Autore Topic: [Polaris] @Cremona – 3ª sessione  (Letto 947 volte)

Daniele Di Rubbo

  • Membro
  • Daniele Di Rubbo
    • Mostra profilo
    • Geecko on the Wall
[Polaris] @Cremona – 3ª sessione
« il: 2014-09-21 15:54:43 »
In questo actual play sarò meno preciso che nei due precedenti, per evitare di essere troppo lungo e/o noioso. Mi limiterò a riassumere molti passaggi e cercherò di stare sul pezzo più che posso.

Siamo arrivati alla terza sessione di questa campagna di Polaris. Questa volta abbiamo avuto la bellezza di tre giri di scene, per un totale di nove scene: la prova provata che il gioco sta ingranando sempre di più. Siamo inoltre molto più sciolti nei conflitti, che diventano sempre più complessi come uso delle frasi rituali e uso sapiente dei rilanci.

Come sempre, prima di iniziare condivido con voi:

1ª scena: Adhara raccoglie informazioni alla locanda di Scutum, nei sobborghi di Altastella

Chiamo una scena come Cuore di Adhara. Adhara entra in una locanda nei sobborghi di Altastella, chiedendo informazioni sui rapitori di Alrischa e descrivendoli all’oste, Scutum. Simone interpreta Scutum, in qualità di Luna, e mi rivela alcune informazioni importanti su un palazzo abbandonato nella periferia di Altastella, dove queste persone si ritroverebbero. Io lo ringrazio e me ne vado.

Commento: Questa è stata una scena completamente di gioco libero. Alla fine, ho deciso di segnare Scutum, che mostrava ammirazione nei confronti dei Cavalieri, nella sezione della Luna del mio Cosmo. Davide non è intervenuto perché probabilmente non vedeva del potenziale per il conflitto in questa scena ma, come potete immaginare, a breve troverà pane per i suoi denti.

A mio avviso, c’è stata un po’ di titubanza da parte di Simone nel capire se avrebbe dovuto o no darmi informazioni utili nei panni di Scutum, siccome rispetto ad altri giochi non esistono cose come le “prove per persuadere” i PNG. Comunque sia, alla fine ce la siamo cavata.

2ª scena: Aquarius viene accusato di tradimento da Hamal

Non ricordo chi ha chiamato questa scena, fatto sta che Aquarius si trova al cospetto di Zuben El Shemali e dichiara di aver distrutto la Fulgida Macchina da Tortura e rivendica perciò di essere reintegrato nell’Ordine. Simone, in quanto Errore, cerca di introdurre elementi di conflitto: in particolare, Hamal accusa Aquarius di aver voluto causare la morte di Kerhah e dei suoi compagni con quell’attacco sconsiderato alla Macchina e di aver cambiato idea solo alla fine, distruggendo la Macchina per tentare di non essere considerato un traditore.

Qui si va a conflitto e Davide ottiene che, casomai egli dovesse essere trovato innocente, Hamal verrà processato immediatamente dopo di lui per averlo diffamato.

Commento: Personalmente mi è un po’ dispiaciuto che si sia mandato a processo Aquarius per la seconda volta in così poco tempo e nonostante, tutto sommato, egli fosse riuscito proprio laddove avevamo voluto metterlo alla prova. Alla fine della sessione l’ho detto e ho fatto presente che mi piacerebbe che non adottassimo più con frequenza l’espediente del processo: abbiamo molti altri modi per rendere tragica la storia di Aquarius.

3ª scena: Naos viene svegliato nottetempo da Arrakis perché Aludra è in pericolo

Questa scena è stata chiamata da me come Errore di Naos. Nella cuore della notte, Arrakis, la fedele attendente di Naos, lo sveglia dicendogli che Aludra è sparita dalle sue stanze. Naos si precipita lì e vede il letto vuoto; dalla balconata di una torre adiacente a quella della stanza di Aludra, si vede la giovane che, come posseduta, sta aggredendo un senatore, suggendogli la vita come uno spettro o un vampiro.

Naos si lancia sulla balconata per salvare il senatore e qui entriamo in conflitto: come risultato il senatore muore, ma Naos riesce a chetare Aludra, facendola tornare in sé. Nel mentre, una figura nelle ombre, Kerhah, vede tutto l’accaduto.

Commento: Chiamando questa scena volevo cominciare a introdurre un elemento tragico per Naos: è legittimo amare Aludra anche se in lei c’è un demone? Non ucciderla per amore vuol dire non onorare la missione dei Cavalieri? Uccidere un innocente posseduto vuol dire onorare la missione dei Cavalieri?

Insomma, sto cercando di dare a Naos situazioni dalle quali è sempre più difficile uscire senza fare Esperienza. Vedremo come si svilupperà la mia scelta.

Qui ho fatto anche una cosa “cattiva”: ho impostato la scena su Arrakis che entrava chiedendo aiuto a Naos, ma ho lasciato deciderne a Davide la ragione. Ho notato di avere spiazzato un po’ Davide; in effetti il manuale dice di non abusare di questa tecnica. Mi sono segnato mentalmente di cercare di non mettere più Davide in una situazione del genere: anche se ne siamo usciti bene, non vorrei che si sentisse sotto pressione in futuro.

4ª scena: Adhara viene tentata da un demone e, disarmata, lo uccide a mani nude

Questa scena è stata impostata da Davide come Errore di Adhara. Adhara arriva alle rovine del palazzo abbandonato e viene assaltata da un uomo incappucciato che le punta un’arma alle spalle.

Qui entriamo in conflitto quasi subito e siamo costretti a interazioni complesse con le frasi rituali, perché Davide mi mette in grande difficoltà: l’uomo mi dice che se voglio riabbracciare Alrischa dovrò portargli la testa di Zuben El Shemali, io mi ribello, gli scosto la spada e, facendolo cadere, gli punto la mia. Lui, con uno scatto, mi disarma; a quel punto tento di usare le mie formule per combattere i demoni per costringerlo a dirmi ciò che voglio sapere, ma Davide mi costringe a ridurre o cambiare la richiesta e pertanto io lo ammazzo a mani nude, per evitare che una creatura del genere sfugga e porti avanti il piano per uccidere El Shemali.

Commento: Qui Simone (Luna) chiede che io tiri per l’Esperienza, perché gli era parso – per me paradossalmente – che io me ne fossi fregato di El Shemali in favore di Alrischa. Io mi giustifico dicendomi che mi era parso proprio di aver voluto salvare capra e cavoli. Davide, l’Errore e l’unico che ha la facoltà di decidere in merito, decide che non è Esperienza.

Si pone anche il problema se debba tirare Esperienza per la spietatezza con cui ho ucciso quel demone, ma sempre Davide conclude che in questo caso no, poiché ho semplicemente ucciso un demone a mani nude, siccome ero stata disarmata.

Delle considerazioni sull’Esperienza nella nostra campagna parlerò più sotto, nelle conclusioni.

Una cosa che ho apprezzato tantissimo, invece, e l’ho anche detto sùbito a Davide, è stata la maniera con la quale mi ha messo in difficoltà con quei rilanci. Ottimo lavoro da Errore!

5ª scena: Naos chiede aiuto a Zuben El Shemali per liberare Aludra dalla maledizione

Questa scena è stata chiamata da Simone come Cuore di Naos. Naos si reca presso la caserma dei Cavalieri per riportare l’accaduto a Zuben El Shemali e per chiedergli aiuto su come liberare l’amata Aludra. Zuben El Shemali, commosso, dice a Naos che una via ci sarebbe, ma è pericolosa: tra i Cavalieri si racconta di El Nasl, un vecchio cavaliere esperto di questo genere di maledizioni e andato in romitaggio nelle rovine fuori dalle mura di Altastella. Tuttavia, segretamente, si mormora anche che egli sia caduto e divenuto un demone. Naos si mette sùbito in viaggio per andarlo a cercare.

Commento: Questa è stata una scena di gioco libero puro. Non ho sentito la necessità di andare a conflitto, perché qui ho palesemente spinto per mettere Naos in una situazione nella quale avrebbe dovuto mettere in discussione le sue credenze per salvare le persone che ama immediatamente dopo. Nella prossima scena di Naos vedremo come andrà a finire.

6ª scena: Aquarius viene convocato nottetempo da Zuben El Shemali, che vuole aiutarlo

Questa scena è stata chiamata da Davide come Cuore di Aquarius. Zuben El Shemali, nel cuore della notte, manda a chiamare Aquarius dicendogli che ha trovato qualcuno che potrà aiutarlo a scagionarsi: si tratta di Equuleus, un cavaliere che era al seguito di Hamal e che gli ha confessato privatamente l’accaduto. Ora egli è pentito e lo sarebbe disposto ad aiutarlo al processo, se fosse necessario.

Qui Simone cerca di andare a conflitto, dicendo che qualcuno ascolta tutto di nascosto, ma Davide riesce a usare le frasi rituali in modo da ribaltare la situazione: la riunione è interrotta da Arrakis che, introdottasi all’improvviso nelle stanze di El Shemali, lo sta venendo a chiamare per informarlo che il suo padrone, Naos, desidera parlargli (vedi la scena precedente di Naos).

Commento: Qui, come Luna, sono stato messo nella situazione di dover inventarmi una ragione per cui El Shemali dovesse chiamare Aquarius, e ho pensato quella di introdurre un nuovo testimone, potenzialmente utile ma facilmente utilizzabile anche da Simone/Errore.

La conclusione della scena ci ha portato al primo “flashback” della campagna, con un incrocio temporale con una scena di Naos avvenuta prima. Io ho detto che il manuale non parla mai di questa cosa, quindi né vietandola né incentivandola. Preciso solamente che, prima di cominciare a fare dei casini con i piani temporali, ci terrei che non facessimo spesso questi giochetti, e sia Simone che Davide si dichiarano concordi.

7ª scena: Naos incontra El Nasl, scoprendo la sua vera identità, e ottiene da lui un empio aiuto

Questa scena è stata chiamata da me come Errore di Naos. Naos entra nella rovina della torre crollata, fuori dalle mura di Altastella e vi trova El Nasl, un vecchio con un mantello e un cappuccio che sta rimestando il contenuto di un paiolo con un bastone. Egli rivela la sua identità: si tratta di Alioth e si rivolge a Naos come al più saggio dei suoi discepoli. Gli dice che i Cavalieri vivono in una menzogna e che lui ancora non può capirlo, ma gli dice anche che lui può aiutarlo a salvare Aludra. Naos chiede cosa egli voglia in cambio e Alioth/El Nasl gli dice che lo aiuterà gratuitamente, solo perché lui gli sta a cuore e perché è diverso dagli altri.

Naos ha un crollo emotivo: si rifiuta di uccidere Alioth e si inginocchia ai suoi piedi, mentre lui gli accarezza la testa. Poi gli dà la pozione che a suo dire salverà Aludra e se ne va nell’ombra.

Commento: Vi giuro che ho iniziato la scena senza avere le idee chiare poi, a un certo punto, mi è scattata la molla: El Nasl doveva essere per forza Alioth in incognito! Simone ha mangiato sùbito la foglia, non appena ha visto il mio “Eureka!” dipinto sulla faccia.

Vado molto fiero di questa scena, che mi ha toccato molto anche nel ruolo Errore. Non c’è stato nessun conflitto, ma alla fine ha portato a due tiri di Esperienza da parte di Naos per empatia nei confronti di un demone e per dubbio. Il primo dei due tiri ha portato a un Recupero (significa togliere tutte le spunte dai Temi usati), il secondo a un Avanzamento: Naos ha abbassato lo Zelo da 4 a 3 e ha aumentato il Ghiaccio da 1 a 2, perché riteneva di aver agito esclusivamente per l’egoismo di voler salvare Aludra.

A questo punto abbiamo anche controllato i Temi e gli Aspetti e Simone ha deciso di aggiungere “Attributo: Saggio” alle Capacità (Alioth continuava a chiamarlo «il più saggio dei miei allievi») e decidiamo anche di aggiungere come Aspetto “Elisir Demoniaco” al Tema dei Doni.

Inoltre, ultimo per ordine ma non per importanza, Simone sposta Alioth dalla sezione dell’Errore a quella della Luna e scrive il suo nome doppio: “Alioth/El Nasl”.

Come potevo non essere contento di una scena così?

8ª scena: Aquarius ribalta le sue sorti al processo e fa incolpare Hamal

Questa scena è impostata da Simone come Errore di Aquarius. Aquarius si trova nuovamente a processo, con Zuben El Genubi e Hamal come accuasatori e con Zuben El Shemali come difensore.

Si va a conflitto abbastanza in fretta e Davide riesce a cavarsela piuttosto bene, chiamando in causa Equuleus e riuscendo a far dichiarare Hamal spergiuro e a farlo esiliare, mentre lui viene reintegrato a tutti gli effetti nell’Ordine.

Commento: Alla fine di questa scena ci interroghiamo se aver fatto condannare Hamal all’esilio sia sufficiente a giustificare la spietatezza e a portare Aquarius a tirare Esperienza. Tuttavia Simone, l’Errore, fa giustamente notare che Aquarius in scena si era comportato come se fosse molto dispiaciuto per la scelta del giudice e lo aveva anche dichiarato apertamente, ragion per cui non dovrà tirare Esperienza.

Durante la scena, come parte del conflitto, Aquarius ha aggiunto “Relazione: Rivalità con Hamal” come Aspetto del Tema del Fato. Davide fa anche presente che ormai è diverse scene che parliamo della grande conoscenza delle leggi che Aquarius ha palesemente dimostrato di avere. Il manuale non parla (almeno che io sappia) della possibilità di modificare i Temi, se non in occasione di un Avanzamento, ma qui di comune accordo decidiamo di seguire la fiction e Aquarius aggiunge “Conoscenza delle leggi” come Aspetto del Tema delle Capacità. Spero che la nostra scelta non sia stata sbagliata o contro le regole e/lo spirito del gioco.

9ª scena: Adhara chiede aiuto sul da farsi a Naos, Aquarius e Zubel El Shemali

Questa scena è stata chiamata da me come Cuore di Adhara. Adhara ha chiamato presso la sua torre i suoi amici: Naos, Aquarius e Zuben El Shemali, mettendoli al corrente della congiura per uccidere Zuben El Shemali, della richiesta fattale e della sua impossibilità di trovare Alrischa da sola.

I tre compagni dichiarano che la aiuteranno nella ricerca e El Shemali promette di mobilitare diversi cavalieri.

Commento: Questa è stata una scena pienamente di gioco libero. Alla fine, faccio notare che forse ho agito in preda al dubbio e quindi dovrei tirare per l’Esperienza. Simone è d’accordo con me, mentre Davide, l’Errore, è contrario, poiché dice che è normale che Adhara abbia reagito così. Ci confrontiamo un attimo e Davide cambia idea: alla fine non bisogna valutare le buone ragioni dei cavalieri, ma se hanno agito o no in modo da causare il tiro di Esperienza.

Tiro e faccio un Avanzamento. Porto lo Zelo da 4 a 3 e aumento il Ghiaccio da 1 a 2, siccome a mio avviso Adhara sta agendo per altruismo. A questo punto guardiamo i miei Temi e Simone mi suggerisce di aggiungere “Relazione: Zuben El Shemali in periglio” al Tema del Fato e io accetto. Inoltre, visto che è da un po’ che ci giriamo attorno, dico che mi piacerebbe aggiungere “Sguardo rivelatore” al Tema delle Capacità di Adhara, siccome è almeno due volte che ha costretto delle persone a dire la verità, semplicemente spianando il cipiglio. Sia Davide che Simone sono d’accordo e io segno anche questo Aspetto sulla scheda.

Alla fine di questa scena è significativo che sia Davide che Simone decidano di aggiungere Adhara alla sezione della Luna del Cosmo dei rispettivi personaggi. Io tra me e me penso che alla fine ce l’abbiamo fatta: abbiamo collegato le storie dei nostri tre protagonisti e li abbiamo visti assieme, anche se solo per un istante.

Conclusioni

Ormai è tardi e chiudiamo la sessione. Parliamo delle cose accadute e siamo tutti molto soddisfatti. Io, giusto per essere chiaro, esplicito che vorrei smetterla di vedere Aquarius andare a processo, perché il gioco è bello quando è corto. Ci scambiamo pareri e impressioni e ci accordiamo per giocare la settimana seguente.

C’è anche un discorso a parte da fare sull’Esperienza. In una conversazione su Google+, è emerso come altri giocatori più navigati di noi con Polaris abbiano notato che non tiriamo per l’Esperienza in situazioni nelle quali loro farebbero tirare. Come conseguenza di questa discussione ho preso la nota mentale di ricordare ai miei compagni di gioco di essere più cattivi con l’Esperienza: sia impostando scene come Errore che mettano i personaggi davanti al rischio di fare Esperienza sia valutando con occhio meno benevolo le situazioni.
« Ultima modifica: 2014-09-21 16:08:42 da Daniele Di Rubbo »

Tags: polaris