Autore Topic: [LSdS] PbF - Schede PG -  (Letto 1538 volte)

[LSdS] PbF - Schede PG -
« il: 2010-10-22 22:11:11 »
Qui ci mettiamo le schede fatte e finite

[LSdS] PbF - Schede PG -
« Risposta #1 il: 2010-10-22 22:18:01 »
Hank Primus



Marrone scuro e non blu nè

Retroscena

"Sei stupido come una scimmia!"
Fù forse questa frase che diede l'ispirazione a Gerarld "Doc" Primus, scienziato e genio del Century Club, per la creazione del primate più intelligente della terra. Me.
Nato in qualche jungla sperduta del Sud Africa, sono stato prelevato a forza praticamente cucciolo dal mio habitat naturale per terminare in un laboratorio di Londra dove dopo lunghi complessi folli e irripetibili processi sono stato dotato di un' intelligenza praticamente superumana (ben oltre le aspettative).
Gerarld mi tenne con sè allevandomi come un figlio visto che non ne aveva, dal canto mio iniziai a provare affetto per quell'uomo, solo vaghi ricordi di una vita precedente il "risveglio", una nostalgia silente per lo più tenuta a bada, un profondo rispetto per la natura, un carattere focoso e una passione incommmensurabile per la scienza, un mix che ha portato a non pochi "incidentucoli" di laboratorio durante l'apprendistato

Il richiamo della foresta
Genio e Sregolatezza

Fase due:


La Grande Guerra e l'ingresso al Century Club

Caldamente supportato dal Dottor Primus fin dalla giovinezza fui introdotto all'interno del Century Club, le doti erano indiscusse, era il temperamento però che creava qualche problema. Fui bersaglio dell'invidia e dello scherno di alcuni membri del Club che certamente non mi vedevano di buon occhio, vuoi per la mia natura bestiale, vuoi per la mia giovane  età, vuoi per diffidenza nel successo dell'esperimento di Gerarld che secondo alcuni non era altro che un trucco da prestigiatore.
Le mie reazioni agli insulti più o meno velati si risolvevano purtroppo, vuoi anche per il livello ormonale elevato dell'adolescenza, anche con qualche pugno in faccia di troppo, cosa che attirò gli avvertimenti dei Centurioni Anziani che chiudevano un occhio o in alcuni casi anche due grazie più che altro alla riconoscenza verso i servigi svolti dal mio patrocinante Gerarld.
E' durante la Guerra che sperimentai i primi viaggi intercontinentali. Al servizio di un'agenzia di sicurezza o l'altra, prima per i francesi, o inglesi o americani, io Gerald viaggiammo per il mondo alla ricerca dell'ultimo composto chimico o dell'ultima formula segreta che volta per volta se conquistata dalle mani sbagliate avrebbe potuto recare molti danni all'umanità, molte volte furono vere e proprie missioni di sabotaggio, un periodo molto avventuroso ma portò anche ad una dolorosa separazione.
Eravamo riusciti a penetrare in un laboratorio segreto dei nazionalsocialisti in India grazie ad un diversivo via terra dei nostri alleati, per distruggere gli studi sulla formula Boom Boom, un pericoloso composto che se ingerito poteva causare un aumento esponenziale e rapissimo della temperatura corporea portando l'individuo ad esplodere letteralmente dal calore...bleah...
La sorpresa maggiore si rivelò però essere una nuova invenzione presente all'interno del laboratorio, infatti su tre lati alle mura erano appoggiati enormi calcolatori con centinaia di bottoni, manopole, spie luminose e valvole che producevano un forte ronzio che riempiva la stanza. Al centro poi su un enorme monitor comparivano in sequenza scritte e numeri quasi incomprensibili...nonostante in quanto scienziati ne fummo affascinati dovevamo fare in fretta, io cancellavo i dati e distruggevo i campioni mentre Gerarld controllava l'ingresso
"Hai finito Hank? maledizione non abbiamo molto tempo" "Ancora un secondo" risposi...ma non feci in tempo, una ventina di guardie armate entrarono nella stanza puntandoci i loro fucili, ci circondarono e mi fecero allontanare dagli archivi...eravamo spacciati, ma Gerald mi sorrise e disse.."Mi spiace ragazzo...questo non dovresti vederlo"  Un secondo dopo sentii una lieve puntura sul braccio....era stato il mio mentore, con una di quelle siringhe automatiche che nascondeva nella manica delle giacche....sentii gli occhi chiudersi e caddi a terra svenuto.
Quando m rialzai ero rimasto solo nella stanza...nessuna traccia di Gerarld, delle guardie, dei campioni, solo il silenzio e la distruzione del laboratorio..niente...non seppi più nulla di Gerald da quel giorno..svanito nel nulla...nel frattempo la Grande Guerra finì

A chi hai detto Stupida Scimmia?
Ancora un secondo!

Fase tre:

Hank Primus e l'eredità di Gerarld

Mentre continua i suoi esperimenti, Hank Primus trova degli appunti segreti del suo mentore Gerarld, parlano di una ricerca incredibile, una formula che se completata potrebbe rivaleggiare con l'equazione dell'Eternità del famigerato Methuselah. La formula del "Tutto o Nulla", promette di arrivare a qualsiasi cosa, e il suo contrario, ovviamente. Alcuni luoghi sono segnati su una mappa in miniatura del mondo, composti, frammenti di formula, sembrano dispersi in ogni angolo possibile.
Hank raggiunge l'Egitto, unico appunto certo dove secondo Gerarld dovrebbe partire la ricerca..una vecchia tomba di un antico faraone...la ricerca ha inizio!

"Ehi..la scienza è Scienza!"
"La formula sarà mia"


La Grande Caccia di Red Rifle Ramsay

La foto di un esploratore mostra chiaramente il ghigno compiaciuto di Van Becker a fianco di Don Doramigo, cosa ci fà quel losco figuro su di una collina sacra in Kenia.
La risposta arriva una volta sul posto, l'infido scienziato sfrutta gli scavi per estrarre la mangalite blu...una pietra dalla conduttività elevatissima. Non posso lasciare che se ne appropri impudemente oltretutto disturbando gli spiriti della zona, Red Rifle sta per effettuare la sua sortita, gli offrirò il mio aiuto in cambio della vita di Urutu..sono quasi certo che i suoi attacchi siano dovuti agli spiriti della zona....quale miglior occasione per salvare capra e cavoli?

Gli spiriti mi sussurrano nelle orecchie
Dannato Van Becker!


Jack McQuarrie sul Kilimangiaro

Sapevo che qualcheduno stava cercando di scimmiottare alcune imprese di Gerald, non ultima quella che mi ha dato la possibilità di essere ciò che sono....beh non tutte le ciambelle escono col buco e la pista conduce sul Kilimangiaro...facile introdursi nel loro covo in incognito...bastava togliersi il camice...e gli occhiali...meno facile arrivare a liberare gli ostaggi senza fargli correre rischi...perchè diamine son venuto da solo?
Girato l'angolo mi trovo un fucile piantato sul grugno "Fermo lì scimmione"
*Eh no...questa no* "Mio caro amico se abbassasse il fucile e mi facesse spiegare..ecco credo ci sia un piccolo equivoco!"

Unico al mondo
Oh..ci dev'essere un malinteso

Abilità:

5- Scienza
4- Atletica, Pugni
3- Resistenza, Risolutezza, Risorse
2- Prontezza, Investigazione, Misteri, Sopravvivenza
1- Socievolezza, Sopravvivenza, Contatti, Empatia, Forza

Stunt:

[Scienza]Genio Scientifico (chimico)
[Scienza]Invenzione Scientifica
[Scienza]Scienza Bizzarra
[Scienza]Scienza Folle
[Ingegneria]Gadget Universale (Potenziamenti: Incredibile, Effetto Speciale)

Stress:

Salute: 7
Compostezza: 7

PF: 10
« Ultima modifica: 2010-10-24 13:59:09 da Talos 2.0 »

P.Jeffries

  • Membro
  • Davide Apollonio
    • Mostra profilo
[LSdS] PbF - Schede PG -
« Risposta #2 il: 2010-10-22 22:54:55 »
Jack McQuarrie

Background
Nasce nel sud della Scozia in una famiglia di commercianti di tessuti. Riceve un'istruzione di base: "il resto lo imparerai dalla vita seguendomi nei commerci" gli diceva in Scots in padre. Unico maschio in mezzo a cinque sorelle, si rivela infatti il naturale erede del padre nell'attività di famiglia. Vive un'infanzia e un'adolescenza felice e all'istinto per gli affari si affianca ben presto - per naturale conseguenza - un'altra passione: il viaggio. "Se vogliamo espandere le nostre imprese, Padre, dobbiamo guardare per forza alla nuova invenzione dell'ingegno umano: l'aereo!". E ben presto sarebbe stato l'esercito a insegnarli a volare.
Nato per fare affari!
Amo le novità

La Grande Guerra e l'ingresso nel Century Club
Con l'inizio della grande guerra tocca anche a Jack di essere arruolato nell'esercito. Per quanto voglia fare la sua parte, si rammarica all'idea di finire in fanteria come tutti. Spera in qualche corpo di artiglieria all'avanguardia, anche se il sogno è quello di finire nella nascente aviazione. E fa fatica a nascondere questo suo desiderio, tanto che viene spesso canzonato anche dai suoi superiori. La svolta avviene quando trova su una bacheca un foglio ciclostilato alla bell'e meglio. Si tratta della ricerca di volontari per far parte di un corpo sperimentale segretissimo. Un lavoro durissimo e ingrato, secondo la descrizione, e senza la fornitura settimanale di sigarette. Il giorno prestabilito si reca all'ingresso di un gigantesco capannone nel buio nella campagna inglese. Fuori a aspettare insieme a lui c'è una ventina di altri soldati, tutti molto silenziosi. Si fa avanti un uomo dalla divisa dell'esercito, gradi da colonnello e altre onoreficenze misteriose. Parla con convinzione di esperimenti segreti che permetteranno di vincere la guerra in meno di un anno a patto che degli uomini coraggiosi vi si fossero sottoposti per il bene della patria e dell'umanità intera. Qualcuno potrebbe immaginarsi delle prove fisiche impossibili, ma non era così: il grosso era testare prototipi di aerei per il momento decisamente insicuri.
Dovete volare a ogni costo! Anche se l'aereo sta precipitando! Siete voi che volate, non l'aereo!
Tra i compagni ci sono feriti e anche vittime. Anche Jack se la vede brutta ma se la cava. Un po' alla volta viene fuori il vero scopo del progetto segreto: la creazione di temibili aerei da guerra era secondaria alla formazione di un corpo di elite di piloti. La temibile armata viene impiegata su ogni fronte e Jack non manca di far mostrare il suo valore. Arrivano le prime medaglie e da lì l'affiliazione al Century Club.
Io so volare!
Eroe di guerra

Jack McQuarrie sul Kilimangiaro
Abbandoniamo per un momento la Grande Guerra, e abbiamo Jack McQuarrie (la cui valorosa esperienza bellica verrà raccontata via via negli episodi successivi, sia mentre chiacchera con i veterani che usando flashback) che porta avanti il sogno di costruire una compagna commerciale aerea in tutto il mondo. Pluridecorato eroe di guerra, non dimentica però la patria e con il suo aereo è sempre a disposizione. Proprio mentre si trova in Kenya per affari circola improvvisamente la notizia: il Governatore Coutts, esperto alpinista, risulta disperso mentre si stava dedicando alla scalata del Kilimanjaro. Nel frattempo è stata mandata una squadra di scalatori, ma non c'è tempo da perdere, e Coutts oltretutto è molto saggio e fondamentale per gli equilibri in Africa orientale.
Jack tosto parte con il suo aereo e carica solo viveri e un fucile. Dopo aver sorvolato la cima scopre una cosa inaspettata: sulla piatta sommita del monte c'è una strana costruzione che non pare proprio un rifugio per gli escursionisti. Il rifugio si rivelerà ben presto un covo sotterraneo abitato da scimmie cannibali molto più intelligenti del normale. Jack dovrà dimostrare altre doti rispetto alla sua abilità come pilota: furtività, astuzia, coraggio e, quando servono, le maniere forti.
Pronto a combattere
Le scimmie non sono quello che sembrano

Hank Primus e l'eredità di Gerarld
La seconda tappa della ricerca dei frammenti della Formula del Tutto o Nulla porta Hank Primus in Scozia. Nelle impervie Highlands c'è un castello già da molti secoli abbandonato ma abitato - secondo tutti - da fantasmi tosti e millenari. Siamo in gennaio, le strade sono impraticabili per un gelo da record ma Hank non ha scelta: la mappa indica proprio il terribile Maniero del Compasso e tutti i luoghi della mappa vanno visitati uno dopo l'altro, secondo l'ordine. Si reca nella cittadina più vicina ma nessuno ha il coraggio di accompagnarlo. Hank è disperato, pensando anche di essere rifiutato per le sue sembianze mostruose. Quando oramai gli si prospetta un riposo forzato in Scozia, si fa avanti un giovane coraggioso pilota che si offre di portarlo al maniero. Il suo nome è Jacques McQuarrie. Sarà una sfida impari, in un tripudio di simboli massonici e mostri marini. Jack, per quel giorno Jacques, si pentirà per la prima volta di aver servito un cliente: Hank Primus non è propriamente un uomo. A vedere i suoi occhi luccicare sinistri dopo aver brancato un pezzo di carta ammuffita, gli veniva da pensare che forse i suoi nemici non erano quei draghi e fantasmi...

Questi scienziati pazzi!
Identità dubbie


La Grande Caccia di Red Rifle Ramsay
Sono passati solo pochi anni dalla nascita della società di trasporti di Jack ma può già vantare numerose tratte in Africa e anche un paio in Medioriente. Jack si stava godendo un meritato periodo di riposo nella patria scozzese per il compleanno del padre, quando gli viene recapitato un perentorio telegramma: "RISCHIO SCHIAVISMO KENYA". Senza firma. Jack riempie di benzina l'aereo e parte: sa che non c'è tempo da perdere e che dovrà arrivare il prima possibile, anche senza mai fare scalo se possibile. Nella sede di Nairobi scopre quello che temeva: sottoposti che vanno quello che gli pare, trasportatori diventati venditori di schiavi. Schiavi trasportati in container via aereo o con vecchi furgoni. Il tutto architettato dal direttore della tratta di Nairobi, il perfido Reginald France. La tratta degli schiavi lo porta direttamente alla miniera d'oro di Djuburoo dove a quanto pare non era l'unico a voler difendere le popolazioni locali.

Organizzazione internazionale
Il perfido Reginald France!

    Abilità
    +5. Flight;
    +4. Rapport; Contatti;
    +3. Armi da fuoco; Alertness; Risorse;
    +2. Pugni; Atletica; Engineering; Endurance
    +1. Empathy; Stealth; Survival; Resolve; Leadership

    Stuntz
    Barnstormer (Flight)
    Flyin' Aces (Flight)
    Walk the walk (Contacting)
    Big Man (Contacting) -> Business
    Big Reputation (Contacting)

Punti fato: 10
Health: 6
Composure: 6
« Ultima modifica: 2010-10-24 14:15:00 da P.Jeffries »

Fabio Airoldi

  • Membro
    • Mostra profilo
[LSdS] PbF - Schede PG -
« Risposta #3 il: 2010-10-23 15:19:51 »
Red Rifle Ramsay
Immagine(me lo immaginavo un po' meno spocchioso di così, in realtà, ma questo disegno è troppo bello!)[/p]

I e II fase
Background
Henry Reginald Ramsay IV nasce e cresce nella contea Lincolnshire, figlio di Henry Reginald III. Passa le sue giornate a studiare con un tutore privato, ma aspetta con ansia le domeniche quando il padre lo porta a caccia. Gli vengono presto a noia gli studi di economia e politica, mentre sogna i luoghi lontani che studia nelle ore di geografia.
Che noia gli affari di famiglia!
Sognando l'Africa

La Grande Guerra e l'ingresso nel Century Club
Nonostante la disapprovazione della famiglia, durante la guerra Henry si arruola e finisce a combattere nello scenario dell'Africa Occidentale, guidando le colonie alla conquista del Togo e del Camerun. Qui si fa un nome come scout e abbandona il suo nome in favore dell'aliasRed Rifle, grazie alla sua carabina personalizzata. Qui scopre dal vivo le vastità della savana di cui si innamora. Qui è notato da Sir Jeremy Connington, colonnello dell'esercito e Centurione dell'800.
Georgina, la fedele Carabina Rossa
Il cuore cambia, la mente resta

III fase
La Grande Caccia di Red Rifle Ramsay
Da settimane Red Rifle è sulle tracce Urutu, il Grande Leone Albino che terrorizza i villaggi del Kenya. Ma proprio quando è convinto di essere sulla pista giusta, incappa in una sordida operazione di schiavismo. La pacifica tribù dei Wamatusi è tenuta prigioniera da Don Juan Ricardo Doramigo e i suoi scagnozzi, che li costringono con le armi a scavare nella miniera d'oro che sorge sotto il cimitero sacro.
Riuscirà il grande cacciatore a liberare la tribù, salvare la collina sacra prima che gli spiriti si sveglino e a non perdere le tracce della sua preda?
La preda più ambita
Fratello di sangue di capo Womasi


IV e V fase
Hank Primus e l'eredità di Gerarld
Ramsay si trova a Luxor per l'annuale Caccia al Coccodrillo del Nilo, quando la sua barca si ribalta e finisce travolto dalla corrente. Durante la rocambolesca deviazione su un piccolo affluente sotterraneo riesce a tenere a bada i coccodrilli, ma è impossibile scappare alla corrente: il cacciatore sbuca negli intestini più profondi di una piramide, nella vasca dei Coccodrilli Sacri. Solo, al buio e con le polveri bagnate, per Ramsay sembra la fine quando la spedizione di Hank Primus lo porta ad esplorare proprio quella piramide...
Maledette trappole!
Con le unghie e con i denti!

Jack McQuarrie sul Kilimangiaro
Uno dei due scout appartenenti alla spedizione in cerca di Coutts, Ramsay cade con i suoi compagni nella stessa trappola del Governatore. Prigioniero nella "dispensa" delle scimmie, Ramsay rischia di impazzire per l'inattività e la claustrofobia. É sul punto di tentare una fuga suicida quando Jack McQuarry, appare alla porta della sua cella passandogli un grimandello e la Carabina Rossa. Riunto alla sua arma grazie all'impavido scozzese, Ramsay lo seguirebbe ovunque.
"Oh cielo, non di nuovo sottoterra!"
Jack trova l'uscita, io la sfondo!


Abilità & Stunt
[p]+5. Sopravvivenza;
+4. Armi da fuoco; Resistenza;
+3. Comando; Prontezza; Risolutezza;
+2. Risorse; Forza; Atletica; Accademia;
+1. Pugni; Contatti; Furtività; Empatia; Guida;[/p]

-Cacciatore (sopravvivenza)
-Maniaco delle armi (armi da fuoco)
-Arma da fuoco personalizzata [Georgina, la carabina rossa] (armi da fuoco)
-Studioso [antropologia e geografia d'Africa] (accademia)
-Senti come brucia (resistenza)

Salute 7/7
Compostezza 7/7
PF: 10
« Ultima modifica: 2010-10-24 20:40:33 da Airone »

Tags: