Autore Topic: Spione PbF 1: thread organizzativo  (Letto 20327 volte)

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1: thread organizzativo
« Risposta #30 il: 2008-12-13 13:29:43 »
Sì, hai scritto un po' troppo, i dubbi e i problemi glieli facciamo avere noi in gioco, non c'è bisogno di specificarli...   8)

(scherzo, adesso non state a contare le parole preoccupandovi di sbagliare... è la prima partita, è OVVIO che sbaglierete. Pensate soprattutto a divertirvi...   :lol:  )

Vediamo piuttosto cosa manca:
- sinceramente, non mi piace molto che tu abbia scelto una persona abbastanza vecchia da avere avuto esperienza diretta della seconda guerra mondiale.... e poi gliela fai evitare mandandolo in america!  :?
Inoltre, come spia dell'HVA, mi pare improbabile una missione negli USA, a pestare i piedi al KGB...   e poi l'HVA lavora arruolando agenti in loco, che se ne fa di un agente straniero negli USA? Se vuoi mantenerlo negli USA per un po' lo vedo più come agente infiltrato del KGB che la guerra se la fa a spiare i germania per l'OSS in prima battura e per il KGB in seconda, allo scopo poi di infiltrarsi negli USA per il KGB (ma poi cambi scheda-spia). La soluzione più semplice invece è tagliare il viaggio in USA e dire che è una spia reclutata direttamente dall'HVA.
- devi indicare il sesso dei comprimari.
- magari indica se il leader del partito politico è di estrema destra o di estrema sinistra (il nome ancora non serve)
- la scheda-spia non indica l'uso di macchine fotografiche. Questo non significa che non le potrai usare durante il gioco, ma indica che DI SOLITO non le usi, trafughi rirettamente i documenti originali o copie che fai in altro modo (fotocopie? Copie carta carbone? Che altri mezzi c'erano?). Poi tramite segnali organizzi incontri con il tuo Case Officer, "benjamin Shultz". E per trafugare o traferire i documenti usi dei gadget che poi farai vedere in gioco
- decidi se vuoi che i membri del tuo network siano anche comprimari (far coincidere persone sulle due schede), se non dici nulla assumiamo di no.

Dalla descrizione mi pare che Thomas sia una spia "politica", giusto? Lo fa per un ideale?

[edit: crosspost con il secondo post di Marco]
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1: thread organizzativo
« Risposta #31 il: 2008-12-13 13:36:43 »
Citazione
[cite] marco.costantini:[/cite]
PPS: ma la qualità "legale" "illegale" è riferita all'handler o alla nostra Spia?


All'handler. A parte il caso particolare dell'agente della Stasi a Berlino Est, tutti gli altri sono illegali (pagina 148). Poi l'entità del rischio cambia, una spia della BfV o della CIA a Berlino Ovest (che non fa parte della loro giurisdizione) rischia molto di meno che non una spia della BND a Berlino Est (che rischia di sparire per sempre, non di essere rimpatriato dopo un po' di scandalo e qualche mese di galera), ma ricordatevi sempre che, a parte appunto il caso della Stasi a Berlino Est, siete TUTTI spie di un paese straniero dedite ad attività di spionaggio illegale.
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Mauro

  • Membro
    • Mostra profilo
Spione PbF 1: thread organizzativo
« Risposta #32 il: 2008-12-13 14:49:15 »
Citazione
[cite] marco.costantini:[/cite]qualcuno mi spiega come si possono postare le immagini?

Con http://imageshack.us puoi caricarle in Internet, poi usi l'istruzione "img" per visualizzarle qui (o dai il collegamento all'immagine).
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Mauro »

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
Spione PbF 1: thread organizzativo
« Risposta #33 il: 2008-12-13 17:48:07 »
Riproviamo:

[size=24]Thomas Baum[/size]
Nato in Germania (Danzica, ora Gdansk, in Polonia)
Nazionalità: Repubblica Federale di Germania

Età: abbastanza vecchio da avere avuto esperienza diretta della Seconda Guerra Mondiale---> ha circa 50 anni
Lavoro: romanziere, conferenziere politico
Quartiere di Berlino: Wedding


[size=18]Comprimari[/size]

1. Segretaria Personale
2.Leader di partito politico radicale
3.Coniuge divorziato
4. Figlio
5.Vecchio amico

[size=18]Numero di carte[/size]

 2 (+1 se spia per KGB o CIA)

Thomas Baum è un colto ebreo tedesco. Con l'ascesa dell'ideologia nazista i genitori sono concordi nel mandarlo a studiare in qualche prestigiosa università americana (in modo da metterlo al sicuro). E' qui che conosce la moglie. Allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, sebbene non più giovanissimo, decide di contribuire partecipando al conflitto. Ovviamente non andrà in prima linea mi si dovrà occupare di lavoro d'ufficio (ecco come comincia la "carriera" di conferenziere politico). E' proprio in questo ambiente, però, che alcuni pesanti dubbi sull'amministrazione americana cominciano a farsi largo. Alla fine della guerra può tranquillamente rientrare nella sua Germania, con moglie e figlio al seguito. E' in questo momento che viene agganciato dall'HVA. Il "gancio" dell'HVA non fa altro che far leva sui suoi dubbi e lo convince della bontà delle ragioni comuniste. Comincia quindi a lavorare per l'agenzia, che approfitta dei suoi legami col mondo politico occidentale. E' in questo periodo che la moglie lo lascia.
Pian piano anche l'ideologia russa comincia a mostrare le sue nefandezze e Thomas si trova ancora una volta nel dubbio.

L'operazione è la Cielo Azzurro. L'Handler, Benjamin Schulz, è un giornalista arrembante e giovinastro, un tipetto piuttosto odioso. Attualmente sta ricattando Thomas, che vorrebbe prendere congedo dall'HVA. Schulz minaccia di denunciarlo se non porterà avanti l'incarico.

Il problema è che in questa operazione (ma volendo anche in altre) Thomas si è servito dell'inconsapevole Figlio, che lavora come terapista alla NATO.
L'altro informatore -la Talpa dell'HVA nella BND- è il vecchio amico (forse lo stesso tizio che lo ha agganciato la prima volta?)

Le missione è quella di copiare importanti documenti conservati alla NATO. Le modalità sono: Documenti (Thomas devo sottrarre e copiare i documenti importanti); Gadget entro cui puoi nascondere la "refurtiva"; Segnali con cui comunica l'andamento dell'operazione e ora e luogo degli Incontri con l'Handler.


Ancora una volta ho forse scritto troppo, ma se guardate al nocciolo le cose importanti solo davvero dei flash. Come dicevo già prima, mi piacerebbe tenere per Thomas quest'aria da anziano che non ha più proprio la forza per fare il suo dovere di Spia, aggravato dai dubbi sulla bontà delle ideologie.
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Marco Costantini »
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Spione PbF 1: thread organizzativo
« Risposta #34 il: 2008-12-13 18:14:34 »
ok, allora...prima di tutto vi do la mia idea di spia, poi provo a postare la scheda...se ci riesco.. :P
Gretchen Schafer è un tecnico industriale particolarmente capace.
Laureata alla  Humboldt Universität, suscita gli interessi dell’HVA ma…
Dopo qualche tempo di buon operato un po’ per sete di denaro e un po’ per voglia di successo, la sua fedeltà vacilla, i primi dubbi morali si insinuano in lei e “ingenuamente” medita di staccarsi e cambiare vita/lavoro.
Per garantire la sua fedeltà e il suo buon operato, imprigionano sua sorella promettendo che, un giorno, se si comporterà bene, la libereranno.
Gretchen, soffocata da un sistema troppo potente e senza via di scampo, si lascia sedurre dal Bundesamt für Verfassungsschutz alla quale comincia a passare informazioni e progetti riservati.

Ho pensato che questo personaggio, inserito in una DDR degli anni ’60 in forte espansione tecnologica poteva essere interessante? Poi, non so se ho scritto troppo relativamente a questo personaggio principale o se dovevo tratteggiarlo con meno precisione…dovrei delineare meglio rete informatori e comprimari, ma pensavo prima ad uno scambio di idee…se no scrivo io, nessun problema.

La scheda spia è quella a pagina 245 del manuale!

Ora provo a scaricare e inserire la scheda come immagine...
« Ultima modifica: 2008-12-14 17:18:29 da lirazel »

Spione PbF 1: thread organizzativo
« Risposta #35 il: 2008-12-13 20:09:06 »
Vediamo se riesco a visualizzarle: la prima è la scheda di GRETCHEN PERSONA la seconda di GRETCHEN SPIA

***schede tolte...le rimetto quando saranno complete***
« Ultima modifica: 2008-12-14 22:45:46 da lirazel »

Spione PbF 1: thread organizzativo
« Risposta #36 il: 2008-12-13 20:14:56 »
EVVIVA!! ho imparato a postare le immagini!!  :D
Ok, ora ditemi pure cosa cambiereste/modifichereste/perfezionereste!
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da lirazel »

Spione PbF 1: thread organizzativo
« Risposta #37 il: 2008-12-13 20:31:02 »
Citazione
[cite] marco.costantini:[/cite]Riproviamo:

[size=24]Thomas Baum[/size]
Nato in Germania (Danzica, ora Gdansk, in Polonia)
Nazionalità: Repubblica Federale di Germania

Età: abbastanza vecchio da avere avuto esperienza diretta della Seconda Guerra Mondiale---> ha circa 50 anni
Lavoro: romanziere, conferenziere politico
Quartiere di Berlino: Wedding


vediamo se ho capito giusto: un uomo di mezz'età, stanco e demotivato, coinvolto in un gioco politico che non riesce più a gestire, un po' come la sua vita privata...
Non si potrebbe specificare una motivazione che l'ha portato a tornare in Germania?
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da lirazel »

Claudia Cangini

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Spione PbF 1: thread organizzativo
« Risposta #38 il: 2008-12-14 11:04:29 »
Ehi ma avete già fatto un sacco di cose! :D
Arrivo anch'io.

Di seguito faccio alcune osservazioni. Marco, non prenderle come critiche, sono solo "riflessioni ad alta voce". Non vorrei neppure che ti sentissi obbligato a rispondere solo tu. Stiamo chiacchierando e i contributi di tutti sono i benvenuti anche se, chiaramente, l'ultima parola sul personaggio è tua.

Allora:

Citazione
[cite] marco.costantini:[/cite]Riproviamo:
Thomas Baum è un colto ebreo tedesco. Con l'ascesa dell'ideologia nazista i genitori sono concordi nel mandarlo a studiare in qualche prestigiosa università americana (in modo da metterlo al sicuro). E' qui che conosce la moglie. Allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, sebbene non più giovanissimo, decide di contribuire partecipando al conflitto. Ovviamente non andrà in prima linea mi si dovrà occupare di lavoro d'ufficio (ecco come comincia la "carriera" di conferenziere politico). E' proprio in questo ambiente, però, che alcuni pesanti dubbi sull'amministrazione americana cominciano a farsi largo.


Credo che riecheggierò un po' l'osservazione fatta da Moreno: non è un po' mandare sprecato uno spunto forte fargli fare la guerra al sicuro nelle retrovie? O forse è proprio negli uffici, dove si prendevano le decisioni cruciali che ha avuto modo di assistere a cose che lo hanno disgustato?

Chiedo tutto ciò anche perchè sento il bisogno di capire meglio.

Citazione
[cite] marco.costantini:[/cite]
Alla fine della guerra può tranquillamente rientrare nella sua Germania, con moglie e figlio al seguito. E' in questo momento che viene agganciato dall'HVA. Il "gancio" dell'HVA non fa altro che far leva sui suoi dubbi e lo convince della bontà delle ragioni comuniste. Comincia quindi a lavorare per l'agenzia, che approfitta dei suoi legami col mondo politico occidentale. E' in questo periodo che la moglie lo lascia.
Pian piano anche l'ideologia russa comincia a mostrare le sue nefandezze e Thomas si trova ancora una volta nel dubbio.


Mi piace molto questa spia disillusa :)

Citazione
[cite] marco.costantini:[/cite]
L'operazione è la Cielo Azzurro. L'Handler, Benjamin Schulz, è un giornalista arrembante e giovinastro, un tipetto piuttosto odioso. Attualmente sta ricattando Thomas, che vorrebbe prendere congedo dall'HVA. Schulz minaccia di denunciarlo se non porterà avanti l'incarico.

Il problema è che in questa operazione (ma volendo anche in altre) Thomas si è servito dell'inconsapevole Figlio, che lavora come terapista alla NATO.


Ecco, questa è proprio stupenda.

Citazione
[cite] marco.costantini:[/cite]
L'altro informatore -la Talpa dell'HVA nella BND- è il vecchio amico (forse lo stesso tizio che lo ha agganciato la prima volta?)


Per favore, sì, facciamo che è lui. Se in guerra avesse combattuto potrebbe anche essere un commilitone.
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Claudia Cangini »
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Claudia Cangini

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Spione PbF 1: thread organizzativo
« Risposta #39 il: 2008-12-14 11:07:03 »
Citazione
[cite] lirazel:[/cite]
Laureata alla  Humboldt Universität, suscita gli interessi dell’HVA ma…
Dopo qualche tempo di buon operato un po’ per sete di denaro e un po’ per voglia di successo, la sua fedeltà vacilla, i primi dubbi morali si insinuano in lei e “ingenuamente” medita di staccarsi e cambiare vita/lavoro.
Per garantire la sua fedeltà e il suo buon operato, imprigionano sua sorella promettendo che, un giorno, se si comporterà bene, la libereranno.
Gretchen, soffocata da un sistema troppo potente e senza via di scampo, si lascia sedurre dal Bundesamt für Verfassungsschutz alla quale comincia a passare informazioni e progetti riservati.



Scusa Francesca, non ho capito una cosa: ma Gretchen spia contemporaneamente per l'HVA e la BfV?  :shock:
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Claudia Cangini »
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Spione PbF 1: thread organizzativo
« Risposta #40 il: 2008-12-14 12:00:37 »
Sì, l'dea è quella: una spia che tradisce, una talpa all'interno dell'HVA!
E' troppo? Se vi sembra troppo la tolgliamo dalla HVA!
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da lirazel »

Claudia Cangini

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
Spione PbF 1: thread organizzativo
« Risposta #41 il: 2008-12-14 12:18:50 »
Citazione
[cite] lirazel:[/cite]Sì, l'dea è quella: una spia che tradisce, una talpa all'interno dell'HVA!
E' troppo? Se vi sembra troppo la tolgliamo dalla HVA!


Non saprei, l'idea di per sè non mi vede contraria per principio, solo che a questo punto sentirei il bisogno di tratteggiare un po' anche l'attività che Gretchen svolge per l'HVA.
Il mio timore è che diventi tutto un po' troppo complicato...
Magari sentiamo anche l'opinione degli altri.

Ah, e poi @ Marco: la tua Trasgressione! Deciditi a scegliere che quella cartella sul desktop mi sta mettendo l'ansia e non vedo l'ora di cancellarla  :P
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Claudia Cangini »
I nitpicker danneggiano anche te. Digli di smettere.

Marco Costantini

  • Membro
  • Era una notte buia e tempestosa
    • Mostra profilo
Spione PbF 1: thread organizzativo
« Risposta #42 il: 2008-12-14 12:20:24 »
Ehi, siamo grandicelli. Ogni osservazione e critica è quantomeno costruttiva, ci mancherebbe solo che me la prendessi :)


Citazione
[cite] Claudia Cangini:[/cite]

Credo che riecheggierò un po' l'osservazione fatta da Moreno: non è un po' mandare sprecato uno spunto forte fargli fare la guerra al sicuro nelle retrovie? O forse è proprio negli uffici, dove si prendevano le decisioni cruciali che ha avuto modo di assistere a cose che lo hanno disgustato?


La seconda che hai detto :P
L'idea è proprio quella. Se avesse combattuto in prima linea avrebbe potuto emergerne con un più generico "la guerra fa schifo". Stando invece a contatto con chi prendeva le decisioni e riuscendo a vedere come e perchè venivano prese ha potuto maturare un più profondo (per questa spia, almeno) "gli americani non sono poi tanto meglio dei nazisti".

I comprimari (soprattutto il Figlio) ve li ho serviti su un piatto d'argento per scatenare i più acerrimi conflitti che possano venirvi in mente, quindi non facciamoci scrupoli e usiamoli :twisted:

Edit Trasgressioni: pardon, pensavo di aspettare la conclusione dei personaggi. Diciamo che intanto scelgo la 8, che giuro di non aprire finchè il personaggio non sarà approvato da tutti :)
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Marco Costantini »
Escalo a Fisico: ti abbraccio.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1: thread organizzativo
« Risposta #43 il: 2008-12-14 13:50:21 »
Allora! Ce ne sono di cose da dire, il tempo ce l'ho a spizzichi e bocconi oggi, quindi mi sa che questo è solo il primo di una serie di post...

Inizio da una cosa che penso sia importante spiegare, viste alcune cose che ho visto nei primi post, prima di andare più in dettaglio sui personaggi pricipali.

Prima di tutto: qualcuno ha trovato la minima traccia dei termini "player's character", "PG", "personaggio giocante", "Personaggio non giocante" in tutto il manuale di Spione?

Come vengono chiamate le due spie? "personaggi principali" ("principals" nella versione inglese). Cosa si dice dei giocatori? A pagina 148: "La storia che verrà creata avrà due personaggi principali, entrambi spie. Per ognuno di essi, una persona dovrà prendere la responsabilità di "dirigerlo" cioè di narrare le sue decisioni chiave. Quindi due persone ora dovrebbero essere designate come responsabili per i personaggi principali..."

Ora, non so se notate la differenza fra il dire "tu giochi qel personaggio" e dire "tu hai la responsabilità per quel personaggio" ma anche se la differenza non si nota subito, leggendo il sistema di gioco una cosa dovrebbe apparire chiara: quei personaggi non vengono giocati da un giocatore solo. Non esiste "character ownership" in questo gioco. In una qualunque fase di manovra, io posso interprstare Gretchen e farle predere decisioni importanti. La persona responsabile per Gretchen ha alcuni compiti fissi (assicurarsi che ci sia sempre una scena con Grethchen o relativa a lei, assicurarsi che le azioni narrate da altri su Gretchen non violino l'integrità del personaggio - cosa che solo chi ha letto la Trasgressione può determinare con esattezza - dirigere la creazione del personaggi, agire in suo favore nella fase di crisi quando ha la prima carta, etc.) ma non ha il monopolio sull'interpretazione del personaggio. Nessuno ce l'ha.

In un vecchio post Ron Edwards ha spiegato così la differenza fra Spione e tanti gdr:"in Spione, non ci sono PG (personaggi giocanti). I Personaggi Principali non lo sono, semmai sono più simili a degli NPG (personaggi non giocanti)

Più tardi posto il secondo post, se c'è qualcosa che non è chiaro fino a qui fate pure domande...
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Spione PbF 1: thread organizzativo
« Risposta #44 il: 2008-12-14 14:00:29 »
Una piccola aggiunta, da un post di Edwards sul forum di Spione in risposta ad un mio post:

--------------------------
3. The rules for stating principal's actions and statements fit this model as well, in a different way. Here are the ways that a principal can do things during Maneuvers (let's say the principal player is A, and someone else is B):

i) During A's turn, he or she describes what the principal says and does. This is the easiest and most straightforward way.

ii) During A's turn, someone else makes a suggestion for what the principal says and does, and A agrees. This is very similar to (i) and is usually perceived as the same thing.

iii) During B's turn, B describes what the principal says and does. This is subject to A's veto.

iv) During B's turn, B describes the opening of a scene (or statements by other characters) in such a way that it implies a decision made by the principal before the scene began. This is subject to A's veto. This is very similar to (iii) but feels different from it.

Given all these different ways for the principal to do things, relative to who is actually speaking at the table, it creates an absolutely perfect uncertainty in terms of motivation. The principal is actually a composite; he or she is not "your" character - so do not protect the character! You do have a certain authority, but as you can see, it is subject to others' input in such a way that any good ideas of theirs are incorporated just as if they were yours.


--------------------------------------
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Tags: