Autore Topic: [Il Mostro della Settimana] Il mio secondo Mistero  (Letto 3158 volte)

Ciao a tutti,
c'eravamo lasciati in luglio con l'AP della mia prima esperienza con MotW, che potete leggere qui: http://www.gentechegioca.it/smf/index.php/topic,10419.0.html

Finalmente, dopo matrimoni, ferie e altre impegni, domani si torna a giocare.

Per il mio secondo Mistero ho deciso di mettere a frutto la mia "passione" (che detta così mi sembrare un individuo pericoloso xD) per i serial killer, prendendo ispirazione da una vicenda e da luoghi realmente esistenti (trovate tutte le informazioni su Wikipedia).

Qui sotto trovate la stesura del Mistero e, neanche a dirlo, mi piacerebbe sapere cosa ne pensate - anche e soprattutto per capire se sono riuscito a mettere a frutti i preziosi consigli che mi avete dato nel mio primo post.
Ovviamente, dopo la sessione vi farò sapere come è andata.

NOTA PER I MIEI GIOCATORI: qualora passate di qui, non leggete oltre.

"Lo Squartatore di Broadmoor”

Il Broadmoor Hospital è stato costruito nella seconda metà dell'Ottocento per ospitare criminali affetti da particolari disturbi psichiatrici. Ad oggi è uno dei più sicuri ospedali psichiatrici giudiziari di tutta l'Inghilterra. Le celle del Broadmoor hanno ospitato e ospitano alcuni tra i più pericolosi criminali del Regno Unito. Uno di questi è Peter William Sutcliffe, meglio noto come lo Squartatore dello Yorkshire, un killer che tra il 1969 e il 1980 si è macchiato di numerosi delitti e che ha intrapreso, negli anni, un difficile percorso di cura tra le mura della prigione.

Peter è diventato da alcuni mesi il soggetto di alcuni terribili esperimenti. Nell'ala dell'ospedale che prima ospitava il reparto femminile, da poco tempo dismesso, ha iniziato ad operare un fantomatico Professore, di cui nessuno sa nulla e la cui attività, ovviamente, non figura nei registri dell'ospedale. Il Professore gode dell'appoggio e della protezione di alcuni militari, capitanati dal Cap. James Crawford, che presidiano l'area adibita a laboratorio.

Il Professore ha scelto Peter come cavia per alcuni esperimenti psico-genetici riguardanti il controllo delle emozioni e il miglioramento dell'efficienza muscolare da utilizzare probabilmente in campo militare. E' lo stesso Professore, che ogni notte, libera Peter dalla sua prigione e, tramite bizzarri macchinari, ne monitora il comportamento, tenendo traccia delle sue efferatezze.

Un'attività del genere non poteva certo passata inosservata ai nostri Cacciatori, che dovranno cercare di fermare gli omicidi e di sconfiggere il Mostro, quello vero, che si nasconde sotto un camice bianco.

Conto alla rovescia del Mistero

Giorno: inizia a diffondersi la voce di strani avvistamenti nei pressi del Broadmoor Hospital   
Ombre: una prostituta viene aggredita da un essere mostruoso nei pressi della cittadina di Owlsmoor
Vespro: una donna viene uccisa in una stazione di servizio di Crowthorne   
Tramonto: altre due prostitute vengono aggredite e uccise dal mostro   
Crepuscolo: il mostro si libera dal controllo del Professore; si moltiplicano le aggressioni e le uccisioni
Mezzanotte: il Mostro, ormai libero, attacca periodicamente le giovani donne nella zona di Broadmoor: nessuna è più al sicuro.

Mostro: Peter William Sutcliffe dopo la “cura” del Professore (Divoratore) [Debolezza: antidoto]
Tirapiedi: il Professore (Cultista) / Cap. James Crawford (Guardiano)
Comparse: Ispettore Edward Green1 (Investigatore) / Jane Westwood2 (Ficcanaso)
Ambienti: Broadmoor Hospital (Fortezza / Labirinto / Laboratorio)

1 è un personaggio ricorrente che ho usato anche nel primo Mistero; mi piace l'idea dell'Ispettore che si trova sempre ad investigare sui casi dei Cacciatori
2 è una giornalista che vorrebbe scrivere un articolo sull'impenetrabile ospedale-prigione di Broadmoor e che, manco a dirlo, si trova coinvolta nella faccenda del Mostro

Vi anticipo che mi piacerebbe costruire un Arco sul Professore (o sulla sua organizzazione), dato che ben si lega a ciò che il giocatore di Stelio Kontos (si veda il mio primo AP, link in alto) mi ha raccontato del suo PG durante la fase di creazione.

Grazie a tutti. ;)
« Ultima modifica: 2015-11-14 12:19:43 da Mattia Davolio »

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:[Il Mostro della Settimana] La mia seconda sessione
« Risposta #1 il: 2015-10-02 21:35:44 »
Hai considerato di rivoltare il guanto e considerare il professore il mostro e il serial killer un semplice tirapiedi? In questo modo potresti sistemare un attimo il conto alla rovescia e mettere la fuga o la moltiplicazione dei progetti del professore al sesto punto e tenerti le strade aperti per la creazione di un arco narrativo.

Per il resto, mi sembra che ci siamo quasi: ricordati delle brevi descrizioni per ambienti, comparse ecc. Ricordati di mettere almeno un altro paio di ambienti e di comparse: in totale cerca di averne almeno quattro già pensati per tipo (ambienti e comparse). Io di solito sto sui tre se voglio andarci cauto.

L’antefatto è un po’ troppo voluminoso per i miei gusti, ma magari è che preferisco fare presentazioni brevi e spalmare le informazioni sensibili sulle varie parti del mistero seguendo rigidamente la procedura di creazione.

Re:[Il Mostro della Settimana] La mia seconda sessione
« Risposta #2 il: 2015-10-02 23:42:15 »
Per prima cosa: grazie dei consigli, come sempre.

Citazione
Hai considerato di rivoltare il guanto e considerare il professore il mostro e il serial killer un semplice tirapiedi? In questo modo potresti sistemare un attimo il conto alla rovescia e mettere la fuga o la moltiplicazione dei progetti del professore al sesto punto e tenerti le strade aperti per la creazione di un arco narrativo.

Sì, infatti sono indecisissimo su cosa fare, perché mi piacerebbe usare il Professore come Mostro e Peter come Vittima.

Citazione
Ricordati di mettere almeno un altro paio di ambienti e di comparse: in totale cerca di averne almeno quattro già pensati per tipo (ambienti e comparse). Io di solito sto sui tre se voglio andarci cauto.

Beh, dato che proverò a "rigirare" il Mistero su stesso, proverò anche a buttar giù qualche altro ambiente/comparsa.

Vediamo come va...

Mistero 2.0.2

"Lo Squartatore di Broadmoor”

Il Broadmoor Hospital è stato costruito nella seconda metà dell'Ottocento per ospitare criminali affetti da particolari disturbi psichiatrici. Ad oggi è uno dei più sicuri ospedali psichiatrici giudiziari di tutta l'Inghilterra. Le celle del Broadmoor hanno ospitato e ospitano alcuni tra i più pericolosi criminali del Regno Unito. Uno di questi è Peter William Sutcliffe, meglio noto come lo Squartatore dello Yorkshire, un killer che tra il 1969 e il 1980 si è macchiato di numerosi delitti e che ha intrapreso, negli anni, un difficile percorso di cura tra le mura della prigione.

Peter è diventato da alcuni mesi il soggetto di alcuni terribili esperimenti. Nell'ala dell'ospedale che prima ospitava il reparto femminile, da poco tempo dismesso, ha iniziato ad operare un fantomatico Professore, di cui nessuno sa nulla e la cui attività, ovviamente, non figura nei registri dell'ospedale. Il Professore gode dell'appoggio e della protezione di alcuni militari, capitanati dal Cap. James Crawford, che presidiano l'area adibita a laboratorio.

Il Professore ha scelto Peter come cavia per alcuni esperimenti psico-genetici riguardanti il controllo delle emozioni e il miglioramento dell'efficienza muscolare da utilizzare probabilmente in campo militare. E' lo stesso Professore, che ogni notte, libera Peter dalla sua prigione e, tramite bizzarri macchinari, ne monitora il comportamento, tenendo traccia delle sue efferatezze.

Un'attività del genere non poteva certo passata inosservata ai nostri Cacciatori, che dovranno cercare di fermare gli omicidi e di sconfiggere il Mostro, quello vero, che si nasconde sotto un camice bianco.

Conto alla rovescia del Mistero

Giorno: inizia a diffondersi la voce di strani avvistamenti nei pressi del Broadmoor Hospital   
Ombre: una prostituta viene aggredita da un essere mostruoso nei pressi della cittadina di Owlsmoor
Vespro: una donna viene uccisa in una stazione di servizio di Crowthorne   
Tramonto: altre due prostitute vengono aggredite e uccise dal mostro   
Crepuscolo: il mostro si libera dal controllo del Professore; si moltiplicano le aggressioni e le uccisioni
Mezzanotte: il Professore, perso il controllo sulla sua cavia, decide di fuggire, lasciando i dintorni di Broadmoor in balia del mostro: nessuna donna è più al sicuro

Mostro: il Professore (Riproduttore) [Debolezze: segretezza / rete di alleanze]

Il Mostro è diventato il Professore, come suggerito da Daniele.
Il Professore è un uomo sulla settantina, ma robusto per i suoi anni. Ha pochi capelli, barba bianca ben curata e due occhiali tondi che addolciscono la durezza dei suoi occhi.
Come Debolezza ho messo la segretezza: il Professore può portare avanti i suoi studi grazie alla sua discrezione e alla segretezza garantita dai potenti suoi alleati (esercito, ma chissà quali altri poteri). Ma se la sua copertura dovesse saltare e i suoi esperimenti dovessero essere resi pubblici, di certo il suo piccolo e terribile "regno" non potrebbe più durare a lungo.

NOTA: su questa debolezza gradirei il vostro parere! ;)

Tirapiedi: Peter William Sutcliffe (Piaga) / Cap. James Crawford (Guardiano)

In questo versione del mistero Peter diventa un Tirapiedi.
Peter ormai è irriconoscibile: gli esperimenti del Professore hanno cancellato quel poco di umanità che gli restava. Oggi Peter appare come un omuncolo magro e piegato su stesso, con la pelle coperta di pustole e pochi ciuffi di capelli a coprirgli il capo. Gli occhi, infossati e tristi, trasmettono però un desiderio di pietà che contrasta coi sui terribili omicidi.

Cap. James Crowford è un militare sulla quarantina. Capelli rasati, lineamenti duri e occhi di ghiaccio lo rendono lo stereotipo del soldato.

Comparse: Ispettore Edward Green (Investigatore) / Jessy (Testimone) / Jane Westwood (Ficcanaso)

Su consiglio di Daniele ho aggiunto una comparsa, Jessy, una giovane prostituta che vive nel campo nomadi di Owlsmoor, sopravvissuta al primo attacco di Peter. Jessy è una giovane donna di etnia rom che si guadagna da vivere col mestiere più antico del mondo. Provata da una vita non certo facile, Jessy è di una bellezza rara, ma offuscata dagli anni passati a prostituirsi.

Edward Green è un ispettore che, come dicevo nel post precedente, è un personaggio ricorrente che mi piacerebbe inserire in molti Misteri. E' un poliziotto di origine africana, che ricopre il ruolo del tutore della legge incredulo, figura ricorrente in molti film di genere. Riusciranno i Cacciatori a fargli aprire gli occhi?

E poi c'è Jane Westwood (PNG nato per caso, che mi è venuto così, un po' pensando alla giornalista della seconda stagione di American Horror Story, un po' perché stavo ascoltando i Sex Pistols e ripensavo al ruolo avuto di Vivienne Westwood nella loro carriera, ma va beh xD) che è una giornalista d'assalto alla ricerca di un modo per entrare a Broadmoor e raccontarne le storie. Ovviamente me la immagino come una petulante giornalista sulla quarantina, col suo tailleur elegante, il caschetto perfetto e degli occhiali improbabili. E ovviamente non le manca il vizio di mettersi nei guai!

Ambienti: Campo nomadi di Owlsmorr (Trappola mortale) / Crawthorne (Centro) / Broadmoor Hospital (Fortezza / Labirinto / Laboratorio)

Sempre su consiglio di Daniele ho aggiunto due ambienti: il luogo della prima aggressione e, chissà, teatro di future aggressioni, dato che il campo ospita molte prostitute, "piatto" preferito dal buon Peter; e la cittadina di Crawthorne, luogo della prima morte, dove i pg potranno raccogliere informazioni sulla vicenda.

Ovviamente ho lasciato come luogo l'ospedale: fatevi qualche ricerca su Wikipedia per rendervi conto della grandezza del complesso e del perché ho utilizzato 3 tipi di Ambienti per descriverlo! La costruzione è davvero spaventosa e non vedo l'ora che i PG ci si infilino dentro.

Ecco, ora non mi resta che attendere le consuete critiche.

« Ultima modifica: 2015-10-02 23:46:50 da Mattia Davolio »

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:[Il Mostro della Settimana] La mia seconda sessione
« Risposta #3 il: 2015-10-03 09:44:57 »
Ok, la debolezza del professore è molto particolare: è la prima volta che la vedo in un mistero. Potrebbe comunque funzionare, ma occhio perché dipenderà soltanto dalle informazioni che tu darai ai PG tramite le loro mosse di investigare (e non solo). Cioè, per far saltare quella copertura potrebbe bastare benissimo un solo investigare, così come il seguire una traccia più complessa della quale, però, nel mistero non ci sono che vaghi riferimenti e quindi graverà tutta sulle tue spalle di Custode. Inoltre, trovato il professore, be’, sarebbe un gioco da ragazzi sbarazzarsi di lui, anche perché non hai indicato che poteri ha, quindi allo stato attuale sembra un comune mortale. Non dico che queste cose non vadano bene, ma pensa se è quello che vuoi: potrebbe risultare un po’ anticlimatico.

Per i tirapiedi, almeno per Peter mettici dei poteri e una debolezza che lo rendano coriaceo, siccome attualmente hai un mostro che è un semplice umano.

Ok per le comparse. Per gli ambienti, riguardo all’ospedale, dagli un solo tipo, quello che calza di più nella motivazione. Tanto comunque hai a disposizione tutte le mosse degli ambienti. Di solito io scelgo il tipo in base alla motivazione più calzante, non in base al nome del tipo che sembra andare meglio, perché a volte sono insidiosi.

Re:[Il Mostro della Settimana] La mia seconda sessione
« Risposta #4 il: 2015-10-03 13:06:53 »
Una volta eliminato il tirapiedi e saltata la copertura del professore, non potrebbe essere che messo alle strette applica il trattamento su se stesso (acquisendo la debolezza antidoto?) così sarebbe meno anticlimax e più coerente con le regole del gioco. Specialmente se i giocatori hanno avuto modo di vedere una versione "normale" del professore.
-- Giuseppe Merigo -- Archer -- Fathan dei Dur

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:[Il Mostro della Settimana] La mia seconda sessione
« Risposta #5 il: 2015-10-03 14:37:06 »
Anche questa è una buona soluzione. Si potrebbe verificare una situazione alla Dr. Jekyll e Mr. Hyde e potresti creare un antagonista ricorrente. Però in questo caso dovresti modificare il conto alla rovescia mettendo al quinto passo che il dottore si inietta il siero e al sesto che riesce a sfuggire.

Ah, ricordati che stiamo solo parlando di possibilità. A conti fatti, è molto più probabile che i cacciatori trovino il modo di fermare e distruggere il dottore subito, non dandoti la possibilità di escalarlo ad arco narrativo. Però questa è la natura di Monster of the Week: gioca per scoprire cosa succede.
« Ultima modifica: 2015-10-03 14:39:10 da Daniele Di Rubbo »

Re:[Il Mostro della Settimana] La mia seconda sessione
« Risposta #6 il: 2015-10-04 12:00:21 »
Ancora una volta, grazie a tutti!

Alla fine ho deciso di lasciare il Mistero così come scritto nella versione 2.0.2

Ho pensato che, sebbene la debolezza del Professore possa sembrare facilmente sfruttabile, è pur vero che i giocatore devono mettersi in condizione di sfruttarla.

In fiction ottenere informazioni sul Professore non è facile e la sua attività è ben protetta, considerati i suoi sostenitori nell'ambiente militare.

Il modo migliore per arrivare a lui è probabilmente penetrare nell'ospedale, cosa assolutamente non facile e su cui i giocatori dovranno lavorare molto in fiction (l'ospedale ha il tipo Fortezza).

Oppure potrebbero catturare il mostro e trovare un modo per "interrogarlo", magari facendolo rinsavire, annullando anche solo per un attimo gli effetti degli esperimenti del Professore. Ma in questo caso avrebbero solo la parola di un "mostro" per incriminare un uomo di cui, al momento, non conosco nemmeno l'esistenza.

Oppure potrebbero inventarsi chissà quale altro piano, ma comunque, in fiction, avranno tanto lavoro da lavorare - cosa che è emersa anche durante la prima sessione, che a breve vi racconterò, e che li ha fatti divertire moltissimo. E sta divertendo moltissimo anche me perché al momento hanno tante piste aperte e sono curioso di vedere dove andranno a parare.

Detto questo, veniamo alla sessione di ieri.

Vi anticipo che è andata molto bene sotto alcuni punti di vista, ma fatichiamo ancora un pochino a gestire il sistema delle mosse, dato che veniamo tutti da almeno 10 anni di esperienza su giochi "tradizionali". Abbiamo dimenticato di attivare alcune mosse, in particolare un "Manipolare qualcuno" davvero ovvio e che abbiamo ignorato.

Però abbiamo deciso di fare un breve "debriefing" alla fine di ogni sessione per analizzare quando e come abbiamo ignorato/aggirato il regolamento. In questo momento le difficoltà maggiori le abbiamo con le mossi di interazione sociale perché per anni abbiamo utilizzato una procedura di gioco del tipo "il giocatore tenta di convincere il png, il master decide se ci riesce". Però nel complesso stiamo migliorando parecchio e le mosse più d'azione direi che ormai le padroneggiamo bene, complice anche il fatto che 3/4 del gruppo giocano il giovedì sera a DW.

Vi riassumo brevemente gli eventi della sessione.

I PG iniziano ad investigare sul caso, attirati da un articolo di un giornale locale che parla di strani avvistamenti nei pressi delle cittadine di Owlsmoor e Crowthorne: alcuni prostitute avrebbero visto una strana figura umanoide spiarle nella notte.

Arrivati a Owlsmoor il gioco è letteralmente esploso: i PG hanno iniziato ad investigare e ho dovuto creare al volo un paio di comparse: Agnes (Pettegolo), bibliotecaria nonché giornalista della testata locale, e il vecchio Archibald (Testimone), il matto del villaggio che i giocatori hanno interrogato al pub.

Ma i PG avevano bisogno di qualcosa di più concreto di alcune voci e così, la notte, hanno iniziato ad interrogare le prostitute. Sono venuti a sapere che ai giornalisti aveva parlato Jessy, la più giovane tra loro, che però in quel momento stava "lavorando" nella sua roulotte al campo.

I PG arrivano al campo al punto 2 del Mistero: il mostro sta aggredendo Jessy nella sua roulotte e, complice anche un fallimento, riesce a fuggire nella notte, inseguito per un attimo da Johnatan (Mostruoso, Demone) che ha utilizzato la sua magia per provare a tenere testa alla velocità sovrumana del mostro.

Nel frattempo al campo è scoppiato il delirio, col capo del campo, Gaz (Ficcanaso) che accusa i PG di essere coinvolti nell'accaduto. Scoppia un trambusto, uno dei PG spara due colpi in aria, arriva la polizia e ovviamente si finisce tutti in caserma per degli accertamenti.

Qui entra in gioco una Comparsa ricorrente, il detective Green, che i PG avevano incontrato nel primo Mistero. E qui c'è stato anche il mancato tiro di "Manipolare qualcuno" per riuscire a tirarlo dalla loro parte e a scarcerarli. xD

Il giorno seguente i PG hanno seguito le tracce del Mostro fino all'ospedale e si sono resi conto di quanto protetto sia - e vedendo la presenza di militari hanno iniziato a sospettare che ci sia dietro qualcosa di grosso. Da qui, grazie ad una delle domande di "Unire i puntini" del nostro Visionario e ad un "Investigare il Mistero", hanno scoperto dell'esistenza di Peter William Sutcliffe, un serial killer rinchiuso nell'ospedale che negli anni '70 ha ucciso numerose prostitute, e hanno contattato Jane Westwood (Ficcanaso), giornalista d'assalto che ha scritto molti articoli sull'ospedale e che, da anni, sta cercando un modo per entrarci. Hanno quindi trovato un alleato qualora volessero mettere in atto un folle piano per entrare nella prigione.

La sessione è finita durante la notte. I PG si sono divisi: due presidiano il campo per controllare le altre prostitute e prevenire eventuali attacchi del mostro, mentre uno è all'ospedale per controllore Jessy, ricoverata dopo l'attacco del mostro (i PG stanno cercando di capire se il Mostro vuole Jessy o se invece colpisce a caso nell'ambiente della prostituzione).

E proprio il PG che sta presidiando l'ospedale mezzo addormentato nella sua macchina sente un grido nel cuore della notte proveniente da una vicina stazione di servizio (si veda punto 3 del Conto alla Rovescia) e... fine sessione, alla prossima puntata!
« Ultima modifica: 2015-10-04 12:06:55 da Mattia Davolio »

Marco Andreetto

  • Membro
  • Mr Mac
    • Mostra profilo
Re:[Il Mostro della Settimana] La mia seconda sessione
« Risposta #7 il: 2015-10-06 12:34:23 »
Figo!

Anch'io quando ho.letto la prima.scrittura del mistero ho pensato al dottore come Mostro.

Per il manipolare di solito io mi regolo chiedendomi se potrebbe il PG manipolare il PNG e poi lascio ai dadi.

PS in questo periodo sto guardando la seconda stagione di American horror story e vedo che hai preso molti spunti! Bravissimo!
Co-Creatore di Dilemma.  -  A gentile richiesta difficilmente dico di no.  -   You may say I'm a dreamer. But I'm not the only one. I hope someday you'll join us...

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Re:[Il Mostro della Settimana] La mia seconda sessione
« Risposta #8 il: 2015-10-06 17:11:10 »
Mattia, tieni sempre conto che i consigli che ti do sono volti a farsi le domande giuste per sperare di trovare anche le risposte giuste. A volte, più che un “Devi fare così!” sono un “Hai pensato che potresti fare anche così?”. Avere più scelte, laddove prima pensavi di avere solo una soluzione, a mio avviso, può aiutarti molto a capire meglio il gioco e a fare dei misteri migliori per la vostra esperienza di gioco.

I miei interventi sono sempre volti a questo risultato. Giusto per precisarlo.


In alcuni giochi di stampo classico, c’è la tendenza a non andare mai al tiro o al conflitto quando c’è un disaccordo e a risolvere la cosa semplicemente a parole. Il rischio è che in questo modo si passi dal convincere un PNG al convincere il GM. In Monster of the Week, la questione è molto più semplice: se vuoi convincere qualcuno a fare qualcosa di concreto e hai una leva (ossia c’è una cavolo di ragione, per quanto piccola, per cui quel PNG dovrebbe accontentarti), allora tiri la mossa. E si fa quello che la mossa dice.

A volte ci si dimentica che la regola basilare delle mosse dice se lo fai, lo fai (e quindi ci si dimentica di rispettare le regole, usando le mosse quando si attivano), perché si è abituati a risolvere i momenti di tensione in cui si cerca di convincere un PNG semplicemente a parole.

La cosa divertente, vale la pena di dirlo, è che ho scritto la parte di messaggio soprastante prima di leggere quanto tu hai scritto riguardo alle vostre dinamiche al tavolo. Risultato: avevo indovinato come giocavate le interazioni con i PNG senza che tu me lo dicessi. Ci sono passato anch’io.


Una cosa che ho apprezzato molto nel tuo resoconto è vedere che non ti sei fatto nessun problema a seguire al volo i PG e quello che stavano facendo, anche quando questo ti ha portato a dover improvvisare una parte di mistero che non avevi preparato. Bravo, è questo lo spirito giusto! Gioca per scoprire cosa succede.

Re:[Il Mostro della Settimana] La mia seconda sessione
« Risposta #9 il: 2015-10-07 20:52:35 »
Citazione
PS in questo periodo sto guardando la seconda stagione di American horror story e vedo che hai preso molti spunti! Bravissimo!

Sì, il dottore e la giornalista vengono chiaramente da lì.
Mi fa piacere che il Mistero ti piaccia!

Citazione
La cosa divertente, vale la pena di dirlo, è che ho scritto la parte di messaggio soprastante prima di leggere quanto tu hai scritto riguardo alle vostre dinamiche al tavolo. Risultato: avevo indovinato come giocavate le interazioni con i PNG senza che tu me lo dicessi. Ci sono passato anch’io.

Eh già, quella è la parte che stiamo facendo più fatica a digerire.
Ma sviscerare le sessioni, ragionarci sopra, parlane coi giocatori e con altri appassionati mi/ci aiuterà sicuramente.
Quindi grazie ancora. ;)

Citazione
Una cosa che ho apprezzato molto nel tuo resoconto è vedere che non ti sei fatto nessun problema a seguire al volo i PG e quello che stavano facendo, anche quando questo ti ha portato a dover improvvisare una parte di mistero che non avevi preparato. Bravo, è questo lo spirito giusto! Gioca per scoprire cosa succede.

Grazie.

Questo aspetto del gioco è quello che mi lascia più tranquillo: sono abituato ad improvvisare e a vedere dove portano le azioni dei giocatori.
Lo facevo anche coi giochi tradizionali: scrivevo un canovaccio, non delle avventure, e mi divertiva vedere dove i PG avrebbero portato la storia, per poi poter reagire portando nuovi elementi in gioco costruendo sui loro gusti, sulle loro scelte, su quello che mi sembrava potesse interessare anche loro, non solo me.

Simone Micucci

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Simone -Spiegel- Micucci
    • Mostra profilo
Re:[Il Mostro della Settimana] La mia seconda sessione
« Risposta #10 il: 2015-10-08 08:19:48 »
Pensa che io ho cominciato a prepararmi qualcosa con cani nella vigna. Con d&d andavo sempre a braccio XD

PS: non rispondo perché non sono un asso a motw e perché dei già in ottime mani, ma sto seguendo con interesse.
Simone Micucci - GcG Global Fac - Fan Mail: 70 - Pacche sulla Spalla: 1. "Difficile avere nemici con Caldo+3"

Tags: