Autore Topic: [CnV][link] intervista a Ron Edwards e Vincent Baker  (Letto 2202 volte)

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
In occasione della scorsa Gencon (in agosto) Clyde L. Rhoer ha intervistato, insieme, Vincent Baker e Ron Edwards per poco più di un ora poco prima della chiusura della fiera per la sua rubrica di interviste "Theory from the Closet".  Adesso finalmente ha postato il podcast dell'intervista (scaricabile anche come file mp3, di circa 60 mega) e lo trovate qui

Parla quasi sempre Edwards (con una lunga e interessante risposta sul funzionamento dei forum e di The Forge), ma Baker in risposta a domande su CnV fa in tempo comunque a dare due semplici e chiare formulazioni di concetti che hanno generato un po' di confusione fra i giocatori. Vale la pena magari ripeterli qui


- "E' vero che quello che dicono i Cani è sempre giusto?". Questo già si sapeva che non era vero, nel manuale è detto chiaramente che i cani possono sbagliare come chiunque altro, ma che il punto è che il master non può "giocare" la reazione di Dio al loro operare, non può insomma giocare Dio, e che la coscienza dei personaggi appartiene solo ai loro giocatori. Eppure questo w' ancora quello che si sente dire in giro in un sacco di discussioni in rete: non si sa perchè o da dove arrivi sta' cosa,  ma un sacco di gente è convinta che CnV sia un gioco dove i PG hanno sempre ragione

Baker da' una formulazione veramente chiara di questo concetto nell'intervista, e penso glielo "ruberò" per tutte le mie prossima risposte sull'argomento: “The GM can’t take your dice away for playing wrong" Tutto qui. Il GM può giudicare sbagliato quello che fanno i PG, può far reagire gli NPG con rabbia, o far giudicare i cani con durezza dalla congregazione, ma non può togliere dadi ai giocatori perche' "Dio non è contento di loro". Non può insomma "punirli" perchè non seguono un allineamento, o una condotta prefissata.

Ancora piu' charo il concetto successivo: "As GM, you’re required to act, whether true or not, as if there is no God.”
"come GM, devi giocare come se Dio non esista, che sia vero o meno"

Già nel manuale c'era appunto scritto che "il gm non gioca Dio, nessuno gioca Dio", ma queste formulazioni sono ancora piu' chiare e spero possano fugare anche gli ultimi dubbi.
« Ultima modifica: 1970-01-01 01:00:00 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Tags: