Autore Topic: Esistono GdR brutti?  (Letto 12586 volte)

Esistono GdR brutti?
« Risposta #30 il: 2009-04-27 17:08:59 »
Aloa!
Citazione
e contemporaneamente di discussioni su quanto sia sbagliato fare le suddette discussioni.

Parole sante Domon. parole sante
Daniele "fenna" Fenaroli

Eishiro

  • Membro
    • Mostra profilo
Esistono GdR brutti?
« Risposta #31 il: 2009-04-28 03:34:39 »
concordo su un punto....funzionale, non funzionale, ma anche qui dipende da cosa cerca uno

se ha uno piace il parpuzio spinto non si può definirlo non funzionale....

come la 4 edizione, è funzionale, ma per alcune esigenze, e nemmeno perfetta come MOLTI suoi sostenitori van in giro dichiarando, ha degli sbilanciamentei catastrofici ed è questo che mi fa alterare quando vedo certi fanboysmi....

rimane un buon prodotto sia chiaro....


ritornando al discorso arte, anche la musica è arte quindi è lo stesso discorso della figurativa, ed esistono esempi oggettivi, come ad esempio quello sulla musica classica fatto prima (non entro nel merito su britney, la maggior parte degli "esperti" che io ho sentito dicono che la musica di britney è sostanza marrone organica, ma centra poco col discorso)


in pratica

un gioco secondo me è "brutto" se proprio è realizzato malamente, ma ammetto che ci sono persone che adorano giochi che io non toccherei nemmeno con un bastone di 12 metri (tipo ERA)

Esistono GdR brutti?
« Risposta #32 il: 2009-04-28 09:14:13 »
un gioco per sua definizione dovrebbe far divertire i propri partecipanti quindi nel momento in cui ci riesce ha raggiunto il suo scopo e rientrerà nella categoria del "bello" viceversa, se fallisce, rientrerà nella categoria del "brutto" e, se questo potrebbe esser abbastanza oggettivo, quello che sicuramente non lo può essere è il punto di osservazione.
Il punto di osservazione è soggettivo obbligatoriamente in quanto il partecipante è parte dello stesso sistema/gioco e in quanto un esterno difficilmente capirà le meccaniche senza provarle.
Oltretutto il partecipante può avere gusti personali sulle meccaniche (a me piaciono le meccaniche di cani, quindi un gioco che le supporterà avrà maggior attrattiva per me), sull'ambientazione (a me piace molto la mitologia sia occidentale che orientale, quindi un'ambientazione "fantasy" la preferisco) e persino sul font usato per la scrittura...

porto ad esempio D&D quarta (non tanto per il gioco in se, quanto per la diffusione di post commentativi su di esso) è un manuale in alcuni punti lezioso che travisa il lettore mentre giocato fila liscio come un orologio...

porto anche ad esempio sine requie
ambientazione affascinante...
tutto il resto è [beeep]
l'ambientazione vale a salvarlo?
a farlo rientrare nella categoria dei belli?
per alcuni si...

Un appunto per il vellu
Dark Heresy è un pessimo manuale!!!
non spiega l'ambientazione e sia le meccaniche che il sistema sono...
sono...
...obsoleti a dir poco ...
ci gioco perchè la compagnia di gioco è divertente... (probabilmente mi divertirei allo stesso modo a giocar a risiko)

e se si volesse recensire completamente un gioco cosa andrebbe messo?

meccanica?
sistema?
ambientazione?
rilgatura?
longevità?
costo?
reperibilità?
supporto?

persino queste sono opinabili

Luca Veluttini

  • Archivista
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Esistono GdR brutti?
« Risposta #33 il: 2009-04-28 09:22:49 »
Citazione
Dark Heresy è un pessimo manuale!!!


Infatti è bello da leggere (soprattutto la sera per facilitare il sonno) e ha delle illustrazioni carine.

Il mio commento non è minimamente volto a considerarlo un manuale per GdR. ^_^

Esistono GdR brutti?
« Risposta #34 il: 2009-04-28 11:15:50 »
Primissima regola, mai mettersi contro un relativista convinto...

e io sono un relativista convinto :P

Esistono GdR brutti?
« Risposta #35 il: 2009-04-28 11:25:01 »
Citazione
[cite]Autore: Ashrat[/cite]
Citazione
[cite]Autore: Nik[/cite][p]nei forum non si può parlare nemmeno di gdr fatti male.[/p]
[p]I forum sono pieni di discussioni su quanto sia bella/brutta - valida/non valida la quarta edizione di D&D. Che di solito degenerano in flame incontrollabili, ma quello succede anche se si prova a fare un'osservazione non positiva su un film/libro/artista musicale/fumetto ecc. Fatte salve rarissime isole felici.[/p]


Già, ma nonostante ciò non si sono ancora presi provvedimenti contro questi flammatori.
Chennesò, tipo inseguire, cazziare, ghettizzare quelli che parlano di 4a, fino a mandarli via in modo più o meno diretto. No, quello viene chiamato "confronto"...

Niccolò

  • Membro
    • Mostra profilo
Esistono GdR brutti?
« Risposta #36 il: 2009-04-28 12:29:27 »
Citazione
se ha uno piace il parpuzio spinto non si può definirlo non funzionale....


il problema è che alla gente NON DOVREBBE PIACERE IL PARPUZIO.

non nel senso che non ne ha diritto.

nel senso che il parpuzio è un mezzo, non un fine. invece viene trattato come un fine.

Esistono GdR brutti?
« Risposta #37 il: 2009-04-28 12:35:53 »
Il mezzo giustifica i fini :)

Ezio

  • Membro
  • Ezio Melega
    • Mostra profilo
Esistono GdR brutti?
« Risposta #38 il: 2009-04-28 13:11:14 »
Citazione
[cite]Autore: Nik[/cite]
Citazione
[p]se ha uno piace il parpuzio spinto non si può definirlo non funzionale....[/p]
[p]il problema è che alla gente NON DOVREBBE PIACERE IL PARPUZIO.[/p][p]non nel senso che non ne ha diritto.[/p][p]nel senso che il parpuzio è un mezzo, non un fine. invece viene trattato come un fine.[/p]


Questa non l'ho capita, Domon, scusa. Potresti, per favore, allargare un po' il tiro? I tuoi quasi-aforismi mi piacciono e centrano il punto, ma questa volta proprio non capisco cosa intendi.
Just because I give you advice it doesn't mean I know more than you, it just means I've done more stupid shit.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Esistono GdR brutti?
« Risposta #39 il: 2009-04-28 13:16:04 »
Citazione
[cite]Autore: Nik[/cite]
Citazione
[p]se ha uno piace il parpuzio spinto non si può definirlo non funzionale....[/p]
[p]il problema è che alla gente NON DOVREBBE PIACERE IL PARPUZIO.[/p][p]non nel senso che non ne ha diritto.[/p][p]nel senso che il parpuzio è un mezzo, non un fine. invece viene trattato come un fine.[/p]


Nik, allargando il discorso non solo a Parpuzio ma a tutto quello che gli gira attorno, credo che sei riuscito ad inquadrare in tre righe il problema principale di tutto il mondo del gdr "tradizionale"...
« Ultima modifica: 2009-04-28 13:21:47 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Niccolò

  • Membro
    • Mostra profilo
Esistono GdR brutti?
« Risposta #40 il: 2009-04-28 13:21:54 »
il senso è che la gente è talmente abituata a ottenere risultati appena appena soddisfacenti con le Tecniche di Parpuzio, che non valuta più un gioco per i risultati, ma per le Tecniche.

Renato Ramonda

  • Membro
  • Renato Ramonda, faccia di Janus
    • Mostra profilo
Esistono GdR brutti?
« Risposta #41 il: 2009-04-28 13:26:03 »
O in altre parole, Nik correggimi se sbaglio, gioca per il processo, per la dinamica, invece che per il risultato.

Le tecniche e la dinamica di gioco sono lo scopo del gioco stesso, invece che il mezzo.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Esistono GdR brutti?
« Risposta #42 il: 2009-04-28 13:46:10 »
Io la metterei giù ancora più dura:  la gente, nel corso degli anni, utilizzando sistemi malfatti e procedure di gioco "tribali" diverse da gruppo a gruppo, si è fossilizzata in una certa "maniera di giocare", incapace di cambiare anche minimamente questa maniera per non dover ripetere tutta la trafila di adattamento e selezionamento dei giocatori che hanno fatto all'inizio. (notare che non sto parlando della stessa maniera di giocare per tutti: ciascun gruppo ha una visione diversa, fossilizzata, di "come si gioca ai gdr"). Alla lunga, questa maniera di ottenere almeno un po' di divertimento è diventata un rituale, un rito, una cerimonia. E come spesso accade, il Rito viene preservato anche senza ricordarsi piu' a cosa serviva.

Non e' raro (anzi, e' COMUNISSIMO, quando si presentano giochi nuovi ad un gruppo che ha giocato per molti anni a gdr tradizionali) che anche se il divertimento generale aumenta con un gioco nuovo e fatto meglio, il gioco venga comunque rifiutato a priori in seguito perché non segue le "sacre cerimonie": il mezzo si è sostituito al fine, lo scopo del ritrovarsi a giocare non è più (checché ne dicano) il "divertimento", ma il mantenimento del Rito Che Tiene Insieme Il Gruppo (dei fedeli)
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Mauro

  • Membro
    • Mostra profilo
Esistono GdR brutti?
« Risposta #43 il: 2009-04-28 13:53:38 »
Citazione
[cite]Autore: Gatto Chiatto[/cite]un gioco per sua definizione dovrebbe far divertire i propri partecipanti quindi nel momento in cui ci riesce ha raggiunto il suo scopo e rientrerà nella categoria del "bello" viceversa, se fallisce, rientrerà nella categoria del "brutto" e, se questo potrebbe esser abbastanza oggettivo, quello che sicuramente non lo può essere è il punto di osservazione

Ma se il gioco diverte perché non viene giocato? Dire che chi gioca a Vampiri gioca veramente a Vampiri, con tutte le modifiche che si fanno (per il bene della storia, ovviamente), mi pare quantomeno opinabile...
Ora, c'è qualcuno che abbia mai giocato D&D 3.X da manuale? Se no, come si fa a dire se è bello o no, visto che non lo si è usato da manuale (sí, se è prevista la Regola Zero di fatto lo si è usato, ma penso sia chiaro cosa intendo :P )?

Luca Veluttini

  • Archivista
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Esistono GdR brutti?
« Risposta #44 il: 2009-04-28 14:07:18 »
Citazione
[cite]Autore: Moreno Roncucci[/cite]la gente, nel corso degli anni, utilizzando sistemi malfatti e procedure di gioco "tribali" diverse da gruppo a gruppo, si è fossilizzata in una certa "maniera di giocare", incapace di cambiare anche minimamente questa maniera per non dover ripetere tutta la trafila di adattamento e selezionamento dei giocatori che hanno fatto all'inizio.


Aggiungiamo che è anche totalmente incapace di riconoscere qualcosa di diverso e nettamente più divertente e soddisfacente, nonostante faccia la gran voce su storia, coerenza, ambientazione, ecc. Salvo poi citare al solito l'utilizzo prezzemolino del "buon senso" quando non sanno che pesci pigliare, ma giusto appena prima dello sfoggiare insulti.

Tags: