Autore Topic: [Cani nella Vigna] Conflitti di Iniziazione  (Letto 2196 volte)

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
[Cani nella Vigna] Conflitti di Iniziazione
« il: 2017-09-29 19:00:20 »
Come dicevo altrove, mercoledì scorso ho giocato la mia prima partita come GM: abbiamo creato i PG e giocati i Conflitti di Iniziazione, come prescrive il manuale.

E, ovviamente, con i primi Conflitti, arrivano anche i primi dubbi seri.


Giovanni gioca Fratello Isaac e, come Risultato del suo Conflitto di Iniziazione, sceglie: «Spero di essermi fatto rispettare dagli altri Cani».

Impostiamo il Conflitto nel dormitorio del Tempio dei Cani di Bridal Falls City. Isaac entra e vede che il suo letto è occupato dagli altri, che lo trattano con sufficienza e come se non esistesse.

Giudichiamo che il Risultato di questo conflitto sia diretto, per cui Giovanni gioca il suo PG e io ciò che gli si oppone.


Michele gioca Fratello Phineas e, come Risultato del Coflitto di Iniziazione, sceglie: «Spero di aver impressionato Sarah, la mia odiata matrigna, al punto da infastidirla».

Impostiamo il Conflitto durante una gara di tiro a dei barattoli, durante una festa a Bridal Falls City.

Giudichiamo che il risultato di questo Conflitto sia diretto, per cui Michele gioca il suo PG e io ciò che gli si oppone.


Luca gioca Sorella Honora e, come Risultato del suo Conflitto di Iniziazione, sceglie: «Spero di essermi distinta come miglior cavallerizza».

Impostiamo il Conflitto durante una gara di equitazione, alla fine dell’addestramento in qualità di Cane.

Giudichiamo che il risultato di questo Conflitto sia diretto, per cui Luca gioca il suo PG e io ciò che le si oppone.


Mattia gioca Fratello Virgil e, come Risultato del Conflitto di Iniziazione, sceglie: «Spero di aver imparato a relazionarmi con gli altri».

Impostiamo il conflitto durante una prova: gli Anziani hanno chiuso lui e due altri aspiranti Cani in una stanza per delle ore, senza spiegare nulla. Ovviamente vogliono testare la loro capacità di stare assieme.

Giudichiamo che il risultato di questo conflitto sia crescita, apprendimento o un cambio di abitudini, per cui Mattia gioca il suo PG così com’è ora e io le forze esterne che vogliono indurlo a cambiare.


Vincenzo gioca Fratello Elijah e, come Risultato del Conflitto di Iniziazione, sceglie: «Spero di aver imparato a collaborare con gli altri».

Impostiamo il Conflitto durante una caccia all’alce con altri due aspiranti Cani.

Giudichiamo che il risultato di questo conflitto sia crescita, apprendimento o un cambio di abitudini, per cui Vincenzo gioca il suo PG così com’è ora e io le forze esterne che vogliono indurlo a cambiare.


Innanzitutto, la prima difficoltà: ho trovato un po’ complicato e risibile stabilire se il Risultato del Conflitto di Iniziazione fosse diretto oppure crescita, apprendimento o un cambio di abitudini. Cioè, veramente: qual è il senso di questa distinzione? Non ne vedo effetti tangibili in gioco, per cui credo di essermi perso qualcosa e magari qualcuno riesce a spiegarmelo.


Secondariamente, nel Conflitto di Iniziazione di Fratello Phineas e di Fratello Elijah, credo di aver fatto un errore. Sebbene entrambi, a un certo punto, abbiano tirato fuori le pistole, abbiamo tirato i dadi per un ambito Fisico (Corpo + Cuore), perché in fondo non si stavano sparando davvero con nessuno altro.

Ripensandoci e avendo riguardato il manuale, mi pare che questo sia un errore. Nel conflitto di Fratello Phineas, avremmo dovuto iniziare immediatamente in ambito Armi da Fuoco (Acutezza + Volontà); mentre, con Fratello Elijah, avremmo dovuto, sì, cominciare in ambito Fisico, mentre si aggirava di soppiatto per la foresta, ma poi passare ad Armi da Fuoco, non appena lui ha imbracciato la pistola per sparare all’alce.

Dico bene?


Ho molti altri dubbi e micro-dubbi ma, intanto, vorrei iniziare da qui, anche perché ad alcuni di essi ho già trovato risposta spulciando in giro per il forum.
« Ultima modifica: 2017-09-29 19:40:38 da Daniele Di Rubbo »

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Re:[Cani nella Vigna] Conflitti di Iniziazione
« Risposta #1 il: 2017-09-29 20:30:33 »
Stai giocando con 5 cani?!  ???

Innanzitutto, la prima difficoltà: ho trovato un po’ complicato e risibile stabilire se il Risultato del Conflitto di Iniziazione fosse diretto oppure crescita, apprendimento o un cambio di abitudini. Cioè, veramente: qual è il senso di questa distinzione? Non ne vedo effetti tangibili in gioco, per cui credo di essermi perso qualcosa e magari qualcuno riesce a spiegarmelo.

I conflitti di iniziazione servono a spiegare il gioco, sono dei tutorial.

Il fatto che se il conflitto è per farti cambiare, allora giochi contro il cambiamento, è per insegnare / fa capire che tu giochi sempre per quello che il tuo cane desidera, non per quello che vuoi tu dall'alto come giocatore.

Citazione
Secondariamente, nel Conflitto di Iniziazione di Fratello Phineas e di Fratello Elijah, credo di aver fatto un errore. Sebbene entrambi, a un certo punto, abbiano tirato fuori le pistole, abbiamo tirato i dadi per un ambito Fisico (Corpo + Cuore), perché in fondo non si stavano sparando davvero con nessuno altro.

Ripensandoci e avendo riguardato il manuale, mi pare che questo sia un errore. Nel conflitto di Fratello Phineas, avremmo dovuto iniziare immediatamente in ambito Armi da Fuoco (Acutezza + Volontà);

No, lì il problema è che non c'è conflitto.

C'era davvero qualcuno che si opponeva al fatto che Phineas colpisse il bersaglio?

Il problema di base è che l'obiettivo è formulato male: "Spero di aver impressionato Sarah, la mia odiata matrigna, al punto da infastidirla". Fissa l'obiettivo (infastidirla) e anche la maniera di ottenerlo (impressionarla).  Da qui, prefissato il metodo, il tutto diventa un "ci riesce o no", cioè un tiro per colpire in task resolution ("colpisce il bersaglio o no") anche se fatto con i dadi e il sistema di rilanci di CnV.

Oltretutto, il fatto che colpisca un bersaglio è ignorabile. Se vuoi impressionare Sarah, il conflitto è con lei, e devi fare qualcosa di non ignorabile.

Citazione
mentre, con Fratello Elijah, avremmo dovuto, sì, cominciare in ambito Fisico, mentre si aggirava di soppiatto per la foresta, ma poi passare ad Armi da Fuoco, non appena lui ha imbracciato la pistola per sparare all’alce.

Qui non ho capito come si è svolto il conflitto, ma può darsi abbia lo stesso problema del precedente.

"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:[Cani nella Vigna] Conflitti di Iniziazione
« Risposta #2 il: 2017-09-29 21:07:43 »
Rispondo prima qui perché è più semplice che dibattere della città.

Stai giocando con 5 cani?!  ???

Sì, sto facendo una serie di partite a giochi diversi al Laser Game Cremonese. Servono sia a noi che vogliamo provare nuovi giochi sia a trovare gente interessata a giocare di ruolo in generale.

Si è unito un giocatore all’ultimo e, sì, ho letto che il manuale dice di non andare oltre quattro Cani, ma faceva brutto dire a una persona volenterosa di provare di starsene fuori. Ho fatto presente a tutti che il manuale sconsigliava di giocare con cinque Cani, e abbiamo deciso di andare avanti con questa consapevolezza.

Dovessi avere problemi seri, in futuro sarò più categorico sul numero di partecipanti.


I conflitti di iniziazione servono a spiegare il gioco, sono dei tutorial.

Il fatto che se il conflitto è per farti cambiare, allora giochi contro il cambiamento, è per insegnare / fa capire che tu giochi sempre per quello che il tuo cane desidera, non per quello che vuoi tu dall'alto come giocatore.

Ok, tornando a casa in macchina avevo pensato a questa come a una possibile spiegazione. Mi torna abbastanza.


No, lì il problema è che non c'è conflitto.

C'era davvero qualcuno che si opponeva al fatto che Phineas colpisse il bersaglio?

Il problema di base è che l'obiettivo è formulato male: "Spero di aver impressionato Sarah, la mia odiata matrigna, al punto da infastidirla". Fissa l'obiettivo (infastidirla) e anche la maniera di ottenerlo (impressionarla).  Da qui, prefissato il metodo, il tutto diventa un "ci riesce o no", cioè un tiro per colpire in task resolution ("colpisce il bersaglio o no") anche se fatto con i dadi e il sistema di rilanci di CnV.

Oltretutto, il fatto che colpisca un bersaglio è ignorabile. Se vuoi impressionare Sarah, il conflitto è con lei, e devi fare qualcosa di non ignorabile.

Non lo so… è sottile. Alla fine voleva infastidirla. Ok, ha detto quell’«impressionarla», che forse è stabilire anche il metodo, il che, in effetti, non andrebbe bene.

Però nel resto della situazione ci vedevo del conflitto in gioco: il punto, lo hai detto anche tu, non era colpire i barattoli, ma impressionare Sarah. Di volontà che si opponevano, nel nostro Conflitto, ce n’erano diverse: abbiamo visto un conflitto di sguardi carico di giudizio da parte di Sarah, gli altri partecipanti lì presenti che, chiaramente, volevano tutti riuscire meglio nella gara di tiro al bersaglio.

Però per come l’ho giocato, in effetti, è stato tutto sulla difficoltà di colpire i barattoli in quella situazione tesa in sé. Credo che si sia visto di meno perché non ho dovuto tirare le Caratteristiche e i Tratti della scheda del PNG, ma con i canonici 4d6 + 4d10 del Conflitto di Iniziazione.


mentre, con Fratello Elijah, avremmo dovuto, sì, cominciare in ambito Fisico, mentre si aggirava di soppiatto per la foresta, ma poi passare ad Armi da Fuoco, non appena lui ha imbracciato la pistola per sparare all’alce.

Qui non ho capito come si è svolto il conflitto, ma può darsi abbia lo stesso problema del precedente.

La situazione era questa: Fratello Elijah in mezzo a una foresta innevata con altri due aspiranti Cani che dovevano cacciare un alce. Lui tira fuori la pistola e fa per avvicinarsi, ma gli altri gli chiedono di non fare di testa sua e di coordinarsi per non far scappare l’alce, ma lui in buona sostanza se ne frega.

Qui i miei Rilanci e Vedo erano sugli altri aspiranti Cani che gli chiedevano di fare assieme e di non fare da solo, di non spaventare l’alce. Solo quando mi ha dovuto accusare il colpo, poi ho Rilanciato sulla situazione dicendo che l’alce se ne stava scappando.

* * *

Come volevasi dimostrare, nel frattempo mi sono venute in mente altre domande. Nel conflitto di iniziazione di Fratello Phineas, Michele, il giocatore, voleva cedermi la Posta senza neanche giocare il Conflitto, giustificandosi con un: «Credo che sia più interessante perderlo».

L’ho fermato un attimo e gli ho detto: «Michele, aspetta: non funziona così. Devi giocare Fratello Phineas, anima e corpo, rappresentando in gioco i suoi desideri. Non puoi giocargli contro, se no tutto l’impianto del gioco viene giù». In poche parole, gli ho detto che doveva fare advocacy per Fratello Phineas.

E qui credo di aver agito bene. Ma poi passiamo ai Conflitti di Iniziazione degli altri giocatori e, neanche a farlo apposta, gli ultimi due avevano espresso un Risultato che era crescita, apprendimento o un cambio di abitudini e, quindi, dovevano giocare di fatto “contro” l’ottenimento del Risultato da loro scelto come giocatori.

Michele, giustamente, mi ferma e mi dice: «Ma se mi hai appena detto che dobbiamo giocare per ottenere quello che i Personaggi vogliono!». E non ho saputo rispondergli se non con un: «Davvero non so perché. Chiederò in giro».

Ed eccomi qui.


Un’altra domanda è questa: nel Conflitto di Iniziazione di Fratello Isaac e di Fratello Elijah, i due Cani hanno preso del Fallout. Va risolto come al solito, come in un normalissimo Conflitto?

Lo chiedo perché viene detto che il Risultato del Conflitto non può pregiudicare il fatto che il PG cominci a giocare come Cane, e quindi non può n morire né smettere di essere un Cane. E fin qui tutto ok. Ma nella malaugurata ipotesi in cui un PG morisse a causa del Fallout di un Conflitto di Iniziazione (e può succedere), che si fa?

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Re:[Cani nella Vigna] Conflitti di Iniziazione
« Risposta #3 il: 2017-10-01 13:57:36 »
Si è unito un giocatore all’ultimo e, sì, ho letto che il manuale dice di non andare oltre quattro Cani, ma faceva brutto dire a una persona volenterosa di provare di starsene fuori. Ho fatto presente a tutti che il manuale sconsigliava di giocare con cinque Cani, e abbiamo deciso di andare avanti con questa consapevolezza.

Il numero migliore di giocatori è 2 o 3 (oltre al GM), già in 4 per me sono troppi. Visto che il gioco non prevede una rigida divisione in turni, si può rimediare semplicemente accettando che in ogni città ci saranno giocatori più protagonisti e altri più in ombra.

Inoltre, per avere conflitti meno sbilanciati e più possibilità di azioni personali, sarebbe meglio che i cani si dividessero spesso in paese, senza girare sempre in blocco tipo "party di avventurieri". Altrimenti non solo tutti i conflitti saranno sbilanciati, ma alcuni in pratica giocheranno tipo PNG, senza decidere mai niente.

Citazione
Come volevasi dimostrare, nel frattempo mi sono venute in mente altre domande. Nel conflitto di iniziazione di Fratello Phineas, Michele, il giocatore, voleva cedermi la Posta senza neanche giocare il Conflitto, giustificandosi con un: «Credo che sia più interessante perderlo».

L’ho fermato un attimo e gli ho detto: «Michele, aspetta: non funziona così. Devi giocare Fratello Phineas, anima e corpo, rappresentando in gioco i suoi desideri. Non puoi giocargli contro, se no tutto l’impianto del gioco viene giù». In poche parole, gli ho detto che doveva fare advocacy per Fratello Phineas.

E qui credo di aver agito bene. Ma poi passiamo ai Conflitti di Iniziazione degli altri giocatori e, neanche a farlo apposta, gli ultimi due avevano espresso un Risultato che era crescita, apprendimento o un cambio di abitudini e, quindi, dovevano giocare di fatto “contro” l’ottenimento del Risultato da loro scelto come giocatori.

Michele, giustamente, mi ferma e mi dice: «Ma se mi hai appena detto che dobbiamo giocare per ottenere quello che i Personaggi vogliono!». E non ho saputo rispondergli se non con un: «Davvero non so perché. Chiederò in giro».

Ed eccomi qui.

Allora...

1) Michele aveva tutto il diritto di abbandonare la posta. Anzi, visto che è un tutorial, era un ottima maniera di insegnargli a farlo (troppi giocatori si intestardiscono e non mollano mai i conflitti...), e invece tu gli hai dato l'insegnamento sbagliato. Devono abituarsi ad abbandonare spesso e abbandonare presto, per non appesantire inutilmente il gioco.

È vero che lo faceva per il motivo sbagliato, per quelle nozioni strampalate nate nel disastrato e malfunzionante "gdr tradizionale" e l'idea di giocare senza passione dei meri burattini. Ma in quel momento tu non dovevi spiegare l'advocacy, l'universo e tutto quanto: a quello ci avrebbe pensato il gioco direttamente, quando avrebbe visto quanto sarebbe stato ridicolo a giocare così. Tu in quel momento dovevi solo spiegargli come funzionano le meccaniche di gioco, cioè.. come si fa ad abbandonare subito la posta.

2) E invece Michele nel secondo caso ha torto. Giochi CONTRO quello che hai chiesto come giocatore, proprio perchè tu giochi DALLA PARTE DEL TUO PERSONAGGIO, PER QUELLO CHE VUOLE LUI. E lui non voleva cambiare (sospetto che se ha fatto un obiezione simile non avesse ben chiaro cos'è l'advocacy: non è "faccio sempre il bene del mio personaggio", è "il mio ruolo come giocatore è di portare nel mondo reale in cui giochiamo le aspirazioni e i desideri del mio personaggio, considerandolo quindi come una persona vera degna di rispetto e non una pedina"

Citazione
Un’altra domanda è questa: nel Conflitto di Iniziazione di Fratello Isaac e di Fratello Elijah, i due Cani hanno preso del Fallout. Va risolto come al solito, come in un normalissimo Conflitto?

Sì, così gli fai vedere come funziona.

Citazione
Lo chiedo perché viene detto che il Risultato del Conflitto non può pregiudicare il fatto che il PG cominci a giocare come Cane, e quindi non può n morire né smettere di essere un Cane. E fin qui tutto ok. Ma nella malaugurata ipotesi in cui un PG morisse a causa del Fallout di un Conflitto di Iniziazione (e può succedere), che si fa?

Se rischi che succeda sei andato un po' oltre ad un conflitto di iniziazione, significa che qualcuno gli ha sparato addosso in un conflitto (l'unica possibilità di morire in un conflitto di iniziazione è il doppio 10 in fallout).  E lui ha accettato il fallout.

Esula così tanto dall'idea di conflitto di iniziazione che il manuale non prevede il caso. Se succede io direi di far vedere cosa succede (visto che è un tutorial), cioè che è morto, poi azzerare tutto e lui sta senza conflitto di iniziazione. Non è una regola e non so se in una situazione di gioco lo farei, è quello che mi viene in mente ora. Non mi è mai capitato.
« Ultima modifica: 2017-10-01 13:59:15 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:[Cani nella Vigna] Conflitti di Iniziazione
« Risposta #4 il: 2017-10-01 20:16:43 »
Il numero migliore di giocatori è 2 o 3 (oltre al GM), già in 4 per me sono troppi. Visto che il gioco non prevede una rigida divisione in turni, si può rimediare semplicemente accettando che in ogni città ci saranno giocatori più protagonisti e altri più in ombra.

Il manuale parla espressamente di giocare in tre, massimo quattro giocatori; dice che funziona anche in due. Diciamo che, quando ho accettato di giocare in cinque, sapevo che avrebbe potuto andarci male. Vedremo alla fine.

Da parte mia, per come sono fatto, potendo scegliere, ci giocherei con due, massimo tre PG. Ma non era questo il caso.


1) Michele aveva tutto il diritto di abbandonare la posta. Anzi, visto che è un tutorial, era un ottima maniera di insegnargli a farlo (troppi giocatori si intestardiscono e non mollano mai i conflitti...), e invece tu gli hai dato l'insegnamento sbagliato. Devono abituarsi ad abbandonare spesso e abbandonare presto, per non appesantire inutilmente il gioco.

È vero che lo faceva per il motivo sbagliato, per quelle nozioni strampalate nate nel disastrato e malfunzionante "gdr tradizionale" e l'idea di giocare senza passione dei meri burattini. Ma in quel momento tu non dovevi spiegare l'advocacy, l'universo e tutto quanto: a quello ci avrebbe pensato il gioco direttamente, quando avrebbe visto quanto sarebbe stato ridicolo a giocare così. Tu in quel momento dovevi solo spiegargli come funzionano le meccaniche di gioco, cioè.. come si fa ad abbandonare subito la posta.

2) E invece Michele nel secondo caso ha torto. Giochi CONTRO quello che hai chiesto come giocatore, proprio perchè tu giochi DALLA PARTE DEL TUO PERSONAGGIO, PER QUELLO CHE VUOLE LUI. E lui non voleva cambiare (sospetto che se ha fatto un obiezione simile non avesse ben chiaro cos'è l'advocacy: non è "faccio sempre il bene del mio personaggio", è "il mio ruolo come giocatore è di portare nel mondo reale in cui giochiamo le aspirazioni e i desideri del mio personaggio, considerandolo quindi come una persona vera degna di rispetto e non una pedina"

Eh, diciamo che a me premeva di più che avesse chiaro il concetto di advocacy, mentre che può abbandonare i Conflitti quando vuole lo può imparare più facilmente giocando. Tant’è che, come hai detto anche tu, era proprio palese che fosse un concetto non molto chiaro.

Una sola cosa mi stona: ok imparare a mollare la Posta per le ragioni che dici tu, che condivido, però – che cavolo! – un secondo prima mi fissi un Risultato che vuoi ottenere e un secondo dopo mi dici “Ah, no, stavo scherzando! Non voglio davvero ottenerlo”. Occorre anche fare un po’ di pace con quello che si vuole davvero. :D


Un’altra domanda è questa: nel Conflitto di Iniziazione di Fratello Isaac e di Fratello Elijah, i due Cani hanno preso del Fallout. Va risolto come al solito, come in un normalissimo Conflitto?

Sì, così gli fai vedere come funziona.

Ok, questo lo abbiamo gestito bene. Abbiamo tirato e gestito il Fallout, come al solito. Anzi, è stato proprio molto istruttivo, anche per me come GM. Tra l’altro, mi piace molto come “si fa esperienza” e i personaggi progrediscono in Cani nella Vigna.


Se rischi che succeda sei andato un po' oltre ad un conflitto di iniziazione, significa che qualcuno gli ha sparato addosso in un conflitto (l'unica possibilità di morire in un conflitto di iniziazione è il doppio 10 in fallout).  E lui ha accettato il fallout.

Esula così tanto dall'idea di conflitto di iniziazione che il manuale non prevede il caso. Se succede io direi di far vedere cosa succede (visto che è un tutorial), cioè che è morto, poi azzerare tutto e lui sta senza conflitto di iniziazione. Non è una regola e non so se in una situazione di gioco lo farei, è quello che mi viene in mente ora. Non mi è mai capitato.

Ok, mi è tutto chiaro. Non è successo, anche perché non ho mai sentito il bisogno di Escalare. Avevo pochi dadi e non potevo averne altri, essendo i Conflitti di Iniziazione “a dadi limitati”, per così dire.

A proposito: da GM, in tutti i Conflitti di Iniziazione, mi sono davvero sentito tanto inutile. Nel senso che i giocatori mi hanno battuto alla grande in tutti e cinque i casi. Ok, potrei anche semplicemente essere un brocco io, ma mi pareva davvero che loro avessero molti più dadi di me (e potevano anche prenderne altri grazie ai Tratti e agli Oggetti).

È una cosa voluta, giusto?

vanphanel

  • Membro
  • Luca Cecchinelli
    • Mostra profilo
Re:[Cani nella Vigna] Conflitti di Iniziazione
« Risposta #5 il: 2017-10-01 21:16:19 »
Dico la mia solo su questa cosa: da Gm il tuo ruolo NON è vincere il conflitto, ma fare quel rilancio che gli farà "male" se accettato. Fatto quello, se vedi che non puoi vincere, molla il conflitto (a meno che tu non abbia un validissimo motivo per non mollarlo. Spero di essere stato chiaro.
Non sono io ad essere chiuso qui dentro con voi..siete VOI ad essere chiusi qui dentro con me

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:[Cani nella Vigna] Conflitti di Iniziazione
« Risposta #6 il: 2017-10-01 21:25:21 »
Posso solo dirti che, appena ho visto che non avevo abbastanza dadi per Vedere e Rilanciare in maniera efficace, ho sempre preferito lasciare il Conflitto. Ho mirato a fargli prendere Fallout, laddove ci sono riuscito. Più che altro volevo proprio sapere se è un effetto desiderato dal design di gioco, se no sono proprio scarso a giocare i conflitti. ;D

Patrick

  • Membro
  • a.k.a. patmax17
    • Mostra profilo
    • Mio DeviantArt
Re:[Cani nella Vigna] Conflitti di Iniziazione
« Risposta #7 il: 2017-10-02 00:13:38 »
Confermo che lo è. Specie quando i Cani saranno grossi e specie se faranno conflitti insieme (e questo è il motivo principale per cui giocare con 5 cani è un casino, hai valutato di splittarli in 3 e 2?), non punti ad esaurire i dadi: trova il modo di avere quel rilancio alto da mettere davanti, e vedi se sono disposti a pupparselo pur di vincere la (piccola e cedibile, ricordiamolo) posta ^^
Patrick Marchiodi, il Valoroso ~ Bravo Organizzatore di CONTM ~ Prima gioca, poi parla. ~ "La cosa più bella di INC11 è stata giocare con persone conosciute da due ore e avere l'impressione di giocare con amici di una vita" - Dario Delfino

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Re:[Cani nella Vigna] Conflitti di Iniziazione
« Risposta #8 il: 2017-10-02 02:09:53 »
Daniele, hai la prima o la seconda edizione del manuale? (se hai la seconda ci sono le mie note in fondo che parlano di questi aspetti)
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:[Cani nella Vigna] Conflitti di Iniziazione
« Risposta #9 il: 2017-10-02 14:01:07 »
(e questo è il motivo principale per cui giocare con 5 cani è un casino, hai valutato di splittarli in 3 e 2?)

Ci ho anche pensato, ma davvero non riuscirei a trovare il tempo per fare due sessioni a settimana solo al Laser Game Cremonese.


Daniele, hai la prima o la seconda edizione del manuale? (se hai la seconda ci sono le mie note in fondo che parlano di questi aspetti)

Ho la prima edizione (ma la seconda è in arrivo). Sono solito leggere i manuali per intero, per cui non farei queste domande, se avessi già trovato le risposte altrove. ;)
« Ultima modifica: 2017-10-02 14:02:57 da Daniele Di Rubbo »

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
Re:[Cani nella Vigna] Conflitti di Iniziazione
« Risposta #10 il: 2017-10-02 22:38:55 »
Il manuale parla espressamente di giocare in tre, massimo quattro giocatori; dice che funziona anche in due. Diciamo che, quando ho accettato di giocare in cinque, sapevo che avrebbe potuto andarci male. Vedremo alla fine.

Per essere precisi, dice "Avrete bisogno di un Game Master. E di alcuni giocatori – il gioco funziona bene anche solo con due. Io non supererei i quattro giocatori più te, il GM. Ci sono altri giochi che funzionano meglio con gruppi grandi, per cui, se hai un ­gruppo numeroso, prova con uno di essi".

Quello che vuol dire è che il gioco funziona BENE anche con due (raro, con i gdr di quell'epoca), e con tre. Quattro è il limite, e già non funziona così bene. Io l'ho giocato con cinque e con tanti giocatori se stanno insieme non esiste più sfida, il GM non ha abbastanza dadi da impensierirli. Se si dividono il problema diventa semplicemente il tempo necessario a gestirli in scene diverse, allunga il gioco ma è fattibile. Se stanno sempre insieme tutti i discorsi su rilanci imparabili etc si annullano e il GM non ha più strategie utilizzabili (provaci a fare rilanci imparabili quando chiunque può ricevere 4 dadi di aiuto e quindi può ritorcere il colpo con 5 dadi...). Hai un più o meno lungo periodo di tempo prima che imparano a giocare e prima che se ne accorgano, e poi basta.

Una cosa che personalmente non ho mai provato ma mi è venuta in mente ora: chissà come funziona a giocare con due gruppi di cani in due città diverse allo stesso tavolo...

Citazione
A proposito: da GM, in tutti i Conflitti di Iniziazione, mi sono davvero sentito tanto inutile. Nel senso che i giocatori mi hanno battuto alla grande in tutti e cinque i casi. Ok, potrei anche semplicemente essere un brocco io, ma mi pareva davvero che loro avessero molti più dadi di me (e potevano anche prenderne altri grazie ai Tratti e agli Oggetti).

È una cosa voluta, giusto?

Sì. Come in tante altre cose, il gioco è didattico: per impedire che il GM perda troppo tempo con il tutorial, non gli dà i dadi...   8)
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:[Cani nella Vigna] Conflitti di Iniziazione
« Risposta #11 il: 2017-10-02 22:41:32 »
Una cosa che personalmente non ho mai provato ma mi è venuta in mente ora: chissà come funziona a giocare con due gruppi di cani in due città diverse allo stesso tavolo...

Oh, questo è interessante! Se mi dovesse capitare ancora di avere così tanti giocatori, potrei anche farci un pensierino, anche se vorrebbe dire lavoro doppio per creare le città.