Autore Topic: [1001 Notte] Domande e consigli per partire  (Letto 3577 volte)

[1001 Notte] Domande e consigli per partire
« il: 2010-07-22 18:09:07 »
A breve dovrei finalmente provare questo gioco (che è nella lista "to do" da troppo tempo ormai) e quindi sono qui per chiarirmi gli ultimi dubbi e chiedere qualche consiglio. Parto dai dubbi:
1) a pag. 35 si dice che si può premiare il narratore con una gemma per qualcosa che il giocatore considera particolarmente bello; la domanda è: ogni giocatore può elargire al più una sola gemma per storia, o il narratore può ricevere al massimo una gemma in questo modo (io credo sia quest'ultima l'interpretazione corretta, ma meglio chiedere che non si sà mai)? E per Narratore immagino si intenda il giocatore che in quel momento interpreta il personaggio che racconta la storia ai cortigiani e quindi non si può premiare un altro giocatore anche se questi narra qualcosa di particolarmente bello, giusto?
2) Quando si racconta una storia è obbligatorio dare a ciascun cortigiano un personaggio da interpretare (quindi le storie devono includere un numero minimo di personaggi uguale al numero di giocatori meno uno)? Se si, è necessario che siano già chiari dall'inizio oppure è possibile assegnare un personaggio ad un cortigiano anche in seguito, durante la storia?

E per concludere chiedo qualche consiglio su come presentare questo gioco al meglio (il target è un gruppo di giocatori già "svezzati" ai gdr forgiti :-) ). Una delle cose che ho capito essere fondamentali è il creare ambizioni che possano entrare in gioco fin da subito e siano realizzabili in tempi brevi, anche perché la "vera" vittoria la si ottiene mediante il raggiungimento dell'ambizione più che con il "premio" di consolazione definito come libertà, poiché questo porta il personaggio ad essere escluso dalle partite successive.
Lord Zero - (Domon Number 0)

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
[1001 Notte] Domande e consigli per partire
« Risposta #1 il: 2010-07-22 21:58:09 »
Citazione
[cite]Autore: Lord Zero[/cite]1) a pag. 35 si dice che si può premiare il narratore con una gemma per qualcosa che il giocatore considera particolarmente bello; la domanda è: ogni giocatore può elargire al più una sola gemma per storia, o il narratore può ricevere al massimo una gemma in questo modo (io credo sia quest'ultima l'interpretazione corretta, ma meglio chiedere che non si sà mai)?


Sinceramente, non mi è mai capitato in gioco quindi non ho mai pensato a chiederlo a Meg (il dono di una gemma è già un fatto abbastanza raro, mai capitato che sia stato fatto da due giocatori nella stessa storia), ma dal testo originale direi che è buona la prima interpretazione:

"As the Story unfolds, you may, once per story, reward the GM for fine work by giving her a gem from the bowl. This can be for a particularly richly defined scene, a cleverly executed plot twist, a deftly played Common Character, or any other thing that inspires your praise. You can do this at your whim, but explain your reason."

Cioè, ogni singolo giocatore può dare una gemma per storia al GM, motivandola.

E' più chiaro nel testo originale che usa il "tu" e si rivolge al giocatore al singolare.

Citazione
[cite]Autore: Lord Zero[/cite]E per Narratore immagino si intenda il giocatore che in quel momento interpreta il personaggio che racconta la storia ai cortigiani e quindi non si può premiare un altro giocatore anche se questi narra qualcosa di particolarmente bello, giusto?


Giusto.

Citazione
[cite]Autore: Lord Zero[/cite]2) Quando si racconta una storia è obbligatorio dare a ciascun cortigiano un personaggio da interpretare (quindi le storie devono includere un numero minimo di personaggi uguale al numero di giocatori meno uno)?


Sì.

Citazione
[cite]Autore: Lord Zero[/cite]e si, è necessario che siano già chiari dall'inizio oppure è possibile assegnare un personaggio ad un cortigiano anche in seguito, durante la storia?


Dare immediatamente i personaggi è un limite, diventano come le barzellette ("un cammello, un genio e un sufi si incontrano al bar..."), non fissatevi su tecnicismi e cercate di rendere storie "d'atmosfera". Però in generale prima ciascuno è in gioco, meglio è.

Citazione
[cite]Autore: Lord Zero[/cite]E per concludere chiedo qualche consiglio su come presentare questo gioco al meglio (il target è un gruppo di giocatori già "svezzati" ai gdr forgiti :-) ). Una delle cose che ho capito essere fondamentali è il creare ambizioni che possano entrare in gioco fin da subito e siano realizzabili in tempi brevi, anche perché la "vera" vittoria la si ottiene mediante il raggiungimento dell'ambizione più che con il "premio" di consolazione definito come libertà, poiché questo porta il personaggio ad essere escluso dalle partite successive.


Esatto.

Ma l'esperto in "presentazione 1001 nights" è Ezio, dovresti ascoltarlo quando presenta le demo... sembra che parli ai gladiatori nell'arena...  :-)
« Ultima modifica: 2010-08-02 09:58:08 da Moreno Roncucci »
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

[1001 Notte] Domande e consigli per partire
« Risposta #2 il: 2010-07-23 21:02:18 »
Grazie Moreno per aver chiarito tutti i miei dubbi!! :-)
Aspetto con ansia i consiglio del buon Ezio o di chiunque voglia darmeli :-)
Lord Zero - (Domon Number 0)

Ezio

  • Membro
  • Ezio Melega
    • Mostra profilo
[1001 Notte] Domande e consigli per partire
« Risposta #3 il: 2010-07-23 22:00:54 »
Sulla presentazione:

Fai ben presente da subito il concetto di "sportività". Lo scopo del gioco è affrontarsi per vedere chi è davvero più forte: se uno scappa via, non ti consente di affrontarlo va contro questo obiettivo.
Se qualcuno sta per parlare, lasciaglielo fare, così come è opportuno dare al Narratore l'opportunità di narrare. Non "giocare sporco" dichiarando per esempio come Interesse: "Scommetto che il mio personaggio è segretamente innamorato della ballerina!" non va bene. Basta che tu dichiari immediatamente che il tuo piggì è innamorato e... banf, dado. Non è divertente, né per te, né per gli altri. Non c'è sfida, è contrario allo spirito del gioco.

Inoltre presentalo subito come un gioco cattivo e aggressivo, in cui lo scontro con gli altri è succoso e piacevole e in cui anche se non ci sono guerrieri unti e non schizza il sangue la violenza e la competizione sono alle stelle.

Quello a cui fa riferimento Moreno è un'uscita che mi è scappata a PlayMod presentando il gioco e che sembra l'abbia colpito: "Ricordate: voi siete dei gladiatori. I vostri personaggi sono dei gladiatori. I gladiatori vogliono soltanto sconfiggere il loro nemico, nella maniera più spettacolare e sanguinosa possibile. Non vogliono vincere: vogliono trionfare! Vogliono umiliare l'avversario! Distruggerlo! La Corte? La Corte altro non è che l'Arena dove i gladiatori combattono, usatela a vostro vantaggio, modificatela per i vostri scopi, esponete i vostri nemici allo scherno del pubblico! Le Storie sono le vostre armi. Una bella Storia altro non è che un'arma ben affilata. Più è affilata l'arma, più spettacolare sarà il trionfo! Gladiatori, prendete le vostre spade e scendete nell'arena."

O qualcosa del genere ;-)
Just because I give you advice it doesn't mean I know more than you, it just means I've done more stupid shit.

Mauro

  • Membro
    • Mostra profilo
[1001 Notte] Domande e consigli per partire
« Risposta #4 il: 2010-07-24 10:20:38 »
Citazione
[cite]Autore: Aetius[/cite]Non "giocare sporco" dichiarando per esempio come Interesse: "Scommetto che il mio personaggio è segretamente innamorato della ballerina!" non va bene

Nello giocare sporco inserisco anche gli Interessi immediati: "Scommetto che ora la principessa si arrabbierà"; se tutti dichiarassero Interessi simili, la struttura del gioco perderebbe di significato.

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
[1001 Notte] Domande e consigli per partire
« Risposta #5 il: 2010-07-24 11:33:02 »
Ho una domanda!

Nelle pochissime partite che ho fatto (a 4 giocatori), il primo narratore "prendeva il volo" guadagnandosi un sacco di dadi e assicurandosi una vittoria relativamente facile entro pochi turni di narrazione: dove abbiamo sbagliato?

Altrimenti detto: se ci sono 3 giocatori + il primo narratore, come fanno i tre non-narratori, durante la prima narrazione, a prendersi un vantaggio senza rischiare di brutto di favorire il narratore?
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
[1001 Notte] Domande e consigli per partire
« Risposta #6 il: 2010-07-24 11:41:36 »
Citazione
[cite]Autore: Korin Duval[/cite]Nelle pochissime partite che ho fatto (a 4 giocatori), il primo narratore "prendeva il volo" guadagnandosi un sacco di dadi e assicurandosi una vittoria relativamente facile entro pochi turni di narrazione: dove abbiamo sbagliato?


Mi pare strano questo "prendersi un sacco di dadi": in realtà il primo narratore (o un qualunque narratore) non ne può mai prendere più di 8. E' un numero pressochè fisso, può prenderne di meno se chiude prima, ma comunque mai più di 8.  Se giocate bene sarà costretto anzi a prenderne solo 7 per non darvene molti di più a voi.
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Mauro

  • Membro
    • Mostra profilo
[1001 Notte] Domande e consigli per partire
« Risposta #7 il: 2010-07-24 11:41:51 »
I dadi si dividono (statisticamente) al 50%, quindi quelli che riceve il narratore vengono da tre giocatori, mentre quelli che ricevono i giocatori sono divisi tra tre persone; credo sia quindi normale che il narratore possa avere un vantaggio (Aggiunta: un vantaggio iniziale dovuto al numero di dadi inizialmente maggiore). Ma: c'è un limite (mi pare otto dadi compreso quello/i che viene/vengono dato/i dai giocatori) ai dadi del narratore, quindi a un certo punto gli conviene chiudere la storia; e lo fa o risolvendo gli Interessi, senza però poter avere dadi, o rinunciando a un dado.
Al secondo turno il narratore è un altro, e quindi lo stesso vantaggio arriva a lui; quando tutti hanno fatto il narratore, la cosa si è equilibrata.
Se vi siete ricordati del limite, hai visto altri problemi? Distribuzioni strane di dadi?
« Ultima modifica: 2010-07-24 11:42:58 da Mauro »

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
[1001 Notte] Domande e consigli per partire
« Risposta #8 il: 2010-07-24 12:20:38 »
Citazione
[cite]Autore: Moreno Roncucci[/cite]Se giocate bene sarà costretto anzi a prenderne solo 7 per non darvene molti di più a voi.

7 dadi sono già "un sacco", se uno mira a chiudere per Libertà: se deve accumulare 5 successi, con 7 dadi è già a metà strada (e gli altri, mediamente, ne hanno presi 3-4 a testa).

Citazione
[cite]Autore: Mauro[/cite]
Al secondo turno il narratore è un altro, e quindi lo stesso vantaggio arriva a lui; quando tutti hanno fatto il narratore, la cosa si è equilibrata.

Ecco, il problema è che se un quarto turno NON arriva, intanto il primo ha già sfruttato il vantaggio.

Ora, forse abbiamo sbagliato qualcosa, ma non capisco cosa. ?__?

Domanda correlata: per i non-narratori è sempre opportuno, al primo turno, puntare ad avere 5 dadi "in campo" (interessi) il prima possibile?
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

[1001 Notte] Domande e consigli per partire
« Risposta #9 il: 2010-07-24 12:33:30 »
Grazie Ezio! Stampo e leggo ad alta voce il tuo intervento prima di giocare :-)

Citazione
[cite]Autore: Korin Duval[/cite]7 dadi sono già "un sacco", se uno mira a chiudere per Libertà: se deve accumulare 5 successi, con 7 dadi è già a metà strada (e gli altri, mediamente, ne hanno presi 3-4 a testa).

Ma non sono 7 i successi da accumulare per la libertà?
Comunque, da quello che ho capito io del gioco (dalla lettura ovviamente, esperienza pratica per ora, nessuna) mi pare che la libertà sia un pò un premio di consolazione... si dovrebbe combattere per l'ambizione che è la vera vittoria, quella che permette al personaggio di "sopravvivere" per le sessioni seguenti. Ottenere la libertà è quasi come farsi tagliare la testa.. ok il personaggio nella fiction è salvo, ma non lo giochi più. Se il narratore al primo turno ottiene la libertà (cosa possibile anche se poco probabile), semplicemente si inizia la seconda "partita" con il narratore che si fa un altro personaggio... non mi sembra un buon affare per lui alla fine (è come la morte).
Però nel manuale si specifica che si possono variare i valori per la libertà e ambizione se si desidera un gioco più lungo o più "pericoloso".
Lord Zero - (Domon Number 0)

Mauro

  • Membro
    • Mostra profilo
[1001 Notte] Domande e consigli per partire
« Risposta #10 il: 2010-07-24 12:37:23 »
Per Libertà - che comunque confermo essere una mezza vittoria, anche perché ti impedisce di usare lo stesso Cortigiano in una seconda partita - servono sette successi; ne servono cinque per Ambizione, ma i dadi di Ambizione possono essere eliminati dagli altri.

Citazione
[cite]Autore: Korin Duval[/cite]per i non-narratori è sempre opportuno, al primo turno, puntare ad avere 5 dadi "in campo" (interessi) il prima possibile?

Credo di sí: piú possibilità di ottenere dadi e di ricordare cos'è almeno uno; e non averli è peggio, visto che comunque al narratore possono arrivare dagli altri giocatori.

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
[1001 Notte] Domande e consigli per partire
« Risposta #11 il: 2010-07-24 12:49:38 »
Citazione
[cite]Autore: Lord Zero[/cite]Ma non sono 7 i successi da accumulare per la libertà?

Sì, hai ragione, sono 7.
Comunque, il discorso cambia poco: con 7 dadi è già metà strada.

Sull'Ambizione, terza domanda: quanti giocatori possono gettare dadi per far buttare dadi in Ambizione ad un altro? Ovvero:
1) Posso gettare 2 o 3 o 4 (ecc.) dadi per togliere 4 o 6 o 8 (ecc.) dadi Ambizione ad un giocatore?
2) Possono due (o più) giocatori gettare un dado ciascuno per togliere 4 (o più) dadi Ambizione ad uno stesso giocatore?
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Mauro

  • Membro
    • Mostra profilo
[1001 Notte] Domande e consigli per partire
« Risposta #12 il: 2010-07-24 13:04:19 »
Citazione
[cite]Autore: Korin Duval[/cite]il discorso cambia poco: con 7 dadi è già metà strada

Mettendo tutto in Libertà, ossia rinunciando completamente alla tua Ambizione (ma se ci rinunci perché l'hai scelta?) e rischiando la vita.

Ambizione: un giocatore può togliere a un altro solo due dadi, ma piú giocatori possono togliere allo stesso.

Ezio

  • Membro
  • Ezio Melega
    • Mostra profilo
[1001 Notte] Domande e consigli per partire
« Risposta #13 il: 2010-07-24 13:06:13 »
Citazione
1) Posso gettare 2 o 3 o 4 (ecc.) dadi per togliere 4 o 6 o 8 (ecc.) dadi Ambizione ad un giocatore?


No, solo 1 dado.

Citazione
2) Possono due (o più) giocatori gettare un dado ciascuno per togliere 4 (o più) dadi Ambizione ad uno stesso giocatore?


Assolutamente si.

Citazione
Comunque, il discorso cambia poco: con 7 dadi è già metà strada.


Si, ma pensa a quello che ti hanno detto gli altri. La Libertà è davvero un premio di consolazione.
Se hai creato il personaggio secondo il regolamento e fai advocacy correttamente c'è un'Ambizione che desideri ottenere, più di qualunque altra cosa. Rimanere all'interno della Corte ti annoia e ti costringe, è vero, ma tutte le tue Invidie ti portano a Voglio sfregiare Mahmud, il bel coppiere. Racconti Storie per avere l'opportunità di sfregiare Mahmud senza che nessuno ti dica nulla, non per ottenere la Libertà. La Libertà è lì per chi ormai non ha più nessuna reale Ambizione all'interno della Corte, quindi tanto vale che se ne vada.
L'Ambizione è lo scopo principale del tuo personaggio.

In tutte le partite che ho fatto era chi raggiungeva la propria Ambizione, cercando la via più difficile e con una sfida maggiore che otteneva maggior rispetto dagli altri giocatori e maggiore soddisfazione propria. Poter andare in giro a dire: "Questo personaggio lo porto avanti da 4 sessioni" è molto meglio di cambiarlo ogni volta. Da più soddisfazione, ci si sente più coinvolti, più fatti sotto.

Citazione
Domanda correlata: per i non-narratori è sempre opportuno, al primo turno, puntare ad avere 5 dadi "in campo" (interessi) il prima possibile?


Fuck yeah! 5 interessi in campo SEMPRE! E se uno non è più risolvibile dì che te lo sei dimenticato, scarta il dado e creane uno subito! Non è un gioco per timidi. Dando per scontato quello che ho detto nel primo post (lascia parlare, non floodare con gli interessi) il gioco aggressivo ci vuole. Proporre attivamente Interessi e manovrare la fiction a proprio vantaggio è l'abilità chiave del gioco. Diventa bello quando in una partita a 4 il Narratore si trova a dover gestire 15 Interessi, provando a dare dadi a chi vuole lui, ovvero a chi ha meno gemme in mano, e coi giocatori che continuano a martellare cercando di centrare l'Interesse che non può non essere risolto.
Giocando in questo modo diventa MOLTO più difficile ottenere la vittoria XD E anche se dovesse succedere (e succede) che ci sia un vincitore al primo round... pazienza, la giocata è stata già abbastanza intensa.

Citazione
[cite]Autore: Lord Zero[/cite]Grazie Ezio! Stampo e leggo ad alta voce il tuo intervento prima di giocare :-)


Se fai le cose per bene dovrebbero iniziare a intonare ritmicamente: "Ispanico! Ispanico! Ispanico!" A questo punto hai il diritto di fare un giro di trionfo intorno al tavolo XD
Just because I give you advice it doesn't mean I know more than you, it just means I've done more stupid shit.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
[1001 Notte] Domande e consigli per partire
« Risposta #14 il: 2010-07-24 16:14:53 »
Come hanno già detto gli altri, la libertà è un "premio di consolazione", e se giochi in più sessioni è equivalente a farsi tagliare la testa: la volta dopo devi fare un nuovo personaggio

Quindi il problema del primo narratore che prende il largo e non lo ferma più nessuno esiste solo quando giochi one-shot.

E dico di più: esiste quando gioca contro dei polli...  :-)

Come abbiamo visto, al massimo ha 7 gemme (8 se gioca contro dei polli).  Anche se le mette tutte in Libertà, quante probabilità ha di fare 7 successi su 7?

Se non ci riesce, la volta dopo parte con il sultano che l'ha già ammonito, il narratore è un altro. E se non gioca contro dei polli, gli altri faranno di tutto per non dargli gemme. E non è difficile lasciarlo a secco.

Nel gioco one-shot la fortuna ha una maggiore influenza che nel gioco multissessione (per questo preferisco quest'ultimo), ma non è detto che favorisca il narratore: se ha sfortuna non è raro vedere un giocatore accumulare più gemme di lui...
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Tags: