Autore Topic: "Si ma perchè io, ai miei tempi..!"  (Letto 4240 volte)

il mietitore

  • Membro
  • Alex I.
    • Mostra profilo
"Si ma perchè io, ai miei tempi..!"
« il: 2011-05-14 09:17:35 »
Non sono sicuro di avere postato nella sezione giusta. Ma io sono il mietitore, non vi serve di sicuro una motivazione da regolamento per dirmi su, per cui non cambia nulla XD


Ultimamente mi sono posto un quesito: perchè i giocatori di gdr tradizionali, a differenza di chi gioca i new wave (AH! L'ho detto!) hanno questa straordinaria tendenza a narrare le loro gesta anche a chi, onestamente, non gliene frega niente?


Non potete dirmi che non vi è mai successo. State parlando con qualcuno e...


Voi: "Sabato? No, sabato... gioco..."
Interlocutore: "Giochi? E a che?"
V. "Gioco di ruolo."
I. "Ah, si, figo! Tipo D&D!"
V. "Beh si, in parole povere..."
I. "Anch'io ci gioco ogni tanto, eh! Il mese scorso il master mi ha fatto trovare il martello dei re dei nani! Adesso sono overpower, tanto che il DM ha smesso di farci tirare durante gli scontri: ci descrive come comincia, e passiamo direttamente alla fine, con la ricompense... (anneddoto realmente udito, AL TELEFONO, con uno che non vedevo da anni)"
oppure:
I. "Anch'io gioco ogni tanto, eh! C'è il mio PG che è un nano guerriero di trentesimo.. in verità fà cagare, però è divertente giocarlo. Non becco mai nessuno, ma ha una valanga di PF, tant'è che ultimamente è finito dentro un fiume di lava, e ho dovuto insistere perchè il master tirasse i danni, ed infatti alla fine era sopravvissuto.."
(altro anneddoto sentito, tra l'altro, più e più volte. Tre, andando a memoria. Ci tengono proprio a raccontarli questi anneddoti)


A me ne capitano anche di più incredibili, tipo stare parlando con un mio amico di *qualcos'altro* (per una buona volta), e sentirmi tirare la manica da un giovine con qualche anno in meno di me. "Miet, miet! (tutto eccitato) Praticamente sabato stavamo giocando a vampiri, e... hai presente che cos'è il guanto?" "...ahem, beh, ecco, no..." "È tipo un velo che separa il mondo nostro da quello dei demoni, e noi lo stiamo attaccando!" "ah, ahahah, ebbeh, lol! ^_^" (falso sorrisino)"


Oppure a volte mi chiedo perchè le uniche volte che un certo mio amico, che non cito, veniva a casa mia di sua iniziativa, per un certo periodo era per raccontarmi della sessione che aveva appena avuto col suo gruppo di D&D. Il che è lodevole, se raccontare le proprie sventure spinge all'aggregazione anche verso individui come me...


L'età è indifferente, questo scherzetto me lo fanno sia i giocatori più giovani di me, che quelli più datati.


Ora: io vedo spesso gente descrivere le loro esperienze di gioco ad altri, anche qui tra gentechegioca ai nw, ma di solito lo si fa o perchè già si è sull'argomento, oppure perchè si stà spiegando il gioco e si stà facendo qualche esempio. Cioè, a me non viene in mente neanche un caso in cui qualcuno è saltato fuori dal nulla per confidarmi le sue sventure ad un qualsiasi gioco diverso da D&D o Vampiri, neanche ad un con! Devo essere io a chiedere, quando mi interessa, com'è stata una particolare esperienza di gioco, e di sicuro non ci si impelaga in discorsi logorroici sulle avventure di un'intera campagna! Tant'è che alle con la gente parla di vino, birra, amorotatoli, Domon, gnocco fritto...


Ora, analizzando i dati raccolti, la gente racconta vita morte e miracoli dei propri personaggi solo quando gioca a giochi tradizionali. Non ho nulla contro chi lo fa, anzi, ben per loro se si divertono così tanto da doverlo sbandierare in continuazione, davvero. Ma la domanda è: perchè?
"E non guardare troppo a lungo dentro alla lavatrice, o anche la lavatrice guarderà dentro di te"
Revan Adler, Match d'Improvvisazione Teatrale, Giugno 2009
Trash Meets Steel
RPGshark

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Re:"Si ma perchè io, ai miei tempi..!"
« Risposta #1 il: 2011-05-14 10:33:07 »
Ma la domanda è: perchè?

Mi associo alla domanda, anche se, devo dire, mi associo alla posizione di Kovalic che li trova MOLTO fastidiosi. >_<
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Re:"Si ma perchè io, ai miei tempi..!"
« Risposta #2 il: 2011-05-14 10:46:49 »
Hai fatto un personaggio i chi hai studiato vita, molte e miracoli,. un background e tante storie nella tua testa.

Al tavolo non gliene frega niente nessuno, tutto si riduce a tirar dadi e seguire le idee del GM

Quindi, esci che sei frustratissimo, e DEVI raccontare a qualcuno le cose che in realtà, in gioco, o non si  sono viste, o non sono state descritte.
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Dario Delfino

  • Membro
  • Top 5: Shock, TBabe, M Bubblegum, Arena, Monhearts
    • Mostra profilo
    • Blog senza censura
Re:"Si ma perchè io, ai miei tempi..!"
« Risposta #3 il: 2011-05-14 10:55:59 »
Io ho smesso di raccontare le mie "gesta" gdristiche perchè... ho fatto esperienza ed ho visto che ben difficilmente si riesce ad essere interessanti, nonostante la partita possa essere stata epica.
Quindi per quanto mi riguarda non c'entra nulla gdr tradizionale/gdr nuovo, è solo che ho fatto tesoro dei "sorrisi di circostanza" che mi hanno fatto più volte.

Se non ci credi ti racconto una bellissima avventura di shock, e ti dò 5 euro se non ti addormenti! ;)
Dario Delfino

Matteo Suppo

  • Amministratore
  • Membro
  • *****
  • Matteo Suppo (oppure no?)/ Fanmail permanente
    • Mostra profilo
Re:"Si ma perchè io, ai miei tempi..!"
« Risposta #4 il: 2011-05-14 11:12:08 »
Uhm. Io lo faccio ò_O


In continuazione...


Non mi direte mica che è una cosa noiosa :O
Volevo scrivere qualcosa di acido ma sono felice :(

Serenello

  • Membro
  • aka Paolo Bosi
    • Mostra profilo
Re:"Si ma perchè io, ai miei tempi..!"
« Risposta #5 il: 2011-05-14 17:23:12 »
emh, idem!
io spesso racconto le più belle partite di FIASCO, anche solo per rinfrescarmi la memoria da solo xD

Antonio Caciolli

  • Membro
  • Antonio Caciolli
    • Mostra profilo
Re:"Si ma perchè io, ai miei tempi..!"
« Risposta #6 il: 2011-05-14 18:22:14 »
io devo dire che parlo molto meno delle sessioni lontano dalla sessione rispetto a prima. prima, quando giocavo a vampiri sia come GM che come giocatore, parlavamo tantissimo delle sessioni fuori dalla sessione... adesso parliamo molto più di regolamenti, ma non di evouzioni dei pg e cose simili. non so bene il perché ...

Matteo Suppo

  • Amministratore
  • Membro
  • *****
  • Matteo Suppo (oppure no?)/ Fanmail permanente
    • Mostra profilo
Re:"Si ma perchè io, ai miei tempi..!"
« Risposta #7 il: 2011-05-14 19:39:03 »
A parpuzio non son mai riuscito a far parlare i giocatori del gioco fuori dalla sessione u.u Era il mio metro di paragone. In fondo se ne parlavano significava che era interessante, no?
Volevo scrivere qualcosa di acido ma sono felice :(

Antonio Caciolli

  • Membro
  • Antonio Caciolli
    • Mostra profilo
Re:"Si ma perchè io, ai miei tempi..!"
« Risposta #8 il: 2011-05-14 20:24:00 »
A parpuzio non son mai riuscito a far parlare i giocatori del gioco fuori dalla sessione u.u Era il mio metro di paragone. In fondo se ne parlavano significava che era interessante, no?


cavoli io anche quando ero master ho passato molte più ore al bar a parlare delle mie sessioni con gli amici che mi raccontavano le loro idee su cosa avrebbero fatto i loro pg e che discutevano delle tattiche per uccidere i miei (non una cosa da sessione of game ma proprio chiacchiere da bar che alla fin fine non mandavano avanti il gioco tranne darmi qualche idea)


adesso gioco e poi parlo del gioco o di come è stata la sessione ma finisce lì. Il grado di soddisfazione messo nel gioco nell'interpretazione del pg non mi richiede di passare ore a pensare a cosa avrei fatto se il GM/tizo/caio/sempronio non mi avessero messo i bastoni tra le ruote o a disquisire sulle cose del mio bg che non sono ancora entrate nella storia


forse anche perché giocando saltuariamente una campagna lunga dura tre sessioni :P

Re:"Si ma perchè io, ai miei tempi..!"
« Risposta #9 il: 2011-05-14 20:49:39 »
Ultimamente ho ripreso i contatti con un amico di vecchia data,ogni tanto usciamo,andiamo nei campi sopra casa mia con le sedie da pescatori e la birra(lui la moretti,io no,preciso :) ) e capita di parlare anche di gdr(lui ha smesso per problemi di voglia ma sta cominciando a sentirne la mancanza).Ecco,l'altra sera gli ho fatto la cronistoria di Duke,il gunlugger di AW....e mi sono,ovviamente,soffermato sui punti fighi della storia tipo "una volta mi avevano circondato in 5 dentro una stanza in cuit enevano le armi e ho detto-o vi allontanate o sparo col lanciagranate-" o altre cose del genere =)
Perchè?
Perchè era divertente raccontarlo
 
 
Però lo faccio perchè lui mi ascolta,si gasa e mi risponde "figo,voglio provarlo" anche se poi ritorna sul "quando giochiamo a dnd?"
 
Non credo c'entri il tipo di gioco,c'entra solo l'interlocutore e cosa apprezza di più del gioco a cui sta giocando.Il batterista di uno dei gruppi dove suono sovente parla del suo superdruido ma tutte le volte che lo tira fuori me ne esco con qualche cosa per cambiare discorso :)
Danilo Sesti

Re:"Si ma perchè io, ai miei tempi..!"
« Risposta #10 il: 2011-05-15 00:31:23 »
Io mi sono reso conto anche di un altro fatto: adesso penso molto meno ai personaggi e alle giocate, quando non sto giocando.

Quando avevo il grupp di Ad&d passavo anche pomeriggi interi a fantasticare su tutte le storie che mi sarebbe piaciuto vedere, su quale colonna sonora sarebbe stata più adatta per le avventure del mio personaggio, mettevo pure nero su bianco le statistiche di mia madre, mio fratello e la prof di Italiano.

Adesso no: sono mediamente molto più soddisfatto delle sessioni che faccio, per cui sì, a volte mi piace ricordare un personaggio o magari una giocata o una storia, ma allo stesso modo in cui potrei rileggere un libro o riguardare un film già letto o visto; non passo più pomeriggi a pensare al mio personaggio e a come sarebbe fico se...

---

Per rimanere un po' più in tema, però, secondo me c'è anche un'altra considerazione da fare su quelli che chiacchierano in continuazione dei propri personaggi (nei giochi tradizionali, per lo meno): esorcizzano la propria frustrazione.
Non si divertono tanto come vorrebbero a giocare ma, per non riconoscere questa cosa (è il solito vecchio meccanismo che conosciamo bene in parpuzio - la rimozione e conseguente negazione), raccontano in giro le proprie imprese eroiche con sempre maggiore trasporto, fino a convincersi di essersi divertiti realmente. Mi sembra, sostanzialmente, una difesa mentale (e tangente al "danno cerebrale" di cui ha detto Ron).

il mietitore

  • Membro
  • Alex I.
    • Mostra profilo
Re:"Si ma perchè io, ai miei tempi..!"
« Risposta #11 il: 2011-05-15 09:13:30 »
adesso gioco e poi parlo del gioco o di come è stata la sessione ma finisce lì.


This. Come dicevo, non è che non se ne parla, è che se ne parla diversamente...


Io mi sono reso conto anche di un altro fatto: adesso penso molto meno ai personaggi e alle giocate, quando non sto giocando.


Probabilmente la questione è collegata :S


Non mi direte mica che è una cosa noiosa :O


mmmmmbeh.. :D


Hai fatto un personaggio i chi hai studiato vita, molte e miracoli,. un background e tante storie nella tua testa.

Al tavolo non gliene frega niente nessuno, tutto si riduce a tirar dadi e seguire le idee del GM

Quindi, esci che sei frustratissimo, e DEVI raccontare a qualcuno le cose che in realtà, in gioco, o non si  sono viste, o non sono state descritte.


Non sono sicuro. :\  La gente mi racconta SOPRATUTTO le cose assurde che combina il master. Come negli esempi precedenti, appunto, in cui il giocatore mi ha raccontato della discussione avuta col DM, fino ad arrivare a convincerlo a tirare i benedetti danni, oppure in cui il DM decide di regalare automaticamente la vittoria ai PG dato che sono sgraverrimi (per cui, si, mi chiedo anch'io a cosa si riducesse il gioco, ma questa è un'altra storia).
"E non guardare troppo a lungo dentro alla lavatrice, o anche la lavatrice guarderà dentro di te"
Revan Adler, Match d'Improvvisazione Teatrale, Giugno 2009
Trash Meets Steel
RPGshark

Patrick

  • Membro
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:"Si ma perchè io, ai miei tempi..!"
« Risposta #12 il: 2011-05-15 18:36:07 »
Hai fatto un personaggio i chi hai studiato vita, molte e miracoli,. un background e tante storie nella tua testa.

Al tavolo non gliene frega niente nessuno, tutto si riduce a tirar dadi e seguire le idee del GM

Quindi, esci che sei frustratissimo, e DEVI raccontare a qualcuno le cose che in realtà, in gioco, o non si  sono viste, o non sono state descritte.


Non sono sicuro. :\  La gente mi racconta SOPRATUTTO le cose assurde che combina il master. Come negli esempi precedenti, appunto, in cui il giocatore mi ha raccontato della discussione avuta col DM, fino ad arrivare a convincerlo a tirare i benedetti danni, oppure in cui il DM decide di regalare automaticamente la vittoria ai PG dato che sono sgraverrimi (per cui, si, mi chiedo anch'io a cosa si riducesse il gioco, ma questa è un'altra storia).
non credo che le due cose siano necessariamente in contrapposizione: in fin dei conti tutto quello che il tuo pg fa lo descrive il master e lo fa solo se e come vuole il master. Quando racconti le gesta eroiche del tuo pg racconti quello che il master ti ha detto che il tuo pg ha eroicamente fatto.
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Antonio Caciolli

  • Membro
  • Antonio Caciolli
    • Mostra profilo
Re:"Si ma perchè io, ai miei tempi..!"
« Risposta #13 il: 2011-05-15 19:00:52 »
io ricordo due tipi di racconto:


- racconto di come il GM/giocatore rompi ha fatto cose che non sono piaciute. è un racconto simil gossip. sparlare degli altri quando non ci sono è meraviglioso


- racconto delle gesta del PG e soprattutto di quello che potrebbe fare (ma che di solito non ha fatto) e di quello che farà (cosa che puntualmente non si realizza): è aneddotistica e autoesaltazione.... è figa quando chi ti ascolta ti capisce e può farti apparire un pazzo psicolabile ("sai l'altro giorno Ugo era a cavallo con me e ha decapitato Sandro mentre io tenevo le redini del cavallo con la bocca e sparavo alle guardie" ... mentre mia sorella mi guarda atterrita consultando il numero dei carabinieri)


poi c'è una terza cosa che è discussione sul metaplot e sulle combo di poteri potenti che mai prenderai ... è un corollario del punto due


secondo me Moreno si riferiva al punto uno mentre io ho sempre molto più discusso del punto due poiché il gruppo era molto uniformato ad uno stile unico e quindi emergevano pochi problemi di cui discutere

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
Re:"Si ma perchè io, ai miei tempi..!"
« Risposta #14 il: 2011-05-15 19:14:05 »
non credo che le due cose siano necessariamente in contrapposizione: in fin dei conti tutto quello che il tuo pg fa lo descrive il master e lo fa solo se e come vuole il master. Quando racconti le gesta eroiche del tuo pg racconti quello che il master ti ha detto che il tuo pg ha eroicamente fatto.

Dipende dallo "stile di mastering". Il Parpuzio è "fluido", nel senso che ogni GM se lo declina (lo completa, se vogliamo) come gli viene/riesce/può.

In alcuni gruppi (o alcune volte nello stesso gruppo), il GM lascia descrivere e poi ci mette un sigillo d'approvazione, anche in modo molto informale, tipo in AiPS, quando uno vince la narrazione ma fa descrivere ad un altro e poi fa "sì" con la testa e basta. O tipo Anima Prime, con la differenza che la narrazione è "gentilmente concessa" e non un diritto di chi fa l'azione.

Ovviamente parlo per esperienza personale. (OT: ed il fatto che io abbia scritto quest'ultima riga indica quanto frequentare altri forum diversi da GcG mi faccia male all'umore... Spero di non aver "sporcato in casa" importando antipatia... >_< )
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Tags: