Autore Topic: Spione PbF 1 - fase 1 - Manovre  (Letto 13539 volte)

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 1 - Manovre
« Risposta #15 il: 2009-01-02 14:11:15 »
Lars non le diede nemmeno il tempo di rispondere. Il viso adirato si ricompose subito, sebbene non potesse celare la tristezza nei propri occhi; e il petto, prima gonfio dell'aria occorsa per gridarle tutto d'un fiato quello che pensava, si afflosciò come un palloncino vecchio di cinque giorni.
Afferrò la maniglia della porta e fissò Gretchen con gli stessi occhi tristi.
"Lascia perdere...forse, per come è nata questa storia, non ho nessun diritto di chiederti nulla...né di pretendere nulla di più che qualche ora gradevole in tua compagnia". Si era ripromesso che sarebbe stato il più freddo e distaccato possibile, ma mandò alle ortiche quella promessa in un secondo.
"E' che questo non mi basta più Gretchen" disse alla fine.
"Quindi, se non vuoi condividere nient'altro con me che qualche ora di buona musica e ottimo sesso...bhe, credo che dovrò tornarmene da mia moglie e chiudere qui la faccenda, prima che qualcuno si faccia troppo male".


Stava per aprire la porta e sparire, ma era evidente che aspettasse che Gretchen gli dicesse qualcosa che lo convincesse a restare.


Direi che se prima ci potevano essere dubbi sul fatto che Gretchen fosse in conflitto, ora direi che ci siamo proprio.
Se Gretchen non riesce a fermarlo forse Lars se ne andrà per sempre dalla sua vita o comunque i loro rapporti saranno così compromessi che sarà difficilissimo per la Spia tenere il suo Contatto. D'altra parte la Donna è disposta a mentire e sfruttare quest'uomo che sembra volerle davvero bene?

Per il discorso Thomas: credo che le delegazioni ci siano sempre state alla NATO e l'idea che il figlio sia uno strizzacervelli e che possa reperire le informazioni dalle sedute mi pare davvero carina. Probabilmente l'HVA vuole informazioni private su Lena Klein: magari vogliono ricattarla o spaventarla o chissà cos'altro.

Visto che siamo davanti uno schermo devo scriverlo, altrimenti non lo notereste. Mentre leggo o scrivo quel che facciamo ho un gran sorriso da orecchio a orecchio :D (sì, tipo questo della faccina  qui a sinistra :P). Sì, mi sto proprio divertendo!
« Ultima modifica: 2009-05-18 23:36:41 da Claudia Cangini »
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 1 - Manovre
« Risposta #16 il: 2009-01-02 14:23:05 »
Riguardo alla NATO, ecco il risultato di una ricerca su wikipedia sulle parole chiave "nato e "conferenze". Risulta che le conferenze della NATO si svolgono a Bruxelles e si parla di "riunioni almeno una volta alla settimana". Ci sta che siano pendolari (come i parlamentari europei italiani, che hanno anche più strada da fare)

Alternativamente, una lista di sedi mostra che ci sono sedi distaccate in tutto il mondo. Ci sta che fosse un ufficio qualunque a Berlino negli anni 60.
http://www.nato.int/structur/recruit/natobodies.htm

Questa è la FAQ sulla NATO, la Germania Ovest è entrata nel 1955.

Eventuale conflitto fra Lars a Gretchen: per adesso c'è tensione, ma nessuno dei due vuole imporre nulla all'altro/a. Se Gretchen volesse appianare tutto con Lars e Lars non fosse d'accordo (importante, sennò non è un conflitto) allora sì, si entrerebbe in fase di crisi.

[edit: crosspost con Marco, avevo risposto a Claudia]
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Claudia Cangini

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 1 - Manovre
« Risposta #17 il: 2009-01-02 14:35:07 »
Citazione
[cite] marco.costantini:[/cite]
Per il discorso Thomas: credo che le delegazioni ci siano sempre state alla NATO e l'idea che il figlio sia uno strizzacervelli e che possa reperire le informazioni dalle sedute mi pare davvero carina. Probabilmente l'HVA vuole informazioni private su Lena Klein: magari vogliono ricattarla o spaventarla o chissà cos'altro.


Grazie. In realtà io avevo pensato che, durante le sedute, lei parlasse proprio del suo lavoro, ma la tua idea mi sembra anche migliore della mia.

Citazione
[cite] marco.costantini:[/cite]
Visto che siamo davanti uno schermo devo scriverlo, altrimenti non lo notereste. Mentre leggo o scrivo quel che facciamo ho un gran sorriso da orecchio a orecchio :D (sì, tipo questo della faccina  qui a sinistra :P). Sì, mi sto proprio divertendo!


Mi sto divertendo molto anch'io: la storia si sta facendo appassionante e sono curiosa di vedere come va avanti.
Sento già dramma e tregenda incombere (e prego notare che almeno metà dei giocatori in questa partita è stato tacciato dall'autore di Spione di divertirsi a uccidere i personaggi. :D LOL!)

A questo proposito (ossia a proposito di quanto mi appassiona la storia e quante e quali pippe mentali sono in grado di farmici sopra) ti faccio un'osservazione qui di seguito che tu, in quanto titolare del turno, potrai decidere liberamente se incorporare nella fiction o scartare.

Questa cosa che fai dire a Lars: "Quindi, se non vuoi condividere nient'altro con me che qualche ora di buona musica e ottimo sesso...bhe, credo che dovrò tornarmene da mia moglie..." vorrei proporti di ometterla/cambiarla.

Lo so che sta cornificando la moglie, ma Lars mi da l'idea di una persona triste ma ancora con un fondo di integrità. Avrei detto che, una volta venuti al pettine i nodi (con i sospetti della moglie) sarebbe stato più plausibile che il suo matrimonio si avviasse alla conclusione, a prescindere da come vada a finire con Gretchen.

Praticamente ti sto proponendo una certa visione del personaggio. A te scegliere se ti piace o no :)
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Claudia Cangini »
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 1 - Manovre
« Risposta #18 il: 2009-01-02 14:44:59 »
Ho in mente qualcosa per Lars. Se Francesca mi lascia campo libero (aggiungendo elementi alla storia di Thomas, o stando dentro la testa di Gretchen e non in quella di Lars) non c'è bisogno che Marco editi nulla...   8)

(oppure, se Francesca ha a sua volta un idea su Lars, può portare avanti la sua...   :wink:  )
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 1 - Manovre
« Risposta #19 il: 2009-01-02 14:47:46 »
Riguardo a Thomas: nella scheda-spia c'è scritto che consegna documenti (e usa gadget).
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 1 - Manovre
« Risposta #20 il: 2009-01-02 14:50:51 »
Aggiungo che questo gioco prevede una fase di editing proprio da regola, che avviene durante la Fase di Crisi: tutto quello che narriamo ora è provvisrio, e potrebbe essere cambiato usando carte (che hanno un "peso" maggiore) durante la fase di crisi (qualcuno potrebbe usare due carte per imporre che Lars non sia sposato, per esempio)
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Claudia Cangini

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 1 - Manovre
« Risposta #21 il: 2009-01-02 14:59:35 »
Citazione
[cite] Moreno Roncucci:[/cite]
Eventuale conflitto fra Lars a Gretchen: per adesso c'è tensione, ma nessuno dei due vuole imporre nulla all'altro/a. Se Gretchen volesse appianare tutto con Lars e Lars non fosse d'accordo (importante, sennò non è un conflitto) allora sì, si entrerebbe in fase di crisi.


Non ne sono convinta, sai? Lars sta "per aprire la porta e sparire" il che mi pare decisamente "fare qualcosa contro gli interessi della spia" (vedere volatilizzarsi il 50% della sua Tela di Ragno mi pare decisamente CONTRO i suoi interessi :P )

Citazione
[cite] Moreno Roncucci:[/cite]
Aggiungo che questo gioco prevede una fase di editing proprio da regola, che avviene durante la Fase di Crisi: tutto quello che narriamo ora è provvisrio, e potrebbe essere cambiato usando carte (che hanno un "peso" maggiore) durante la fase di crisi (qualcuno potrebbe usare due carte per imporre che Lars non sia sposato, per esempio)


Certo. E il gioco prevede anche che in qualsiasi momento tutti possano fare osservazioni e dare suggerimenti, ed è quello che ho fatto io col mio follow up visto che, purtroppo, non siamo seduti tutti insieme intorno a un tavolo :)

Citazione
[cite] Moreno Roncucci:[/cite]
Riguardo a Thomas: nella scheda-spia c'è scritto che consegna documenti (e usa gadget)


Vuoi dire che le sue metodologie non si sposano bene con l'ipotesi di acquisizione di informazioni attraverso il figlio? Forse potrei editare che fotografa con una macchina fotografica apposita (gadget) le trascrizioni delle sedute? (documenti)
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Claudia Cangini »
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 1 - Manovre
« Risposta #22 il: 2009-01-02 15:17:43 »
Citazione
[cite] Claudia Cangini:[/cite]
Citazione
[cite] Moreno Roncucci:[/cite]
Eventuale conflitto fra Lars a Gretchen: per adesso c'è tensione, ma nessuno dei due vuole imporre nulla all'altro/a. Se Gretchen volesse appianare tutto con Lars e Lars non fosse d'accordo (importante, sennò non è un conflitto) allora sì, si entrerebbe in fase di crisi.


Non ne sono convinta, sai? Lars sta "per aprire la porta e sparire" il che mi pare decisamente "fare qualcosa contro gli interessi della spia" (vedere volatilizzarsi il 50% della sua Tela di Ragno mi pare decisamente CONTRO i suoi interessi :P )


Hai presente l'esempio a pagina 168 con l'auto che arriva? E' la stessa situazione. "presto, c'è una situazione in cui sarebbe logico che il protagonista facesse qualcosa". Ma non ha ancora fatto niente. Per quello che si è narrato fino ad adesso, il prossimo turno potrebbe mostrare Gretchen che dorme e non ha nemmeno sentito le ultime parole di Lars.

E' importante che il conflitto AVVENGA, e non sia solo "la cosa logica che adesso dovrà avvenire secondo la mia idea della scena". Gretchen potrebbe anche essere stanca di tutta la situazione e dire "d'accordo, meglio non vederci più". Comunque non farebbe uscire Lars dalla storia.

Citazione
Citazione
[cite] Moreno Roncucci:[/cite]
Riguardo a Thomas: nella scheda-spia c'è scritto che consegna documenti (e usa gadget)


Vuoi dire che le sue metodologie non si sposano bene con l'ipotesi di acquisizione di informazioni attraverso il figlio? Forse potrei editare che fotografa con una macchina fotografica apposita (gadget) le trascrizioni delle sedute? (documenti)


Ecco alcune domanda, a cui vorrei che la persona che narrerà queste situazioni rispondesse (in gioco, non adesso):

1) quanto è d'accordo il figlio con il padre?
2) come fa un "terapista" ad avere informazioni riservate? Che tipo di terapista è?
3) come fa a portare queste informazioni riservate su carta, permettendo il trasferimento di questi documenti?
4) Come fa il padre ad appropriarsene?
5) Come mai usa Gadget per trasferirli?

Tutto questo, senza l'uso di microfoni nascosti (che non sono segnalati nella scheda-spia)

Io ho una risposta a queste domande. Voi probabilmente ne avete altre. Si vedrà durante il gioco quale soluzione diventerà "realtà di gioco", l'importante è che chi narra queste cose abbia in mente un idea chiara, e non confuso, delle risposte a queste domande.

(un'altra via sarebbe il decidere, di comune accordo, di modificare i dossier se ci sono cose che ci bloccano. Ma non siamo ancora a questo punto, le domande precedenti non sono certo insolubili...)
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 1 - Manovre
« Risposta #23 il: 2009-01-02 15:32:37 »
Citazione
[cite] Moreno Roncucci:[/cite]
Hai presente l'esempio a pagina 168 con l'auto che arriva? E' la stessa situazione. "presto, c'è una situazione in cui sarebbe logico che il protagonista facesse qualcosa". Ma non ha ancora fatto niente. Per quello che si è narrato fino ad adesso, il prossimo turno potrebbe mostrare Gretchen che dorme e non ha nemmeno sentito le ultime parole di Lars.

E' importante che il conflitto AVVENGA, e non sia solo "la cosa logica che adesso dovrà avvenire secondo la mia idea della scena". Gretchen potrebbe anche essere stanca di tutta la situazione e dire "d'accordo, meglio non vederci più". Comunque non farebbe uscire Lars dalla storia.)


Aggiungo però che è importante non "passare di là", e in questa situazione vedo il rischio.

Nell'esempio nel manuale, dice che il momento in cui inizia la fase di crisi è quando si prende in mano la pistola. Quando si viene minacciati, è troppo presto (potrebbe non esserci alcun conflitto e il protagonista arrendersi subito), quando si spara è troppo tardi (si dice un azione che dovrebbe far parte della fase di crisi), il momento in cui si "blocca" la scena è il momento in cui la mano corre alla pistola o l'ha appena afferrata. Cioè, quando viene formalizzata la non acquiescenza del protagonista, la sua volontà di reagire e combattere.

Nel caso di Lars e Gretchen, per come è stata presentata la scena nell'ultimo turno, Lars non vuole andare via, e non vuole lasciare Gretchen (con mio grande scorno perché vedevo opportunità fichissime se lui l'avesse piantata in asso sbattendo la porta). Lars sta facendo "la scena" per spingere Gretchen a dire qualche cosa per farlo rimanere (caratterizzando, e da qui il mio scorno, Lars come un cane bastonato). Questo ha rovesciato la situazione di cui parlavo in precedenza: se ora Gretchen gli dice anche una banalità tipo "ma dai, scherzavo, torna qui" lui corre dentro di corsa e non c'è conflitto. Il conflitto c'è se lei, invece, per qualche motivo, contrasta questo suo desiderio.  Ma APPENA LO FA, cioè appena inizia uno scontro con Lars, bisogna fermare la scena prima di narrare la crisi.

Ma non vi preoccupate troppo, al massimo se si va troppo in là "torniamo indietro" fino al momento giusto...   8)
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Claudia Cangini

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 1 - Manovre
« Risposta #24 il: 2009-01-02 16:01:41 »
Citazione
[cite] Moreno Roncucci:[/cite]se ora Gretchen gli dice anche una banalità tipo "ma dai, scherzavo, torna qui" lui corre dentro di corsa e non c'è conflitto.


A meno che lui non tiri fuori gli attributi e la sfanculi di brutto :P
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Claudia Cangini »
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 1 - Manovre
« Risposta #25 il: 2009-01-02 16:46:09 »
Quest'ultimo scambio di post è stato illuminante.
Sulla questione di Thomas, ancora è presto per sapere come tirerà fuori i documenti e che tipo di documenti siano. Le domande di Moreno sono preziose e ci serviranno di sicuro. Per ora direi che non c'è nulla che possa porci in stallo nella descrizione di Claudia rispetto a questo tema.

La cosa che mi preme di più è invece la scena di Gretchen. La scena raccontata da Moreno (cioè quella di Lars che se na va sbattendo la porta) è la prima che m'è venuta in mente...ma poi la parpuziaggine ha evidentemente preso il sopravvento e non mi sono spinto veramente in là. Invece solo dopo questi commenti mi rendo conto che il nocciolo del gioco è proprio questo. Mi son fatto prendere dalla "stranezza" della narrazione condivisa e non ho voluto spingere il piede sull'acceleratore pensando di pestare i piedi a qualcuno.
Riguardo a questo, quindi, vi dico che sono assolutamente disposto a editare la mia manovra: non cambierà di molto all'apparenza, ma Lars di sicuro lascerà la stanza e, accogliendo il consiglio di Claudia, eliminerò/modificherò la frase sul ritorno alla moglie.

Se invece Moreno (o Francesca) ha visto un modo per incasinare ancora di più la situazione senza che io cambi nulla, ben venga :P

Quindi -come direbbe il migliore dei salumieri- che faccio, lascio?
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Marco Costantini »
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Claudia Cangini

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 1 - Manovre
« Risposta #26 il: 2009-01-02 16:58:26 »
Citazione
[cite] marco.costantini:[/cite]ma poi la parpuziaggine ha evidentemente preso il sopravvento e non mi sono spinto veramente in là. Invece solo dopo questi commenti mi rendo conto che il nocciolo del gioco è proprio questo. Mi son fatto prendere dalla "stranezza" della narrazione condivisa e non ho voluto spingere il piede sull'acceleratore pensando di pestare i piedi a qualcuno.


Non so se ci sia un motivo parpuziesco dietro a tutto ciò, ma devo dire che avevo avuto anch'io la sensazione di una tua "timidezza" nell'inserire contributi. Infatti il tuo primo post su Thomas è stato, oserei dire, "cauto e guardingo". Hai descritto una cosa abbastanza neutra, niente di devastante.
Questo però ha avuto l'effetto collaterale che ci siamo tutti un po' concentrati sulla situazione di Gretchen che era, se posso dirlo, un po' più coinvolgente e pregna di conseguenze immediate.

Con questo non intendo "rimproverarti" o simili, voglio soltanto incoraggiarti a contribuire in relax, inserendo anche cose significative: se qualcuno non è d'accordo prenderà provvedimenti durante i Flashpoint o te lo dirà tranquillamente come ho fatto io. :)

Concludo con un consiglio rubato alle regole della buona improvvisazione: non cercate l'originalità a tutti i costi. A volte la soluzione che vi sembra più ovvia è anche la più naturale e logica per la storia e, alla fine, quella che funziona meglio :D

Citazione
[cite] marco.costantini:[/cite]
Se invece Moreno (o Francesca) ha visto un modo per incasinare ancora di più la situazione senza che io cambi nulla, ben venga :P

Quindi -come direbbe il migliore dei salumieri- che faccio, lascio?


Massì, lascia, tanto pare che i tuoi compagni di gioco abbiano già delle idee per costruire sul tuo contributo :)
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Claudia Cangini »
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 1 - Manovre
« Risposta #27 il: 2009-01-02 17:51:07 »
Citazione
[cite] Claudia Cangini:[/cite]
Non so se ci sia un motivo parpuziesco dietro a tutto ciò, ma devo dire che avevo avuto anch'io la sensazione di una tua "timidezza" nell'inserire contributi. Infatti il tuo primo post su Thomas è stato, oserei dire, "cauto e guardingo". Hai descritto una cosa abbastanza neutra, niente di devastante.
Questo però ha avuto l'effetto collaterale che ci siamo tutti un po' concentrati sulla situazione di Gretchen che era, se posso dirlo, un po' più coinvolgente e pregna di conseguenze immediate.


Più che altro ho giocato (erroneamente) fermandomi un attimo prima del "problema" vero e proprio. Quando ho pensato alla scena per Thomas avevo in mente Schulz che lo cazziava per un ritardo (cosa che avete prontamente fatto voi) e quando ho raccontato per Gretchen mi sono anche lì fermato sempre sul più bello, lanciando forse la palla al balzo per gli altri, ma senza mai fare io "la mossa". E' stato illuminante leggere questi ultimi commenti proprio per capire che forse non è propriamente il modo giusto di fare: certo, aggiunge dettagli, ma può anche sembrare un passo.
Se dovessi fare un parallelo con un altro gioco che conosco direi che per far andare davvero avanti la storia bisogna fare un po' come con i Rilanci di Dogs, cioè raccontare qualcosa che l'altro non può in nessun modo evitare. Lars che se ne va sbattendo la porta è un esempio e lo stesso dicasi per Schulz che dice chiaro e tondo a Thomas "O usi tuo figlio e mi consegni la roba fra tre giorni o siete entrambi fuori".

Vediamo se la cosa funziona  :wink:
Sono sicuro che tu, Francesca e Moreno saprete gettare entrambi i Personaggi Principali in un bel disastro  :)
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Marco Costantini »
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Claudia Cangini

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Spione PbF 1 - fase 1 - Manovre
« Risposta #28 il: 2009-01-02 20:37:37 »
Citazione
[cite] marco.costantini:[/cite]
Sono sicuro che tu, Francesca e Moreno saprete gettare entrambi i Personaggi Principali in un bel disastro  :)


Conta pure su di noi, ce la metteremo tutta!  :mrgreen:
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Claudia Cangini »
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Spione PbF 1 - fase 1 - Manovre
« Risposta #29 il: 2009-01-02 21:33:25 »
Dunque, la mia personale analisi sulla questione Gretchen-Lars: la crisi ancora non c'è. Ci potrebbe essere in base a quello che faranno ORA, ma anche no! Io vedo possibili basi per una crisi, ma potrebbe andare in diversi modi: Lars potrebbe volersene andare e Gretchen potrebbe volerlo fermare...
Oppure Lars potrebbe andarsene e Gretchen non far nulla; oppure Lars potrebbe decidere da solo di restare...Insomma, la scena per me, per ora, è aperta e caldissima, quindi voglio dare corda a Moreno e mi limito a postare due o tre pensieri che colorino un po' Gretchen e la collochino bene in questo bel casino!

PS: MA QUESTO PBF è BELLISSIMOOOOOOOOOO!!!GRAZIE A TUTTI!:D
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da lirazel »

Tags: