Autore Topic: Regole dell'Edizione 2012  (Letto 7293 volte)

Mr. Mario

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Mario Bolzoni
    • Mostra profilo
Regole dell'Edizione 2012
« il: 2012-04-06 14:23:01 »
Traduzione da qui: http://gamechef.wordpress.com/2012-contest-rules/

Last Chance Game Chef
Sintesi delle linee guida per il contest di quest'anno. Segue la spiegazione dettagliata.

Tema: Ultima Chance - Crea il tuo gioco pensando che potrebbe essere giocato una volta sola. D'altro canto, il mondo sta per finire.
Ingredienti: Quest'anno ci sono due blocchi da quattro ingredienti. Usa 4 ingredienti presi dai due blocchi a tuo piacimento (puoi anche prenderli tutti da un solo blocco):
• Coyote, Dottore, Lanterna, Imitatore (Coyote, Doctor, Lantern, Mimic)
4 thread di game design estratti a caso su the Forge (un set unico generato in maniera indipendent per ogni chef o gruppo di chef partecipanti).
Lunghezza massima: 3.000 parole, escluso materiale extra di gioco.
Discussioni: Parla del Game Chef dove vuoi e quanto vuoi; c'è un forum dedicato su the Forge (in inglese) e uno su GenteCheGioca (in italiano).
Consegna: Invia il tuo gioco entro la mezzanotte (del tuo fuso orario) del 15 aprile.
Peer Review: A ogni partecipante saranno assegnati 4 giochi da leggere estratti a caso, e ognuno dovrà segnalare un gioco da far passare al turno successivo.
Fase Pummarola: Giulia Barbano e Mario Bolzoni valuteranno i giochi italiani con più voti, e ne sceglieranno un numero proporzionato al totale da far passare in finale. Questi giochi saranno tradotti da Raffaele Manzo.
Vincitori: I giochi in inglese con più voti (3 o 4) e i giochi italiani selezionati e tradotti saranno valutati dal fondatore del Game Chef, Mike Holmes, e dall'attuale Master Chef, per scegliere il vincitore.


Nel Dettaglio

Le Basi
Crea e invia una bozza funzionante di un gioco analogico (non-elettronico) tra il 7 e il 15 aprile, traendo ispirazione dal tema e dagli ingredienti elencati sotto.

Tipi di Giochi Ammessi
Negli anni scorsi si sono visti principalmente giochi di ruolo e similia; negli ultimi tempi, però, abbiamo visto crollare le barriere tra i diversi tipi di giochi analogici (giochi da tavolo, giochi di carte, giochi di ruolo, gdr dal vivo), grazie anche alle idee innovative di coloro che hanno partecipato al Game Chef in passato. Per questo motivo vi invitiamo a creare qualunque folle ibrido vogliate, purché i valutatori e i giudici siano in grado di comprendere e potenzialmente giocare la vostra idea senza doversi procurare materiali troppo costosi o specialistici. Potrebbe esserci una tendenza a favorire i giochi di ruolo da parte dei valutatori nella fase di peer review; d'altro canto, vincere non è poi così importante, quindi crea il gioco che per te è più importante.

Tema del 2012: l’Ultima Chance
Il contest quest’anno si chiama “Game Chef: Ultima Chance” e il tema dà istruzione di creare un gioco che potrebbe esser giocato una volta sola, ispirato in parte dalla suggestiva idea del calendario Maya che, si dice, finisce nel 2012. Questo tema mi girava nella testa da un po’ per altri motivi che spiegherò qui di seguito. Portatemi pazienza, questa è la mia ultima chance per parlare dal pulpito del Master Chef! Non si tratta di regole addizionali né di linee guida, dato che siete liberi di interpretare il tema a vostro gusto e sentimento.

Quando sono andato per la prima volta alla GenCon nel 2006, e ho incontrato le persone fantastiche di the Forge dal vivo, il mio compagno di stanza, all’epoca, aveva appena subito la rimozione di un tumore del cervello, e aveva le cicatrici per provarlo. L’operazione era andata bene, e lui parlava della faccenda con una certa allegria, ma è un ricordo che decisamente torna a galla quando penso al mio rapporto con the Forge. Per di più, mentre stavo scrivendo le linee guida per il Game Chef di quest’anno, ho saputo che un altro caro amico, un giocatore anche lui, era stato in ospedale con un grave caso di polmonite e un polmone collassato, ma ora era tornato a casa, e sembrava star meglio. Perciò, oltre che a the Forge, vorrei dedicare il Game Chef di quest’anno a tutti i nostri amici che quest’anno hanno subito un cambiamento sconvolgente nelle loro vite e alle loro famiglie, e spero che il lavoro creativo e le giocate che verranno fuori da questo concorso possano creare del karma buono nel mondo per controbilanciare il cattivo.

Non vorrei suonare morboso o deprimente, ma mi sembra appropriato che, mentre facciamo un ‘veglia’ chiassosa per the Forge, riconosciamo quanto effimere siano le nostre esperienze in quest’hobby. Ci raduniamo in piccoli gruppi con altre persone, e abbiamo queste esperienze non riproducibili - non possono nemmeno essere registrate o filmate efficacemente essendo la partecipazione e l’interazione dei fattori così critici - dopo di che prendiamo strade separate e torniamo alla nostra vita di tutti i giorni. A volte abbiamo ogni intenzione di continuare a giocare insieme, ma le persone si trasferiscono, i loro impegni aumentano, si perde interesse, o il gruppo gioca ancora, ma non è più la stessa cosa. Le comunità, online e dal vivo, che esistono intorno al gioco hanno destini simili, e la chiusura di the Forge ne è un esempio lampante. Le discussioni, il design, e il gioco (nonché il Game Chef!) continuano, ma le persone e i luoghi cambiano. Nonostante qualche volta sia triste, è anche naturale, inevitabile, e ha una sua bellezza.

La mia speranza è che il tema di quest’anno vi permetta di focalizzarvi sul ‘design now’, se mi lasciate coniare una frase (ispirata, ovviamente, allo ‘story now’ di Ron). Non pensate alla pubblicazione del vostro gioco, a preparare campagne a lungo termine, o a qualunque altra preoccupazione che non sia creare una fantastica sessione di gioco per un fortunato gruppo di individui. Abbracciate la natura effimera del gioco e create la sola cosa che rimane davvero con noi: il ricordo di un’esperienza condivisa. Questo non significa che il vostro gioco debba essere necessariamente da one-shot (può esserlo, certo), significa invece che se il vostro gioco parla di - per fare un esempio completamente a caso - sotterranei e draghi, ci dovrebbero essere probabilmente sotterranei e draghi nella prima sessione, perché potrebbe essere la vostra unica chance di giocare a quel gioco.

Ad ogni modo, questo è il mio imbarazzante discorso per la veglia. (Probabilmente suona meglio se siete già un po’ ubriachi.) Ora torniamo al design!

Ingredienti 2012: Nuovo Formato
Quest'anno abbiamo nuove regole per gli ingredienti.

Blocco Uno
• Coyote
• Dottore
• Lanterna
• Imitatore


Blocco Due
4 thread di game design estratti a caso su the Forge (un set unico generato in maniera indipendente per ogni chef o gruppo di chef partecipanti).

Dato che i thread di the Forge sono generati automaticamente ogni volta che si accede alla pagina, ti consiglio di aprire i collegamenti un nuove schede o finestre e di aggiungere il tuo set ai preferiti, di modo da non perderlo. Se per qualche motivo ti perdi i link dei primi quattro thread casuali, niente panico: ti basta tornare alla pagina che genererà quattro nuovi thread, che andranno a sostituire quelli perduti. Si tratta sempre di thread casuali, ma cerca di usare quelli che ti vengono assegnati all'inizio piuttosto che ricaricare la pagina a raffica finché non ti viene assegnato un blocco che ti piace.

Un paio di altre note sui thread di the Forge, che sono estratti sia dal forum "Indie Game Design" che dal forum "First Thoughts": se ti ritrovi con un thread molto lungo o uno che non riesci a seguire (sia per il linguaggio tecnico, o il vocabolario o quant'altro) puoi scegliere di non usare quell'"ingrediente" o semplicemente concentrarti sul punto principale sollevato dall'autore del thread. Includere tutte le idee interessanti che trovi nei tuoi thread sarà probabilmente un'esagerazione, perciò usa semplicemente quell'idea che ti è rimasta impressa dopo la lettura.

Per gli chef che si sentono fortemente attirati da un blocco o dall'altro di ingredienti, il Master Sous Chef Joe Mcdaldno sceglierà il vincitore del Lopsided Inspiration Award (Premio all'Ispirazione Sbilanciata), che verrà assegnato sia al miglior gioco basato sulle 4 parole che al miglior gioco basato sui 4 thread.

Cerca di inserire gli ingredienti nel cuore profondo del gioco, come parte dell'idea chiave, o delle regole, o in qualunque modo ti sembri più sensato. Va bene anche una citazione superficiale se non riesci a fare di meglio, ma ti consigliamo fortemente di pescare a piene mani dagli ingredienti.

Per esempio, nel 2004 gli ingredienti erano [ghiaccio, isola, alba, assalto] e hanno ispirato giochi come: The Mountain Witch (scalare il gelido monte Fuji per assaltare la fortezza della strega), The Dance and the Dawn (certa il tuo vero amore a un evento sociale su un'isola, sperando che quando arriverà l'alba non ti ritroverai con quello dal cuore di ghiaccio) e Polaris (elfi artici combattono contro se stessi e l'assalto dei demoni, quando per la prima volta dopo centinaia di anni sorge il sole).

Lunghezza
Il testo principale del tuo gioco dovrebbe essere di 3.000 parole ma puoi anche aggiungere materiale supplementare (mappe, diagrammi, schede e così via). Il limite massimo serve a darti più tempo per la revisione e le rifiniture, evitando la consegna di materiale addizionale troppo abbozzato. Non ci metteremo a contare le parole e squalificarti se superi il limite, ti chiediamo però di fare attenzione: è per il bene del tuo gioco e per la sanità mentale dei valutatori, che hanno una vita, un lavoro, una famiglia eccetera eccetera.

Opere Precedenti
Puoi usare idee che avevi già nel cassetto (mentale o fisico) ma non puoi inviare materiale esistente. Il plagio (anche di te stesso) porterà alla squalifica del gioco.

Proprietà Intellettuale
La gestione dei diritti è responsabilità dell’autore. Non ci sono problemi nell’includere estratti da contenuti open source o nel pubblico dominio, purché vengano citati. E’ perfettamente lecito ispirarsi ad altri giochi, purché il contenuto sia scritto con parole tue e sia citata la fonte.

Discussioni sul Design
Su the Forge è presente un forum dedicato alla discussione in inglese del Game Chef 2012 (è stata la nostra casa dal 2002 al 2004 e il luogo di discussione più gettonato nel 2010 e 2011). Il forum dedicato agli autori italiani è su GenteCheGioca. Altre possibilità sono Praxis (in inglese), i forum di design di RPGnet (in inglese), il tuo blog (se ne hai uno) o qualunque altro posto ti venga in mente.

Consiglio caldamente di attenersi a un singolo topic per ogni gioco, piuttosto che riempire un forum con tanti thread sulla stessa idea. Questo metodo permette a tutti di navigare facilmente il forum e consente a chi vuole seguire il tuo gioco di leggere i tuoi post più recenti. Ovviamente vanno benissimo thread a parte per discussioni generali, domande aperte e il cazzeggio. Su GenteCheGioca, segnalate il topic ufficiale del vostro gioco e sarà messo in evidenza.

Consegna del Gioco
I giochi devono essere consegnati entro mezzanotte del 15 aprile (del vostro fuso orario), inserendo un link al file nel topic di Invio Giochi 2012. I formati consentiti sono PDF o formati audio o video (mp3, mp4, mov eccetera) che possano essere aperti senza dover ricorrere a software proprietario. Vi sono molti modi per caricare gratuitamente i file, quindi trovane uno o chiedi a un amico che ha un sito di darti un po’ di spazio. Personalmente consiglio il servizio gratuito di blogging offerto da WordPress.com, che ospita il sito del GameChef. Di recente è diventato molto popolare Dropbox.

Valutazione Iniziale
Una volta conclusa la fase di invio dei giochi, a ogni chef saranno assegnati 4 giochi da valutare. I giochi in italiano ricadono nella Pummarola Ediscion e saranno quindi assegnati ad altri chef che hanno inviato giochi in italiano. Avrai tempo fino a domenica 22 aprile per sceglierne uno da segnalare per il turno successivo. Gli chef che invieranno il loro gioco in anticipo riceveranno i giochi da valutare non appena saranno disponibili.

Ai valutatori non è richiesto di motivare le proprie decisioni, né tantomeno difenderle; nello spirito della competizione, però, incoraggiamo i valutatori a spendere un paio di parole su ogni gioco (cos’è piaciuto, cosa potrebbe essere migliorato) o pubblicamente o contattando in privato l’autore del gioco, dando così un feedback utile e produttivo e creando nuovi contatti e rapporti interpersonali tra chef.

Pubblicheremo consigli e suggerimenti su come gestire la fase di valutazione nei topic sulla consegna e la peer review.

Fase Pummarola
I giochi selezionati dagli chef italiani saranno ulteriormente valutati da Giulia Barbano e Mario Bolzoni, che ne selezioneranno da uno a tre a seconda della percentuale di giochi italiani sul totale. Questi giochi saranno tradotti in inglese da Raffaele Manzo.
Scelta dei Vincitori
I giochi più votati nella fase internazionale e i giochi selezionati nella fase Pummarola saranno infine valutati da Mike Holmes e dal sottoscritto (Jonathan Walton). Insieme sceglieremo uno o due vincitori per la competizione di quest’anno. Potrebbero essere assegnati anche dei side award dalla congrega segreta di partecipanti alle precedenti edizioni del Game Chef e/o da Joe Mcdaldno.

Vincere il Game Chef è come Vincere il Premio Nobel
E’ fantastico! D’altro canto, tanti vincitori del Premio Nobel per la Letteratura hanno scritto libri che ormai sono fuori stampa. A dirla tutta, quasi tutti i giochi che hanno vinto le edizioni passate, per un motivo o per l’altro, non hanno avuto fama e fortuna, anche se i loro autori hanno fatto altre cose grandiose. Alla fin fine, il futuro del tuo gioco dopo il Game Chef è interamente nelle tue mani. La vittoria significa principalmente che i membri della comunità apprezzano il tuo lavoro e sono disposti a darti supporto.

Pensieri Conclusivi
Ricorda che la tua esperienza del Game Chef dipende interamente da te. Dalla mia parte ho fatto il possibile per creare un buon ambiente, basandomi sulle mie precedenti esperienze e sul duro lavoro dei Master Chef che mi hanno preceduto; più di tanto però non è possibile fare, data soprattutto la dimensione del contest che ha ormai superato la capacità di controllo di una persona sola. Ti esorto quindi a prendere l’iniziativa, chiedere ad altri quel che ti serve (a me, ai capicuochi, agli altri chef), creare quel che non hai, partecipare quanto vuoi alle discussioni, non partecipare alle discussioni che ti distraggono dalla creazione, insomma, fare quel che devi fare. Questo è il tuo Game Chef: fai in modo che sia come tu lo vuoi.

Commenti
I commenti sotto sono a disposizione per le domande sulle regole, alle quali risponderò molto volentieri. (I Capicuochi riporteranno eventuali domande direttamente al Master Chef.) Se vuoi condividere il tuo entusiasmo per il contest, ti esorto a farlo sul tuo forum preferito, blog, Twitter e così via.
« Ultima modifica: 2012-04-07 01:13:41 da giullina »
Sognatore incorreggibile. Segretario dell'Agenzia degli Incantesimi. Seguace di Taku. L'uomo che sussurrava ai mirtilli.

Matteo Suppo

  • Amministratore
  • Membro
  • *****
  • Matteo Suppo (oppure no?)/ Fanmail permanente
    • Mostra profilo
Re:Regole dell'Edizione 2012
« Risposta #1 il: 2012-04-07 02:40:30 »
La fase pummarola perde un po' d'efficacia con la faccenda dei thread su the forge, o sbaglio?  ???
Volevo scrivere qualcosa di acido ma sono felice :(

Mr. Mario

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Mario Bolzoni
    • Mostra profilo
Re:Regole dell'Edizione 2012
« Risposta #2 il: 2012-04-07 02:55:53 »
Non direi, per me leggere in inglese e scrivere in inglese hanno difficoltà abbastanza diverse.

I thread sono elementi in aggiunta, gli anni scorsi si sarebbe dovuto lavorare con una cucina meno ricca, non è una grossa limitazione lavorare anche solo con le quattro parole, anzi, si partecipa ad un premio in più.

Ad ogni modo, se qualcuno dovesse avere dei problemi linguistici con i suoi thread me li segnali, che vedo cosa posso fare per aiutarlo.
Sognatore incorreggibile. Segretario dell'Agenzia degli Incantesimi. Seguace di Taku. L'uomo che sussurrava ai mirtilli.

giullina

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Giulia Barbano
    • Mostra profilo
    • Gaming As Women
Re:Regole dell'Edizione 2012
« Risposta #3 il: 2012-04-07 13:07:16 »
un chiarimento sui possibili significati di Doctor e Mimic, da Joe Mcdaldno:

Citazione
Mimic can be both a noun and a verb, and I chose it for that ambiguity. It's most commonly used as a verb, though.
Doctor is most commonly used as a noun, but I again chose it for that ambiguity - doctor can also be used as a verb, meaning "to fix something" or sometimes "to falsify something."

Quindi Mimic è imitatore, ma anche mimesi, imitare e così via; Doctor è dottore, ma anche riparare, modificare, falsificare e quant'altro.

E' un chiarimento importante, perché si deve tener conto del fatto che la fase finale sarà comunque in inglese per tutti, e sono questi i possibili significati che i giudici avranno in mente.
giullina.net - Gaming As Women - Banshee Cat [ScreamingCats - games that make you scream] - 26 FM

Lavinia

  • Visitatore
Re:Regole dell'Edizione 2012
« Risposta #4 il: 2012-04-07 14:22:03 »
Giusto, non avevo pensato a doctor in forma verbale.

Beh, mi semplifica orrendamente le cose, grazie per il chiarimento :D

giullina

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Giulia Barbano
    • Mostra profilo
    • Gaming As Women
Re:Regole dell'Edizione 2012
« Risposta #5 il: 2012-04-07 15:25:42 »
Un altro chiarimento che può essere utile, questa volta sui thread:

Citazione
Some of the threads are bound to be duds, as they're pulled randomly from an entire sub-forum. That one thread you quote is hilarious in its lack of usefulness.

But as far as the confusion: you've got four threads to use as inspiration, if you choose to. How you "use a thread" is totally up to you. You can steal the premise of a game being discussed, you can riff off mechanical ideas being discussed, you can pull a phrase out of the thread and use it as your title/ingredient, whatever!

For example, in that thread you quote, there's the line, "yes i am commited, i am just tired of seeing my work treated like trash."

If I got that thread, I would immediately set to work writing a game about the cutthroat world of ballet, where the main characters are all the girls not chosen for lead roles. Because that line jumps out as a pregnant type of personal strife that one could build a game around.

So: go through those threads with childlike curiousity, wondering, "What's here that I can steal for my game?"

Quindi pescate dai thread liberamente - magari vi ispira l'idea, magari le meccaniche, o magari semplicemente una frase della discussione!

E se qualcuno di voi si domandasse se c'è un limite al numero di giochi inviati: Eero nel 2004 ne ha scritti tre.
giullina.net - Gaming As Women - Banshee Cat [ScreamingCats - games that make you scream] - 26 FM

Pantoufle

  • Visitatore
Re:Regole dell'Edizione 2012
« Risposta #6 il: 2012-04-07 15:35:29 »
Figo, ho due idee e non devo scegliere quale fare! Adesso manca solo il tempo...
Quando completo il testo, gli ingredienti che ho scelto dove li devo segnalare? Sopratutto se come è stato specificato traggo ispirazione da una singola frase all'interno di un post?

giullina

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Giulia Barbano
    • Mostra profilo
    • Gaming As Women
Re:Regole dell'Edizione 2012
« Risposta #7 il: 2012-04-07 15:39:21 »
Quando completo il testo, gli ingredienti che ho scelto dove li devo segnalare? Sopratutto se come è stato specificato traggo ispirazione da una singola frase all'interno di un post?

Mah, personalmente li metterei in una sezione di colophon, di note di design, o di ispirazioni. All'inizio o alla fine, comunque sia non nel testo... Alla fin fine però fai come ti sembra più adatto per il tuo gioco  ;D
giullina.net - Gaming As Women - Banshee Cat [ScreamingCats - games that make you scream] - 26 FM

Re:Regole dell'Edizione 2012
« Risposta #8 il: 2012-04-07 19:01:24 »
Per chiarezza, dov'è che vanno postati i giochi?

giullina

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Giulia Barbano
    • Mostra profilo
    • Gaming As Women
Re:Regole dell'Edizione 2012
« Risposta #9 il: 2012-04-07 19:06:50 »
Citazione
I giochi devono essere consegnati entro mezzanotte del 15 aprile (del vostro fuso orario), inserendo un link al file nel topic di Invio Giochi 2012.

Si tratta di un topic sul blog ufficiale, che ancora non è stato pubblicato.
giullina.net - Gaming As Women - Banshee Cat [ScreamingCats - games that make you scream] - 26 FM

Re:Regole dell'Edizione 2012
« Risposta #10 il: 2012-04-07 19:09:35 »
Grazie per il chiarimento!
(Intendevo: anche quelli in Italiano vanno pubblicati lì, non inviati a te o Mr. Mario, giusto?)

Filippo Porcelli

  • Membro
  • Selassie blessed me...
    • Mostra profilo
Re:Regole dell'Edizione 2012
« Risposta #11 il: 2012-04-07 19:28:50 »
Il Tema mi lascia un pò dubbioso...non capisco bene se l'ultima chance deve essere il tema portante del gioco, o se bisogna intenderlo come un gioco che "potrebbe essere giocato solo una volta"^^
Se un uomo cade una stella esprime un desiderio...

Pantoufle

  • Visitatore
Re:Regole dell'Edizione 2012
« Risposta #12 il: 2012-04-07 19:41:55 »
Io l'ho inteso come ambivalente, ultima chance come tema principale del gioco e come caratteristica che ti fa vedere il meglio alla prima giocata!

giullina

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Giulia Barbano
    • Mostra profilo
    • Gaming As Women
Re:Regole dell'Edizione 2012
« Risposta #13 il: 2012-04-07 20:25:32 »
Grazie per il chiarimento!
(Intendevo: anche quelli in Italiano vanno pubblicati lì, non inviati a te o Mr. Mario, giusto?)

Esatto. Si pensava anche di permettere di inserire i dettagli del gioco in italiano, noi poi provvederemo a tradurli (di fatto l'anno scorso ognuno inseriva un commento al post, quindi viene facile replicare con la traduzione).
giullina.net - Gaming As Women - Banshee Cat [ScreamingCats - games that make you scream] - 26 FM

Rugerfred

  • Membro
  • Francesco Sedda
    • Mostra profilo
    • Rugerfred's Factory
Re:Regole dell'Edizione 2012
« Risposta #14 il: 2012-04-08 10:43:03 »
Questa edizione parteciperò anche io, insieme ad un paio di amici... ;)

Tags: