Autore Topic: Cloud collecting  (Letto 2385 volte)

Dairon

  • Membro
  • Al secolo Luca Correnti
    • Mostra profilo
    • Ass. Cavalcalupi
Cloud collecting
« il: 2012-04-12 13:46:59 »
Beh, suppongo sia un gioco, e pure competitivo!  8)


WE BELIEVE that clouds are unjustly maligned
and that life would be immeasurably poorer without them.

We think that they are Nature’s poetry,
and the most egalitarian of her displays, since
everyone can have a fantastic view of them.


We pledge to fight ‘blue-sky thinking’ wherever we find it.
Life would be dull if we had to look up at
cloudless monotony day after day.


We seek to remind people that clouds are expressions of the
atmosphere’s moods, and can be read like those of
a person’s countenance.


Clouds are so commonplace that their beauty is often overlooked.
They are for dreamers and their contemplation benefits the soul.
Indeed, all who consider the shapes they see in them will save
on psychoanalysis bills.

And so we say to all who’ll listen:
Look up, marvel at the ephemeral beauty, and live life with your head in the clouds!

Un divertissement adatto ai gusti di tutti, senza costi necessari (a patto di avere una fotocamera sempre con sé, come è probabile in questi tempi di smartphone), a prova di crisi e cambiamenti, e che fa apprezzare con un po' più di consapevolezza l'ultima grande wilderness che abbiamo davanti agli occhi.

Nota che sebbene non esista il "manuale da campo" in italiano (credo la versione inglese sia sostanzialmente quanto vedete sul sito della CAS come reference section, un attimo più ordinato), l'autore ha in italiano per la Guanda il suo volume di saggistica relativo all'argomento. Diciamo che è l'equivalente di un buon documentario generalista "con molte divagazioni sull'argomento", e pur non essendo certo un manuale di meterologia generale o monotematica, dà un'idea dei fenomeni correlati.

Io adesso dalla finestra c'ho una bella contrapposizione tra una "riga" di stratocumuli, due cumuli mediocris vicini e una "finestrella" di cirri radiatii... Voi? 8)

il mietitore

  • Membro
  • Alex I.
    • Mostra profilo
Re:Cloud collecting
« Risposta #1 il: 2012-04-30 16:12:27 »
A forza di vederci forme di animali, da piccolo avevo teorizzato che prendessero la forma di esseri viventi appena morti. Solo in questo modo avrei giustificato quella magnifica quantità di pesci che vedevo nel cielo.

BTW ora il cielo è tutto bianco e non si vede una ceppa. Quando si noterà qualcosa mi farò sentire :P
"E non guardare troppo a lungo dentro alla lavatrice, o anche la lavatrice guarderà dentro di te"
Revan Adler, Match d'Improvvisazione Teatrale, Giugno 2009
Trash Meets Steel
RPGshark

Dairon

  • Membro
  • Al secolo Luca Correnti
    • Mostra profilo
    • Ass. Cavalcalupi
Re:Cloud collecting
« Risposta #2 il: 2012-04-30 21:44:31 »
A forza di vederci forme di animali, da piccolo avevo teorizzato che prendessero la forma di esseri viventi appena morti. Solo in questo modo avrei giustificato quella magnifica quantità di pesci che vedevo nel cielo.

BTW ora il cielo è tutto bianco e non si vede una ceppa. Quando si noterà qualcosa mi farò sentire :P

Strati. Probabilmente bassi, quindi strati e non, diciamo, altostrati.

Zachiel

  • Visitatore
Re:Cloud collecting
« Risposta #3 il: 2012-04-30 23:20:48 »
stendi un braccio in avanti, con l'orizzonte all'altezza della base del pollice. se la punta del pollice tocca le nubi, sono sotto i 100 piedi d'altezza... e se non vado errato sono strati. Oh, quanto in fretta si dimenticano queste cose.
Tirerei fuori gli appunti ma rischio di tirar giù mezzo armadio.

Dairon

  • Membro
  • Al secolo Luca Correnti
    • Mostra profilo
    • Ass. Cavalcalupi
Re:Cloud collecting
« Risposta #4 il: 2012-05-01 15:08:45 »
Probabilmente diecimila piedi? Mi sa che sotto i 30 metri (100 piedi) siamo nel regno della nebbia, più che altro.  :P

il mietitore

  • Membro
  • Alex I.
    • Mostra profilo
Re:Cloud collecting
« Risposta #5 il: 2012-05-01 17:59:56 »
C'è anche da dire una cosa: con la progressiva e ben rapida urbanizzazione della periferia di Reggio, le nuvole sono cambiate. Quindici anni fa le ricordo molto più definite, e spesso capitava il cosiddetto cielo a pecorelle ("...pioggia a catinelle"). Sarà la cappa di smog, ma le nuvole di oggi sono una merda. Sono tutte, boh... Random.

Della cosa me ne sono accorto quando sono stato a vedere i motorhead due anni fa, in un paese sperduto nel nord della pianura padana. Venne giù un'acquazzone tremendo, e subito dopo fecero la comparsa le nuvole in questione. Ricordo che mi colpirono perchè appunto era da moltissimi anni che non le vedevo.

Tipo domani, quando e se smetterá di piovere (spero di no :P), il cielo sarà di un bianco piatto e privo di forma. Niente palline lanose a pecorelle. So sad.
"E non guardare troppo a lungo dentro alla lavatrice, o anche la lavatrice guarderà dentro di te"
Revan Adler, Match d'Improvvisazione Teatrale, Giugno 2009
Trash Meets Steel
RPGshark

Dairon

  • Membro
  • Al secolo Luca Correnti
    • Mostra profilo
    • Ass. Cavalcalupi
Re:Cloud collecting
« Risposta #6 il: 2012-05-02 22:17:12 »
Non saprei se è colpa dell'urbanizzazione. Il cielo a pecorelle cui ti riferisci dovrebbero essere altocumuli, però parli molto di definizione, che è una caratteristica delle nuvole più basse (fatte d'acqua e non di ghiaccio), e quindi sospetto in realtà parli di cumuli. In sè mi pare che per avere un cumulo servono forti correnti ascensionali, differenza consistente di temperatura tra l'aria e il suolo (il secondo deve essere caldo) e umidità nell'aria. Non crederei che l'urbanizzazione vieti queste cose... e il pulviscolo cittadino cittadino forse fa dei migliori nuclei di condensazione della biomassa agricola, chissà. (comunque dai cumuli non piove, se non poco e di rado)
Se dovessi spararla ti direi che potrebbe essere perché l'aria tende a riscaldarsi di più, specialmente durante la bella stagione, e quindi non c'è molta possibilità che si presentino queste condizioni. In fondo sembra che sia vero che nella pianura padana c'è meno nebbia perché a) bruciamo le cose un po' meno a cazzo di cane b) fa più caldo tutto l'anno.

Posto che naturalmente le proprie impressioni "a ricordi" sono quel che sono, ovviamente. Io mi ricordo sicuramente cento più trombe marine in spiaggia di quante ne abbia mai viste da piccolo (forse una?)... ne ero ossessionato! :P

il mietitore

  • Membro
  • Alex I.
    • Mostra profilo
Re:Cloud collecting
« Risposta #7 il: 2012-05-03 01:02:03 »
mah, sono abbastanza certo che capitasse piuttosto spesso.


http://www.flickr.com/photos/palladipelo_75/2172406555/


A dire il vero, nonostante il detto, capitavano DOPO che fosse piovuto. Esattamente come con i Motorhead. Arrivavano nella finestra tra l'acquazzone e la schiarita.


Non credo che non le noti perchè guardo meno il cielo: mi capita spesso di vedere cieli particolari o che in qualche modo mi colpiscono. Ma non sono queste buffe nuvolette rotonde e regolari, su tutto il cielo.
"E non guardare troppo a lungo dentro alla lavatrice, o anche la lavatrice guarderà dentro di te"
Revan Adler, Match d'Improvvisazione Teatrale, Giugno 2009
Trash Meets Steel
RPGshark

Dairon

  • Membro
  • Al secolo Luca Correnti
    • Mostra profilo
    • Ass. Cavalcalupi
Re:Cloud collecting
« Risposta #8 il: 2012-05-03 13:38:45 »
Posso solo dire che sono altocumuli a giudicare dalla foto, e che da me (non proprio a distanza geografico-climatica enorme) ce ne sono ancora quanti ne vuoi.  :P

Tags: