Autore Topic: Spione PbF 1 - fase 4 - Crisi  (Letto 6124 volte)

Claudia Cangini

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 4 - Crisi
« il: 2009-01-17 16:06:48 »
As usual pesco 5 carte in tutto (1 per Gretchen, 2 per Thomas, 1 per Moreno, 1 per Claudia)

Consideratele disposte con inizio in alto e fine in basso:

------------------
J picche

Jolly

K fiori

K cuori

Q cuori
------------------

- Si comincia a muovere dal fondo, ossia la donna, ossia Francesca (che gentilmente farà un follow up a questo post con indicazione della sua mossa eventuale e riportando lo schemino qui sopra aggiornato).
- Si muove sempre verso l'alto.
- Alla fine si leggeranno i risultati dall'alto in basso.

P.S.
Ma porcozzio, manco un Asso! ;____;
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Claudia Cangini »
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Spione PbF 1 - fase 4 - Crisi
« Risposta #1 il: 2009-01-18 20:15:42 »
Eccomi!!! dunque....
Essendo dello stesso seme potrei spostare la mia Q sopra il K, ma perderei la narrazione della carta singola per intralciare quella del K, che per altro si trova con un'altro K a fianco e un J a fianco di quest'altro!!!
No, direi che resto dove sono e mi tengo la mia narrazione..
La parola a Marco!
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da lirazel »

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 4 - Crisi
« Risposta #2 il: 2009-01-19 00:43:29 »
Io ovviamente lascio tutti i miei k lì dove sono :)
Infatti spostarne uno sopra l'altro non ha senso, visto che c'è già il jolly vicino.
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Marco Costantini »
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 4 - Crisi
« Risposta #3 il: 2009-01-19 01:14:02 »
Beh, no, se sposti il K avresti ottenuto 3 carte una sull'altra, utile per allargare gli effetti (in soldoni: 1 carta: ferisci una persona, 2 carte: uccidi una persona, 3 carte: uccidi un gruppo di persone, etc.)

Però se lo muovi ridai la possibilità a Francesca di muovere la sua Donna, avendo l'ultima parola sulla tua narrazione da 3 (potrebbe esaltarla a 4 o ridurla a 2) perdendo però la scena con Gretchen. Invece se mantieni questa mossa, i possibili movimenti sono finiti e si può iniziare le narrazioni.
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 4 - Crisi
« Risposta #4 il: 2009-01-19 10:21:58 »
Nono, per me va benissimo così. Lascio che Gretchen abbia la sua scena singola e mi tengo la mia raddoppiata dal jolly con a seguire un'altra mia singola.
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Marco Costantini »
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Claudia Cangini

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 4 - Crisi
« Risposta #5 il: 2009-01-19 15:49:06 »
A questo punto, visto che nessuno vuole/può muovere passiamo alla lettura delle carte.

Signor Roncucci, tocca a lei.
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Claudia Cangini »
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 4 - Crisi
« Risposta #6 il: 2009-01-20 03:54:42 »
Hedwig guarda Thomas per qualche secondo, come incredula, mentre il suo ex marito le fa quella richiesta, appellandosi al loro passato amore e al figlio, che sta venendo operato proprio in quel momento...  poi l'espressione si fa dura, rabbiosa, e con rabbia inizia colpirlo, forte, con pugni, calci, poi prendendo una scopa dallo sgabuzzino "lasciaci in pace, vattene via, VIA!!! Non tornare mai più nelle nostre vite, VIA, VIA, VIA!"

Thomas fatica a difendersi dalla furia della donna, subisce un colpo alla testa, due, cercando inutilmente di difendersi, finché non riesce ad afferrare la scopa e dare un forte strattone, che fa perdere l'equilibrio a Hedwig ostacolata dai tacchi alti. La donna cerca inutilmente di reggersi aggrappandosi ad uno scaffale che non regge il suo peso, e viene trascinato giù con lei facendole cadere addosso barattoli e stracci. Con un rumore sordo, Hedwig cade al suolo e pare quietarsi.

Toccandosi la testa dolorante, Thomas va per aiutarla a rialzarsi, dicendo "Capisco come ti senti, ma ti prego, devi...". Si interrompe sentendo le proprie dita bagnarsi, mentre cerca di rialzarle la testa. Solleva le proprie mani e sono bagnate di rosso, mentre una pozza dello stesso colore si allarga sempre di più. Di fianco alla testa di Hedwig nota solo adesso una valigia metallica con vari utensili, che doveva essere sullo scaffale...

Hedwig è morta.
« Ultima modifica: 2009-05-20 00:43:08 da Claudia Cangini »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 4 - Crisi
« Risposta #7 il: 2009-01-20 16:22:59 »
Due ore dopo, il rimbombo di uno sparo squarcia la quiete della periferia. Alcune cornacchie sonnecchianti appollaiate sui rami spogli di una vecchia quercia spiccano il volo al sentire quel botto improvviso.
Nel vecchio casolare abbandonato davanti alla quercia che gli uccelli avevano scelto come ricovero giace il corpo di Thomas Baum.
E' seduto in una stanza spoglia e sporca, sull'unica sedia presente. La testa è riversa all'indietro, le braccia cadano senza vita lungo i fianchi. A terra, poco lontano, lo scintillio del ferro di una rozza rivoltella cattura la poca luce presente.


Cosa avrebbe potuto fare se non questo? Esisteva un altro modo per chiudere la partita senza altri "incidenti". Esisteva forse un altro modo per espiare tutte le sue colpe? Thomas aveva a lungo sperato che una simile possibilità esistesse, ma si era ben presto reso conto con sgomento che non avrebbe potuto che peggiorare la situazione. Suo figlio era in un letto d'ospedale per causa sua; aveva ucciso sua moglie. E presto i suoi "superiori" sarebbero venuti a cercarlo per fargli fare la stessa fine di molti altri spioni che si erano non solo resi inutili, ma addirittura pericolosi. Tanto valeva fare la prima mossa.
Forse era un gesto da vigliacco e, arrivato alla fine dei suoi giorni, ne aveva una certezza limpida e dolorosa.
 Per tutta la vita non aveva fatto che scappare dalle proprie responsabilità. Il colpo di pistola che da lì a poco si sarebbe sparato in bocca era l'ultima delle sue fughe.
Pensò al corpo di Edwig, immobile in quella pozza scura di sangue. Pensò a Chris e a quanto poco gli avesse dimostrato l'amore profondo che in realtà gli voleva. Per un istante pensò all'altra donna e al frutto abbandonato del loro amore.
Poi premette il grilletto.


Thomas è morto.
« Ultima modifica: 2009-05-20 00:44:15 da Claudia Cangini »
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 4 - Crisi
« Risposta #8 il: 2009-01-20 17:15:20 »
Un'ora prima di suicidarsi, Thomas doveva fare due telefonate.
La prima fu alla polizia. In una telefonata anonima di breve durata denunciò Schulz, facendo saltare la sua copertura.


La seconda, quella che non vedeva l'ora di fare, era allo stesso Schulz.
"Ti ho denunciato, brutto figlio di puttana" disse ansimando Thomas quando gli rispose la voce dell'handler.
"Ormai la tua copertura è saltata" continuò quasi sibilando.
Silenzio.
"E come mai me lo verresti a dire Thomas?" rispose Schulz con una freddezza eccessiva, che tradiva paura.
"Perchè voglio che tu non ti faccia più vedere! Lascia Berlino! Tornatene in quel buco umido e maleodorante dal quale di sicuro sei uscito e sparisci da qui!".
"Se anche fosse vero ti trascinerei a fondo con me, lo sai questo vero Thomas?" rispose l'altro velenoso.
"Non preoccuparti per me ! Ho preso la mia decisione e ti assicuro che non ho nulla di cui preoccuparmi! Scappa "Schulz"! Ti conviene".
Agganciò la cornetta e si asciugò la fronte con la manica. Stava tremando, ma ormai il dado era tratto. E così avrebbe allontanato Schulz e tutta la merda che si portava dietro dalla sua famiglia. O almeno sperava.



Uso il K cuori per far saltare la copertura di Schulz. Ho fatto fare la denuncia alla polizia perchè non mi veniva nulla di meglio in mente, ma se vi viene in mente un modo più efficace di farlo, proponete pure.
« Ultima modifica: 2009-05-20 00:45:29 da Claudia Cangini »
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 4 - Crisi
« Risposta #9 il: 2009-01-20 20:28:45 »
Dunque, la giocata è interessante...

Da regola, tu puoi narrare solo cose POSITIVE PER IL TUO PERSONAGGIO. Ma da come l'hai raccontata, ci potrebbe stare benissimo che il suicidio per Thomas sia stata la fine di un incubo, una liberazione, e quindi una cosa positiva.

La cosa interessante, è che a causa della regola citata prima, la cosa non è ambigua. Come "responsabile di Thomas" hai l'autorità di dire, facendo questa mossa, "è così oggettivamente. E' una cosa positiva per Thomas". Ha in pratica il "certificato dele regole" sul fatto che sia positiva. Ed è un affermazione "forte", una di quelle "cose da dire su temi di interesse umano" che fanno il narrativismo (e storie memorabili) 8)

E' di cose come questa che parlavo nell'estenuante thread Domanda: ma che è la STORIA ?. Chi è al tavolo (o meglio, in gioco) conoscendo quella regola, ha una percezione di quella mossa (come un affermazione inequivocabile) che una persona che leggesse quel testo in un libro non avrebbe.

Vabbè, basta divagazioni sulla teoria, volevo solo dire che se Marco non è convinto che quella sia stata veramente una cosa positiva per Thomas, può ancora cambiarlo (tanto per tutto il resto della fase si dovrà parlare solo di Gretchen)

Ah, ANCORA Thomas non ha svelato nulla (non a un altro personaggio) della sua trasgressione, ma la cosa non significa che non possa ancora farlo in futuro. Potrebbe aver lasciato una lettera, potrebbe aver lasciato un testamento, o forse si verrà a sapere in una maniera ancora diversa.
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 4 - Crisi
« Risposta #10 il: 2009-01-20 20:50:01 »
Citazione
[cite] Moreno Roncucci:[/cite]
Vabbè, basta divagazioni sulla teoria, volevo solo dire che se Marco non è convinto che quella sia stata veramente una cosa positiva per Thomas, può ancora cambiarlo (tanto per tutto il resto della fase si dovrà parlare solo di Gretchen)


Ho fatto questa scelta proprio per tutta quella serie di "divagazioni di teoria" che hai accennato prima :). Vorrei dire che non è stata una scelta facile, ma non è così. In realtà è stato piuttosto semplice decidere la morte di Thomas. Per prima cosa ho immaginato come avrei giudicato la storia se la stessi leggendo su un libro o vedendo in un film (è allora che mi è venuta l'idea del suicidio). A quel punto mi sono messo nei panni di Thomas e ho provato ad individuare (anche dal punto di vista delle meccaniche) una soluzione alternativa alla sua morte. Vagliate le alternative mi sono reso conto che tutte avrebbero implicato una dose di rischio che Thomas non avrebbe accettato.
La decisione della sua morte è stata presa proprio come liberazione estrema dalla sua tela e come modo dirompente di tagliare anche i possibili fili che avrebbero potuto mettere in pericolo i suoi cari (la telefona a Schulz è conseguenza di questo).
Soprattutto mi è piaciuto fare questa mossa per "dire qualcosa", come diceva prima Moreno.
 E' stato coinvolgentissimo fare questa scelta autoriale!

Citazione
[cite] Moreno Roncucci:[/cite]
Ah, ANCORA Thomas non ha svelato nulla (non a un altro personaggio) della sua trasgressione, ma la cosa non significa che non possa ancora farlo in futuro. Potrebbe aver lasciato una lettera, potrebbe aver lasciato un testamento, o forse si verrà a sapere in una maniera ancora diversa.


Hihihi, è una delle prime cose che ho pensato e se ne avrò occasione sarà una delle prime cose che farò :). Lo spazio di circa due ore fra la morte della ex-moglie ed il suicidio sono volutamente lasciate per inserire scritture di lettere, testamenti, telefonate e quant'altro ci verrà in mente :)

Concludo dicendo che, ancora una volta e nonostante tutti gli erroracci che ho fin qui commesso, questo PbF mi sta davvero regalando tanto!
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Marco Costantini »
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Spione PbF 1 - fase 4 - Crisi
« Risposta #11 il: 2009-01-21 14:55:31 »
:shock:
marco sono senza parole!!!Mi hai spiazzata di brutto!!! :D
mah,credo che Gretchen invece se la caverà senza nessun problema :P

Olaf era un po' preoccupato per Gretchen: ultimamente era stanca, distante, distratta, tanto che a volte non gli sembrava nemmeno più la lavoratrice precisa e impeccabile che conosceva... Massì, un periodo di calo capita a tutti e ad Olaf faceva quasi piacere che per una volta toccasse proprio a Gretchen: la faceva sembrare più umana, persino più femminile...
"Grazie per l'aiuto Olaf.Ora devo andare, Keufer mi sta aspettando..."Gretchen si accommiatò da lui con un sorriso ed Olaf rimase a pensare che sì, quel perido di stanchezza ed umana fragilità la rendeva davvero più femminile, quasi più dolce, e dimenticò quanto accaduto poco prima con la donna sconosciuta.
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da lirazel »

Claudia Cangini

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 4 - Crisi
« Risposta #12 il: 2009-01-21 15:25:21 »
E finalmente tocca a me per la "nota di colore". Ecco qua:

Da quando Christian si è risvegliato dall’anestesia, le infermiere lo hanno sorpreso con la loro gentilezza. Sono premurosissime con lui anche se gli pare che lo guardino con una compassione decisamente esagerata: in fin dei conti era solo un’appendicite, non si trattava mica di una malattia terminale!
Solo è strano che ne suo padre ne, soprattutto, sua madre si siano ancora fatti vedere al suo capezzale. Ma le infermiere cambiano discorso alle sue domande sull’argomento...


Poi arriva un uomo dall’espressione grave che si presenta come un poliziotto. Lo lasciano solo con lui, come se dovesse dirgli qualcosa di importante.
E Christian scopre perché non riceverà altre visite dai suoi genitori.


Aggiungo solo che anche io sono rimasta piacevolmente sorpresa dalla mossa di Marco. Quando decanto la bellezza e la peculiarità del processo di gioco, penso proprio a momenti di interattività come questo :)
« Ultima modifica: 2009-05-20 00:46:24 da Claudia Cangini »
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Claudia Cangini

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 4 - Crisi
« Risposta #13 il: 2009-01-21 15:26:01 »
La prossima fase di Manovre deve iniziarla Francesca, giusto?
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Claudia Cangini »
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 4 - Crisi
« Risposta #14 il: 2009-01-21 17:00:26 »
Giusto!
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Tags: