Autore Topic: [1001 Nights] Osservazioni sparse  (Letto 2754 volte)

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
[1001 Nights] Osservazioni sparse
« il: 2009-12-01 22:02:22 »
E' ancora presto per parlare di 1001 Nights / "Le mille e una notte" in maniera organica, però una partita Domenica scorsa mi ha portato ad alcune osservazioni che mi segno a futura memoria, per non dimenticarmene e ritrovarle poi (e magari possono essere utili ad altri)

- Non dimenticarsi della regola per cui il Narratore può interrompere la storia anche PRIMA di avere otto gemme...

- Non dimenticarsi di interpretare tutta la parte iniziale della scena, fra il framing della scena nella Corte del Sultano e l'inizio della narrazione. Dev'essere uno dei PG a chiedere al Narratore di raccontare una storia, in character.

- Narrare in character, prendendo ferocemente in giro i propri nemici.

Altre man mano che mi vengono in mente...
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Ezio

  • Membro
  • Ezio Melega
    • Mostra profilo
[1001 Nights] Osservazioni sparse
« Risposta #1 il: 2009-12-02 09:31:57 »
-Ricordarsi che le storie sono solo un mezzo per raggiungere un fine, uno strumento del gioco e non il suo scopo.

Direi che anche questa ci sta, no?
Just because I give you advice it doesn't mean I know more than you, it just means I've done more stupid shit.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
[1001 Nights] Osservazioni sparse
« Risposta #2 il: 2009-12-02 09:43:58 »
Sì, se parli delle storie narrate dai cortigiani.

No, se parli delle storie dei cortigiani. Quelle le abbiamo trascurate troppo, eppure è l'arena dove si svolge la sfida...

Vabbè che è normale, quando sto troppo concentrato sulle regole (o perché le devo spiegare o perché non le conosco bene io in primo luogo) la fiction ne soffre sempre un po'... Ogni gioco è da imparare da capo...
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Suna

  • Visitatore
[1001 Nights] Osservazioni sparse
« Risposta #3 il: 2009-12-02 11:19:25 »
Un actual play please?

Luca Veluttini

  • Archivista
  • Membro
  • *
    • Mostra profilo
[1001 Nights] Osservazioni sparse
« Risposta #4 il: 2009-12-02 11:29:07 »
- Essere al massimo in 4, forse 5, attorno al tavolo

Non è magari pertinente al gioco giocato, ma aiuta molto a seguire la storia, a ridurre le interruzioni (in 6 erano troppo frequenti) e magari a concentrarsi di più... ^_^

Ezio

  • Membro
  • Ezio Melega
    • Mostra profilo
[1001 Nights] Osservazioni sparse
« Risposta #5 il: 2009-12-02 12:15:10 »
Citazione
[cite]Autore: Moreno Roncucci[/cite][p]Sì, se parli delle storie narrate dai cortigiani.[/p][p]No, se parli delle storie dei cortigiani. Quelle le abbiamo trascurate troppo, eppure è l'arena dove si svolge la sfida...[/p][p]Vabbè che è normale, quando sto troppo concentrato sulle regole (o perché le devo spiegare o perché non le conosco bene io in primo luogo) la fiction ne soffre sempre un po'... Ogni gioco è da imparare da capo...[/p]


La prima che hai detto.
Se non ci fossero le storie dei cortigiani non ci sarebbe neanche la sfida, no ;-)
Just because I give you advice it doesn't mean I know more than you, it just means I've done more stupid shit.

Suna

  • Visitatore
[1001 Nights] Osservazioni sparse
« Risposta #6 il: 2009-12-02 12:18:33 »
In un post del suo blog, Harper diceva che i giochi narrativisti danno problemi se giocati in più di quattro persone e invitava la gente a discuterne.
Ora, che io sappia 1001 rientrerebbe più nel genere GAM (c'è un vincitore, giochi per competere, anche se il mezzo è la narrazione e non l'uso di risorse come in un Agon o in un Beast Hunters), ma mi dà comunque l'impressione che la teoria di Harper vi possa essere applicata.

Mattia Bulgarelli

  • Facilitatore Globale
  • Membro
  • *****
  • Mattia Bulgarelli
    • Mostra profilo
[1001 Nights] Osservazioni sparse
« Risposta #7 il: 2009-12-02 13:36:13 »
Citazione
[cite]Autore: Suna[/cite]In un post del suo blog, Harper diceva che i giochi narrativisti danno problemi se giocati in più di quattro persone e invitava la gente a discuterne.

Link? M'interessa personalmente, ho un gruppo NUMEROSO. Nel bene e nel male, è così. ^_^;
Co-creatore di Dilemma! - Ninja tra i pirati a INC 2010 - Padre del motto "Basta Chiedere™!"

Suna

  • Visitatore
[1001 Nights] Osservazioni sparse
« Risposta #8 il: 2009-12-02 15:20:02 »
su http://mightyatom.blogspot.com/
dove scrive:  

Citazione
4 People or Less, Please
Tuesday, October 13, 2009

Story Now play is much more difficult with 5 or more people at the table. Often, the game plain doesn't work at all.

Discuss.

Moreno Roncucci

  • Big Model Watch
  • Membro
  • *****
    • Mostra profilo
[1001 Nights] Osservazioni sparse
« Risposta #9 il: 2009-12-02 15:35:57 »
Il link esatto è
http://mightyatom.blogspot.com/2009/10/4-people-or-less-please.html

Dalla discussione nei commenti è chiaro che l'ha sparata come "provocazione". Il punto credo sia non tanto il numero di giocatori, quanto il numero di protagonisti della storia, e per il resto varia da gioco a gioco. Ci sono giochi che si giocano 1 a 1, altri che ne richiedono 3 o 4 (Polaris).  E' vero che comunque in generale i giochi narrativisti funzionano meglio con meno giocatori, ma non è una cosa assoluta...

Spione per esempio bypassa per problema non assegnando un protagonista specificatamente ad ogni giocatore, e The Upgrade funziona meglio con 8-10 giocatori (fra concorrenti e Master)

E' comunque off-topic qui, stiamo parlando di un gioco GAMISTA.   :-)
"Big Model Watch" del Forum (Leggi il  Regolamento) - Vendo un sacco di gdr, fumetti, libri, e altro. L'elenco lo trovi qui

Tags: