Autore Topic: [CnV] - PbF - Organizzazione  (Letto 26710 volte)

Emanuele Borio

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Chiamatemi Meme
    • Mostra profilo
[CnV] - PbF - Organizzazione
« Risposta #15 il: 2010-01-14 16:52:44 »
Ah, non avevo visto quel "non" nella frase di Triex, allora è ovvio che non Fedeli se ne sbattono, anche perchè quella mia frase sulla autorità dei Cani è comprensiva della fede di default, e comunque anche il fedele medio se un Cane gli dice una cosa che secondo lui è una boiata protesta.

Non confondete autorità religiosa e autorità legale, in quanto "il Libro della Vita", e il codice civile/penale hanno molte cose su cui dissentire, ovviamente cose intriganti in più da inserire nelle giocate.
Ciao, sono Meme! - Fanmail 64 - DN=2 - Ingegnere delle Scienze Agrarie, Contadino, Nerd di Professione.

Matteo Suppo

  • Amministratore
  • Membro
  • *****
  • Matteo Suppo (oppure no?)/ Fanmail permanente
    • Mostra profilo
[CnV] - PbF - Organizzazione
« Risposta #16 il: 2010-01-14 17:13:45 »
Era solo per specificare ^^ Son punti che ritengo interessanti ed importanti.
Volevo scrivere qualcosa di acido ma sono felice :(

imbrattabit

  • Membro
  • Eugenio Lauro
    • Mostra profilo
[CnV] - PbF - Organizzazione
« Risposta #17 il: 2010-01-14 17:16:27 »
devo editare il post delle schede?

Emanuele Borio

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Chiamatemi Meme
    • Mostra profilo
[CnV] - PbF - Organizzazione
« Risposta #18 il: 2010-01-14 17:34:45 »
@Triex
Lo so, non ti preoccupare ^^

@lollapalooza
Sì, edita pure con le caratteristiche ultimate così poi passo a descrivervi il prossimo passo.
Ciao, sono Meme! - Fanmail 64 - DN=2 - Ingegnere delle Scienze Agrarie, Contadino, Nerd di Professione.

Emanuele Borio

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Chiamatemi Meme
    • Mostra profilo
[CnV] - PbF - Organizzazione
« Risposta #19 il: 2010-01-14 21:02:40 »
Bene, ora passeremo a creare tratti e ralazioni, prestare bene attenzione al procedimento perchè non è così intuitivo.

Prima di tutto cosa sono i Tratti? Sono dadi. Dadi che aiutano il giocatore in ciò che fa quando il Tratto a essi connesso viene portato in gioco, e portato in gioco significa quando viene descritto, viene utilizzato, o assume rilevanza per la storia.

Ognuno di voi ha un numero di dadi da dividere tra i Tratti in base al Background che ha scelto:
Equilibrato: 1d4, 4d6, 2d8
Passato Significativo: 3d6, 4d8, 3d10
Passato Travagliato: 4d4, 2d6, 2d10
Comunità Solida: 1d4, 3d6, 2d8
Comunità Problematica: 6d6, 2d8

Ora, come si assegnano questi dadi?
A un tratto si può assegnare un qualsiasi numero di dadi, con le seguenti condizioni:
-Minimo un dado.
-I dadi devono avere tutti la stessa Taglia, per esempio 2d6 o 4d10 vanno bene per un tratto, mentre 1d4 2d8 non vanno bene.

Ora vi starete chiedendo(voi che non conoscete il gioco): "Ma che minchia sono alla fine sti tratti?
I Tratti sono dadi uniti a parole.
Scrivi una parola o una frase e assegnaci dei dadi.
Le frasi o le parole che scriverai possono essere cose molto diverse:
-Puoi scriverle come pezzetti di storia riguardanti il tuo personaggio: "Domavo cavalli con mio padre 1d6"
-Puoi metterli giù come semplici fatti sul tuo personaggio: "Ho lavorato con i cavalli e so come ragionano 1d6"
-Puoi spiegarli come un'abilità: "Equitazione 1d6"
-Puoi spiegarli come atteggiamenti: "Sono molto a mio agio lavorando con i cavalli 1d6"

Come assegnare i "dadi alti" e i "dadi bassi".
A volte i d8, i d10, e i d4 possono causare problemi ad essere assegnati, qui di seguito elenco miei suggerimenti completamente personali per assegnarli in modo che rispecchino i vostri pensieri e le vostre aspettative.
-D6: Un Tratto normale, li assegno con serenità e di solito mi piace metterne tanti in un solo Tratto, così da fargli avere più impatto.
-D8: Un Tratto importante, li uso con cautela questi, e li suddivido sempre il più possibile, in quanto sono tratti molto rilevanti e che quindi entreranno in gioco praticamente sempre quando le cose si faranno difficili; voglio dunque che siano suddivisi il più possibile e li assegno a Tratti che favoriscono il mio personaggio o sono ricorrenti.
-D10: Un Tratto capace di ribaltare le sorti di un conflitto, li assegno sempre ai Tratti che sono più importanti per l'idea che ho del mio personaggio, inoltre, sono particolarmente utili per creare quello che chiamo "particolare ricorrente", in pratica un evento scatenante ricorrente, dal quale si scatenano eventi solo a favore del mio personaggio. Esempi di Tratti di questo tipo possono essere: "Prega il Re della Vita di non vedermi mai arrabbiato 3d10", oppure "Il mio sguardo farebbe scongelare i ghiacciai 5d10", tutti Tratti già visti e molto ben utilizzati.
-D4: Un tratto utile al fine di ottenere i propri scopi, ma che il più delle volte ci mette in situazioni pericolose, per questo consiglio di vederli come Svantaggi, nonostante effettivamente siano utili. Alcuni esempi possono essere: "Ho paura del buio 1d4", oppure "La mia mira fa schifo 4d4". Ovviamente nessuno vieta di trattarli come vantaggi apparenti: "So sparare benissimo 5d4" è un bel Tratto, solo che quando lo si userà le cose si metteranno male per il vostro personaggio più facilmente del normale.

Sono un Cane: è obbligatorio per tutti avere almeno un Tratto "Sono un Cane", o avere una Relazione con i Cani(dopo spiego anche le Relazioni).

Spero di aver messo tutto e in modo abbastanza chiaro, visto che qui di solito ci sono sempre mille incomprensioni, spero di superare l'ostacolo il più facilmente possibile.
« Ultima modifica: 2010-01-14 22:10:02 da Meme ò_ò »
Ciao, sono Meme! - Fanmail 64 - DN=2 - Ingegnere delle Scienze Agrarie, Contadino, Nerd di Professione.

Emanuele Borio

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Chiamatemi Meme
    • Mostra profilo
[CnV] - PbF - Organizzazione
« Risposta #20 il: 2010-01-14 22:27:25 »
Relazioni.
Sono tanto simili quanto dissimili dai Tratti; sono simili perchè sono parole con assegnati dei dadi, ma sono diversi perchè non sono cose che riguardano il personaggio, bensì le sue Relazioni con il mondo.

Quanti dadi disponibili? Come al solito in base al vostro Background:
Equilibrato:4d6, 2d8
Passato Significativo: 1d4, 3d6, 2d8
Passato Travagliato: 5d6, 2d8
Comunità Solida: 4d6, 4d8, 3d10
Comunità Problematica: 4d4, 2d6, 2d8, 2d10

Le Relazioni si creano in questo modo: Prendi una parola, e assegnaci dei dadi.
Le Relazioni possono ricadere in diverse categorie ben definite e vado ora a descrivere quali sono e in quali casi sono rilevanti nel gioco:
-Relazioni con una persona: Sono le più normali e frequenti, sono il nome di una persona con accanto dei dadi, quando tirerai quei dadi? Quando:
a) La persona è tuo avversario in un conflitto/ b) La persona è la Posta del conflitto(quindi lo scopo del conflitto è fare qualcosa con/a quella persona)/ c)La persona ti aiuta attivamente durante un conflitto. All'inizio del gioco, cioè ora, potrai mettere solo Relazioni di questo tipo.
-Relazioni con un'Istituzione: è il nome di una istituzione con accanto dei dadi, e entra in gioco quando: a) i tuo avversario è parte dell'istituzione(per esempio una relazione con "la legge", entra in gioco quando il tuo avversario è lo sceriffo)/ b) La posta è il tuo status all'interno dell'istituzione. "Cani" è un esempio di Relazione con un'istituzione, e all'inizio del gioco, se non hai messo il Tratto "sono un cane" è obbligatoria.
-Relazioni con un luogo: Il nome di un luogo. Entra in gioco quando: a) si è nel dato luogo/ b) il luogo è la posta del conflitto(per esempio se il conflitto avesse come obbiettivo il permettere di deturpare il territorio del luogo con una ferrovia, sarebbe la posta).
-Relazioni con un peccato: è un peccato dalla lista che ho postato due messaggi fa, e entra in gioco quando: a) Se il tuo personaggio ha commesso il peccato e ciò è rilevante nel conflitto/ b) il tuo personaggio ha resistito alla tentazione di quel peccato e ciò è rilevante al conflitto/ c) la posta è che qualcuno commetta il peccato.
Relazioni con un Demone: Il nome di un demone. Entra in gioco quando: a) il Demone è l'avversario del personaggio/ b) il Demone costituisce la Posta.

Scusatemi se ho postato cose che non ho ancora spiegato del tutto o comunque confusionarie ma ho ritenuto che fosse necessario per avere un riferimento per il loro uso in futuro, se c'è qualcosa che non capite, chiedete, ma per le spiegazioni dei conflitti e delle Poste, lo faccio in un altro momento, perdonatemi.

Come si assegnano dadi alle Relazioni: Esattamente come con i Tratti, ma all'inizio del gioco potete mettere solo Relazioni con persone.
Differenza Importante dai Tratti: non siete obbligati a assegnare tutti i dadi Relazione, anzi: io consiglio sempre di metterne al massimo una o due prima di giocare, visto che puoi assegnarle in qualunque momento del gioco, almeno ti tieni libero per assegnarle su cose/persone che ti paiono importanti in un secondo momento.

Sangue 1d6 - Questa Relazione è di Default per ogni PG, in pratica sta a significare che ogniqualvolta incontrate un vostro parente o qualcuno con una Relazione di sangue con voi per la prima volta, acquisite automaticamente una relazione con lui/lei di questo tipo: "Suo Nome 1d6".

Anche qui spero di essere stato sufficientemente chiaro, per ogni domanda o chiarimento postate pure.

P.S.: non mi sento più le dita Ò_Ò
Ciao, sono Meme! - Fanmail 64 - DN=2 - Ingegnere delle Scienze Agrarie, Contadino, Nerd di Professione.

imbrattabit

  • Membro
  • Eugenio Lauro
    • Mostra profilo
[CnV] - PbF - Organizzazione
« Risposta #21 il: 2010-01-14 23:05:48 »
lavorone!

spero di aver capito...

Emanuele Borio

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Chiamatemi Meme
    • Mostra profilo
[CnV] - PbF - Organizzazione
« Risposta #22 il: 2010-01-14 23:07:55 »
Se non hai capito chiedi!

Chiedi anche conferma di cose che pensi di aver capito ma preferisci esser sicuro... Per sicurezza :O
Ciao, sono Meme! - Fanmail 64 - DN=2 - Ingegnere delle Scienze Agrarie, Contadino, Nerd di Professione.

imbrattabit

  • Membro
  • Eugenio Lauro
    • Mostra profilo
[CnV] - PbF - Organizzazione
« Risposta #23 il: 2010-01-14 23:13:28 »
i tratti sono cose che il personaggio sa fare o che semplicemente lo caratterizzano anche se non hanno applicazione pratica?

Emanuele Borio

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Chiamatemi Meme
    • Mostra profilo
[CnV] - PbF - Organizzazione
« Risposta #24 il: 2010-01-14 23:16:38 »
Vedila così, i Tratti ti aiutano(a te, giocatore), quando li porti in gioco:
Se io ho un Tratto "Adoro il ciel sereno 2d8", se riesco a portarlo in gioco descrivendo il bel ciel sereno e di come la cosa mi ricordi di cose passate, mi aiuti, o mi sfavorisca, lo porto in gioco e utilizzo i suoi dadi.

Comunqeu sì, assolutamente anche solo caratterizzazioni, solo assicurati di avere più situazioni possibili in cui poterlo portare in gioco.

Quasi quasi posto una lista di Tratti di esempio, va...
Ciao, sono Meme! - Fanmail 64 - DN=2 - Ingegnere delle Scienze Agrarie, Contadino, Nerd di Professione.

imbrattabit

  • Membro
  • Eugenio Lauro
    • Mostra profilo
[CnV] - PbF - Organizzazione
« Risposta #25 il: 2010-01-14 23:22:08 »
qualcosa l'ho letta sul manuale, intanto ho aggiornato la scheda

Matteo Suppo

  • Amministratore
  • Membro
  • *****
  • Matteo Suppo (oppure no?)/ Fanmail permanente
    • Mostra profilo
[CnV] - PbF - Organizzazione
« Risposta #26 il: 2010-01-14 23:23:38 »
Entrambe le cose. In generale un tratto quando viene usato entra nella descrizione. Per cui metti tratti che sapresti come descrivere. "Suono l'armonica" è un tratto facile da descrivere, ad esempio.
Volevo scrivere qualcosa di acido ma sono felice :(

Emanuele Borio

  • Facilitatore
  • Membro
  • *
  • Chiamatemi Meme
    • Mostra profilo
[CnV] - PbF - Organizzazione
« Risposta #27 il: 2010-01-14 23:26:28 »
Esempi di Tratti, presi dai personaggi prefatti dal sito di Narrattiva.

- Piaccio a tutti 2d8
- So di avere dei difetti, quindi mi avvicino agli altri con comprensione 1d6                                                                               
- Farò del mio meglio per essere un buon Cane, malgrado tutto 1d4, vale come Tratto "Sono un Cane"
- Non sopporto le prepotenze 2d6
- Riuscirò ad essere un buon Cane 1d8   
- Conosco le Scritture a menadito 2d10
- Non mi piace la violenza 2d8
- Sono uno studioso, è normale che non sia atletico! 2d6
- Non potremmo discuterne da persone civili? 1d10
- Amo la buona cucina 1d6
- Senza gli occhiali non ci vedo bene 1d8
- Sono un Cane 1d8, vale come Tratto "Sono un Cane" (ma va? :P)   
- Devo mostrare ai miei compagni che so sempre cosa fare 2d10
- Ho una buona mira 1d8
- Non ho molta pazienza 2d6
- Gli uomini, specie se più anziani, mi mettono soggezione 2d6   
- Sparare è una cosa che so fare bene 2d8   
- Perfetta donna di casa 1d6
- Incredibilmente, sono un Cane 2d6, vale come Tratto "Sono un Cane"
- Non ci sono abituata, ma come Cane devo farmi valere! 3d6
- Non capisco come abbiano scelto me per fare il Cane! 4d4, vale come Tratto "Sono un Cane"
- Non so se sono davvero uno di loro... 1d10
- A New York ho imparato che mostrarsi forti e sicuri aiuta nei confronti... 2d6
- ...e ho imparato anche a lottare sporco quando serve. 2d10

Il numero di dadi è di puro esempio, e ognuno dei Tratti da me descritti può essere settato con 1d4 come Xd10.
Ciao, sono Meme! - Fanmail 64 - DN=2 - Ingegnere delle Scienze Agrarie, Contadino, Nerd di Professione.

[CnV] - PbF - Organizzazione
« Risposta #28 il: 2010-01-14 23:32:10 »
La cosa più importante è che i tratti siano cose che vuoi portare il più possibile in gioco, quindi anche cose banalissime e apparentemente senza utilizzo pratico possono diventare tratti potenti... Io me le figuro come un aumento di "potenza narrativa", praticamente una scena/movimento/frase particolare che sta a significare "Ora quello comincia a fare sul serio!"...
Insomma, il tratto "Mi aggiusto il cappello 3d10" è un tratto molto potente, vuol dire che aggiustarsi il cappello è il segnale che il personaggio sta per sganciare una bomba (se i dadi sono dalla sua parte, ovvio...).

Un'altra cosa importante, che mi piace di cani, è che i tratti non hanno valori positivi o negativi, i tratti sono solo elementi ricorrenti del tuo personaggio che quando entrano in gioco ti danno il loro vantaggio, quindi il tratto "Sparo benissimo 2d8" e "Non colpirei un granaio da 3 metri di distanza 2d8" hanno lo stesso identico valore meccanico!

Quindi è possibile fare personaggi abilissimi in tutto che non sono più potenti in termini di gioco di personaggi pieni di difetti... Quindi puoi davvero fare il personaggio che vuoi senza stare troppo a farti problemi su "Ma non è che in gioco poi è una chiavica?" ^^

imbrattabit

  • Membro
  • Eugenio Lauro
    • Mostra profilo
[CnV] - PbF - Organizzazione
« Risposta #29 il: 2010-01-14 23:36:47 »
già più chiaro, molto scenografico :)

Tags: