Autore Topic: [Evolution Pulse] Elysium 17B52 – Creazione della partita e dei PG (parte 2)  (Letto 1874 volte)

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Questo è l’actual play della mia seconda sessione di Evolution Pulse, nella quale abbiamo finito la creazione dei PG e abbiamo cominciato a giocare le prime scene del nostro primo scenario. Molto probabilmente, ha poco senso leggere questo actual play, se prima non si è letta la prima parte.

Inoltre, come sussidio per la lettura e la comprensione, vi consiglio di tenere sott’occhio questa bacheca multimediale, che riporta tutti i Post-it scritti e incollati sul tavolo durante il gioco:


Sempre lì, potrete trovare i Post-it con i nomi e gli aspetti dei PG. Al loro interno è presente anche un link e l’anteprima delle schede dei PG.


Cosa ho fatto tra la prima e la seconda sessione?

Ho riguardato e riordinato gli appunti e i Post-it, ho scritto l’actual play della prima sessione, ho riprodotto la bacheca di gioco su Padlet e ricopiato la parte già fatta della creazione dei PG sulle schede editabili in formato PDF.

Per quanto riguarda la parte di regolamento, ho letto il cap. 9 del regolamento (“Scene, sessioni e scenari”). Il cap. 8 (“Condurre il gioco”) lo avevo letto precedentemente alla prima sessione. Dopo la seconda sessione, ho terminato di leggere il cap. 10 (“La partita a lungo termine”). Questi capitoli erano stati precedentemente letti da me a mozzichi e bocconi; per questo ho sentito necessaria una rilettura sistematica. Ho anche terminato di rileggere il cap. 6 (“Azioni e risultati”) e ora sto rileggendo anche il cap. 7 (“Sfide, competizioni e conflitti”), sul quale sono molto arrugginito.

Per quanto riguarda la preparazione della nuova sessione, sapevo bene che la parte che ci mancava della creazione dei personaggi non avrebbe preso tutta la seconda sessione e, mentre leggevo il cap. 9, stavo già cominciando a farmi un’idea di alcuni possibili inizi per il primo scenario, che tirassero in ballo i problemi dell’ambientazione e gli aspetti dei personaggi. Vedremo più avanti come questo si è concretizzato nella prima sessione.

Tuttavia, avevo preparato una lista di “Spazi bianchi da riempire”, ossia una serie di curiosità che come GM avevo e che volevo definire meglio prima di cominciare a giocare:

Citazione
Spazi bianchi da riempire
  • Server di origine di Heinrik, ora una Factory.
  • MkGamma 27 “Il Recupeatore”, arcinemico di Thorston.
  • Kira, sorella di Heirik.
  • Server Jericho RY723/prigione Hyonos.
  • Barnard ha qualche collaboratore?
  • Chiedere quale Hyonos dà la caccia a Heinrik.
  • Chi comanda al Server Elysium 17B52?

Sotto vedremo come li abbiamo riempiti.


Fine della creazione dei PG

Sempre col manuale di Fate Base ed Evolution Pulse alla mano, ho continuato a seguire la procedura di creazione dei PG da dove l’avevamo lasciata, ossia alla fine de “Le tre fasi”. Ho spiegato gli approcci di ogni archètipo, se necessario leggendo la spiegazione sul manuale. Ho spiegato come dividere i valori e l’impatto che avrebbero avuto sul gioco.

Ecco come i giocatori hanno assegnato gli approcci ai propri personaggi:

Citazione
Barnard

Aspetti
  • Medico ricercatore attento e riflessivo
  • Voglio salvare i LostH e provo invidia per loro
  • Conosco le Factory e come funzionano
  • Informazioni segrete sui genepuri
  • Dare/avere nei confronti di Heinrik

Approcci
  • Metodico +4
  • Interfaccia +3
  • Umano +3
  • Arsenale +2
  • Possente +2
  • Tecnico +2

Citazione
Heinrik Khokenaimer

Aspetti
  • Cacciatore rancoroso nei confronti degli Hekath
  • Braccato da due fuochi (Hyonos e Hekath)
  • Fuggito dalla prigione di massima sicurezza Jericho
  • Abile guida nelle infiltrazioni
  • Kira, mia sorella dal gene puro

Approcci
  • Rapido +4
  • Istintivo +3
  • Assimilare la Realtà (Pulse) +2
  • Feroce +2
  • Possente +2
  • Umano +2

Una piccola nota: nel riguardare le schede a casa, mi sono accorto che Davide ha messo quattro valori a +2 e ne ha uno solo a +3. Gli ho già segnalato l’errore e all’inizio della prossima sessione provvederemo a sistemarlo.

Citazione
Thorsten Wolf C59N

Aspetti
  • Pistolero istintivo dal cuore tenero
  • Molto protettivo nei confronti dei bambini
  • MkGamma 27 “Il Recuperatore”: il mio arcinemico
  • Diplomatico delle relazioni tra Server e IA
  • Esperto tattico

Approcci
  • potenza di Fuoco +4
  • Manipolare la Realtà +3
  • Rapido +3
  • Loggarsi +2
  • Tecnico +2
  • Umano +2

Poi siamo passati ai talenti. Qui abbiamo proceduto in questo modo: ho spiegato cosa sono e ho dato a ciascun giocatore in mano il manuale a rotazione. Ogni giocatore ha letto e scelto i talenti per il proprio archètipo autonomamente; io rimanevo a disposizione per eventuali domande e per spiegare il funzionamento dei talenti il cui funzionamento non fosse immediato. Ho anche spiegato cosa fosse il recupero iniziale e la possibilità di prendere talenti extra a detrimento di esso. Questa scelta non è stata fatta da nessun giocatore.

Ed ecco i talenti che hanno scelto:

Citazione
Barnard

Talenti
  • Campo antiHekath
  • Officina base
  • Piccoli fragili uomini

Citazione
Heinrik Khokenaimer

Talenti
  • Corazza chitinosa
  • Essenza Hekath
  • Troppo veloce per occhi umani

Citazione
Thorsten Wolf C59N

Talenti
  • Algoritmo rapido
  • Tuta G5Holem
  • Visione termo ottico

A questo punto, ho fatto notare le diverse caselle di stress sulle singole schede dei vari archètipi, ho spiegato lo stress e ho accennato al suo funzionamento in gioco. Allo stesso modo, ho accennato alle conseguenze.

Poi siamo passati a rispondere alle sette domande sulla realtà, che sono una regola aggiuntiva di Evolution Pulse: ogni giocatore deve rispondere a un breve questionario di sette domande, che ha lo scopo di illustrare come il suo PG vede la realtà attorno a sé e che servirà soprattutto al GM come fonte di ispirazione per tenere le redini della campagna e assicurarsi che il mondo abbia una sua coerenza, sebbene i PG ne abbiano una visione spiccatamente di parte.

Ho letto e spiegato domanda per domanda, se necessario leggendo le risposte d’esempio dei personaggi presenti sul manuale. Ecco come hanno risposto:

Citazione
Barnard
Descrivi la realtà vista dai tuoi occhi:
Studiando i LostH potrei divente un umano?

Descrivi l’IA che ti guida o chi eri prima dell’infezione:
Olympus mi mette alla prova.

Descrivi gli Hekath, come li vedi e cosa sono per te:
Il nulla da fermare.

Descrivi i LostH, cosa ti lega e cosa ti spinge a proteggerli:
Poveri esseri troppo deboli, ma importanti.

Descrivi il tuo personaggio, cosa vedono gli altri:
Tanto possente e così poco umano, ma più simpatico di molti LostH.

Descrivi come agisci sulla realtà:
Studia, prova, testa, agisci.

Descrivi cosa sono per te le SafeZone:
Un campo di ricerca, un luogo di salvezza.

Citazione
Heinrik Khokenaimer

Descrivi la realtà vista dai tuoi occhi:
Il mondo intero è una prigione, ma dopotutto c’è sempre una via di fuga.

Descrivi l’IA che ti guida o chi eri prima dell’infezione:
Ero un ragazzino spensierato legato ai propri genitori… ma quella era un’altra vita e ora loro non ci sono più.

Descrivi gli Hekath, come li vedi e cosa sono per te:
Gli Hekath sono dei mostri: errori della realtà da eliminare.

Descrivi i LostH, cosa ti lega e cosa ti spinge a proteggerli:
Vedo i LostH con nostalgia per quello che ero una volta.

Descrivi il tuo personaggio, cosa vedono gli altri:
Alto 1,80 m; carnagione piuttosto scura; muscoloso; occhi oscuri, nascosti dietro occhiali da saldatore.

Descrivi come agisci sulla realtà:
Filamenti neri, simili a radici, circondano e consumano l’oggetto toccato, con una velocità di propagazione elevata.

Descrivi cosa sono per te le SafeZone:
Utopie irraggiungibili. Siamo sicuri che le IA non mentano su di esse?

Citazione
Thorsten Wolf C59N

Descrivi la realtà vista dai tuoi occhi:
Il mondo è una discarica; trovare i tesori che nasconde è il mio lavoro.

Descrivi l’IA che ti guida o chi eri prima dell’infezione:
Nirvana ha fatto quello che doveva: ha fatto una scelta. Non tutti ne sono capaci.

Descrivi gli Hekath, come li vedi e cosa sono per te:
Bastardi invasori, la personificazione dell'odio. Non gli lascerò fare quello che vogliono.

Descrivi i LostH, cosa ti lega e cosa ti spinge a proteggerli:
A modo loro, sono ammirabili. Hanno il coraggio di andare avanti anche senza la connessione e sopravvivono.

Descrivi il tuo personaggio, cosa vedono gli altri:
Preferisco vestire di nero e in missione mi nascondo sotto il mio cappuccio. Forse ricordo un assassino di qualche iconografia.

Descrivi come agisci sulla realtà:
Quando mi serve qualcosa, il cursore di Nirvana appare e lo modella.

Descrivi cosa sono per te le SafeZone:
Casseforti in cui portare i miei “tesori”.

Ovviamente c’era chi andava più spedito e chi più a rilento. Io, intanto, leggevo le risposte di chi aveva finito. Poi, una volta che tutti hanno terminato, ognuno ha letto agli altri le sue risposte, di modo che tutti sapessero con che PG avrebbero avuto a che fare.

Una nota: quando lessi la prima volta Evolution Pulse mi era parso di capire che a queste sette domande bisognasse rispondere alla fine della creazione del personaggio. Ho riletto alcune parti del manuale in questi giorni e ho avuto il dubbio di aver capito male; tuttavia, ho chiesto direttamente ad Alberto Tronchi, il creatore del gioco, che mi ha detto che ho seguìto la procedura corretta: a queste domande bisognerebbe rispondere alla fine della creazione dei PG, ma non è necessario rispondere a tutte le domande, come invece abbiamo fatto noi.


Arricchire la creazione della partita

A questo punto, ho detto ai miei compagni di gioco che c’erano alcuni elementi che mi sarebbe piaciuto approfondire e ho cominciato a fare ai vari giocatori domande riguardo agli “Spazi bianchi da riempire” che avevo preparato nella pausa tra le due sessioni:

Citazione
Server di origine di Heinrik, ora una Factory.

Questa, ovviamente, l’ho chiesto a Davide; ne sono emerse delle risposte che ho raccolto in un nuovo Post-it:

Citazione
Factory - ex Server Ares B12JA
Luogo

Ex Server di origine di Heinrik e Kira. Una specie di piattaforma petrolifera, con bracci distorti di antirealtà.

Poi siamo passati a questo:

Citazione
MkGamma 27 “Il Recupeatore”, arcinemico di Thorston.

sul quale ho fatto domande a Simone; ed ecco cos’è emerso:

Citazione
MkGamma 27 “Il Recuperatore”
PNG

Arcinemico di Thorsten. Assomiglia a un predalien.

A seguire:

Citazione
Kira, sorella di Heirik.

e le risposte di Davide:

Citazione
Kira
PNG

Sorella di Heinrik. 25 anni, pelle molto chiara, capelli rossi, lentiggini.

Poi:

Citazione
Server Jericho RY723/prigione Hyonos.

e qui ho chiesto a Davide e Simone di collaborare nel rispondere:

Citazione
Server Jericho RY723
Luogo

*Tempio-prigione di luce

Dominio Hyonos. Struttura a forma di ziqqurat di vetro e luce.

Poi:

Citazione
Barnard ha qualche collaboratore?

a cui ha risposto Daniele:

Citazione
Kathrina
PNG

LostH infermiera, aiutante di Barnard. Bisessuale, porta un camice bianco e futuristico fatto di polimeri (si autopulisce), capelli biondi lunghi.

Poi:

Citazione
Chiedere quale Hyonos dà la caccia a Heinrik.

e Davide ha risposto:

Citazione
Uriel
PNG

Hyonos che dà la caccia a Heinrik. Non cammina, ma levita, ha come arma un pastorale con una luce all’estremità, il suo corpo è fatto di piastre di luce.

E infine:

Citazione
Chi comanda al Server Elysium 17B52?

alla quale hanno risposto tutti, e abbiamo finito per aggiungere un nuovo aspetto al Server dei PG:

Citazione
Server Elysium 17B52
Luogo

*Costruito su un “termitaio” di chimere

*Consiglio dei sette dogi


Circa 1.000 abitanti

In poche parole, per ogni domanda e curiosità, creavo un Post-it dove appuntavo le risposte dei giocatori. Spesso c’era una conversazione tra tutti i membri del gruppo, con consigli, proposte, suggerimenti ecc. Spesso non è emerso un aspetto per il PNG o per il luogo in questione, ma non importa: quello che mi premeva era farmene un’idea in modo da sapere cosa portare in gioco; quegli aspetti emergeranno quando saranno importanti o quando proprio non potrò più fare a meno di lasciarli come spazi vuoti.[/list]

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
Idea di scenario e prima scena

A questo punto toccava a me mettere i personaggi in una prima scena appropriata, come previsto dal cap. 9, par. “Impostare la prima scena”, p. 240.

Tuttavia, per impostare la prima scena, bisogna avere qualche idea per la testa, e qui me la sono fatta venire dalle pensate che avevo fatto tra la prima se la seconda sessione. Avrei fatto sparire un giovane ragazzo, prelevato con un’incursione dal laboratorio “La Grande Mela”, con tanto di vociferii di un rapimento da parte degli Hekath. In questo modo sarei andato a colpire i punti di interesse di tutti e tre i PG. Ovviamente ci sono altre cose che ho pensato, ma che non vi sto dicendo perché devono ancora emergere nella storia e quindi non sono del tutto fissate nella mia testa.

Ho spiegato ai PG la situazione e le conseguenze dell’accaduto: un’incursione nella Grande Mela, il rapimento di questo ragazzino (Ismael), il furto di alcune scorte farmaceutiche, e il fatto che se ne stia parlando abbondantemente nel Server. Prendo un Post-it, segno alcune informazioni e poi lo metto al centro del tavolo:

Citazione
Ismael
PNG

Adolescente, genepuro, sequestrato mentre era nella Grande Mela.

Gli chiedo come lo sono venuti a sapere e per quale ragione questa sparizione gli interessi particolarmente. In questo modo sono loro che mi danno alcune coordinate fondamentali: Barnard lo sa semplicemente perché il laboratorio è la sua seconda casa e ne è interessato per la stessa ragione, oltre per il fatto che ha un’attenzione particolare per i LostH (vedi il suo aspetto del problema); Heinrik lo ha saputo dal vociare nei sobborghi del Server ed è interessato perché si ritiene che gli Hekath siano invischiati nella sparizione (vedi il suo concetto base); Thorsten lo ha saputo da Nirvana ed è interessato alla sparizione per via della sua premura per i ragazzini (vedi il suo problema).

Quindi gli faccio notare che c’è del potenziale per delle tentazioni su alcuni loro aspetti, che è una tecnica spiegata anche nel manuale di Fate Base. Ci ragioniamo un attimo sopra e Thorsten accetta una tentazione su Molto protettivo nei confronti dei bambini, Heinrik accetta una tentazione su Cacciatore rancoroso nei confronti degli Hekath e Barnard accetta una tentazione su Voglio salvare i LostH e provo invidia per loro.

A questo punto, tutti i PG hanno 4 punti fato. Chiedo loro chi voglia iniziare con la prima scena. Daniele ha le idee abbastanza chiare con Barnard: vorrebbe controllare l’accaduto presso la Grande Mela. Chiedo agli altri due se per caso vogliono essere presenti in quella scena; Simone mi risponde che Thorsten magari sta arrivando e Davide dice che probabilmente anche lui vorrà andare lì a controllare. Io dico a Simone e Davide che, quando vogliono, possono dire che il loro PG entra in scena e come.

Poi passo a descrivere la scena a Barnard, che è davanti agli schermi di un computer della Grande Mela con la sua assistente Kathrina. Daniele mi chiede se sono presenti altre persone e dico che ci sono alcuni LostH incaricati della sorveglianza presso il laboratorio. Tiriamo fuori un nome e una descrizione per uno di essi, e lo trascrivo su un Post-it che metto al centro del tavolo:

Citazione
Xavier
PNG

LostH soldati di sicurezza della Grande Mela. Divisa in stile Stargate, capelli a spazzola, mezza maschera sul volto, perché ha la faccia rovinata. Durante un attacco Hekath ha perso la famiglia (e metà faccia), adesso li odia e vuole proteggere gli altri LostH.

Per questo PNG, in particolare, Simone è andato a razzo e tutta la parte di spessore è uscita direttamente dalle sue parole. Io non ho dovuto fare altro che appuntarla, siccome mi piaceva.

Poi dichiaro che è palesemente presente l’aspetto di situazione: Breccia nella sicurezza della Grande Mela. Barnard fa domande e interroga Kathrina e Xavier, che era l’unico dei presenti che era presente anche durante l’attacco. Barnard viene a sapere che è avvenuto anche un furto e mi chiede cosa è stato rubato. Io, semplicemente, gli rispondo e lui mi dice che vorrebbe vedere se riesce a capire se dietro  a questo furto c’è un qualche schema. Potrei semplicemente dirglielo, oppure farlo tirare o per superare un ostacolo o per creare un vantaggio. Valuto che sarebbe interessante tirare, perché questa è una parte a cui non ho pensato e potrebbero uscirne interessanti complicazioni, oppure potrei usarla come scusa per mettere in mostra Barnard.

Consulto Daniele e gli chiedo cosa vuole ottenere un po’ più nel dettaglio. Alla fine propendo per farlo tirare per creare un vantaggio, perché queste informazioni potrebbero essergli utili in futuro. Gli chiedo come affronta l’azione e che approccio vuole usare. Siccome dalla sua descrizione sta usando chiaramente Metodico, fisso un’opposizione passiva a +2, sapendo che col suo +4 molto probabilmente mi asfalterà.

In effetti tira un +6 e gli dico che può creare lui un aspetto, se ha idee, oppure che lo creerò io, se preferisce. Lui non ha idee e vuole sapere da me qualcosa, ragion per cui gli spiego che si tratta di componenti farmaceutici che possono essere utilizzati per una cura palliativa per una malattia degenerativa molto rara. Prendo un Post-it, scrivo e lo metto in mezzo al tavolo:

Citazione
*Furto cura palliativa dilettantistica

II Barnard

Segno anche due invocazioni gratuite per Barnard e gli dico che lui sicuramente saprebbe fare di meglio con quella cura.

A quel punto fa il suo ingresso in scena anche Thorsten (ovvero, Simone dice che Thorsten entra in scena), che parla con Barnard e gli altri presenti, e che vorrebbe analizzare i dati presenti nel mainframe del laboratorio. Anche qui faccio un paio di valutazioni e decido di farlo tirare per superare un ostacolo. Gli fisso un’opposizione passiva a +2, che lui affronta col suo approccio Loggarsi. Il tiro non va male, perché è un +2, che quindi sarebbe un pareggio. Tuttavia spendo uno dei miei due punti fato (perché ho 2 PG in scena) per invocare l’aspetto Breccia nella sicurezza della Grande Mela e metterlo in difficoltà, aumentando l’opposizione passiva di +2. Gli chiedo se vuole invocare qualcuno dei suoi aspetti per ritirare o prendere un +2, che lo porterebbe nuovamente a un pareggio, o se gli sta bene fallire o riuscire a un costo maggiore. Gli faccio altresì presente che può invocare più di un aspetto, se vuole.

Simone decide di invocare Esperto tattico spendendo un punto fato e lo giustifica dicendo che lui saprebbe bene come aggirare le difese e infiltrarsi nella Grande Mela e quindi potrebbe facilmente ricostruire i passi di chiunque lo abbia fatto. Va al pareggio e si prende un successo con un costo minore. Io gli descrivo l’immagine di una scansione termica della zona durante l’attacco fatta da Nirvana, nella quale si vedono chiaramente tredici figure distinte con emissioni termiche.

Qui Daniele mi chiede se sono Hekath o cosa e io giro la domanda a Davide, che è un Obscura. Davide ci dice che gli Obscura non hanno emissioni termiche, ma che apparirebbero come dei “buchi neri” a una scansione. Per cui non si tratta di Hekath, bensì parrebbe che siano dei LostH, o forse degli Executor.

Poi spiego a Simone il costo maggiore al quale andrà in contro: chiunque fosse, sapeva bene cosa stava facendo e in effetti il sistema di sicurezza è stato messo completamente in tilt, per cui non ci sono altri dati da recuperare dal mainframe.

Sùbito dopo, anche Barnard vorrebbe consultare il mainframe, ma io gli ricordo quello che abbiamo appena detto: anche se provasse, non ci sarebbe davvero nient’altro da scoprire. Per questa ragione non si va ad alcun tiro.

A questo punto, Daniele fa notare che Heinrik non è ancora entrato in scena. Davide dice che non è un problema, che vuole incontrare gli altri durante l’ispezione del sito dove è avvenuta l’incursione. A questo punto faccio presente che sarebbe un buon momento per tagliare la scena e impostarne una nuova per analizzare la scena dove è avvenuta la breccia nella Grande Mela.

In questa scena ho commesso un errore con i punti fato, del quale mi sono accorto solo ora. Quando ho invocato l’aspetto Breccia nella sicurezza della Grande Mela per mettere in difficoltà Thorsten, ho passato a lui (a fine scena) il punto fato che avevo speso per l’invocazione. Tuttavia questa procedura non è corretta: io ho invocato e non tentato quell’aspetto, per cui Thorsten non avrebbe dovuto ottenere a fine scena il punto fato da me speso. Provvederò a correggere l’errore all’inizio della prossima sessione.


2ª scena: Sul luogo del disastro

Imposto la scena all’esterno della Grande Mela: Heinrik è tra le rovine che sta cercando tracce del passaggio degli incursori. Arrivano Thorsten e Barnard e i tre si salutano e si aggiornano sull’accaduto. Poi Heinrik entra tra le macerie: vorrebbe scoprire da dove sono entrati gli incursori. Decido che è un buon momento per tirare per creare un vantaggio (questa è un’informazione che può essere sfruttata più avanti), fisso una difficoltà a +2 e Davide descrive come lo fa. Per me dovrebbe usare l’approccio Istintivo, ma Simone e Daniele sono un po’ scettici, perché dalla descrizione dell’approccio non è chiarissimo che sia appropriato da usare in questa circostanza. Tuttavia devono ammettere che, tra tutti gli approcci di Heinrik, questo è il più attinente a quello che ha appena descritto, per cui è quello che tira alla fine.

Il tiro è un +1 e Davide decide di invocare il suo Aspetto Abile guida nelle infiltrazioni per portarlo a successo pieno. Come risultato decidiamo di piazzare un aspetto So da dove siete entrati con un’invocazione gratuita per Heinrik. Dopo aver tirato, ho fatto presente a Simone, che voleva fare un’azione simile a quella di Heinrik, che volendo avrebbe potuto collaborare col suo tiro, opzione che mi ero dimenticato di spiegargli prima.

Spiego che gli infiltrati sono entrati attraverso un buco nel terreno prodotto da un’esplosione. Daniele fa notare che sotto potrebbero esserci dei cunicoli delle termiti e, in effetti, prendo la palla al balzo e segno su un Post-it l’Aspetto Dotto delle termiti collegato, facendo anche un disegnino schematico della scena su un altro Post-it.

I PG dibattono della pericolosità della breccia e Simone decide che vuole tirare per Manipolare la realtà per tappare il buco, creando una botola con chiusura a combinazione. Decido che si debba tirare, siccome il fallimento potrebbe essere interessante, e fisso la difficoltà a +2.

Non ricordo il risultato del tiro, ma era un fallimento; spiego a Simone cosa significa e lui dice che, se possibile, vorrebbe avere successo a un costo maggiore. A questo punto penso che farlo fallire nell’azione lo farebbe sembrare solo stupido: molto meglio agire sulle conseguenze. Per questo provvedo a cambiare l’aspetto da Dotto delle termiti collegato a Dotto delle termiti chiuso a combinazione e segno sempre su quel Post-it anche un altro aspetto: Rottura di un equilibrio con un’invocazione gratuita per me. Spiego che quell’esplosione sicuramente ha scombussolato la vita del termitaio, e che le termiti potrebbero dare presto dei problemi al Server.


Fine della sessione

L’ora era tarda e la scena aveva perso la sua carica. Faccio presente agli altri che sarebbe un buon momento per chiudere la scena e la sessione. Siccome sono d’accordo, andiamo al traguardo minore, che solitamente si fa alla fine di ogni sessione.

Spiego la procedura del traguardo minore e in cosa consiste. Simone dice di voler scambiare due approcci di Thorsten: vuole portare il suo Umano da +3 a +2 e, per contro, aumentare il suo Manipolare la Realtà da +2 a +3. Ovviamente può farlo senza problemi.


Ragionamenti conclusivi

Nessun altro vuole beneficiare del traguardo minore, per cui facciamo alcune considerazioni sulla sessione, prima di andare a casa e aggiornarci alla prossima sessione.

Daniele ha fatto presente che gli sembra che il gioco abbia il difetto di “spezzare l’azione” quando è necessario scrivere i Post-it, decidere gli aspetti ecc. Lui credeva che questa fosse una caratteristica di Evolution Pulse, ma io gli ho spiegato che è invece una caratteristica di Fate. Devo anche dire che io non lo considero un difetto: Fate è un gioco molto collaborativo, dove PNG, luoghi e aspetti sono necessariamente emergenti e improvvisabili, a tal punto che più che un difetto direi che questa è una caratteristica (a mio avviso positiva) del gioco.

In merito a questa questione, Davide e Simone non vedevano il problema negli stessi termini di Daniele.

Durante il gioco, è stato necessario fare qualche pausa per controllare le regole, consultare il manuale e spiegare alcune regole ai giocatori. Per esempio, comprensibilmente, Daniele non capiva il senso delle invocazioni gratuite, per cui gli ho dovuto spiegato come si usano e a cosa servono.

Da parte mia, devo dire che mi sono sentito abbastanza legnoso come GM in questa prima sessione; ora ho ripassato alcune regole e spero che nelle prossime sessioni vada tutto più liscio. D’altra parte è parecchio che non prendevo in mano Fate come GM.

Per il resto, mi sembra che come prima sessione non sia andata malissimo. Spero che dalla creazione dello scenario mi vengano delle buone idee per poter gestire e improvvisare gli spazi bianchi più fluidamente durante le sessioni successive.