In questi giochi io non ho mai avuto l'impressione che le regole impedissero di "parlare e recitare", anzi, "per farlo lo devi fare".

Sembra che stiate tratteggiando una contrapposizione che non capisco (recitare vs. tirare) :|

Avete voglia di chiarirmi cosa intendete, Daniele e Davide?
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:[MotW AP] Lake Charles, Louisiana
« Risposta #17 il: 2012-07-18 00:11:16 »
Allora, Claudia, sai meglio di me che in questo gioco hai due modi per fare le mosse: a) mentre giochi lo fai, quindi devi tirare i dadi; b) lo vuoi fare e quindi (da regolamento) lo devi far vedere, se non non puoi tirare.

Ora, mentre nel caso a) è abbastanza lampante e naturale: se lo fai lo fai, quindi l’MC, il Custode, o un altro giocatore (compreso quello che sta facendo la mossa) lo fanno notare e si tira. Nel caso b), ossia quando vuoi fare la mossa, ho notato in ben tre occasioni che si tende a dire “allora faccio questa mossa”, ma non a dire come, cioè a farla.

È una cosa che fortunatamente riesco a scongiurare alla grande a Monsterhearts dove, nel caso b), prima di tirare dico sempre “va bene, ma come lo fai? faccelo vedere”. Noto che comunque mi pare un problema diffuso, visto che, come ho detto, in almeno tre occasioni ho notato questa grande difficoltà: cioè dire la mossa, ma non farla vedere, e andare comunque al tiro.

Quindi, Claudia, io penso che tu non veda il problema perché sei “virtuosa”, se lo fai lo fai (e lo fai vedere) e se lo vuoi fare allora lo fai (facendolo sempre vedere). Ecco perché non vedi il problema.

Mi sono spiegato?

Re:[MotW AP] Lake Charles, Louisiana
« Risposta #18 il: 2012-07-18 00:21:57 »
Chiaro, grazie. Scusa se ho chiesto ma l'intreccio strettissimo tra fiction e sistema è proprio una della cose che mi ha fatto innamorare di questi giochi.


Diciamo che qui sopra è stato toccato un tasto a cui sono sensibile  :)
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Re:[MotW AP] Lake Charles, Louisiana
« Risposta #19 il: 2012-07-18 18:29:12 »
Uhm... sapete che non capisco? In questi giochi io non ho mai avuto l'impressione che le regole impedissero di "parlare e recitare", anzi, "per farlo lo devi fare".

Sembra che stiate tratteggiando una contrapposizione che non capisco (recitare vs. tirare) :|

Avete voglia di chiarirmi cosa intendete, Daniele e Davide?
Secondo me il problema stava tutto nel tempo, visto che era una partita secca, e nel fatto che io ho giocato come se invece si trattasse di una campagna. Mi sono impegnato molto per cercare di recitare il personaggio mentre forse dovevo agire di +. Poi secondo me questo gioco comunque un po' ti spinge a fare delle azioni piuttosto che descriverle, cosa che mi è parsa lampante, per esempio, quando due sere fa ho giocato a Trollbabe, dove invece ho parlato davvero tanto, anzi mi hanno fatto notare, che dovevo intervenire più spesso nella creazione della fiction.

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:[MotW AP] Lake Charles, Louisiana
« Risposta #20 il: 2012-07-18 18:37:07 »
Diciamo che è un problema di molti: credere che quello che puoi fare sia autocontenuto nelle mosse e niente più. In realtà non è così: tu puoi fare e devi fare e descrivere di tutto. Poi, quando qualcosa che fai ricade sotto le mosse, a quel punto si tirano anche i dadi e si seguono le regole (ma sempre nella fiction). Mi scuso se non sono riuscito a trasmettere questo concetto fondamentale.
« Ultima modifica: 2012-07-18 18:39:34 da Daniele Di Rubbo »