Autore Topic: [Sabato mattina] Fiasco  (Letto 756 volte)

judge

  • Membro
  • Marco I.
    • Mostra profilo
    • elementifiniti.blogspot.com
[Sabato mattina] Fiasco
« il: 2016-08-20 07:17:38 »
Fiasco di Jason Morningstar è un gioco celeberrimo nel panorama italiano; di seguito una breve descrizione (direttamente dal sito di Janus Design) per chi non lo conoscesse:

Citazione
…Forse uno dei ragazzi ti ha convinto a fregare un barile di benzina, ora però tuo cugino è morto in fondo palude e sei tu ad averlo ucciso. Forse tu e la tua amante avevate trovato un modo per spaventare a morte tua moglie e convincerla a divorziare, ma la cosa è finita male e ora una banda di Messicani fuori di testa con guanti di gomma e un pit bull vi sta cercando.
E dire che sembrava proprio un'ottima idea.

Fiasco trae ispirazione dai film che parlano di colpi andati clamorosamente male: in particolare, film come Blood Simple - Sangue Facile, Fargo, Le Vie della Violenza, Burn After Reading - A Prova di Spia e Soldi Sporchi. Vi troverete a giocare persone qualunque, mosse da grandi ambizioni e uno scarso controllo sui propri istinti. Ci saranno sogni grandiosi e pessime realizzazioni. Per dirla in modo gentile, non gli andrà molto bene: ci sono buone probabilità che il tutto finisca in una meravigliosa matassa di gelosia, omicidi e accuse reciproche. Si perderanno vite e reputazioni, si guadagnerà qualche lezione a caro prezzo e, se siete molto fortunati, non ne uscirete peggio di come avevate cominciato.

Fiasco è un gioco senza GM per 3-5 giocatori, progettato per essere giocato in un paio d'ore con dei dadi da sei e nessuna preparazione. Durante il gioco pianificherete e metterete in atto situazioni stupide e disastrose, solitamente all'incrocio tra avarizia, paura e lussuria. È un po' come fare il tuo film dei fratelli Coen, nello stesso tempo che ci metteresti a vederne uno.

Ho giocato innumerevoli volte questo gioco (alcuni resoconti li trovate su Elementi Finiti, il mio blog) e tutte le volte si è dimostrato un gioco ottimo anche per chi non aveva mai provato un gioco di ruolo.

Tags: