Autore Topic: Spione PbF 1 - fase 5 - Manovre  (Letto 10476 volte)

Spione PbF 1 - fase 5 - Manovre
« il: 2009-01-21 20:48:04 »
Gretchen si avviò a passo svelto da Keufer. Un respiro profondo e, cancellata ogni traccia di fragilità, entrò decisa dall’handler.
Si scambiarono un freddo “Buongiorno”, poi lei presentò il solito rapporto mensile.
Poteva tranquillamente essere un normale bilancio anche ad una lettura attenta, ma Keufer sapeva come trarne le informazioni che voleva..
“Hai niente da dire, Gretchen?”
“Sì: ho sospeso la pratica L.W. Era deciso a mollare tutto per una infatuazione, sarebbe stato inutile se non dannoso...Riaprirò la pratica tra qualche tempo riprendendola da dove l’ho lasciata e porterò a termine il lavoro.”
Di fronte a Keufer era Gretchen: asciutta, precisa,nessuna emozione.



OT:Scusate ancora la mia lentezza nel partecipare ma è proprio un periodo di lavoro tremendo... :cry:
Però, nonostante tutto...ragazzi, GRAZIE DI CUORE per questo pbf!!
So che non è prettamente Spione, perchè manca tutta l'esperienza del tavolo, il ritmo della mela e tanto altro, ma per me è un'esperienza bella e importante. Magari un giorno posterò le mie disavventure... :P
Ok,ok, continuiamo!!!! :D
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da lirazel »

Claudia Cangini

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 5 - Manovre
« Risposta #1 il: 2009-01-22 02:05:08 »
Francesca, volevo solo dire che mi spiace sia un periodo complicato per te.
Grazie che riesci comunque a trovare tempo ed energie per il PbF. Anche a me sta piacendo molto come viene.

Spione giocato via forum è molto diverso che dal vivo, ma è un mezzo che ha i suoi meriti. Ci perdiamo un sacco di comunicazione fra noi, ma postiamo delle cose più rifinite e ponderate. Insomma ci sono anche dei pro oltre ai contro.

Sono molto curiosa di vedere come si sviluppa tutta la faccenda, ho anche la sensazione che i nostri contributi, con la pratica, si stiano come "sintonizzando" tra loro. Magari è solo un'impressione mia, vedremo come procede tutto quanto :)
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Claudia Cangini »
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 5 - Manovre
« Risposta #2 il: 2009-01-22 18:57:01 »
Concordo con Claudia sulla validità di Spione via forum: è molto diverso che non al tavolo (al tavolo, tanto per fare un esempio, quando giochiamo noi una "mossa" di solito dura una singola frase, c'è botta-e-risposta fra giocatori come fra i personaggi), ma non è "peggiore": è proprio diverso, a giocarci così sto scoprendo aspetti del gioco che al tavolo non sono evidenti. Direi che questo play-by-forum sta mostrando perché Spione potrebbe essere un gioco perfetto per il play-by-forum!

Detto questo, torniamo alla storia di Thomas (o meglio ormai, dei suoi comprimari...)

Kurt Schneider terminò di fumare la sigaretta, osservando con aria disinteressata il ragazzo, le tombe, e i passanti. Non ci mise molto a identificare chi stava pedinando il ragazzo, come si aspettava, l'HVA non aveva affidato un incarico tanto di routine ad uno degli agenti migliori. Ed era abbastanza giovane da non riconoscerlo, se l'avesse visto. Ormai in pochi erano a conoscenza del suo ruolo come talpa nel BND. In ogni caso, era stato prudente. La sua amicizia con il povero Thomas era nota, e questo era l'unico punto in tutta Berlino in cui avrebbe potuto giustificare un incontro "casuale" con il figlio.

Kurt sentiva che lo doveva, al povero Thomas. Se non l'avesse convinto ad entrare nel giro dello spionaggio, ora il suo amico sarebbe stato ancora vivo. E anche se aveva "bruciato" il suo handler con la sua ultima lettera, non aveva fatto parola di Kurt con le autorità.  Doveva trovare la maniera di avvertire il figlio del pericolo, senza compromettere la propria carriera (se non la propria vita)
« Ultima modifica: 2009-05-20 01:10:36 da Claudia Cangini »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Claudia Cangini

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 5 - Manovre
« Risposta #3 il: 2009-01-23 19:30:27 »
N.di Claudia: Ho il ricordo di avere letto qualcosa che mi ha fatto pensare che le due sorelle non hanno i più genitori. Mi sono vista un film alla radio? In ogni caso, se qualcosa di quanto ho scritto non va bene per Gretchen, Francesca me lo dirà.

“Com’è?”, chiese Ellen mentre Gretchen masticava il primo boccone dello stinco di maiale cucinato dalla sorella.
“Buono.”, mentì lei senza convinzione.


Quando la loro mamma era ancora viva, il pranzo settimanale in famiglia era un rito che non ammetteva eccezioni. Anche se Ellen abitava già per conto suo, non mancava mai all’appuntamento. Non erano pranzi particolarmente divertenti; spesso Ellen e sua madre discutevano: Anna Schaefer disapprovava i rischi che la sua primogenita correva con tanta disinvoltura e non ne condivideva le idee politiche. Ma Ellen sembrava fare apposta a portare sempre il discorso su politica e attualità e ogni volta si finiva a litigare.

Gretchen non si esponeva mai troppo in quelle discussioni: lei sapeva che in realtà Ellen occupava il primo posto nel cuore di sua madra. Ellen così brillante, bella, intelligente, coraggiosa... al confronto l’altra sua figlia era una figura quasi scialba. Sua madre poteva lodare la sua cautela e portarla ad esempio di persona saggia e prudente per sua sorella, ma Gretchen sapeva che in realtà Anna ammirava il coraggio di Ellen.

Ora che Anna Schaefer non c’era più, Ellen aveva inaspettatamente preso su di se l’incarico di mantenere viva la tradizione dei pasti in famiglia. Una o due volte al mese, invitava la sorella a casa sua e cucinava per lei. Purtroppo, a differenza di sua madre, era un cuoca pessima.
Malgrado ciò, Gretchen non aveva mai rifiutato uno di quegli inviti, riconoscendo la tradizione a cui facevano riferimento. Forse era perché non aveva altri parenti al di fuori della sorella e le loro strade erano già così lontane... perdere quel rito avrebbe significato cancellare quel poco che le teneva unite e faceva di loro, in qualche modo, una specie di famiglia.



Casomai non fosse chiaro, quanto sopra un punto di vista di Gretche e si colloca temporalmente durante la cena con la sorella anticipata da Francesca nelle precedenti Manovre.

Abbiate pazienza ma io ero molto curiosa di esplorare il rapporto fra le sorelle :)
« Ultima modifica: 2009-05-20 01:11:59 da Claudia Cangini »
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 5 - Manovre
« Risposta #4 il: 2009-01-23 22:08:43 »
"Hai portato un fiore sulla tomba del tuo vecchio?" disse Kurt con la sua voce roca, rovinata dal troppo fumare.
Christian si voltò e vide Schneider fissarlo con intensità proprio alle sue spalle -per un attimo si chiese come avesse potuto avvicinarsi così silenziosamente.
Christian sostenne lo sguardo.
"Non meritava tanto" disse arricciando il naso come disgustato.
"Sarò breve ragazzo. Come avrai intuito c'è molto di tuo padre che non sai. Quello che ha fatto non è il gesto di un pazzo, ma di un uomo in pericolo".
Christian si alzò quasi di scatto e andò a porsi davanti a Schneider, sovrastandolo. "Sono d'accordo, non è stato il gesto di un pazzo. Ma quello di un maledetto bastardo!".
Schneider non si scompose.
"Il tizio che puoi vedere oltre la mia spalla ti sta pedinando, ragazzo. E faresti meglio a non fissarlo". Schneider gli afferrò una mano, simulando una stretta più o men amichevole. "Quando avrai smaltito il dolore chiama al numero che ti ho appena passato e lascia un messaggio per April".
Fece un passo indietro, stringendo con più forza la mano di Christian.
"E, per amor di Dio, non fare cazzate" aggiunse, prima di voltargli le spalle.


Se non c'è altro quasi quasi si potrebbe chiudere la scena qui, che dite?
« Ultima modifica: 2009-02-02 18:16:42 da Marco Costantini »
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Spione PbF 1 - fase 5 - Manovre
« Risposta #5 il: 2009-01-25 10:30:10 »
Citazione
[cite] Claudia Cangini:[/cite]N.di Claudia: Ho il ricordo di avere letto qualcosa che mi ha fatto pensare che le due sorelle non hanno i più genitori. Mi sono vista un film alla radio? In ogni caso, se qualcosa di quanto ho scritto non va bene per Gretchen, Francesca me lo dirà.

Mhm...boh, non ricordo, forse non ho mai preso in considerazione l'esistenza o meno dei genitori, ma direi che così calza benissimo! Ok, da ora in poi sono orfane! :P

Citazione
[cite] Claudia Cangini:[/cite]Casomai non fosse chiaro, quanto sopra un punto di vista di Gretche e si colloca temporalmente durante la cena con la sorella anticipata da Francesca nelle precedenti Manovre.

Abbiate pazienza ma io ero molto curiosa di esplorare il rapporto fra le sorelle :)


Sì,sì, era chiarissimo! Anche secondo me ci stava bene vedere un po' in che rapporti sono!

Mentre Ellen sparecchiava la tavola, in uno dei tanti lunghi momenti di silenzio, si accorse che dalla borsa di Gretchen spuntava un rossetto
"Gretchen!!Ti vedi con un uomo e non mi hai detto niente!!" Ellen sembrava sinceramente compiaciuta e contenta e mai si sarebbe aspettata quella reazione furiosa ed inaspettata:
"NO!!NON TOCCARLO!!DA QUANDO TI SEI MESSA A FRUGARE TRA LE MIE COSE??COME TI PERMETTI?MA CHI TI CREDI DI ESSERE!!??"
Non aveva mai visto sua sorella così piena di rabbia, anzi, non pensava proprio ne fosse capace..
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da lirazel »

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 5 - Manovre
« Risposta #6 il: 2009-01-26 04:50:16 »
Christian avrebbe voluto dire a quell'uomo così sgradevole di smetterla di chiamarlo "ragazzo", una cosa che non sopportava (anche perché lo facevano ancora in tanti: la gente si stupiva sempre quando diceva che era laureato e aveva già aperto uno studio...), ma non fece in tempo: quando riuscì a riprendersi dalla sorpresa e a controllare la rabbia l'uomo era già lontano, verso l'uscita del cimitero.

In che dannati guai era coinvolto suo padre? E che c'entrava lui, che non voleva aver più nulla a che fare con suo padre, che voleva scordarsi di lui per sempre, e non sapeva nemmeno perché era venuto a visitare quella  tomba oggi?

E se fosse stato uno scherzo?

Ma quell'uomo non aveva per niente l'aria di qualcuno abituato a scherzare. E nemmeno l'aria di qualcuno che l'avrebbe lasciato in pace se non avesse fatto quella telefonata.


"No!", disse fra i denti, "devo chiarire questa storia, telefonerò e gli faro capire una buona volta che non voglio più avere niente a che fare con i casini di mio padre!"


- La prima parte di questo post è un tentativo di correggere un incongruenza: è da un po' di tempo che chiamiamo "ragazzo" un analista con lo studio, e che quindi non solo è laureato ma ha fatto un corso post-laurea e tirocinio, e poi è diventato abbastanza noto da lavorare per la NATO. Minimo avrà trent'anni...
« Ultima modifica: 2009-05-20 01:13:00 da Claudia Cangini »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 5 - Manovre
« Risposta #7 il: 2009-01-27 18:12:57 »
Ehmm...se non mi sbaglio siamo ormai a tempo scaduto.
Claudia???
 Batti un colpo se ci sei.
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Marco Costantini »
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Claudia Cangini

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 5 - Manovre
« Risposta #8 il: 2009-01-27 18:42:13 »
"Non volevo essere invadente," dice subito Ellen in tono conciliante.
"Guarda che, se frequenti qualcuno, io sono solo contenta," aggiunge con dolcezza posando una mano sulla spalla della sorella.


Scusate, sono stata un po' presa  :oops:
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Claudia Cangini »
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 5 - Manovre
« Risposta #9 il: 2009-01-27 20:41:55 »
Volevo sapere se possiamo considerare la scena di Christian e Schneider conclusa. E' vero che Moreno con l'ultimo post ha chiamato lo show down, ma "registicamente" parlando mi pare un'altra scena (altro luogo, altro tempo ecc ecc). Non so però né cosa ne pensate voi né se la visione "registica" ha senso in Spione.
In sostanza ditemi se volete che si continui con Chris e Schneider o se posso passare ad un'altra scena
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Marco Costantini »
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 5 - Manovre
« Risposta #10 il: 2009-01-28 00:59:11 »
Marco, sei tu che devi decidere.... se hai qualcosa da dire in quella scena la prosegui, altrimenti no...   8)
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 5 - Manovre
« Risposta #11 il: 2009-01-28 10:18:31 »
Ada girava e rigirava la lettera fra la mani, osservando di tanto in tanto la cartelletta di documenti e foto che l'accompagnava. Un caos di pensieri in tumulto non le permetteva di concentrarsi.

La lettera era del suo capo, Thomas Baum, ma risultava essere stata spedita il giorno dopo la sua morte. Probabilmente era stato un procuratore o un notaio ad inviargliela, secondo istruzioni che lo stesso Thomas aveva dato chissà quanti anni prima.
Nella lettera, l'uomo che l'aveva assunta poco più che diciottenne le comunicava in due paginette non prive di qualche sentimentalismo di essere suo padre. La cartelletta era il corollario che lo provava. Erano presenti numerose foto di lei, fin dalla più tenera età. Tutti "scatti rubati".
Il resto erano fogli di vario genere che ovviamente la riguardavano: analisi mediche, copie dei suoi diplomi, un tema che aveva scritto al liceo.
Come si fosse procurato quei documenti era l'ultimo dei suoi pensieri.

Stando alla lettera Thomas, il suo capo, l'aveva abbandonata ancora neonata. Lasciata in un cesto davanti ad un convento di suore, come nella migliore tradizione. Le persone che l'avevano cresciuta, quelle che lei aveva chiamato per una vita intera "mamma" e "papà" non erano i suoi genitori.
Il suo capo, invece, il vecchio Thomas che le aveva sempre voluto così bene, quello era suo padre. E sua madre poteva essere una prostituta, per quanto ne sapeva.

Quale spregevole maniaco poteva abbandonare una neonata e seguirla segretamente per tutta la sua vita, fino ad assumerla come segretaria per il suo ufficiucolo.
Ada rabbrividì pensando agli anni passati a fare da segretaria a quell'uomo. Inorridì pensando a tutte le volte che avevano riso, discusso, mangiato insieme. Aveva persino creduto che Thomas, un divorziato sicuramente interessante, potesse provare attrazione per lei. E ne era stata lusingata, arrivando persino a ricamarci su. "Che orrore!" pensò disgustata.

Ed ora quell'uomo rimetteva tutto in mano a lei. "Io e te siamo gli unici a sapere tutto questo, ma se stai leggendo questa lettera io ho portato questo segreto nella tomba. Fa di quel che ti ho detto ciò che vuoi. Ma voglio confidarti la mia ultima speranza: che la mia famiglia, i miei due figli, possano riabbracciarsi e riconoscersi come fratelli. Christian ti vorrà bene, come io ne ho voluto a te e a lui."


Ed ecco (questa volta davvero) la Rivelazione ora condita anche dal colpo di scena alla "Luke, sono tuo padre" :)

Domanda: ora che Thomas non c'è più, le fasi di Crisi come entrano in gioco? Quando c'è conflitto fra due Comprimari? Quando c'è conflitto fra un Comprimario e il resto del mondo; quando c'è conflitto fra un Comprimario e la Spia morta?
Ad esempio: questa manovra può portare ad una Crisi? Thomas vuole che Ada sveli a Christian l'arcano e Ada non vuole (questo ancora non lo sappiamo, ma supponiamo di sì). C'è Crisi?
« Ultima modifica: 2009-05-20 02:05:24 da Claudia Cangini »
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 5 - Manovre
« Risposta #12 il: 2009-01-29 18:00:49 »
Citazione
[cite] marco.costantini:[/cite]
Domanda: ora che Thomas non c'è più, le fasi di Crisi come entrano in gioco? Quando c'è conflitto fra due Comprimari? Quando c'è conflitto fra un Comprimario e il resto del mondo; quando c'è conflitto fra un Comprimario e la Spia morta?
Ad esempio: questa manovra può portare ad una Crisi? Thomas vuole che Ada sveli a Christian l'arcano e Ada non vuole (questo ancora non lo sappiamo, ma supponiamo di sì). C'è Crisi?


La Crisi avviene comunque quando c'è qualcuno che vuole fare qualcosa contro gli interessi della Spia o si oppone a qualcosa che la Spia vuole. Anche dopo morta, ci sono ancora tutte le cose iniziate dalla Spia a cui qualcuno può opporsi, o qualcuno può minacciare qualcosa della Spia (reputazione, famiglia, relazioni, etc.). Quindi una crisi può essere sì scatenata da due comprimari, ma solo se il conflitto di interessi riguarda comunque la spia morta (nel caso di Thomas, per esempio, se fosse in pericolo il figlio), non per qualunque cosa (se i due si menano per una donna e Thomas non c'entra un tubo, non è una Crisi)

La difficoltà sta nel fatto che, durante le crisi, tu continui a "giocare" le azioni della Spia morta. Non passi a giocare i comprimari. Quindi se è in pericolo il figlio, non descriverai cosa fa il figlio. Descriverai una cosa fatta dal padre per salvarlo, o un ricordo del padre che gli dice cosa fare, etc.

Vedere le pagine 161 e soprattutto pagina 190.
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 5 - Manovre
« Risposta #13 il: 2009-02-01 16:52:46 »
Ehmmm...sbaglio o siamo rimasti un po' "appiccati". Francesca non si palesa da un bel po'. Che facciamo, proseguiamo?
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Marco Costantini »
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Claudia Cangini

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 5 - Manovre
« Risposta #14 il: 2009-02-01 20:35:18 »
Citazione
[cite] marco.costantini:[/cite]Ehmmm...sbaglio o siamo rimasti un po' "appiccati". Francesca non si palesa da un bel po'. Che facciamo, proseguiamo?


Dopo Francesca ci sarebbe Moreno e poi di nuovo io.

Francesca mi sembra di capire abbia una certa carenza di tempo, ultimamente.

Moreno, invece, direi che ci snobba in favore di Cani  :(

A Morè, e chi siamo noi, i figli della serva?  :evil:
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Claudia Cangini »
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Tags: